Aggiungi unintestazione
Notizie di cronaca nelle Marche

Sei appartamenti invenduti, tutti nella frazione di Cesolo, acquistati dall'Erap per altrettante famiglie rimaste senza una casa dopo il terremoto di due anni fa. il direttore provinciale dell'ente, Daniele Staffolani, ha consegnato le chiavi delle abitazioni ubicate in due palazzine nella frazione di Cesolo. Due dei sei alloggi si trovano in viale Santa Margherita e quattro in via Della Villa. 

Gli assegnatari risultano destinatari di ordinanze di inagibilità firmate dal sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, perché residenti in edifici gravemente danneggiati.

“Sono felice per queste famiglie – sottolinea il primo cittadino settempedano – perché dopo due anni dal sisma possono ritrovare un po’ di serenità. Vorrei ringraziare il direttore, i funzionari e i tecnici dell’Erap e la Regione Marche per questo importante traguardo. Un grazie particolare va alle ditte che hanno lavorato perché si potesse procedere alla consegna degli immobili ma anche a chi ha messo a disposizione queste proprietà per le famiglie rimaste senza un tetto. Sono tante le persone che vivono ancora nell’emergenza ma la conclusione di questo percorso è un traguardo che offre una speranza per il futuro”.

Pubblicato in Cronaca

Domani (venerdì 1 febbraio) il Comune di San Severino ospita, in qualità di ente capofila, il primo di una serie di incontri sul territorio dedicati alla presentazione del Progetto Integrato Locale. L’iniziativa, nata per promuovere e potenziare i  percorsi e i sentieri  del territorio dell’alta valle del fiume Potenza legati alla mobilità dolce. Vede coinvolte anche le Amministrazioni di Castelraimondo, Gagliole, Pioraco, Sefro, Fiuminata ed Esanatoglia. L’incontro, in programma per le 18:30 nella sala Aleandri del teatro Feronia, vedrà la partecipazione dei sindaci, dei tecnici comunali, dei referenti del Gal Sibilla, dei rappresentanti dell’Unione Montana Potenza Esino Musone, che ha avviato l’iniziativa, e di numerosi esperti. L’incontro, ovviamente, è aperto alla cittadinanza e sarà coordinato dall'architetto Cinzia Guarnieri.

Con la sottoscrizione di un apposito protocollo d’intesa, i sette Comuni dell’alta valle del Potenza  si sono già impegnati a seguire una strategia di sviluppo del territorio secondo una idea comune basata sulla progettazione integrata e sulla condivisione delle scelte,  in particolar modo  attraverso  l’indispensabile presenza di un partenariato privato.

La dotazione finanziaria totale del PIL risulta pari a circa 1 milione e 700mila euro e la scadenza per la presentazione del progetto è stata fissata dal Gal Sibilla per il 30 aprile 2019. Stessa tempistica per le sottomisura di finanziamento attivabili all’interno del PIL stesso dai soggetti pubblici e privati.

 

 

Pubblicato in Cronaca

Papa Francesco  ha ricevuto questa mattina in udienza mons. Francesco Massara, arcivescovo di Camerino San Severino Marche. Tra gli argomenti al centro del cordiale colloquio, la situazione delle popolazioni colpite dal terremoto. Il presule ha avuto modo di farsi portavoce delle attese e delle aspettative delle persone, rappresentando al Santo Padre le forti criticità tuttora presenti nei territori martoriati dell'arcidiocesi e le profonde ferite che la sua gente porta nel cuore.

Massara Papa 2

 Momento toccante  e particolarmente apprezzato, quello della consegna delle letterine dei bambini della classe quinta della scuola elementare di Camerino.  I bambini si erano preoccupati di farle avere  all'arcivescovo Francesco nell'imminenza dello speciale incontro, racchiudendovi pensieri immediati, accompagnati da tutti i loro sentimenti, E Papa Bergoglio visibilmente emozionato, ha tenuto a conservarle, rinnovando i suoi messaggi paterni di sostegno e benedizione da inviare ai piccoli e a tutte le famiglie dell'arcidiocesi.   

"Un momento davvero profondo- ha sottolineato mons. Massara-  Con il Papa ho potuto condividere le sofferenze e le speranze di un popolo che ha saputo affidarsi a Dio nei momenti più difficili. Le lettere dei bambini sono diventate un motivo per rinnovare la speranza di un futuro migliore, una vicinanza a tutta la nostra gente che Papa Francesco, ricorda nella preghiera e con grande affetto ". 

Carla Campetella

 

Pubblicato in Cronaca

A ribadire che la situazione nell'area container, dopo i due casi di scabbia, sia sotto controllo, è il primo cittadino di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi: "E' tutto sotto controllo - dice - . C'è una sovrintendenza sanitaria che è l'Asur e che ogni qualvolta ci sono problemi o dei sospetti, interviene. In questo caso si sono attivate le procedure di profilassi: i ragazzi non sarebbero stati messi in isolamento perchè il contagio avviene solo attraverso le mucose, da quello che mi è stato riferito, quindi hanno un bagno a parte rispetto a tutti gli altri.

Per il resto non bisogna creare allarmismi perchè non ce n'è bisogno. Tutto quello che dovevamo fare a livello sanitario è stato fatto.

Non ci deve essere preoccupazione, se non quella ordinaria. C'è l'Asur e sa come occuparsene".

GS

Pubblicato in Cronaca

Due casi di scabbia all'interno dell'area container di Tolentino.

L'Asur di Macerata fa sapere che la situazione è sotto controllo, ma la preoccupazione per la situazione dei terremotati all'interno dei container cresce comunque.

L'Area Vasta 3 ha agito immediatamente per prevenire il contagio.

Flavia Giombetti, presidente del Comitato 30 ottobre, che più volte aveva manifestato la sua contrarietà nei confronti dell'esistenza della zona container per un così lungo termine e aveva acceso i riflettori sulla questione anche tramite programmi televisivi nazionali, dice: "E' una situazione che non deve più esistere - denuncia - . Vorrei innanzitutto capire da quanto tempo è accaduta questa cosa e se è ancora in corso. Posso capire il fatto di non creare allarmismi, ma io ho chiesto qualche giorno fa il permesso di andare questa settimana nell'area container per un servizio con una giornalista e mi è stato detto che potevamo andare senza problemi. Rimango basita perche probabilmente nessuno sapeva niente. Quello è un posto che deve essere smantellato e non sono solo io a dirlo. In molti sostengono che a lungo termine quella zona non va bene per l'emergenza. Non vogliamo creare allarmismi ma bisogna prendere dei provvedimenti per portare le persone in case normali".

GS

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 31 Gennaio 2019 10:09

Bazar della droga. Arrestati due coniugi

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tolentino  Insieme ai colleghi della Stazione di Urbisaglia, nel tardo pomeriggio  di ieri, hanno arrestato, in flagranza di reato, due coniugi, lui 36enne e lei  34enne,entrambi dell'alto maceratese, trovati in possesso di un vero e proprio market  dello stupefacente.    In particolare, i militari della Compagnia Carabinieri di Tolentino nel quadro delle  attività preventive e repressive, da qualche giorno erano sulle tracce di una  nuova filiera di approvvigionamento che stava per radicarsi neIl'alto maceratese.  

 Screenshot 20190131 101105 Gmail

Durante la perquisizione nell’abitazione dei coniugi sono stati trovati vari tipi di  droghe sintetiche e più di mezzo chilo di hashish, oltre che materiale utile al confezionamento delle singole dosi ed una considerevole  somma dì danaro, circa 3.000 euro, non giustificata, dal momento che i due non hanno  stabili occupazioni. Gli arrestati occultavano la loro "preziosa " merce in comuni  bombolette contenenti deodoranti spray, mentre un’altra parte della droga era conservata nel freezer del frigorifero insieme agli altri prodotti alimentari.    L'uomo è stato portato al carcere di Montacuto, mentre la donna è stata posta  agli arresti domiciliari dovendo assistere il figlio di sette anni che vive con loro.   

GS

Pubblicato in Cronaca

Tragico incidente sul lavoro a Matelica. Vittima un operaio edile caduto da diversi metri d'altezza mentre si trovava sull'impalcatura di un palazzo in ricostruzione in via Arrio. Per cause in corso d' accertamento da parte dei Carabinieri, l'uomo deve aver perso l'equilibrio precipitando al suolo. A nulla sono valsi gli interventi di rianimazione praticati dal personale dell'emergenza del 118 prontamente intervenuto sul luogo dell'incidente. L'operaio di 50 anni, originario del Kuwait e residente a Camerino, è deceduto sul colpo. Accertamenti nel cantiere, anche per chiarire se visiano state irregolarità nella sicurezza, sono stati eseguiti dal personale dell'Ispettorato del lavoro

Pubblicato in Cronaca

La comunità di San Ginesio piange la scomparsa dell'ex sindaco Mario Scagnetti, deceduto all'età di 60 anni all'Hospice di San Severino Marche. Una vita interamente dedicata alla sua comunità quella di Mario Scagnetti, da sempre impegnato in ogni espressione della vita civile e sociale, dallo sport, al teatro, con particolare attenzione ai giovani, fino al suo impegno politico - amministrativo. Eletto sindaco nel 2008, Scagnetti ottenne quasi un plebiscito alle elezioni amministrative del 2013, confermandosi alla guida dell'amministrazione ginesina per il secondo mandato. E' stato anche il sindaco dell'emergenza terremoto, quando nell'agosto 2016 San Ginesio risultò uno dei comuni maggiormente colpiti dalla prima sequenza sismica. Nonostante, all'inizio del 2017, fosse stato colpito da una grave malattia, Mario Scagnetti ha continuato fino agli ultimi giorni del suo mandato ad interessarsi della vita politica e delle problematiche inerenti la ricostruzione nel suo paese, tenendosi costantemente aggiornato anche nei periodi dei ricoveri ospedalieri. 

La camera ardente è stata allestita presso l'obitorio del cimitero cittadino. I funerali saranno celebrati domani giovedì 31 gennaio alle ore 15:00 nella Chiesa di Colle del Parco Ascarano.

"Porto ai familiari l'affetto e la vicinanza di tutta la comunità ginesina e la mia personale per la scomparsa dell'amico Mario - così lo ricorda il sindaco Giuliano Ciabocco - Dobbiamo ricordare Mario soprattutto come uomo, una persona splendida e una figura eccezionale. In secondo luogo non possiamo dimenticare quanto da lui fatto per il comune, per San Ginesio, per tutti noi. Ricordiamo Mario per la grandezza della sua opera come persona, come amministratore, come sindaco". 

 

alcune foto di eventi in cui il sindaco ha presenziato...

Il sindaco di Siena Bruno Valentini il sindaco di San Ginesio Mario Scagnetti

Il sindaco di Siena Bruno Valentini, il sindaco di San Ginesio Mario Scagnetti

 scagnetti brugnaro

Mario Scagnetti e l'Arcivescovo emerito Francesco Giovanni Brugnaro che ha avuto per lui parole di ricordo. "Sono vicino alla famiglia e anche alla cittadinanza in questo momento di dolore - le parole di mons. Brugnaro - Lo ricordo come un sindaco appassionato, che ha condiviso anche la grande fatica del terremoto. Ho potuto visitarlo più volte sia in ospedale sia a casa. Una persona che ha avuto per la sua città il desiderio di farla valorizzare attraverso la sua storia e la sua arte. E' stato sempre molto sensibile anche alla promozione dei giovani e, in particolare, alle attività parrocchiali". 

Il sindaco Mario Scagnetti presenta la pinacoteca riqualificata

Il sindaco Mario Scagnetti presenta la pinacoteca riqualificata

Il sindaco Mario Scagnetti consegna la pergamena della cittadinanza onoraria al prof. Gabriele Barucca

Il sindaco Mario Scagnetti consegna la pergamena della cittadinanza onoraria al prof. Gabriele Barucca

Il Sindaco Mario Scagnetti e Tullia Leoni

Mario Scagnetti e Tullia Leoni

Pubblicato in Cronaca

Il giorno tanto atteso è finalmente arrivato. Sarà il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, insieme al Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti e al Direttore del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile Angelo Borrelli, a tagliare il nastro della nuova scuola con gli studenti dell'Istituto De Magistris che avranno finalmente il loro nuovo istituto. "E' proprio il caso di dire finalmente – così il sindaco Luca Giuseppetti – visto che si è trattato di un lungo procedimento, sia burocratico che costruttivo, ora giunto al suo epilogo. Si tratta del primo e, forse, più importante tassello del puzzle della ricostruzione nel nostro paese". Invitate anche le più alte cariche dello Stato, tra cui il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, impossibilitato a presenziare causa precedenti impegni istituzionali assunti. I principali protagonisti della giornata saranno comunque i ragazzi che nell'edificio svolgeranno il loro percorso di studi. "L'inaugurazione della scuola è un momento dedicato ai nostri ragazzi e alle loro famiglie – conclude il primo cittadino – La scuola è per loro, perchè possano studiare in ambienti idonei, confortevoli e sicuri in cui cresceranno come uomini. I giovani rappresentano il nostro futuro ed il fondamento della società".

 

Il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani

tajani

 

Il ministro Marco Bussetti

bussetti

 

Angelo Borrelli, direttore Dipartimento nazionale di Protezione civile

borrelli

 

Pubblicato in Cronaca
Martedì, 29 Gennaio 2019 14:04

Incidente nei pressi dell'Abbadia di Fiastra

Incidente intorno alle 13.30 lungo la strada provinciale 78, nei pressi dell' Abbadia di Fiastra.

A scontrarsi, per cause in corso di accertamento, due mezzi che potrebbero aver perso il controllo a causa del manto stradale bagnato.

IMG 20190129 WA0024

Sul posto sono intervenuti  la polizia stradale di Camerino per i rilievi e i mezzi dell'Anas.

La strada è rimasta chiusa al traffico per gli accertamenti.

Pare però che non ci siano feriti.

(Servizio in aggiornamento)

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 11

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo