Stampa questa pagina

28enne denunciata per furto. Era l'autrice di un colpo al cimitero

Lunedì, 03 Agosto 2020 11:43 | Letto 735 volte   Clicca per ascolare il testo 28enne denunciata per furto. Era l'autrice di un colpo al cimitero I carabinieri della Compagnia di Fabriano sono riusciti a risolvere il furto accaduto nei pressi del cimitero di Cerreto D’Esi nel settembre 2019 ed hanno denunciato una donna di Jesi di 28 anni accusata di furto e indebito utilizzo di carta di credito.Tutto è partito circa un anno fa. La donna ha notato nell’auto di un 67enne di Cerreto D’Esi, parcheggiata nei pressi del cimitero cittadino, la presenza di un borsello con all’interno documenti personali e il portafoglio con 400 euro in contanti e la carta bancomat. Il proprietario era al cimitero e con velocità la donna ha rotto il finestrino, si è impossessata del borsello ed è scappata via.La 28enne si è recata a Matelica e qui ha effettuato due prelievi ad altrettanti sportelli bancomat per un totale complessivo di 750 euro. Non si è accorta però della presenza delle telecamere che l’hanno ripresa. E proprio grazie a questi filmati che i carabinieri sono riusciti ad incastrarla. Infatti, dopo che la vittima ha sporto regolare denuncia, i militari si sono immediatamente attivati.Tramite i tabulati telefoni e i due prelievi sono riusciti a risalire alla jesina. La 28enne era presente in molte immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza privati presenti nei pressi dei due sportelli bancomat. I carabinieri sono riusciti a risalire all’identità della ladra grazie anche ai precedenti specifici di cui era gravata. Grazie a tutto questo materiale raccolto, la jesina è stata denunciata per furto e indebito utilizzo di carta di credito.  GS
I carabinieri della Compagnia di Fabriano sono riusciti a risolvere il furto accaduto nei pressi del cimitero di Cerreto D’Esi nel settembre 2019 ed hanno denunciato una donna di Jesi di 28 anni accusata di furto e indebito utilizzo di carta di credito.

Tutto è partito circa un anno fa. La donna ha notato nell’auto di un 67enne di Cerreto D’Esi, parcheggiata nei pressi del cimitero cittadino, la presenza di un borsello con all’interno documenti personali e il portafoglio con 400 euro in contanti e la carta bancomat. Il proprietario era al cimitero e con velocità la donna ha rotto il finestrino, si è impossessata del borsello ed è scappata via.

La 28enne si è recata a Matelica e qui ha effettuato due prelievi ad altrettanti sportelli bancomat per un totale complessivo di 750 euro. Non si è accorta però della presenza delle telecamere che l’hanno ripresa. E proprio grazie a questi filmati che i carabinieri sono riusciti ad incastrarla. Infatti, dopo che la vittima ha sporto regolare denuncia, i militari si sono immediatamente attivati.

Tramite i tabulati telefoni e i due prelievi sono riusciti a risalire alla jesina. La 28enne era presente in molte immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza privati presenti nei pressi dei due sportelli bancomat. I carabinieri sono riusciti a risalire all’identità della ladra grazie anche ai precedenti specifici di cui era gravata. Grazie a tutto questo materiale raccolto, la jesina è stata denunciata per furto e indebito utilizzo di carta di credito.  

GS

Letto 735 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo