Notizie di cronaca nelle Marche
Buone notizie per gli automobilisti. Dopo un periodo di chiusura causa lavori di consolidamento del ponte di Sfercia riapre al traffico nel pomeriggio di domani, giovedì 21, la strada che collega la superstrada 77 Val di Chienti con la provinciale Varanense che conduce a Camerino.

“Ogni minuto di ritardo rappresenta un danno per gli utenti e per questo, sia pure con qualche giorno di ritardo rispetto al crono programma causa maltempo, finalmente viene riaperto il ponte di Sfercia – dichiara il presidente della provincia di Macerata Antonio Pettinari – Si tratta di una riapertura importante visto che il ponte rappresenta la porta di accesso, specialmente lungo la direttrice mare-monti, alla città di Camerino e la via più breve per raggiungere il suo ateneo. Per questo non posso che esprimere la mia soddisfazione”.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
“Dritto” sulla rotatoria e il carico di vernice si riversa sulla sede stradale.

Singolare incidente quello avvenuto all’altezza della rotonda davanti al bar Scuriatti, in località Taccoli di San Severino Marche, che ha visto coinvolto il furgone di una ditta specializzata nei lavori di segnaletica stradale.

Il mezzo, che procedeva in direzione di Passo di Treia dopo aver effettuato una consegna in città, ha affrontato l’intersezione con via Merloni andando dritto ma all’uscita della rotatoria, forse perché non era bene assicurato, ha perso parte del carico, alcune latte di vernice, che si è riversato sulla sede stradale.

incidente

Sul posto Carabinieri e Polizia Locale, che hanno provveduto alla regolazione del traffico notevolmente rallentato, e personale dell’Anas per la messa in sicurezza della zona dell'incidente.

lavori

f.u.



Pubblicato in Cronaca
Una seconda campanella, dopo quella dello scorso 15 settembre, è suonata per gli alunni della scuola secondaria di Belforte del Chienti che nella lunedì 18 ottobre hanno fatto ingresso nella nuova scuola. Al taglio del nastro il sindaco Alessio Vita ha voluto accanto a sé il suo predecessore Roberto Paoloni, a testimonianza che il risultato raggiunto è il frutto del lavoro di entrambe le amministrazioni.

“È importante ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per questo grande risultato – le dichiarazioni del sindaco Vita - A partire da Roberto Paoloni e la sua giunta che ha avviato l’iter per la progettazione e il reperimento dei fondi che ci hanno consentito di terminare, sia pure con molte difficoltà, i lavori di ristrutturazione necessari per offrire ai nostri giovani un luogo sicuro e moderno dove sedere sui banchi di scuola”.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’attuale capogruppo di minoranza Roberto Paoloni. “Davvero una grande soddisfazione vedere finalmente realizzata la nuova scuola di Belforte – le sue parole - Finalmente gli sforzi fatti dalla nostra precedente amministrazione vedono i loro frutti. Anni di grande impegno per poter avere le risorse e il progetto per poter costruire un edificio bello, sicuro ed efficiente sul piano energetico. Ringrazio il Sindaco Vita per avermi voluto al suo fianco all'apertura della scuola insieme ai ragazzi, professori e al personale della scuola, riconoscendo così il nostro impegno e merito. In una staffetta 4x100, lo abbiamo visto alle olimpiadi, non conta solo chi compie l'ultima frazione, ma ogni metro percorso per arrivare ad un lavoro di squadra per portare a casa finalmente una importante vittoria”.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
È partita oggi, nelle Marche, la campagna vaccinale anti-influenzale con l’arrivo delle dosi previste. “Il vaccino sarà somministrato - informa l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini - su base volontaria, ai soggetti con età pari o superiore a 65 anni, con particolare riferimento alla categoria con 75 e più anni. Dai primi di novembre - ha aggiunto l’assessore alla Sanità - il vaccino sarà poi disponibile per tutte le altre categorie: i residenti di strutture per anziani e lungodegenza (con vaccino ad alto dosaggio), le persone ad alto rischio di complicanze o di ricoveri ospedalieri correlati all’influenza”.

La vaccinazione è consigliata anche per familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze, per i soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo ed altre categorie di lavoratori, compresi gli operatori sanitari. Come l’anno scorso, a causa del permanere dell’emergenza COVID-19, al fine di facilitare la diagnosi differenziale nelle fasce d’età di maggiore rischio di malattia grave, la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata anche nella fascia d’età 60-64 anni e nei bambini nella fascia di età 6 mesi - 6 anni, per proteggere la popolazione e per ridurre la circolazione del virus influenzale.

Come ogni anno la campagna di vaccinazione antinfluenzale è affidata principalmente ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta per le vaccinazioni effettuate in età pediatrica. I Servizi Igiene e Sanità Pubblica collaboreranno alle attività e il vaccino potrà essere somministrato anche presso i Punti Vaccinali in concomitanza con la vaccinazione anti SARS-CoV-2. È infatti possibile la somministrazione di entrambi i vaccini nella medesima seduta vaccinale.

L’influenza rappresenta la principale malattia infettiva acuta dell'apparato respiratorio, è fortemente contagiosa e può provocare complicazioni che richiedono il ricovero ospedaliero e portano talvolta al decesso. La vaccinazione, offerta gratuitamente a tutte le categorie indicate, ad oggi rappresenta il principale strumento di controllo dell’influenza, in grado di ridurne l’incidenza e le complicanze.
Pubblicato in Cronaca
Una cerimonia sentita e di grande trasporto quella a cui ha partecipato il sindaco di Camerino Sandro Sborgia per l’Anniversario della Canonizzazione a Santa Camilla Battista con l’offerta dell’olio da parte della Città di Camerino e l’affidamento alla Santa.

Al termine della cerimonia le Sorelle Clarisse di Santa Chiara hanno formalmente richiesto all’Arcivescovo Francesco Massara, che ha celebrato la funzione, l’autorizzazione a procedere alla ricognizione delle ossa della Santa. L'Arcivescovo ha subito dato il suo consenso. Questa azione, avvenuta l’ultima volta nel 1959, consentirebbe di verificare lo stato delle ossa e, considerate le nuove tecnologie, dare nuove informazioni sul corpo della Santa, compresa la possibilità di delineare verosimilmente il suo volto.

Presenti in Chiesa due docenti di Unicam, le professoresse Isolina Marota e Stefania Luciani, che hanno garantito la massima collaborazione mettendo a disposizione anche la propria professionalità per la ricerca e gli eventuali studi che potrebbero nascere.
















Pubblicato in Cronaca
È di due persone denunciate il bilancio dei controlli operati dai Carabinieri Forestali nel territorio della provincia di Macerata. In particolare, la stazione dei Carabinieri Forestali di Recanati ha deferito in stato di libertà all'Autorità Giudiziaria di Mc un uomo sopreso a cacciare in contrada Sant'Agosino utilizzando un fucile contenenete all'interno del caricatore 3 cartucce invece delle 2 consentite per legge. Per tale violazione l'ammenda prevista è di 1549 euro. Arma e munizioni sono state sequestrate.
forestali 3

Inoltre, i controlli svolti nel Comune di Loro Piceno ad opera dei Carabinieri Forestali di Abbadia di Fiastra  hanno riguardato un fuoristrada all'interno del quale viaggiavano un 23enne e un 24enne. Il primo giovane è stato denunciato in quanto trovato in possesso di un fucile e di 30 cartucce senza essere munito di licenza di porto di fucile e munizioni, materiale che dunque gli è stato sequestrato. Le violazioni commesse prevedono la pena della reclusione da due a dieci anni e la multa da 4mila a 40mila euro con pene ridotte di un terzo in quanto trattasi di armi comuni da sparo. Pur essendo stato controllato in un ambiente e in periodo di caccia, al 23enne non sono stati contestati illeciti in materia specifica in quanto il giovane  non è stato sorpreso materialmente in esercizio dell’attività venatoria.
Deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Macerata, sempre in stato di libertà, anche il ventiquattrenne per il reato di “favoreggiamento personale”, poiché ha tentato di aiutare l’amico ad eludere il controllo e gli accertamenti condotti dai Carabinieri Forestali, fornendo dichiarazioni false e reticenti. Per il comportamento tenuto dal giovane la pena prevista è la reclusione fino a quattro anni.
c.c

forestali 2
Pubblicato in Cronaca
Dopo l'interruzione dovuta alla pandemia il Circolo Aldo Moro riapre le porte con gli incontri in presenza questo venerdì 22 ottobre. Nella sala riunioni dei Salesiani di Macerata si parlerà del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e delle occasioni che si presentano per il nostro territorio.

Interverranno Pietro Marcolini (presidente ISTAO) che farà il quadro generale e locale delle risorse disponibili; Franco Capponi (Sindaco di Treia) che approfondirà il tema del ruolo fondamentale dei Comuni e delle opportunità per il territorio; Sauro Rossi (Segretario Generale CISL Marche) che farà il quadro delle ricadute per il mondo del lavoro. Modererà il dibattito Angelo Sciapichetti Segretario del Circolo Aldo Moro.

"Di fronte ad un Piano che rappresenta una unica e storica occasione di sviluppo per il nostro territorio grazie alle ingenti risorse messe a disposizione dall’Europa è necessario avviare una programmazione che veda protagonista il territorio - dichiara il segretario del circolo Angelo Sciapichetti - Indispensabile è mettere a punto una visione strategica ed unitaria che coinvolga le istituzioni locali, il mondo del lavoro e dell’impresa, le università, il terzo settore ecc; una grande cabina di regia che riesca ad intercettare tutte   le opportunità e le risorse che il PNRR offre. Alle amministrazioni comunali è chiesto una importante collaborazione nella redazione del piano superando la logica del la frammentazione e privilegiando l’approccio integrato in una visione complessiva e non parcellizzata del territorio. Consapevoli che il PNRR,(a cui vanno aggiunte le risorse ordinarie dei fondi strutturali europei) rappresenta forse l’ultima occasione per la nostra generazione per avviare una profonda trasformazione territoriale basata su sei assi strategici: 1)Digitalizzazione,innovazione,compettitività, cultura; 2)rivoluzione verde e transizione ecologica;3) infrastrutture per una mobilità sostenibile;4) Istruzione e ricerca;5)inclusione sociale;6)salute, diventa necessario ed indispensabile promuoverei idee e progetti all’altezza della sfida, tali da poter beneficiare per intero delle risorse programmate; una occasione quindi di sviluppo dal punto di vista infrastrutturale, ambientale, turistico e culturale, sociale e sanitario che il maceratese, inteso come vasto territorio che spazia dai monti al mare che si sviluppa nelle due grandi vallate del Chienti e del Potenza, non può fallire".
Pubblicato in Cronaca
Approvata dal consiglio regionale la legge per valorizzare il saltarello, tradizione che connota le Marche. Obiettivo quello di sviluppare un ulteriore canale promozionale della regione come fatto dalla Puglia con la pizzica salentina. La legge porta la firma del consigliere regionale della Lega Andrea Maria Antonini, presidente della 3a Commissione Ambiente e Territorio, e ha ricevuto il tributo di alcune associazioni che tengono viva la tradizione con un flash mob praticamente in diretta.

“Non abbiamo solo approvato una legge regionale: nel riconoscimento dell’eccellenza lavoriamo per trasformare in opportunità le nostre radici marchigiane – spiega Antonini - È dimostrato che una politica culturale attenta e che investe con pazienza sul binomio tradizione e formazione determina un forte riscontro turistico ed occupazionale. La legge sul saltarello è un ulteriore segnale che unire le tipicità immateriali a quelle materiali è la strada per tramandare, connotare e rilanciare”.

ANDREA MARIA ANTONINI CONSIGLIERE REGIONALE LEGA

“Il saltarello non è solo una danza tradizionale: è un rituale che evoca quella socialità attiva e quella mutua solidarietà di cui nelle nostre comunità grandi e piccole sentiamo, purtroppo, la mancanza – aggiunge il capogruppo Renzo Marinelli - I marchigiani ci hanno dato il mandato di muoverci, pur tra i rituali della politica, come un unico corpo espressione della comunità regionale in tutte le sue sfaccettature proprio come fanno i danzatori di saltarello. Un anno esatto dopo aver ricevuto questo mandato rinnoviamo quindi anche simbolicamente il nostro impegno con una legge dalla forte componente identitaria”.

Pubblicato in Cronaca
Nuove tribune per il centro sportivo "Roberto Gattari", realizzato in Viale Vittorio Veneto grazie al contributo economico offerto dall'Inter e da Suning dopo il terremoto del 2016. 

Ripresa l'attività delle società sportive che utlizzano la struttura per allenamenti e campionati dopo lo stop causato dalla pandemia, l'amministrazione comunale di Tolentino ha provveduto, appunto, all'inaugurazione e alla consegna delle tribune realizzate all'interno della struttura.

Le tribune sono state acquistate e istallate grazie ai fondi messi a disposizione, con grande generosità, dal Comune di Merano, dalle società sportive di Muggia, Padova, Schio e Merano, dalla Forst, dalla Cassa Rurale di Laguendo e dalla Ditta Martone.

"Con la ripresa delle attività sportive – ha detto il Sindaco Giuseppe Pezzanesi – abbiamo voluto organizzare un momento ufficiale di consegna delle nuove tribune anche per ringraziare coloro che con grande cuore hanno messo a disposizione i fondi necessari e non smetteremo mai di ringraziarli".

"Una vera amicizia - così l’Assessore allo Sport Fausto Pezzanesi - ci lega con le società sportive di Muggia, Padova, Schio e Merano che con grande sensibilità, dopo il sisma, grazie ad Alberto Marcelletti che ha seguito tutta la vicenda in prima persona, si sono adoperate per raccogliere fondi da mettere disposizione per la nostra Comunità. Oltre a ringraziarli, vogliamo continuare a dimostrare sempre la nostra stima e la nostra gratitudine a tutti i sostenitori e in particolare il Comune di Merano".

Pubblicato in Cronaca
“Torna in campo” il commissario tecnico della nazionale Roberto Mancini come testimonial della Regione Marche per il 2022. Sono iniziate le riprese della nuova campagna promozionale, con gli spot che andranno in onda il prossimo anno. Le riprese proseguiranno nei luoghi più suggestivi della Regione, dal mare alla montagna, con l’entroterra scrigno di sapori e paesaggi. Protagonista sarà anche l'enogastronomia e i nostri borghi marchigiani, che sono oggetto di una forte politica di rilancio e di valorizzazione da parte dell'amministrazione regionale.

“Ringraziamo il commissario tecnico che si sta spendendo per promuovere le sue e le nostre Marche – ha sottolineato il presidente Francesco Acquaroli – Gli ottimi risultati conseguiti nel corso della stagione turistica sono anche frutto della bella immagine della nostra regione che, grazie al nostro testimonial, abbiamo mostrato all’Italia e all’Europa. La grande sfida che abbiamo davanti è quella della destagionalizzazione dell'offerta turistica per valorizzare tutto l'anno le enormi potenzialità della nostra regione”.
Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 7

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo