banner social02

Ussita, la Giunta investe di "tasca propria" per il turismo

16 Giu 2016
2238 volte

Un grande esempio di bell’Italia viene da Ussita, fiore all’occhiello del Parco dei Sibillini, il cui sindaco Marco Rinaldi e i suoi assessori di giunta hanno deciso di rinunciare al 100% delle proprie indennità di carica e dei rimborsi spese sostenute per il comune fin dall’inizio dell’insediamento a favore del rilancio turistico della località marchigiana nel 2016.

Una somma totale di circa 45.000 euro, che deriva dal costo che il comune avrebbe dovuto sostenere tra indennità, imposte e rimborsi spese telefonici, chilometrici per viaggi di lavoro di sindaco e assessori, che è stata destinata al finanziamento di iniziative a favore del sviluppo turistico della cittadina.

“Fin dall’inizio della legislatura - ha dichiarato il sindaco Rinaldi - trovandoci di fronte ad un bilancio così problematico per possibilità di investimenti e spese, a causa di scelte pregresse, e della situazione generale di tagli imposta dal governo nazionale, tra cui va sottolineato il “fondo di solidarietà” particolarmente penalizzante per Ussita che si vede trattenere circa seicentomila Euro (pari al 60% della somma riscossa con l’IMU), la nostra giunta ha deciso anche di non prendere i gettoni di indennità di carica e nessun tipo di rimborso spese anche per dimostrare concretamente ai cittadini-contribuenti a cui, purtroppo, stiamo chiedendo grandi sforzi, la condivisione dei sacrifici.

Parimenti è stato deliberato di destinare l’ammontare totale della somma nell’investimento, per rilancio della stagione turistica 2016. Ci è sembrata una scelta imprescindibile, per una località che vive di turismo”.

Strade provinciali, sbloccati i lavori fermi per il Patto di Stabilità

16 Giu 2016
1393 volte

La Provincia di Macerata sta eseguendo diversi lavori di asfaltatura su alcune strade di propria competenza. Si tratta di appalti bloccati nel 2011 dai limiti imposti dal patto di stabilità ed ora fattibili a seguito di nuove regole contenute nella finanziaria 2016 che ha superato tali vincoli. Uno di questi appalti riguarda i lavori di rifacimento di tappetini sulla provinciale 361 e più precisamente nel tratto che va da Fiuminata al Passo del Cornello. I lavori per un importo di 280 mila euro sono stati affidati alla ditta Ciarmatori. Le economie derivanti dal ribasso verranno utilizzate per la sistemazione di alcuni brevi tratti sulla stessa arteria in prossimità dell'abitato di Pioraco.

fiuminata cornello 2 rid

"Taglie forti", lo spettacolo della compagnia teatrale "Terra dei Fioretti"

16 Giu 2016
832 volte

Una commedia dialettale dal titolo “Taglie forti”, sarà rappresentata venerdì 17 giugno ore 21,15 presso il Convento Sant’Antonio di Potenza Picena. Lo spettacolo è proposto dalla compagnia teatrale “TERRA DEI FIORETTI”, composta da frati, suore e laici che ormai da cinque anni, in occasione delle feste dei Santi nei vari conventi dei frati (S. Vincenzo Ferreri a Forano, S. Isidoro a Treia, S. Antonio di Padova a Potenza Picena), porta in scena recite dialettali. Il nome della compagnia si ispira alla nostra terra marchigiana: infatti così da sempre i frati chiamano le Marche, dove San Francesco, “Giullare di Dio”, è passato e ha lasciato il segno di questo passaggio con episodi (chiamati “Fioretti”) che ci mostrano il suo stile di imitare e seguire il Signore Gesù nella gioia, nella lode, nella preghiera e nel canto.
Così i suoi figli desiderano seguire le sue orme e portare il Vangelo a tutti attraverso questi spettacoli, che fanno sì sorridere, ma anche riflettere.

taglie forti5

 

taglie forti7

Camerino, rivive in centro il Family sport

16 Giu 2016
4614 volte

Guardarsi intorno e riscoprire una meraviglia “naturale” ai piedi del centro storico di Camerino. E' nata così, da un gruppo di uomini di buona volontà, la nuova associazione sportiva denominata “Family sport”. Essa si rivolge con particolare attenzione al diritto di tutti ad avvicinarsi e praticare lo sport, inteso come strumento basilare per il benessere psico-fisico della persona, ma anche per la famiglia tutta, dai componenti giovani a quelli più "attempati". Nella zona di via Emilio Betti, a valle del compliesso dell'ex seminario sottostante il parcheggio meccanizzato, sono stati allestiti spazi nei quali sarà possibile praticare attività sportive, inerenti al calcio a 5, un piccolo campo amatoriale per il gioco delle bocce, e un'area dedicata alla “cultura cinofila”, nella quale si aiutino i proprietari dei cani ad interpretare e impostare un rapporto corretto con il proprio “amico a quattro zampe” divulgando così una cultura cinofila basata sul rispetto dell'animale e la relativa conoscenza delle sue necessità. L'inaugurazione dell'area è prevista per sabato 2 luglio, alle ore 18.

 

family1

 

family2

 

family3

 

family4

 

 

Piccoli comuni, 6000 campanili: soppressione o libera fusione?

16 Giu 2016
1392 volte

Un importante convegno si svolgerà a Castelraimondo sabato 18 giugno alle ore 16 al Teatro Comunale in Piazza della Repubblica. Si intitola “Piccoli comuni, 6000 campanili: soppressione o libera fusione?” ed è promosso da Unpli Macerata e dalla Pro Loco di Macerata in collaborazione con la Pro Loco Castelraimondo, il patrocinio del Comune di Castelraimondo, del Consiglio Regionale, Assemblea legislativa delle Marche e la Regione Marche ed il supporto del Relais Borgo Lanciano di Castelraimondo.

Dopo il saluto istituzionale, interverranno sul tema gli illustri relatori, instaurando un confronto costruttivo e divulgativo sul tema del convegno; la dottoressa Roberta Bisello, segretario generale dei comuni di Acquacanina, Fiastra e Castelraimondo, l'avvocato Moreno Misiti, sindaco del comune di Sirolo, componente della direzione nazionale dell'Associazione Nazionale piccoli comuni d'Italia, Giampiero Feliciotti, presidente dell'Unione Montana dei Monti Azzurri, dott. Fiorello Primi, presidente dell'associazione “I borghi più belli d'Italia”, Gianfranco Fisanotti, presidente dell'Unionturismo, l'onorevole Piergiorgio Carrescia, il senatore Remigio Ceroni e l'onorevole Emanuele Lodolini, primo firmatario della proposta di legge sui Piccoli Comuni.

Provincia, avanti con lo sfalcio dell'erba sulle strade

15 Giu 2016
1837 volte

Da qualche giorno sono iniziati i lavori di sfalcio dell’erba sulla vasta rete viaria provinciale di Macerata. Come è noto, lo scorso anno non fu possibile dar corso ai suddetti lavori con le diverse ditte appaltatrici a causa della mancanza delle risorse economiche necessarie. Quest’anno, pur nelle more dell’approvazione del Bilancio 2016, il Governo ha autorizzato l’utilizzo, in esercizio provvisorio, delle risorse previste nel Bilancio 2015 e ciò ha consentito all’Amministrazione Provinciale di procedere ai lavori del taglio dell’erba lungo i 1500 km delle strade provinciali. “Non c'è nulla di straordinario. Lo straordinario semmai era il fatto che lo scorso anno questi lavori, che dovrebbero essere la normalità, non si sono potuti eseguire– ci dice il Presidente Pettinari - Si tratta di lavori che hanno una notevole importanza ai fini della sicurezza stradale e non solo; la cura delle strade contribuisce di certo a migliorare e quindi a promuovere l’immagine del nostro territorio.”

 

taglio erba

 

taglio strada

 

taglio segnali

Alla Rocca di Camerino il "Belvedere Maria Grazia Capulli"

15 Giu 2016
2757 volte

Uno degli angoli più suggestivi di Camerino porterà il nome di Maria Grazia Capulli. Lo ha stabilito ieri la giunta comunale a conclusione di un percorso iniziato poco dopo la scomparsa della nota giornalista Rai. “Maria Grazia ha amato tantissimo Camerino – ha affermato il capogruppo di maggioranza, Alberto Pepe – era legata a questo territorio da un profondo senso di appartenenza, non solo per essere cresciuta nella nostra città, ma anche per quello che Camerino e la zona montana della provincia in genere esprimono: bellezza, storia e valori che altrove sembrano dimenticati. Ecco perché l’amministrazione comunale non ha voluto limitarsi all’intitolazione di una via, ma ha voluto dedicare a Maria Grazia un luogo speciale, che lei stessa ha amato particolarmente e che si affaccia su uno dei panorami più suggestivi che la nostra città può offrire. La scelta non poteva, quindi, che ricadere sul belvedere al piano superiore della Rocca Borgesca, precisamente la ‘rotonda’ accanto all’ex convento di Muralto dove si trova un bellissimo esemplare di cedro del Libano”.

 

 

BelvedereUno

La proposta dell’amministrazione comunale è stata sottoposta all’ordine del giorno dell’ultima riunione della Commissione Toponomastica istituita dal Comune di Camerino, che ha espresso il proprio parere consultivo non vincolante. Parere favorevole, seppur in via ancora informale, è stato espresso dalla Prefettura di Macerata, che comunque dovrà autorizzare anche formalmente, nel rispetto della normativa, l’intitolazione del luogo.

“Non abbiamo ancora una data, ma nel giorno dell’intitolazione ci sarà anche una cerimonia per ricordare la figura di Maria Grazia – ha affermato il capogruppo Pepe – Stiamo valutando alcune date, anche in base alla disponibilità di ospiti che già ci hanno fatto sapere di voler essere presenti”.

 

 

BelvedereDue

Operazione antidroga dei carabinieri nella Vallesina

15 Giu 2016
1352 volte

Vasta operazione antidroga dei carabinieri tra Jesi, Chiaravalle, Castelplanio e Morro D’Alba. A Jesi, all’interno dei giardini pubblici, i militari del Nucleo radiomobile hanno sorpreso due minorenni in possesso di sostanze stupefacenti. Sottoposti a perquisizione sono stati trovati con mezzo grammo di hashish ciascuno.

A Chiaravalle i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio un 18 enne del luogo, trovato con quasi 8 grammi di hashish ed un bilancino di precisione. Inoltre i militari hanno segnalato 4 giovani tra i 19 e 21 anni, che erano in possesso di una quantità variabile tra 1 e 10 grammi di hashish. Denunciato, infine, un 21 enne per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, poiché risultato positivo ai cannabinoidi.

A Castelplanio i carabinieri hanno rinvenuto all’interno dei giardini pubblici di Angeli di Rosora un involucro abbandonato contenente 26 grammi di hashish.

Infine a Morro d’Alba, i carabinieri hanno rinvenuto nell'area camper un involucro contenente un grammo di hashish ed un bilancino di precisione.

Matelica, si presenta in ospedale con la mano amputata in un sacchetto

14 Giu 2016
2403 volte

Singolare episodio quello accaduto in mattinata al pronto soccorso dell'ospedale di Matelica, dove un 75enne del posto, Dario Brugnola, si è presentato ai sanitari con la mano amputata all'interno di un sacchetto. Dopo il primo attimo di stupore i sanitari hanno prestato all'uomo le prime cure per poi richiedere l'intervento dell'eliambulanza per il trasporto al centro specializzato di Torrette ad Ancona dove l'anziano è stato sottoposto ad intervento chirurgico. Ora l'uomo rischia di perdere l'arto. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri l'anziano, che collabora in un'azienda agricola, è rimasto con la mano in un macchinario per la lavorazione del grano, che ha tranciato di netto l'arto.

Camerino, litiga con la moglie e si pianta un coltello nello stomaco

13 Giu 2016
4558 volte

Una lite familiare tra marito e moglie rischia di trasformarsi in tragedia. Momenti di paura a Camerino dove un uomo di 69 anni, E. B., al culmine del litigio con la consorte ha tentato di fare harakiri piantandosi un coltello nello stomaco. La donna ha immediatamente chiamato i soccorsi che giunti sul posto hanno traportato il 69enne all'ospedale cittadino dove l'uomo si trova ricoverato in gravi condizioni. Sul posto anche i carabinieri della compagnia camerte.

Paolo Vichi, un ciclista "eccezionale"

13 Giu 2016
3745 volte

Un incontro casuale a Caldarola per conoscere, grazie a Roberto Mancini, un personaggio eccezionale: Paolo Vichi. Membro dell'associazione “Lesi non Arresi” Paolo Vichi, che un incidente ha costretto alla disabilità, non ha mai abbandonato la sua passione per la bicicletta. “Continuo a girare in bici, anche se questa è a tre ruote – racconta con ironia Paolo - perché amo il grasso sulla catena. Sono disabile da quattro anni, ma l’amore per l’aria in faccia e il gusto di andare in bici ancora non mi è passato. Ora, però, lo faccio con la forza della braccia e quando sono da queste parti non posso non venire a trovare il mio amico fraterno Roberto Mancini. Con me – continua Vichi – c'è sempre ad accompagnarmi Alberto Evangelista, un mio carissimo amico di Belforte, che non mi lascia mai. Insieme facciamo imprese epiche. Alberto, con la sua mountain bike, mi segue come un angelo custode, è più visibile di me, costretto a camminare disteso, e garantisce la massima sicurezza alle nostre uscite”.

 

Paolo Vichi insieme a Roberto Mancini

paolo

 

particolare

Esplode nella notte il pub Charly a Monte San Giusto

13 Giu 2016
2496 volte

Un boato nel cuore della notte ha messo in allarme gli abiranti della frazione di Villa San FIlippo di Monte San Giusto. L'esplosione ha distrutto il pub "Il cantinone di Charly". Nella deflagrazione il titolare dell'esercizio, Marco Sparagna, è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato al centro grandi ustioni dell'ospedale di Cesena. Sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Macerata e del distaccamento di Civitanova Marche che, insieme ai carabinieri, stanno cercando diricostruire le cause dell'esplosione. Al momento gli investigatori non escludono nessuna pista.

 esplosione2

 

esplosione1

San Severino Marche: Scoppia la polemica e "gli ultimi saranno i primi"

12 Giu 2016
6346 volte

"Ha vinto chi ha proposto come nuovo qualcosa che nuovo non è". L'hanno pensato e detto in tanti, all'indomani della vittoria della lista Piermattei a San Severino. Fare l'elenco di tutti i malpensanti sarebbe inutile e dispendioso, tuttavia dopo sei giorni di amministrazione, potrebbe non sembrare più solo una semplice cattiveria dettata dall'invidia.

Da voci estremamente vicine alla nuova maggioranza, sembrerebbe che la squadra sia già alle prese con tensioni e malumori. La causa è delle più semplici e forse prevedibili. Sembrerebbe che Francesco Fattobene e Silvia Chirielli, cioè i giovani della lista Piermattei che hanno incassato più punti, rischino di restare senza un assessorato. Nonostante, appunto, siano risultati tra i 5 più votati, l'uno con 225 preferenze e l'altra con 211. Si sono classificati rispettivamente terzo e quinta e ad entrambi, insieme a Vanna Bianconi, Giovanni Meschini e Tarcisio Antognozzi, spetterebbe un assessorato. Eppure, vuoi per la giovane età, vuoi per la comprensibile inesperienza nella gestione della cosa pubblica, potrebbero vedersi scavalcare da chi di preferenze ne ha prese meno.  ( Sotto nella foto Francesco Fattobene )

francesco fattobene

Mica sarà per qualche santo protettore? Non è molto chiaro, ma quel che è certo è che una delle armi vincenti della lista Piermattei era proprio lo spirito di cambiamento che aleggiava nell'aria durante i loro incontri in campagna elettorale. Insieme ad un altro cavallo di battaglia della manager, cioè il pieno coinvolgimento dei cittadini: "Vi chiedo di essere una comunità attiva e partecipe - diceva Rosa - ascoltiamoci e lavoriamo per far tornare i giovani a San Severino".

Sono 2.207 i settempedanj che hanno apprezzato e preso alla lettera questo messaggio, e 436 i voti totali che Silvia Chirielli ( nella foto sotto ) e Fattobene hanno fatto guadagnare alla lista.

Silvia chirielli

 

La storia suona un po' come quegli annunci di lavoro dove si richiedono "praticanti con esperienza". La parabola dei lavoratori della vigna dice che "gli ultimi saranno i primi", ma quello però era 2mila anni fa.


Gaia Gennaretti

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo