Stampa questa pagina

Teatro Vaccaj: via al “Teatro con mamma e papà”

Lunedì, 02 Dicembre 2019 18:19 | Letto 332 volte   Clicca per ascolare il testo Teatro Vaccaj: via al “Teatro con mamma e papà” È omaggiando il celebre Gianni Rodari che riparte la rassegna di teatro per ragazzi A teatro con mamma e papà, promossa dalla Compagnia della Rancia e dal Comune di Tolentino. Domenica 8, alle 17, sul palcoscenico del Vaccaj di Tolentino andrà in scena un originalissimo omaggio a Gianni Rodari per celebrare il centebario dalla sua nascita: La testa del chiodo. Una maestra fantastica. Lo spettacolo si ispira allomonima azione scenica per bambini ideata da Virgilio Savona, dello storico “Quartetto Cetra” che, su assenso dello stesso Rodari, nel 1994 mise in musica una serie di filastrocche, affidandone arrangiamenti e orchestrazioni ad Aldo Passarini, edite dalle Edizioni Curci di Milano.Filo conduttore dello spettacolo musicale sono le parole delle filastrocche di Rodari. Esse coniugano l’assoluta necessità per i bambini di spaziare liberamente con la fantasia. Il suo linguaggio semplice e diretto, il suo stile ironico e delicato descrive emozioni e sentimenti e insegna ai bambini le cose importanti della vita, permettendo loro di arrivare alla profondità delle cose vere. Per questo motivo i suoi scritti riescono anche ad aprire il cuore degli adulti. 
È omaggiando il celebre Gianni Rodari che riparte la rassegna di teatro per ragazzi "A teatro con mamma e papà", promossa dalla Compagnia della Rancia e dal Comune di TolentinoDomenica 8, alle 17, sul palcoscenico del Vaccaj di Tolentino andrà in scena un originalissimo omaggio a Gianni Rodari per celebrare il centebario dalla sua nascita: "La testa del chiodo. Una maestra fantastica". 

Lo spettacolo si ispira all'omonima azione scenica per bambini ideata da Virgilio Savona, dello storico “Quartetto Cetra” che, su assenso dello stesso Rodari, nel 1994 mise in musica una serie di filastrocche, affidandone arrangiamenti e orchestrazioni ad Aldo Passarini, edite dalle Edizioni Curci di Milano.

Filo conduttore dello spettacolo musicale sono le parole delle filastrocche di Rodari. Esse coniugano l’assoluta necessità per i bambini di spaziare liberamente con la fantasia. Il suo linguaggio semplice e diretto, il suo stile ironico e delicato descrive emozioni e sentimenti e insegna ai bambini le cose importanti della vita, permettendo loro di arrivare alla profondità delle cose vere. Per questo motivo i suoi scritti riescono anche ad aprire il cuore degli adulti. 

Letto 332 volte

Clicca per ascolare il testo