Ispirato alla scomparsa della baronessa De Rothschild il romanzo "La duchessa del lago"

Giovedì, 24 Novembre 2022 12:36 | Letto 486 volte   Clicca per ascolare il testo Ispirato alla scomparsa della baronessa De Rothschild il romanzo "La duchessa del lago" Il prossimo giovedì 1 dicembre,, alle ore 17.30, nella sala convegni dell’Università di Camerino, sarà presentato l’ultimo lavoro del giornalista Luciano Gambucci. L’evento è organizzato dall’UCSI Marche, l’Unione Cattolica Stampa Italiana, nell’ambito della rassegna “Eventi Ucsi Marche: incontri, dialoghi riflessioni”, che l’Associazione sta organizzando in collaborazione con enti, associazioni ed istituzioni della Regione Marche. Dopo il benvenuto da parte della Presidente UCSI Marche Egizia Marzocco, che illustrerà nel dettaglio l’iniziativa che parte proprio da Camerino, con l’autore dialogherà la giornalista Sara Santacchi. “L’Ucsi intende iniziare con questo primo appuntamento una serie di incontri culturali sui territori. – ha affermato la Presidente UCSI Marche- Dopo Camerino, infatti, proseguiremo con San Benedetto, Ancona e Fano, presentando libri ma anche creando occasioni di dialogo culturale e confronto, aperte a tutti. I due anni di isolamento per la pandemia ci hanno insegnato quanto sia importante riprendere il contatto diretto con le persone, ascoltare, godere di momenti di scambio e di arricchimento culturale: come Ucsi, vogliamo far incontrare in questi eventi giovani giornalisti con colleghi più maturi e di maggior esperienza, per questo ringrazio di cuore Luciano Gambucci e Sara Santacchi che <inaugurano> questa rassegna”. Il libro “La duchessa del lago”, ha per sottotitolo “Una indagine su un delitto non voluto” ed è edita da Futura Libri di Perugia. Si tratta di un romanzo thriller ispirato alla scomparsa sui monti Sibillini, quaranta anni fa, della baronessa De Rothschild e della sua governante/assistente, un caso talmente misterioso che ha visto susseguirsi ipotesi su ipotesi ma senza arrivare mai ad una conclusione. Il romanzo sviluppa una indagine portata avanti dal giornalista, Alex Romano, la cui famiglia è originaria di un paese dei Monti Sibillini. La baronessa e la sua amica scomparvero da Sarnano durante una bufera di neve, i loro resti vennero ritrovati dopo molti mesi. Romano, giornalista politico del quotidiano Il Messaggero, torna periodicamente nel paese da cui proviene la sua famiglia per brevi vacanze. Con moglie e figli durante una escursione verso un lago si imbatte nei resti di uno scheletro. Da cronista politico, diventa via via una specie di detective. La storia si svolge in larga parte nelle Marche tra i Sibillini e il mare, ma anche a Roma e Perugia.
Il prossimo giovedì 1 dicembre,, alle ore 17.30, nella sala convegni dell’Università di Camerino, sarà presentato l’ultimo lavoro del giornalista Luciano Gambucci. L’evento è organizzato dall’UCSI Marche, l’Unione Cattolica Stampa Italiana, nell’ambito della rassegna “Eventi Ucsi Marche: incontri, dialoghi riflessioni”, che l’Associazione sta organizzando in collaborazione con enti, associazioni ed istituzioni della Regione Marche.
Dopo il benvenuto da parte della Presidente UCSI Marche Egizia Marzocco, che illustrerà nel dettaglio l’iniziativa che parte proprio da Camerino, con l’autore dialogherà la giornalista Sara Santacchi.

L’Ucsi intende iniziare con questo primo appuntamento una serie di incontri culturali sui territori. – ha affermato la Presidente UCSI Marche- Dopo Camerino, infatti, proseguiremo con San Benedetto, Ancona e Fano, presentando libri ma anche creando occasioni di dialogo culturale e confronto, aperte a tutti. I due anni di isolamento per la pandemia ci hanno insegnato quanto sia importante riprendere il contatto diretto con le persone, ascoltare, godere di momenti di scambio e di arricchimento culturale: come Ucsi, vogliamo far incontrare in questi eventi giovani giornalisti con colleghi più maturi e di maggior esperienza, per questo ringrazio di cuore Luciano Gambucci e Sara Santacchi che <inaugurano> questa rassegna”.

Il libro “La duchessa del lago”, ha per sottotitolo “Una indagine su un delitto non voluto” ed è edita da Futura Libri di Perugia.

Si tratta di un romanzo thriller ispirato alla scomparsa sui monti Sibillini, quaranta anni fa, della baronessa De Rothschild e della sua governante/assistente, un caso talmente misterioso che ha visto susseguirsi ipotesi su ipotesi ma senza arrivare mai ad una conclusione.

Il romanzo sviluppa una indagine portata avanti dal giornalista, Alex Romano, la cui famiglia è originaria di un paese dei Monti Sibillini.


locandina la duchessa del lago
La baronessa e la sua amica scomparvero da Sarnano durante una bufera di neve, i loro resti vennero ritrovati dopo molti mesi.

Romano, giornalista politico del quotidiano Il Messaggero, torna periodicamente nel paese da cui proviene la sua famiglia per brevi vacanze. Con moglie e figli durante una escursione verso un lago si imbatte nei resti di uno scheletro.

Da cronista politico, diventa via via una specie di detective.

La storia si svolge in larga parte nelle Marche tra i Sibillini e il mare, ma anche a Roma e Perugia.

Letto 486 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo