Stampa questa pagina

Santa Barbara. Vigili del fuoco in festa a Camerino

Mercoledì, 04 Dicembre 2019 14:15 | Letto 1015 volte   Clicca per ascolare il testo Santa Barbara. Vigili del fuoco in festa a Camerino Festeggiata Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco. La cerimonia si è tenuta a Camerino nella sede del Distaccamento in loc. Caselle, con l’intervento del vicecomandante ing. Mirko Mattiacci in rappresentanza del Comando provinciale di Macerata. Numerosa la partecipazione delle autorità militari e civili accolte nella sede dal comandante del distaccamento Piero Ricca. Presenti il sindaco di Camerino Sandro Sborgia, il primo cittadino di Fiastra Sauro Scaficchia, la vice sindaco di Visso Patrizia Serfaustini intervenuta alla cerimonia insieme al consigliere comunale Alice Liberti. Parole di elogio e ringraziamento per la loro dedizione al servizio e per l’aiuto costante nei confronti della popolazione, sono state espresse da Mons. Francesco Massara che ha celebrato la santa messa. Nel ricordare quanti in servizio hanno donato la vita e il sacrificio dei tre Vigili del Fuoco morti di recente ad Alessandria, l’arcivescovo ha invocato lintercessione della patrona a protezione dei pompieri, invitando a vivere ogni azione del quotidiano coltivando il desiderio di migliorare e riscoprendo il valore della solidarietà. “ La prima cosa che dobbiamo chiedere al Signore- ha detto Mons. Francesco Massara- è che ci aiuti a non essere ciechi di fronte ai bisogni degli altri, di crescere sempre di più nella bellezza della vita e di mettersi a disposizione del prossimo con i piccoli doni che il Signore ha messo dentro ad ognuno di noi. Piccoli talenti che attraverso la Sua grazia vengono moltiplicati. Non dobbiamo tenere le cose belle per noi stessi ma è importante metterle in condivisione. Il vostro servizio di Vigili del fuoco- ha aggiunto- è un raggio di luce nei confronti di chi ha bisogno di solidarietà e di aiuto”. Infine un invito ad essere strumento di pace, a riscoprire la semplicità di gesti come il sorriso e l’accoglienza che aiutano ognuno ad essere dei piccoli samaritani nella vita di ogni giorno e, a vivere la gioia e la bellezza, anche di fronte alla tragedia e ai drammi umani. “ Voi siete la speranza – ha concluso- l’augurio che faccio è di camminare insieme, incontrarci ed ascoltarci. E’ questo che ci fa costruire cose belle”. A farsi portavoce dell’augurio e del saluto del Comandante provinciale Giangiobbe impegnato nelle celebrazioni presso la sede centrale, è stato il vice comandante Ing. Mirko Mattiacci che ha letto nell’occasione il messaggio del Comandante del Corpo nazionale Fabio Dattilo, ricordando le vittime di Alessandria e il raggiungimento dell’80 anniversario festeggiato proprio a Camerino nei luoghi dove i Vigili del Fuoco hanno portato soccorso e speranza “ Un compleanno ricco di storia e di ricordi per i quali il Corpo nazionale ha ricevuto nelle celebrazioni conclusive di Catania un regalo molto prezioso: la medaglia d’oro alla Bandiera del Corpo nazionale, omaggio al valore di tutti i Vigili del fuoco di oggi e di ieri”. Nell’emergenza post sisma che non è ancora finita, il vicecomandante provinciale ha ricordato che, tolti gli interventi ordinari di soccorso tecnico urgente, quelli dedicati all’emergenza sismica sono stati 1570 e di questi, l’80- 90 per cento interessano Camerino dove a tutt’oggi rimane l’unico presidio demergenza della provincia di Macerata. La cerimonia è proseguita con un gustoso rinfresco allestito con grande cura da Serena Cerescioli. cc
Festeggiata Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco. La cerimonia si è tenuta a Camerino nella sede del Distaccamento in loc. Caselle, con l’intervento del vicecomandante ing. Mirko Mattiacci in rappresentanza del Comando provinciale di Macerata. Numerosa la partecipazione delle autorità militari e civili accolte nella sede dal comandante del distaccamento Piero Ricca. Presenti il sindaco di Camerino Sandro Sborgia, il primo cittadino di Fiastra Sauro Scaficchia, la vice sindaco di Visso Patrizia Serfaustini intervenuta alla cerimonia insieme al consigliere comunale Alice Liberti.

IMG 20191204 130311
Parole di elogio e ringraziamento per la loro dedizione al servizio e per l’aiuto costante nei confronti della popolazione, sono state espresse da Mons. Francesco Massara che ha celebrato la santa messa. Nel ricordare quanti in servizio hanno donato la vita e il sacrificio dei tre Vigili del Fuoco morti di recente ad Alessandria, l’arcivescovo ha invocato l'intercessione della patrona a protezione dei pompieri, invitando a vivere ogni azione del quotidiano coltivando il desiderio di migliorare e riscoprendo il valore della solidarietà.
IMG 20191204 115232
“ La prima cosa che dobbiamo chiedere al Signore- ha detto Mons. Francesco Massara- è che ci aiuti a non essere ciechi di fronte ai bisogni degli altri, di crescere sempre di più nella bellezza della vita e di mettersi a disposizione del prossimo con i piccoli doni che il Signore ha messo dentro ad ognuno di noi. Piccoli talenti che attraverso la Sua grazia vengono moltiplicati. Non dobbiamo tenere le cose belle per noi stessi ma è importante metterle in condivisione. Il vostro servizio di Vigili del fuoco- ha aggiunto- è un raggio di luce nei confronti di chi ha bisogno di solidarietà e di aiuto”. Infine un invito ad essere strumento di pace, a riscoprire la semplicità di gesti come il sorriso e l’accoglienza che aiutano ognuno ad essere dei piccoli samaritani nella vita di ogni giorno e, a vivere la gioia e la bellezza, anche di fronte alla tragedia e ai drammi umani. “ Voi siete la speranza – ha concluso- l’augurio che faccio è di camminare insieme, incontrarci ed ascoltarci. E’ questo che ci fa costruire cose belle”.
IMG 20191204 121350
A farsi portavoce dell’augurio e del saluto del Comandante provinciale Giangiobbe impegnato nelle celebrazioni presso la sede centrale, è stato il vice comandante Ing. Mirko Mattiacci che ha letto nell’occasione il messaggio del Comandante del Corpo nazionale Fabio Dattilo, ricordando le vittime di Alessandria e il raggiungimento dell’80 anniversario festeggiato proprio a Camerino nei luoghi dove i Vigili del Fuoco hanno portato soccorso e speranza “ Un compleanno ricco di storia e di ricordi per i quali il Corpo nazionale ha ricevuto nelle celebrazioni conclusive di Catania un regalo molto prezioso: la medaglia d’oro alla Bandiera del Corpo nazionale, omaggio al valore di tutti i Vigili del fuoco di oggi e di ieri”. Nell’emergenza post sisma che non è ancora finita, il vicecomandante provinciale ha ricordato che, tolti gli interventi ordinari di soccorso tecnico urgente, quelli dedicati all’emergenza sismica sono stati 1570 e di questi, l’80- 90 per cento interessano Camerino dove a tutt’oggi rimane l’unico presidio d'emergenza della provincia di Macerata.
La cerimonia è proseguita con un gustoso rinfresco allestito con grande cura da Serena Cerescioli.
cc
IMG 20191204 120109 1

IMG 20191204 114928

Letto 1015 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo