Il Friuli in aiuto di Castelsantangelo. Quasi pronta la nuova sala polifunzionale

Venerdì, 17 Luglio 2020 12:45 | Letto 1161 volte   Clicca per ascolare il testo Il Friuli in aiuto di Castelsantangelo. Quasi pronta la nuova sala polifunzionale Una visita in Friuli, quella del sindaco Mauro Falcucci, per ringraziare la Regione e i Comuni che hanno donato una sala polifunzionale al Comune di Castelsantangelo sul Nera.Ammonta a 90mila euro la cifra donata dalla Protezione Civile della Regione al Comune che, sommati agli oltre 50mila raccolti dai Comuni del bacino del Cormor, hanno consentito la costruzione del centro polifunzionale in una delle zone SAE. Dal lontano 2017 - dice Mauro Falcucci - si sono messi in contatto con noi per aiutarci. Successivamente è intervenuta a sopporto anche la Protezione Civile della Regione e mercoledì siamo andati a ringraziarli. Un lavoro che sta per volgere al termine: Siamo in fase finale - spiega il sindaco - e se tutto va bene immaginiamo di avere la struttura finita prima delinverno. E il centro che mancava in questo quartiere SAE che permetterà agli abitanti di socializzare; una pratica che altrimenti sarebbe difficile nelle Soluzioni Abitative di Emergenza.La struttura acquisisce quindi un valore aggiunto in un momento in cui la mancanza di socializzazione avviata dal sisma si somma a quella causata dalla pandemia: Già la solitudine comporta pensare troppo - dice Falcucci - . Dal 2016 i nostri pensieri vanno sempre lì, al sisma e a quello che non abbiamo più. Metterci insieme è un momento di dolore, ma soprattutto di socialità. Farsi le domande da soli è più triste.Un risultato che ha colmato il cuore dei donatori: Auspicando di poter vedere ultimata la struttura in tempi stretti – ha spiegato il vicegovernatore del Friuli Riccardo Riccardi – la giunta si è sentita in dovere di sostenere lo sforzo compiuto dai Comuni per la popolazione di Castelsantangelo perché i sindaci sono il primo anello della catena che unisce cittadini e istituzioni. Conosciamo la tragedia di chi viene colpito dal sisma perché l’abbiamo vissuta sulla nostra pelle e da quell’esperienza, oltre a ricostruire quanto era stato distrutto ha saputo investire sullo sviluppo di un sistema di Protezione civile strutturato e altamente preparato. GS
Una visita in Friuli, quella del sindaco Mauro Falcucci, per ringraziare la Regione e i Comuni che hanno donato una sala polifunzionale al Comune di Castelsantangelo sul Nera.
Ammonta a 90mila euro la cifra donata dalla Protezione Civile della Regione al Comune che, sommati agli oltre 50mila raccolti dai Comuni del bacino del Cormor, hanno consentito la costruzione del centro polifunzionale in una delle zone SAE.
"Dal lontano 2017 - dice Mauro Falcucci - si sono messi in contatto con noi per aiutarci. Successivamente è intervenuta a sopporto anche la Protezione Civile della Regione e mercoledì siamo andati a ringraziarli".
Un lavoro che sta per volgere al termine: "Siamo in fase finale - spiega il sindaco - e se tutto va bene immaginiamo di avere la struttura finita prima del'inverno. E' il centro che mancava in questo quartiere SAE che permetterà agli abitanti di socializzare; una pratica che altrimenti sarebbe difficile nelle Soluzioni Abitative di Emergenza".

WhatsApp Image 2020 07 17 at 13.41.55 2

La struttura acquisisce quindi un valore aggiunto in un momento in cui la mancanza di socializzazione avviata dal sisma si somma a quella causata dalla pandemia: "Già la solitudine comporta pensare troppo - dice Falcucci - . Dal 2016 i nostri pensieri vanno sempre lì, al sisma e a quello che non abbiamo più. Metterci insieme è un momento di dolore, ma soprattutto di socialità. Farsi le domande da soli è più triste".

WhatsApp Image 2020 07 17 at 13.41.54

Un risultato che ha colmato il cuore dei donatori: "Auspicando di poter vedere ultimata la struttura in tempi stretti – ha spiegato il vicegovernatore del Friuli Riccardo Riccardi – la giunta si è sentita in dovere di sostenere lo sforzo compiuto dai Comuni per la popolazione di Castelsantangelo perché i sindaci sono il primo anello della catena che unisce cittadini e istituzioni. Conosciamo la tragedia di chi viene colpito dal sisma perché l’abbiamo vissuta sulla nostra pelle e da quell’esperienza, oltre a ricostruire quanto era stato distrutto ha saputo investire sullo sviluppo di un sistema di Protezione civile strutturato e altamente preparato". 

GS

WhatsApp Image 2020 07 17 at 13.41.55 1

WhatsApp Image 2020 07 17 at 13.41.55

Letto 1161 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo