Calligrafia tra inchiostri e penne d'oca a Pioraco

Lunedì, 15 Maggio 2023 16:09 | Letto 447 volte   Clicca per ascolare il testo Calligrafia tra inchiostri e penne d'oca a Pioraco Un fine settimana allinsegna della calligrafia quello trascorso al Museo della Carta e della Filigrana di Pioraco. Nellambito del progetto Pioraco città della carta, finanziato dalla regione Marche, dopo il via con un laboratorio di rilegatura il mese scorso, si è tenuto nel segno della bella scrittura il secondo appuntamento del ciclo di workshop gratuiti per valorizzare e promuovere la carta fatta a mano piorachese. Circa una trentina di partecipanti, provenienti da tutte le Marche, e anche da fuori regione, hanno affrontato e studiato la calligrafia sotto diversi aspetti: con Sara Salerno, talentuosa calligrafa anconetana, sono state introdotte le forme del corsivo americano, scrittura elegante e adatta a una rapida e decorativa scrittura a mano. Lorenzo Paciaroni ha poi raccontato la storia della scrittura, i suoi strumenti e materiali, fatto toccare con mano supporti dal papiro alla pergamena alla carta e realizzato con i presenti inchiostro ferrogallico, dopo aver temperato calami e penne doca. Infine sono state illustrate le forme del corsivo italico, calligrafia rinascimentale adatta anche a una dinamica scrittura quotidiana. Accompagnati dallassociazione Musei di Pioraco, è stata effettuata anche una visita con dimostrazione alla Gualchiera prolaquense, fedele riproduzione della cartiera medievale centrale di Pioraco ancora ospitata nel luogo originario del Trecento, e al Museo delle Filigrane.Prossimi appuntamenti del progetto Pioraco città della carta sarà un laboratorio con i bambini per migliorare prensione, postura e movimenti di scrittura, ma anche per giocare con le lettere, il 18 giugno. Il 2 luglio impareremo come realizzare la carta con le nostre mani in un laboratorio nella gualchiera del museo. La filiera storica del libro sarà rievocata per le vie del centro storico di Pioraco da mastro cartaio, amanuense e rilegatore (in costume storico) il 14 agosto e la chiusura del progetto sarà affidata a una conferenza sulla carta ieri, oggi e domani, il 3 settembre.
Un fine settimana all'insegna della calligrafia quello trascorso al Museo della Carta e della Filigrana di Pioraco.

Nell'ambito del progetto "Pioraco città della carta", finanziato dalla regione Marche, dopo il via con un laboratorio di rilegatura il mese scorso, si è tenuto nel segno della bella scrittura il secondo appuntamento del ciclo di workshop gratuiti per valorizzare e promuovere la carta fatta a mano piorachese. 

Circa una trentina di partecipanti, provenienti da tutte le Marche, e anche da fuori regione, hanno affrontato e studiato la calligrafia sotto diversi aspetti: con Sara Salerno, talentuosa calligrafa anconetana, sono state introdotte le forme del corsivo americano, scrittura elegante e adatta a una rapida e decorativa scrittura a mano. Lorenzo Paciaroni ha poi raccontato la storia della scrittura, i suoi strumenti e materiali, fatto toccare con mano supporti dal papiro alla pergamena alla carta e realizzato con i presenti inchiostro ferrogallico, dopo aver temperato calami e penne d'oca. Infine sono state illustrate le forme del corsivo italico, calligrafia rinascimentale adatta anche a una dinamica scrittura quotidiana.

Accompagnati dall'associazione Musei di Pioraco, è stata effettuata anche una visita con dimostrazione alla Gualchiera prolaquense, fedele riproduzione della cartiera medievale centrale di Pioraco ancora ospitata nel luogo originario del Trecento, e al Museo delle Filigrane.

Prossimi appuntamenti del progetto "Pioraco città della carta" sarà un laboratorio con i bambini per migliorare prensione, postura e movimenti di scrittura, ma anche per giocare con le lettere, il 18 giugno. Il 2 luglio impareremo come realizzare la carta con le nostre mani in un laboratorio nella gualchiera del museo. La filiera storica del libro sarà rievocata per le vie del centro storico di Pioraco da mastro cartaio, amanuense e rilegatore (in costume storico) il 14 agosto e la chiusura del progetto sarà affidata a una conferenza sulla carta ieri, oggi e domani, il 3 settembre.

Letto 447 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo