Ore di apprensione per Azzurra Pigotti, la giovane camerte scomparsa a Tolentino

Venerdì, 10 Giugno 2016 12:55 | Letto 4469 volte   Clicca per ascolare il testo Ore di apprensione per Azzurra Pigotti, la giovane camerte scomparsa a Tolentino I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno escluso, dopo aver setacciato le acque del Lago delle Grazie, che Azzurra Pigotti, la 36enne di Camerino che aveva fatto perdere le proprie tracce nella giornata di giovedì, sia annegata nei fondali del bacino. Questo lesito delle ricerche compiute dai pompieri nelle acque del piccolo bacino artificiale. Così le squadre dei sommozzatori hanno lasciato spazio alle ricerce via terra, che proseguono senza sosta anche con lausilio di unità cinofile e dei volontari delle organizzazioni di Protezione Civile, mentre un elicottero sta risalendo il fiume Chienti nella speranza di rinvenire tracce della donna. Al momento tutte le ipotesi restano ancora aperte, con i familiari della giovane che assistono con speranza e trepidazione alle operazioni. articolo precedente Vigili del fuoco, carabinieri, volontari della Protezione civile sono ancora al lavoro con squadre di terra, gommoni, sommozzatori, unità cinofile e anche con lausilio di un elicottero nel bacino del Lago delle Grazie a Tolentino dove dalle prime ore della notte di giovedì una donna di 36 anni di Camerino, Azzurra Pigotti, risulta scomparsa. Lauto della donna, una Polo Volkswagen, è stata ritrovata abbandonata di fronte alla bocciofila, con allinterno la borsa e una lettera nella quale era scritto: Me ne vado, vi amo tutti. Immediato lallarme e lintervento di carabinieri e vigili del fuoco che, come detto, hanno concentrato le ricerche nella zona, finora senza alcun esito. Sembra che lauto sia stata abbandonata di fronte al pub chalet da Nuah dalle prime ore del pomeriggio, dopo che la ragazza si era sentita telefonicamente con il padre, ma in un primo momento si è pensato che fosse di qualcuno che aveva approfittato della tregua concessa dalla pioggia per fare una passeggiata nella zona. Solo in serata, a seguito di una nuova segnalazione, sono scattate le ricerche, quando allinterno della vettura è stata notata la borsa. Una successiva telefonata ai familiari della donna, che sapevano essersi la giovane recata nella zona di Assisi, ha dato il via alle operazioni di ricerca.     Nel frattempo sul luogo sono giunti anche il sindaco di Camerino Pasqui e il vice Lucarelli per portare ai familiari, il padre Edo, la mamma Amerina, il fratello Massimo, la vicinanza della città dove la famiglia Pigotti è molto conosciuta.        

I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno escluso, dopo aver setacciato le acque del Lago delle Grazie, che Azzurra Pigotti, la 36enne di Camerino che aveva fatto perdere le proprie tracce nella giornata di giovedì, sia annegata nei fondali del bacino. Questo l'esito delle ricerche compiute dai pompieri nelle acque del piccolo bacino artificiale. Così le squadre dei sommozzatori hanno lasciato spazio alle ricerce via terra, che proseguono senza sosta anche con l'ausilio di unità cinofile e dei volontari delle organizzazioni di Protezione Civile, mentre un elicottero sta risalendo il fiume Chienti nella speranza di rinvenire tracce della donna. Al momento tutte le ipotesi restano ancora aperte, con i familiari della giovane che assistono con speranza e trepidazione alle operazioni.

articolo precedente

Vigili del fuoco, carabinieri, volontari della Protezione civile sono ancora al lavoro con squadre di terra, gommoni, sommozzatori, unità cinofile e anche con l'ausilio di un elicottero nel bacino del Lago delle Grazie a Tolentino dove dalle prime ore della notte di giovedì una donna di 36 anni di Camerino, Azzurra Pigotti, risulta scomparsa. L'auto della donna, una Polo Volkswagen, è stata ritrovata abbandonata di fronte alla bocciofila, con all'interno la borsa e una lettera nella quale era scritto: "Me ne vado, vi amo tutti". Immediato l'allarme e l'intervento di carabinieri e vigili del fuoco che, come detto, hanno concentrato le ricerche nella zona, finora senza alcun esito. Sembra che l'auto sia stata abbandonata di fronte al pub chalet "da Nuah" dalle prime ore del pomeriggio, dopo che la ragazza si era sentita telefonicamente con il padre, ma in un primo momento si è pensato che fosse di qualcuno che aveva approfittato della tregua concessa dalla pioggia per fare una passeggiata nella zona. Solo in serata, a seguito di una nuova segnalazione, sono scattate le ricerche, quando all'interno della vettura è stata notata la borsa. Una successiva telefonata ai familiari della donna, che sapevano essersi la giovane recata nella zona di Assisi, ha dato il via alle operazioni di ricerca.

 

Azzurra

 

Nel frattempo sul luogo sono giunti anche il sindaco di Camerino Pasqui e il vice Lucarelli per portare ai familiari, il padre Edo, la mamma Amerina, il fratello Massimo, la vicinanza della città dove la famiglia Pigotti è molto conosciuta.

familiari

 

sommozzatori

 

ricerche

 

ricerche1

 

ricerche2

Letto 4469 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo