Notizie di cronaca nelle Marche
Sembrava risolto il problema del "fiumiciattolo" che la scorsa settimana era spuntato in località Le Mosse, a Camerino, davanti all'ufficio postale, invece una nuova fossa è riapparsa colma di acqua nelle ultime ore.
A causa di un guasto all'acquedotto che da Camerino arriva a Torrone, era spuntato un corso d'acqua che non è nuovo in quella zona. Circa un mese fa, infatti, si era presentato lo stesso problema, prontamente rimosso dai tecnici dell'Assam; poi la settimana scorsa e infine adesso. Anche la scorsa settimana l'Assam era intervenuta eliminando lo zampillo che ultimamente è però riapparso nelle vicinanze.
Ancora una volta l'area è stata transennata ma non manca l'indignazione dei cittadini per lo spreco di quell'acqua in un periodo così caldo.

gs

3360f4ab cb95 489e af24 dacb5f530db8


Pubblicato in Cronaca
Un tragico incidente stradale si è verificato intorno alle 13.30 in località Rambona, nel territorio del comune di Pollenza. Per cause in corso di accertamento un'auto, su cui viaggiavano moglie e marito, si è scontrata frontalmente con un camion, con i due coniugi che sono rimasti intrappolati tra le lamiere. Nonostante il pronto intervento dei vigili del fuoco, giunti sul posto insieme ai sanitari del 118, per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Gravissime, invece, le condizioni della donna che è stata trasportata in eliambulanza all'ospedale regionale di Torrette.

Macerata log 2
Pubblicato in Cronaca
Il maltempo abbattutosi ieri sulle regioni del centro Italia, ha costretto a rinviare il previsto concerto “Ali di libertà” che avrebbe dovuto tenersi al  "Teatro del silenzio” di Lajatico paese natale di Andrea Bocelli.
Come noto, la Fondazione che fa capo al grande tenore e Maestro, ha scelto quest'anno di dedicare la raccolta fondi alla costruzione della nuova Scuola della musica di Camerino, dopo l'inagibilità della sede originaria causata dal sisma 
 Ospiti e protagonisti erano ormai pronti sul posto per l’avvio della serata- evento, quando un improvviso e violento temporale, ha rovinato il tutto. Dispiaciuto il direttore dell’Istituto Nelio Biondi di Camerino Vincenzo Correnti che con il presidente Gilberto Spurio aveva raggiunto Lajatico già il giorno precedente insieme a 8 piccoli allievi che avrebbero dovuto suonare e salire sul palco col Maestro Bocelli.
IMG 20190728 WA0014
“ Siamo davvero dispiaciuti- commenta Vincenzo Correnti- Lo scorso venerdì eravamo arrivati. al Teatro del silenzio con una delegazione composta da 8 ragazzi tra quelli scelti dal Maestro e dalla sua Fondazione per girare uno degli spot promozionali per la raccolta fondi. Lo stesso giorno abbiamo fatto una prima prova insieme al regista e al direttore d'orchestra poi, nel tardo pomeriggio di ieri era prevista l’ulteriore prova di rifinitura, quando tutto l’imponente allestimento del Teatro del silenzio si è ritrovato all’improvviso avvolto da un incredibile tempesta di pioggia e grandine , il che ha costretto la produzione Rai a sospendere il concerto e, condizioni meteo permettendo, a rimandare il tutto a domani sera. Il diluvio che si è scatenato- continua Vincenzo Correnti- ha reso davvero problematica sotto molti aspetti la nostra permanenza a Lajatico. Lo show prevede la proiezione di un filmato che il maestro Bocelli ha girato a Camerino, riprendendo me il presidente e i nostri fantastici ragazzi; adesso, siamo in continuo contatto con l'organizzazione, ma in verità non sappiamo ancora se sarà possibile partecipare al rinvio. Considerato che i nostri allievi sono minorenni la produzione Rai sta valutando il tutto. Pioggia e grandine ieri hanno reso il tutto particolarmente difficoltoso: siamo arrivati nel primo pomeriggio affrontando il trucco e tutto ciò che uno show di quelle dimensioni richiede; poi, il diluvio che si è abbattuto sulla zona, ha consigliato ad un ritorno dei nostri ragazzi verso casa”. 
FB IMG 1564310365108
Tra i partecipanti alla serata- evento, anche il sindaco di Camerino Sandro Sborgia , il quale ha detto che programmerà i suoi impegni in modo tale da assicurare la sua presenza al nuovo concerto.
“ Una incredibile bomba d’acqua ha purtroppo impedito la possibilità dello spettacolo, causando parecchi danni che solo in tarda serata hanno potuto trovare soluzione- racconta il sindaco Sandro Sborgia-. Numerose le auto che sono rimaste impantanate nel fango e solo l’intervento dei Vigili del fuoco, dei mezzi pesanti e dei trattori è riuscito a riportare alla normalità la situazione. Il Maestro Bocelli ci ha poi riservato un'accoglienza squisita nella sua tenuta di Poggioncino, rinnovandoci l’invito a partecipare alla serata di domani, oltre a rassicurarci sull’impegno a realizzare la costruzione della nuova Scuola della musica. Tanti gli ospiti gentilmente ricevuti con noi nella tenuta, tra i quali il cantautore Giovanni Caccamo, l’attrice e modella Carol Alt, lo stilista e imprenditore Stefano Ricci, il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia e tante altre personalità che abbiamo avuto modo di conoscere e che ci hanno dichiarato la loro disponibilità a partecipare alla raccolta fondi per far sì che questo sogno si realizzi”.


Il concerto, quest’anno denominato “Ali di libertà” è uno degli eventi che Andrea Bocelli organizza da 14 anni. L’obiettivo è ogni volta il raggiungimento dello scopo della raccolta fondi, per questa edizione generosamente destinata a Camerino per la realizzazione della nuova Scuola della Musica. La Rai ha previsto l’intera registrazione di entrambi i concerti, sia quello già tenutosi il 25 luglio che quello rinviato a domani sera. Verranno trasmessi su Rai 1 il prossimo 14 settembre e contestualmente partirà un'altra campagna di raccolta fondi a favore della scuola musicale camerte.
C.C.


Pubblicato in Cronaca
Un grosso incidente si è verificato ieri sera, poco prima di Campanelle, una località del Comune di San Ginesio.
Quattro le auto coinvolte tra cui un fuoristrada che, per cause ancora in corso di accertamento, si sono scontrate.

Sul posto i sanitari del 118 che hanno trasportato cinque feriti, in codice giallo, al pronto soccorso dell'ospedale di Macerata.

GS

Pubblicato in Cronaca
Al caldo torrido si sostituiscono le piogge. Nuvole in agguato e possibile inizio di rovesci a partire dalle ore 21 di oggi, con la previsione di temporali sparsi che localmente potranno risultare anche di forte intensità. Lo comunica la Protezione civile diramando l'allerta gialla nella provincia di Macerata e in generale su tutta la regione; i fenomeni interesseranno inizialmente le zone del pesarese per estendersi man mano a tutto il territorio. Dopo il caldo torrido degli ultimi giorni, se da una parte c'è dunque il sollievo per il ritorno a temperature più accettabili, la preoccupazione è per i rischi connessi a possibili grandinate o all'eventualità di fenomeni di particolare intensità e violenza.
C.C.
Pubblicato in Cronaca
Durante alcune perquisizioni dei carabinieri di Porto Recanati all'Hotel House sono state trovate tracce riconducibili al passaggio di un pericoloso ricercato.
Tracce che hanno permesso di individuare il fuggitivo in un’azienda di Montelupone dove sono arrivati i militari per arrestarlo.

Si tratta di un 31enne del Bangladesh che deve scontare tre anni e due mesi di reclusione in quanto condannato, in concorso con altri, per una rapina aggravata con lesioni aggravate commessa nel maceratese nell’anno 2013.


L’arrestato è stato poi portato al carcere di Fermo.

GS
Pubblicato in Cronaca
Continuano i massicci servizi di controllo del Condominio “Hotel House” di Porto Recanati da parte dei carabinieri. L’Arma del luogo, dal 1° di agosto, sarà ulteriormente potenziata dall’arrivo di dieci unità che nel periodo estivo concorreranno al controllo della cittadina portorecanatese.
Nella giornata di ieri i militari sono stati impegnati nel controllo del noto Condominio multietnico. I militari hanno effettuato numerose perquisizioni focalizzando l’attenzione soprattutto nell’eventualità di appartamenti abusivamente occupati, nascondiglio di persone che desiderano sfuggire ai normali controlli e censimenti.


In effetti al settimo piano hanno individuato un appartamento abusivamente occupato. Al suo interno erano presenti tre stranieri ed un cittadino italiano, comunque nato all’estero, risultati tutti occupanti abusivi.
Dopo aver forzato la serratura e cambiato il nottolino, vi alloggiavano all’insaputa del proprietario. Tutti erano privi di documenti, per cui gli operanti hanno dovuto procedere alla loro esatta identificazione con il fotosegnalamento. Qualcuno ha cercato anche di rendere difficoltosa l’identificazione fornendo generalità false, immediatamente smascherate. Si è accertato inoltre che gli stessi avevano provocato danni nell’appartamento in via di quantificazione.

GS






Pubblicato in Cronaca
Grande fermento nelle ultime ore nella diocesi di Camerino-San Severino Marche . Il tutto faceva presagire che  arrivassero da Roma, notizie riferite alle diocesi delle Marche. A mezzogiorno in punto l'arcivescovo Francesco Massara ha rivelato il volere del Papa della fusione tra le diocesi di Camerino-San Severino Marche e Fabriano Matelica.

C.C. 

Di seguito la comunicazione ufficiale


Camerino, 26 luglio 2019

Cari Sacerdoti, Religiose, Religiosi e fedeli tutti, sono a comunicarvi la decisione del Santo Padre Papa Francesco della quale, nei giorni scorsi, il Nunzio Apostolico in Italia mi ha reso partecipe.

A partire da questo momento il sottoscritto assume l’incarico di Amministratore Apostolico della diocesi di Fabriano-Matelica con tutte le facoltà di Vescovo diocesano e sostituisce S. E. Mons. Stefano Russo.

Le due diocesi, seppure sotto la guida di un unico Vescovo, continueranno a portare avanti le reciproche amministrazioni in modo separato in vista di una diversa conformazione territoriale che porterà ad una revisione dei confini.

Ringrazio S. E. Mons. Stefano Russo, che ha guidato come pastore una Chiesa locale ricca di fede e di storia.

A voi, chiedo la pazienza e la bontà di darmi il tempo per imparare a gestire questo nuovo impegno ministeriale, assicurandovi che non muterà la mia sollecitudine verso questa Chiesa locale.

Mentre alla diocesi di Fabriano - Matelica vorrei dire: vengo a voi con gioia anche se non con poche preoccupazioni. La responsabilità a me affidata esattamente ad un anno dalla mia nomina episcopale è talmente alta ed impegnativa che, per non venir meno ai miei doveri di padre e pastore, occorrerà trovare nuovi ritmi di vita, ma soprattutto tempi e modi per essere vicino a tutti e ciascuno con premurosa attenzione ed ascolto fecondo, in modo da poter essere, fin quando il Signore vorrà, pastore secondo il suo cuore.

Per svolgere serenamente e nel miglior modo possibile questo mio nuovo compito, chiedo la preghiera e la collaborazione di tutti voi, mentre invoco la benevola intercessione della Beata Vergine Maria, di San Giovanni Battista, dei Santi Venanzio e Severino e, oggi in particolare, quella dei SS. Gioacchino ed Anna.

+Francesco Massara

Arcivescovo di Camerino – San Severino Marche

Amministratore Apostolico di Fabriano - Matelica

IMG 20190726 120222 

IMG 2709







Pubblicato in Cronaca
"Salite, discese, terra pianeggiante. Il pellegrinaggio rappresenta un po' la nostra vita". Così l'arcivescovo Francesco Massara,al termine della tradizionale fiaccolata in onore dei Santi Gioacchino ed Anna nel quartiere di Vallicelle a Camerino. 
Presenti rappresentanti delle forze dell'ordine e il vice sindaco Lucia Jajani, il piccolo e partecipato cammino di preghiera è stato animato dal parroco don Mariano Ascenzo Blanchi e da don Giancarlo Pesciotti con l'accompagnamento delle musiche della Banda cittadina. Passo dopo passo, lambendo tutte le vie del popoloso quartiere, alla desolazione dei palazzi vuoti e feriti, si è aggiunta la vitalità delle finestre accese e delle festose luminarie.
IMG 20190725 222716
"Tante volte nella nostra vita, incontriamo le salite che rappresentano le difficoltà e interessano il nostro cuore come le nostre relazioni - ha detto Mons. Massara -  L'aver vissuto questo momento di preghiera, deve aiutare ognuno di noi a rendere le discese e le salite pianeggianti e, a far sì che l'esperienza vissuta sia un qualcosa che produca frutti, di pace, di misericordia, di accoglienza, di gioia". Nell'affidare la comunità alla protezione dei Santi Gioacchino e Anna, l'arcivescovo Francesco ha formulato l'augurio che possano intercedere nell'arrecare a ciascuno una grande serenità, una forte luce e una grande speranza.
A seguire, nel piazzale antistante il centro di comunità, diretto dal maestro Vincenzo Correnti, il bellissimo concerto della Banda città di Camerino, ha magnificamente concluso il tradizionale appuntamento della vigilia.
IMG 20190725 224636
Oggi 26 luglio, nel giorno dedicato alla venerazione dei genitori della Vergine Maria e dunque nonni di Gesù, la lunga settimana di festeggiamenti approda al suo finale. Nella chiesa di comunitàdi Vallicelle, celebrazioni liturgiche in onore di Sant'Anna e San Gioacchino sono previste alle ore 11 e alle ore 18.00. Al termine della messa serale, prenderà il via il gustoso ricevimento dedicato ai nonni del quartiere e della città. Musica e ballo in piazza chiuderanno allegramente il ricco programma organizzato dal comitato locale..
C.C

Nella foto sotto, la copia dall'originale di Lorenzo D'Alessandro, realizzata dall'artista camerte Angelo Raponi
IMG 20190726 095614  

IMG 20190725 215816



Pubblicato in Cronaca
Approvato lo schema delle perimetrazioni presentate dal Comune di Caldarola. A darne notizia è l'amministrazione, insieme ad altre novità che riguardano la ricostruzione. "Lo scorso 23 luglio - si legge nella nota del Comune - è stato approvato da parte dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione, dello schema di perimetrazione presentato dall’Amministrazione Comunale. 

Trascorsi i 10 giorni di rito dalla data di pubblicazione sul BUR ufficiale della Regione Marche, ci sarà la definitiva approvazione con decreto del Presidente della Regione - Vice Commissario e poi, nei successivi 150 giorni, si passerà all'approvazione dei piani attuativi a cura del Comune di Caldarola, di concerto con l'USR e la popolazione". 
Novità anche sulla restrizione delle zone rosse: "Abbiamo provveduto alla messa in sicurezza ed alla riapertura di Via Portarella, strategica strada alternativa per il traffico veicolare rispetto a Via Roma, recentemente anch'essa già resa percorribile a senso unico alternato nelle due direzioni di marcia.  
Allo stesso modo sono in via di ultimazione i lavori di messa in sicurezza di Via Colcù, nell'area della Castello Pallotta, che sarà, quindi, presto riaperta al pubblico. 
Sono stati avviati anche i lavori di ripristino con miglioramento sismico dell'immobile Comunale sito in via Mazzini n.2 ed a breve sarà avviata la ricostruzione anche sull'immobile sito nel vicino civico n.2. 
Nei giorni scorsi, infine, si è svolto un'importante tavolo con i tecnici interessati dalla ricostruzione del centro storico per concertare timing e modalità di costituzione degli aggregati, facendo seguito ai precedenti incontri svolti nei mesi passati. 
In questa delicata fase della ricostruzione prosegue, infatti, la proficua collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche. 
Il prossimo appuntamento, che si terrà a breve con lo staff dell’Architetto Giovanni Marinelli, servirà per valutare le schede sottoposte ai tecnici locali per pianificare i futuri interventi, al fine di coordinare ogni intervento e rendere il più possibile omogenea la ricostruzione del centro storico".

GS

WhatsApp Image 2019 07 25 at 19.33.06

WhatsApp Image 2019 07 25 at 19.33.21

WhatsApp Image 2019 07 25 at 19.33.11





Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 12

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo