Stampa questa pagina

Traffico illecito di veicoli, 23 persone indagate e 21mila euro sequestrati

scritto Martedì, 14 Maggio 2019

Traffico illecito di veicoli, 23 le persone indagate, sequestrati 21mila euro e 16 timbri falsi, oltre a 12 autoveicoli, 4 ciclomotori, un’officina abusiva e un deposito di pezzi di ricambio. E’ il bilancio dell’operazione messa a segno dai carabinieri forestali nell’ambito di una indagine riguardante attività illecite di traffico di veicoli, gestione e combustione di rifiuti speciali, da parte di alcuni soggetti di nazionalità serba, domiciliati a Jesi. I militari hanno fermato due stranieri, un lituano e un serbo, trovati in possesso di 21.500 euro in contanti appena importati dall’estero e 16 timbri falsi utilizzati per contraffare documentazione fiscale di trasporto dei veicoli. Tutto ha avuto inizio a seguito di un primo intervento dei Carabinieri Forestali per la combustione illecita di una roulotte. I militari, insospettiti dalla presenza nel sito di numerosi veicoli smontati, hanno eseguito una perquisizione delegata che ha consentito di rinvenire e sequestrare un’officina abusiva e locali dove erano accumulati centinaia di ricambi di autoveicoli. Complessivamente le prime attività di perquisizione, a carico di quattro persone di nazionalità serba, hanno portato al sequestro di 12 autoveicoli, 4 ciclomotori, un officina ed un deposito di pezzi di ricambio, unitamente a targhe, certificati di proprietà e carte di circolazione detenuti abusivamente dal proprietario dell’area.

 

 

sequestro veicoli

 

 

repertazione timbri sequestrati

  Clicca per ascolare il testo Traffico illecito di veicoli, 23 persone indagate e 21mila euro sequestrati scritto Martedì, 14 Maggio 2019 Traffico illecito di veicoli, 23 le persone indagate, sequestrati 21mila euro e 16 timbri falsi, oltre a 12 autoveicoli, 4 ciclomotori, un’officina abusiva e un deposito di pezzi di ricambio. E’ il bilancio dell’operazione messa a segno dai carabinieri forestali nell’ambito di una indagine riguardante attività illecite di traffico di veicoli, gestione e combustione di rifiuti speciali, da parte di alcuni soggetti di nazionalità serba, domiciliati a Jesi. I militari hanno fermato due stranieri, un lituano e un serbo, trovati in possesso di 21.500 euro in contanti appena importati dall’estero e 16 timbri falsi utilizzati per contraffare documentazione fiscale di trasporto dei veicoli. Tutto ha avuto inizio a seguito di un primo intervento dei Carabinieri Forestali per la combustione illecita di una roulotte. I militari, insospettiti dalla presenza nel sito di numerosi veicoli smontati, hanno eseguito una perquisizione delegata che ha consentito di rinvenire e sequestrare un’officina abusiva e locali dove erano accumulati centinaia di ricambi di autoveicoli. Complessivamente le prime attività di perquisizione, a carico di quattro persone di nazionalità serba, hanno portato al sequestro di 12 autoveicoli, 4 ciclomotori, un officina ed un deposito di pezzi di ricambio, unitamente a targhe, certificati di proprietà e carte di circolazione detenuti abusivamente dal proprietario dell’area.        

240 volte
Clicca per ascolare il testo