Prodotti non sicuri e non conformi alla normativa, maxi-sequestro della Guardia di Finanza

Venerdì, 26 Gennaio 2024 11:19 | Letto 537 volte   Clicca per ascolare il testo Prodotti non sicuri e non conformi alla normativa, maxi-sequestro della Guardia di Finanza Maxi sequestro da parte della Guardia di finanza. Oltre cinquemila articoli – tra cui prodotti tessili per arredi, materiali da cancelleria e capi di abbigliamento – sono stati requisiti dai militari della tenenza di Camerino in un attività commerciale del territorio. Il titolare è stato segnalato alla Camera di Commercio per i provvedimenti amministrativi del caso. L’operazione dei finanzieri si inserisce nell’ambito del controllo economico del territorio. L’obiettivo è quello di limitare la presenza sul mercato di prodotti contraffatti o che comunque non rispettino le prescrizioni dettate dal Codice del Consumo. Nel dettaglio, il lavoro dalla Guardia di finanza ha permesso di individuare una serie di prodotti risultati privi delle informazioni minime previste dalla normativa per la tutela e la salute del consumatore. La legge stabilisce infatti che i prodotti messi in vendita sul territorio nazionale devono riportare quantomeno le indicazioni relative alla denominazione legale o merceologica del prodotto, all’identificazione del produttore, all’eventuale presenza di sostanze in grado di causare potenziale danno, ai materiali impiegati e ai metodi di lavorazione, alle istruzioni, alle eventuali precauzioni e alla destinazione d’uso. Il tutto in lingua italiana, allo scopo di garantire all’acquirente una scelta consapevole e l’utilizzo del prodotto in sicurezza.
Maxi sequestro da parte della Guardia di finanza. Oltre cinquemila articoli – tra cui prodotti tessili per arredi, materiali da cancelleria e capi di abbigliamento – sono stati requisiti dai militari della tenenza di Camerino in un attività commerciale del territorio. Il titolare è stato segnalato alla Camera di Commercio per i provvedimenti amministrativi del caso.

L’operazione dei finanzieri si inserisce nell’ambito del controllo economico del territorio. L’obiettivo è quello di limitare la presenza sul mercato di prodotti contraffatti o che comunque non rispettino le prescrizioni dettate dal Codice del Consumo. Nel dettaglio, il lavoro dalla Guardia di finanza ha permesso di individuare una serie di prodotti risultati privi delle informazioni minime previste dalla normativa per la tutela e la salute del consumatore.

La legge stabilisce infatti che i prodotti messi in vendita sul territorio nazionale devono riportare quantomeno le indicazioni relative alla denominazione legale o merceologica del prodotto, all’identificazione del produttore, all’eventuale presenza di sostanze in grado di causare potenziale danno, ai materiali impiegati e ai metodi di lavorazione, alle istruzioni, alle eventuali precauzioni e alla destinazione d’uso. Il tutto in lingua italiana, allo scopo di garantire all’acquirente una scelta consapevole e l’utilizzo del prodotto in sicurezza.

Letto 537 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo