Notizie di cronaca nelle Marche
Domenica, 27 Gennaio 2019 09:49

Avis San Severino: quasi mille donazioni

Bilancio ancora una volta più che positivo per l’Avis comunale di San Severino che, nel corso degli ultimi dodici mesi, ha sfiorato quota mille donazioni. 

Soddisfazione è stata espressa dal presidente del sodalizio, Anelido Appignanesi, nel corso dell’assemblea annuale ospitata al ristorante Lk Ristoro. 

Sono state esattamente 945 le donazioni registrate: 678 le sacche di sangue e 267 le sacche di plasma raccolte nel corso del2018Quasi 600 i soci dell’Avis settempedana di cui 485 attivi.

All’incontro conviviale con i donatori hanno preso parte anche il sindaco, Rosa Piermattei, il presidente del Consiglio comunale, Sandro Granata, gli assessori Vanna Bianconi, Tarcisio Antognozzi e Jacopo Orlandani, il consigliere comunale Michela Pezzanesi.

L’occasione è servita anche per approvare le modifiche allo statuto dell’Avis che è stato presentato dal presidente provinciale dell’associazione, Silvano Gironacci. A rappresentare il consiglio direttivo e gli avisini di San Severino erano presenti anche il vice presidente onorario, Alberto Pancalletti, il vice presidente, Dino Marinelli.

Pubblicato in Cronaca

“Partisan, Partizan, Partisaanka. La Banda Mario, un esempio di accoglienza e integrazione” è il titolo  della conferenza che verrà proposta oggi pomeriggio alle 17,nella sede dell’associazione culturale “La Zattera” in occasione della Giornata della Memoria.

L’incontro, tenuto dallo storico e scrittore Matteo Petracci, è promosso dalla sezione Anpi “cap. Salvatore Valerio”, dall’associazione culturale “La Zattera” e dal Comune di San Severino.

Pubblicato in Cronaca

I carabinieri di Apiro, coadiuvati dai militari del nucleo radiomobile di Macerata, hanno arrestato una coppia di coniugi – lui 49enne, lei 45enne, in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Macerata per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.

Tutto ha inizio nell’agosto 2014 quando i carabinieri intervenivano per delle lesioni patite da un anziano. Dopo gli accertamenti i militari arrestavano la coppia per maltrattamenti gravi nei confronti del padre di lui, all’epoca 76enne. L’anziano veniva ricoverato all'ospedale di Jesi per le gravi lesini riportate a seguito di una rovinosa caduta dalle scale, conseguenza di un calcio. Nel dicembre successivo l’uomo decedeva.

La coppia veniva riconosciuta colpevole ed ora, a seguito di condanna, il tribunale di Macerata ha emesso il provvedimento di carcerazione. Devono scontare quasi 4 anni di reclusione. Il marito è stato trasferito nel carcere di Fermo, mentre la moglie in quello di Pesaro.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 25 Gennaio 2019 15:38

Tolentino, riaperta al traffico via Mestica

È stata riaperta al traffico veicolare e pedonale via Mestica di Tolentino.

Si tratta della via che nei giorni scorsi era stata chiusa a causa di un piccolo crollo di materiale inerte, così da garantire la pubblica incolumità. In questi giorni la proprietà  dell' edificio ha provveduto a mettere in sicurezza le parti danneggiate e quindi sono state rimosse le transenne che impedivano il transito.

Il pericolo crollo non era comunque dovuto al terremoto, ma ai danni causati dal tempo.

GS

Pubblicato in Cronaca

Semaforo verde dal Servizio di Protezione Civile della Regione Marche, in qualità di soggetto attuatore del sisma 2016, per la realizzazione di una struttura temporanea che sarà destinata ad ospitare gli uffici e i servizi di Protezione Civile del Comune di San Severino.

Il prefabbricato sarà posizionato in via Giacomo Brodolini, nel piazzale antistante i magazzini comunali dell’ufficio Manutenzioni, presso l’ex mattatoio.

La struttura, per una superficie complessiva di circa 120 metri quadrati, permetterà di garantire la continuità delle funzioni municipali di Protezione Civile. Per l’esecuzione delle fondazioni, le opere di urbanizzazione e l’installazione del prefabbricato, il responsabile del Dipartimento regionale di Protezione Civile, Davide Piccinini, ha autorizzato una spesa complessiva di 142.484 euro, Iva e oneri compresi. Il prefabbricato accoglierà tre uffici, una sala riunioni, un archivio oltre ai locali per i servizi. Tutta la struttura sarà connessa, tramite le tecnologie più innovative, con il sistema di Protezione Civile nazionale.

Pubblicato in Cronaca

Smarrisce il portafogli, lo ritrova grazie al gesto di una ragazza extracomunitaria e...al profilo social. E' l'episodio a lieto fine che ha visto protagonista un agente di commercio di Tolentino, Simone Castellani, che, dopo essersi fermato per un caffè in un bar di Civitanova Marche, aveva dimenticato il portafogli sul bancone. Accortosi dopo qualche ora di non avere più in tasca il portafogli, Castellani, costretto a rientrare a casa, prima di telefonare in banca per bloccare bancomat e carte di credito pubblica un post su facebook dichiarando "ufficialmente" di aver perso il portafogli. Pochi minuti dopo riceve la telefonata di un suo amico che lo informa che il portafogli era stato dimenticato sul bancone del bar e recuperato dalla commessa, una ragazza di origine tunisina, che aveva informato del ritrovamento il comune amico di facebook. Davvero un'incredibile concatenazione di effetti, unita anche al gesto di onestà della commessa, che ha permesso al proprietario di ritrovare il portafogli con tutto quanto si trovava all'interno. 

Pubblicato in Cronaca

La Giornata Mondiale della Gioventù di Panama è ufficialmente iniziata. Con il gruppo unitario degli 88 giovani arrivati dalle Marche, oltreoceaneo  sono anche i ragazzi della diocesi di Camerino San Severino, Fabio Pazzelli, Paolo Campanelli, Pietro Paoletti e Riccardo Cellocco. Ci rimandano impressioni gioiose di grande accoglienza, di emozioni forti vissute insieme a tanti loro coetanei da tutto il mondo.

Un cammino iniziato  tra fuochi d’artificio, balli, canti. Ieri è stato il giorno zero: i giovani hanno partecipato alla catechesi per gli italiani e hanno incontrato il cardinale Rodriguez Maradiga. Stimolanti le parole risuonate oggi dal presidente della CEI Card. Bassetti nell'incitarli ad azzardare la profondità. Erano oltre un migliaio i ragazzi  raccolti nella chiesa di Nostra Signora di Guadalupe a Panama per una celebrazione che, animata dai giovani di diverse diocesi,  ha voluto ricordare la ragazza prematuramente scomparsa dopo la GMG di Cracovia. Concelebrata da 13 vescovi e 126 sacerdoti, la messa ha visto la presenza dell’Ambasciatore italiano a Panama Massimo Ambrosetti.

i 4 diocesi

"Quello che percepiamo- dice Riccardo Cellocco - è la grande voglia di unione da parte di tutti. Molto bella e toccante l’ospitalità che ci hanno riservato le persone del posto, sia a Panama City che durante il gemellaggio di qualche giorno fa a Chitrè e, nonostante le difficoltà date dal periodo invernale di svolgimento della GMG 2019- continua Riccardo- abbiamo potuto vedere una grande partecipazione da tutto il mondo”. Anche Paolo Campanelli è rimasto positivamente colpito dalla disponibilità delle persone che “ quel poco che hanno lo mettono a disposizione, anche a costo di privarsi di spazi che potrebbero a loro servire. Nel mio caso – spiega Paolo- insieme ad altri due ragazzi ci è stata data ospitalità  in un appartamento situato su un grattacielo. Hanno riadattato per noi una stanza singola, pur di poterci accogliere in quattro”. Parla di esperienza meravigliosa anche Pietro Paoletti: “ Ci stiamo divertendo moltissimo e stiamo vivendo qualcosa di veramente intenso. Insieme, qui dall’altra parte del mondo, la sensazione è quella di un’esperienza straordinaria e lo sarà ancora di più il momento dell’abbraccio con il Papa”. Così come avvenuto nell'occasione della GMG di Cracovia, i giovani si misurano con un’esperienza religiosa per certi versi profondamente diversa da quella italiana. “ Sono molto più credenti e rigidi anche nelle tempistiche delle celebrazioni - racconta Fabio Pazzelli- Abbiamo notato con sorpresa che, a differenza di quello che avviene in Italia, qui sono tutti molto partecipi. Ci tengono a seguire e mantenere fedelmente delle tradizioni che da noi sono state un po’ abbandonate come delle parti in latino nelle messe e numerosi canti che intervallano le celebrazioni”.

catechesi

Sfruttate le occasioni di questi giorni, non soltanto per rimanere alla superficie delle relazioni – ha detto ai giovani il Card. Gualtiero Bassetti- il nostro tempo non ci allena allo spessore delle cose, ci fa correre e consumare tutto velocemente ma voi, azzardate la profondità”. I giorni a seguire, saranno sicuramente un crescendo di emozioni forti per tutti i ragazzi dei 5 continenti presenti a Panama. Dopo la preparazione nei percorsi della Pastorale giovanile, i ragazzi hanno tutte le energie per accrescere il proprio cammino di fede, abbracciare i messaggi positivi di un' apertura con il mondo e dell'incontro con il Santo Padre. Stasera  intanto, il via alla Giornata Mondiale della Gioventù 2019 il cui tema è “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola”. Oggi l’arrivo di Papa Francesco all’Aeroporto Internazionale Tocumen ;accoglienza ufficiale seguita dal trasferimento alla Nunziatura Apostolica e  dopo una mattinata dedicata alle visite istituzionali e al’incontro con i vescovi centroamericani nella chiesa di San Francisco de Asis, alle 23.30 ora italiana, Papa Bergoglio farà il suo ingresso nel Campo Santa Maria la Antigua, per l’apertura della XXXIV GMG.

C.C.

GMG Marche a Panama per la GMG

Pubblicato in Cronaca

Violento scontro frontale a Tolentino, in contrada San Martino, dove per cause in corso di accertamento due auto, probabilmente a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia, si sono scontrate frontalmente. Sul posto, oltre ai carabinieri per i rilievi di rito, personale del 118 e una squadra dei vigili del fuoco che hanno provveduto a liberare dalle lamiere uno dei due conducenti rimasto intrappolato nell'abitacolo. Fortunatamente nessuno dei due conducenti è rimasto ferito in modo serio, anche se entrambi sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell'ospedale di Macerata per accertamenti.

Pubblicato in Cronaca

Ancora un colpo da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Macerata a quella checomunemente viene definita “una piaga sociale”. Nell’ambito del rafforzamento dell’attività di prevenzione e contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, i militari del Nucleo Investigativo venivano a conoscenza di un insolito e cospicuo giro di spaccio di cocaina tra le piazze di Morrovalle, Montecosaro, Corridonia e Macerata. 

Avvalendosi delle Stazioni Carabinieri dislocate sui rispettivi territori, i militari del predetto  Nucleo Investigativo iniziavano un’attenta, prolungata e minuziosa attività di monitoraggio, tesa ad individuare il centro di “distribuzione”  della cocaina. 

Partendo da solo modello di un’autovettura – una Lancia Y – gli investigatori mettevano sotto la lente di ingrandimento alcuni soggetti già noti alle forze dell’ordine. Dopo un accurato screening, l’attenzione dei militari si concentrava su 33enne di Morrovalle.

Iniziava così una fase di osservazione, pedinamenti e controlli, nel corso dei quali gli operatori riscontravano un atteggiamento sospettoso del 33enne, arrivando finanche ad effettuare improvvise inversioni di marcia proprio per sottrarsi ad eventuali pedinamenti delle forze di Polizia.

Ieri pomeriggio, gli uomini del Nucleo Investigativo, convinti che il soggetto pedinato fosse coinvolto in quella che ritenevano una grossa rete di spaccio, iniziavano una ulteriore attività di monitoraggio, durante la quale notavano che l’uomo aveva ancora una volta effettuato un’improvvisa ed ingiustificata inversione di marcia, decidendo così di bloccarlo e sottoporlo a minuziosa perquisizione personale e veicolare.

Durante le operazioni, alle quali l’uomo aveva senza successo tentato di sottrarsi, a bordo dell’autovettura venivano rinvenuti “alcuni” cellulari e la somma contante di 1000 euro. Certi di avere di fronte quello che si riteneva essere uno dei più importanti trafficanti di quelle “piazze”, i Carabinieri si recavano presso la sua abitazione ove il 33 enne, vistosi oramai scoperto, consegnava numerosi involucri contenente cocaina, occultati nella mansarda dell’abitazione della nonna.  Lo stupefacente, di rilevante quantitativo, parte già confezionato in dosi e pronto per essere spacciato,erisultato pari al peso di grammi 705 (settecentocinque), è stato sequestrato insieme alla somma di denaro, due bilancini di precisione digitale ed un ingente materiale per il confezionamento.

L’uomo, condotto in caserma, al termine delle fasi di rito, è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti e, su disposizione del PM di turno, associato presso la Casa Circondariale di Ancona.

Pubblicato in Cronaca

Tregua nelle nevicate, temperature in aumento e disagi relativamente contenuti nell’’entroterra delle Marche, dove alle schiarite si è alternata anche la nebbia. Scuole regolarmente aperte nella maggior parte dei comuni come a Camerino dove le strade in ingresso e in uscita alla città sono percorribili senza difficoltà. Piccoli interventi sono stati eseguiti dai Vigili del fuoco di Camerino per liberare dal peso della neve i rami di alcuni alberi che avrebbero potuto rappresentare pericolo per l’incolumità pubblica. Fiocchi nel fabrianese e mezzi spargisale in azione dalle prime ore del mattino per assicurare la circolazione sulle strade. Poco consistenti e per lo più miste a pioggia le precipitazioni nevose che questa notte hanno interessato in particolare i versanti costieri e dell’anconetano. Più all’interno invece i vigili del fuoco hanno dovuto prestare soccorso ad una famiglia rimasta isolata in una frazione di Sassoferrato. Scenario imbiancato per tutta la fascia collinare e appenninica dove non sono stati segnalati problemi alla viabilità. L’ aumento delle temperature ha impedita la formazione di ghiaccio, limitando i disagi. Resta l’allerta gialla per allarme valanghe sui Monti Sibillini fino alla mezzanotte di oggi. A detta dei meteorologi però il miglioramento sarà solo temporaneo; a partire da domani, l’ondata di maltempo dovrebbe proseguire in tutta la regione portando pioggia e neve anche a quote basse intorno ai 300-200 metri. In agguato sarebbero anche i “giorni della merla”, che la tradizione popolare considera i più freddi dell’anno.

C.C.

Pubblicato in Cronaca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo