Fiuminata, lavori ai sottoservizi in centro storico. Felicioli: «Combattiamo gli sprechi di acqua»

Giovedì, 15 Settembre 2022 12:49 | Letto 173 volte   Clicca per ascolare il testo Fiuminata, lavori ai sottoservizi in centro storico. Felicioli: «Combattiamo gli sprechi di acqua» Operai al lavoro sulle strade del capoluogo di Fiuminata per il rifacimento della rete idrica e fognaria. Dopo il primo stralcio delle opere di ammodernamento dei sottoservizi, concluso nella scorsa estate, sono ripresi i lavori di efficientamento dei sistemi di acque chiare e acque scure nel paese dell’alta valle del Potenza.Tema attuale quello delle reti idriche, in un anno segnato dalle scarse precipitazioni che ha portato alla luce tutte le criticità del sistema di distribuzione dell’acqua sul territorio nazionale. Per questo il sindaco, Vincenzo Felicioli, non esita a definire queste opere pubbliche «tra le più importanti, forse seconde solo a quelle di ricostruzione della scuola “Dante Alighieri”». Nel dettaglio, i lavori sono iniziati nel luglio scorso e sono ripartiti all’inizio di questa settimana dopo lo stop imposto dalle ferie di agosto, e stanno investendo via Gabriele D’Annunzio e Via Roma. Questo dopo che il primo stralcio delle opere nell’estate del 2021 aveva riguardato via Dante Alighieri.Gli interventi, finanziati dal fondo di perequazione al 3 percento dell’Ato 3 e progettati e realizzati dall’Assem, ammontano a oltre 600mila euro. «Queste opere - spiega ancora il sindaco Felicioli -, sono la continuazione di quelle effettuate circa 15 anni fa e che hanno riguardato altre aree del capoluogo di Fiuminata. Nei prossimi mesi, quando i cantieri saranno chiusi, la rete idrica e quella fognaria saranno perfettamente efficienti. È un argomento della massima importanza, dopo i fatti degli scorsi mesi. Abbiamo visto come la portata dei fiumi si sia ridotta drasticamente e come il sisma abbia inciso notevolmente sullo stato di conservazione dei sottoservizi. È anche vero, però, che negli ultimi mesi è diventata evidente la questione della dispersione delle risorse idriche su tutto il territorio nazionale: in un momento come questo diventa della massima importanza investire in questi ammodernamenti per evitare gli sprechi. Le risorse europee del Pnrr vanno anche in questa direzione ed è fondamentale saperle intercettare. Grazie a questi lavori, progettati ed eseguiti dall’Assem, gestore del servizio idrico nel nostro territorio, potremo affermare di avere una rete di acque chiare e acque scure in perfette condizioni, performante e moderna». l.c.
Operai al lavoro sulle strade del capoluogo di Fiuminata per il rifacimento della rete idrica e fognaria. Dopo il primo stralcio delle opere di ammodernamento dei sottoservizi, concluso nella scorsa estate, sono ripresi i lavori di efficientamento dei sistemi di acque chiare e acque scure nel paese dell’alta valle del Potenza.

Tema attuale quello delle reti idriche, in un anno segnato dalle scarse precipitazioni che ha portato alla luce tutte le criticità del sistema di distribuzione dell’acqua sul territorio nazionale. Per questo il sindaco, Vincenzo Felicioli, non esita a definire queste opere pubbliche «tra le più importanti, forse seconde solo a quelle di ricostruzione della scuola “Dante Alighieri”». Nel dettaglio, i lavori sono iniziati nel luglio scorso e sono ripartiti all’inizio di questa settimana dopo lo stop imposto dalle ferie di agosto, e stanno investendo via Gabriele D’Annunzio e Via Roma. Questo dopo che il primo stralcio delle opere nell’estate del 2021 aveva riguardato via Dante Alighieri.

Gli interventi, finanziati dal fondo di perequazione al 3 percento dell’Ato 3 e progettati e realizzati dall’Assem, ammontano a oltre 600mila euro. «Queste opere - spiega ancora il sindaco Felicioli -, sono la continuazione di quelle effettuate circa 15 anni fa e che hanno riguardato altre aree del capoluogo di Fiuminata. Nei prossimi mesi, quando i cantieri saranno chiusi, la rete idrica e quella fognaria saranno perfettamente efficienti. È un argomento della massima importanza, dopo i fatti degli scorsi mesi. Abbiamo visto come la portata dei fiumi si sia ridotta drasticamente e come il sisma abbia inciso notevolmente sullo stato di conservazione dei sottoservizi. È anche vero, però, che negli ultimi mesi è diventata evidente la questione della dispersione delle risorse idriche su tutto il territorio nazionale: in un momento come questo diventa della massima importanza investire in questi ammodernamenti per evitare gli sprechi. Le risorse europee del Pnrr vanno anche in questa direzione ed è fondamentale saperle intercettare. Grazie a questi lavori, progettati ed eseguiti dall’Assem, gestore del servizio idrico nel nostro territorio, potremo affermare di avere una rete di acque chiare e acque scure in perfette condizioni, performante e moderna».

l.c.




Letto 173 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo