Notizie di cronaca nelle Marche
Un incidente stradale si è verificato nella tarda mattinata a Fabriano, sulla strada comunale ex SP Montecucco, in località Pontelaspina, dove un'autovettura si è rovesciata rimanendo, però, sulla sede stradale.

Sul posto, oltre alla polizia del locale commissariato per i rilievi del caso e per accertare le cause del sinistro, anche i vigili del fuoco del distaccamento fabrianese, che hanno provveduto al recupero della vettura e alla messa in sicurezza dell'area dell'incidente.

Fortunatamente l'autista dell'auto è rimasto illeso.

incidente fabriano

f.u.
Pubblicato in Cronaca
È arrivata l'ufficialità del passaggio della Regione Marche in zona arancione. Ad annunciarlo con un post su Facebook il presiente Francesco Acquaroli.
"Mi dispiace dovervi comunicare - scrive - che da domenica saremo in zona arancione e lo resteremo per almeno due settimane. Temo che anche la terza sia da mettere in preventivo ma attendiamo l’evolversi delle cose. La situazione è praticamente simile alla scorsa settimana, anzi i rilevamenti della settimana in corso sono in miglioramento, ma così è stabilito nel nuovo Dpcm".

Non manca però la nota di amarezza per un provvedimento che il governatore reputa eccessivo: "Va bene essere prudenti - dice - , per questo anche noi avevamo deciso di rinviare l’apertura delle scuole superiori in presenza, infatti già la zona gialla prevede diverse restrizioni. Tornare in zona arancione, con un RT ormai stabilmente sotto a 1 da un mese e mezzo, mi sembra un provvedimento eccessivo più che una scelta precauzionale. Sono amareggiato e dispiaciuto e continuerò a fare di tutto affinché il Governo comprenda le nostre richieste e modifichi il Dpcm, ma le norme vanno sempre rispettate anche quando non condivise e questo è l’invito che rivolgo a tutti voi".

GS
Pubblicato in Cronaca
Le storie raccontate da Radioc1...inBlu durante il primo lockdown di primavera finiscono sotto i riflettori nazionali grazie al sito www.memoriadelcovid.it che contiene il racconto di come le diocesi italiane hanno vissuto e stanno vivendo questo tempo di pandemia.

Un filo di narrazione che unisce tutto il Paese realizzato attraverso i servizi giornalistici delle testate aderenti alla Fisc e all'Associazione Corallo in un'iniziativa resa possibile grazie al coordinamento dell'Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana.

"Con lo sguardo del Narratore, l'unico - come ha ricordato papa Francesco nel Messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali 2020 - che ha il punto di vista finale, dobbiamo avvicinarci ai protagonisti, ai nostri fratelli e sorelle, attori accanto a noi della storia di oggi".

www.memoriadelcovid.it propone, quindi, un percorso di testimonianza che vuole essere spunto perché la memoria di questo tempo non vada perduta ma diventi anche spunto per fare di noi ancora una volta annunciatori di quella nostra Speranza di cui in ogni momento siamo chiamati a dare ragione.

Il progetto mette in luce anche l'importante ruolo svolto dai media di ispirazione ecclesiale che, nonostante le difficoltà, hanno saputo essere "coscienza civile" del Paese e raccontare quell'impegno di prossimità delle comunità, più volte sollecitato anche da papa Francesco nel corso del suo Magistero.

GS

Il sito - raccogliendo ad oggi più di 300 contributi - propone la possibilità di ricercare le storie per tematica (Bambini, ragazzi e giovani, famiglie, anziani, sacerdoti, scuola, carità, terzo mondo) ma anche per localizzazione geografica delle testate Fisc e Corallo partecipanti: in questa prima fase è stato inserito solo parte del materiale a disposizione ma in futuro il sito verrà implementato con ulteriori contributi.
Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 15 Gennaio 2021 11:06

Da oggi a Muccia c'è "il ponte dell'amicizia"

D'ora in poi si chiamerà "Ponte dell'amicizia" la passerella di collegamento tra le diverse aree Sae e la zona commerciale  di Muccia. E' il responso del'iniziativa che ha mobilitato i bambini delle scuole e, coinvolto  l'intera popolazione chiamata ad esprimere un voto di preferenza sui nominativi suggeriti dalla fantasia dei più piccoli. Soddisfatto il sindaco di Muccia  per la partecipazione dell'intero paese all'iniziativa che per le scuole ha rappresentato anche una lezione di educazione civica.
" Maestre e bambini hanno allestito a scuola una sorta di seggio- spiega il sindaco Mario Baroni-  I piccoli hanno fstto da scrutatori, aggiornando con l'ausilio di un tabellone sull'andamento e sui risultati  dello spoglio. Un'occasione dunque per far capire ai bambini il funzionamento di un'elezione e della vita ammnistrativa. "Il ponte dell'amicizia " è risultato dunque il nome più gettonato tra i tanti che sono stati proposti e presto l'intitolazione sarà oggetto di delibera consiliare. Non posso che esprimere grande piacere e plauso per come è stata accolta l'intera iniziativa, dai bambini che si sono prestati con entusiasmo, alle famiglie che hanno risposto con gradimento ed interesse. Un segnale di ritrovata socialità, che dà stimolo anche all' amministrazione comunale ". 
c.c.
Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 15 Gennaio 2021 09:54

Incidente sul lavoro, in volo l'eliambulanza

Infortunio sul lavoro questa mattina a Tolentino. Per cause in corso di accertamento un operaio che stava lavorando in una azienda della città si sarebbe ferito gravemente ad una mano.
Immediatamente sono stati allertati i soccorsi e la persona è stata accompagnata dai colleghi al pronto soccorso di Tolentino dove i sanitari hanno deciso di avvertire Icaro.
L'eliambulanza è atterrata allo stadio della città e ha trasportato il ferito all'ospedale regionale di Torrette ad Ancona, specializzato nella chirurgia della mano.

(Servizio aggiornato)

h


Pubblicato in Cronaca
Intervento dei Vigili del fuoco stamani poco dopo le ore 7 in via Ghino Valenti a Macerata per l'incendio di un garage. Sul posto con 3 automezzi, la squadra dei Vigili del fuoco ha provveduto a spegnere le fiamme e a mettere in sicurezza il locale. 
Non si segnalano persone coinvolte.
c.c.

Pubblicato in Cronaca
Sarnano piange il re degli insaccati. Si è arreso al Covid Fabrizio Monterotti, fondatore dell’omonimo salumificio che dal 1970 è specializzato nella produzione di salumi.
Aveva 64 anni e da diversi giorni aveva contratto il virus: non appena le sue condizioni si sono aggravate è stato ricoverato all’ospedale di Civitanova e successivamente ad Ancona dove è deceduto questo pomeriggio.

Grazie all’impegno e alla passione che ha sempre messo in campo per far crescere la sua azienda puntando alla qualità, Monterotti rappresentava un punto fermo per Sarnano.
Quel mestiere appreso nella norcineria di Terenzio Onori, nel centro storico della città, è subito diventato la sua vita, ed i suoi insaccati hanno conquistato la ribalta nazionale con diversi premi.

ll suo prodotto di punta certamente il ciauscolo, che era conosciuto non solo in provincia ma in tutta Italia.
Il Covid è davvero entrato a gamba tesa nella famiglia Monterotti, tanto che l'azienda è rimasta ferma per qualche tempo ed a fine dicembre è stato proprio il suocero, Primo Piermarini, a perdere la vita a causa del virus.

Monterotti lascia la moglie Lidia e le due figlie Genny e Katia.

GS

Unknown 8







Pubblicato in Cronaca
Prende il via, come noto, nei giorni 24 – 25 – 26 gennaio lo screening della popolazione residente nei comuni che rientrano nell’Ambito Territoriale 18 al Lanciano Forum di Castelraimondo, che riguarda i cittadini di 19 comuni dell’entroterra.

Considerate le innumerevoli richieste, che hanno superato le 1500 in poche ore, l’Area Vasta 3, in collaborazione con l’Ambito Territoriale, l’Unione Montana di Camerino e il comune di Pieve Torina, hanno attivato per lunedì 25 e martedì 26 gennaio il servizio anche nella sede del poliambulatorio Asur di Pieve Torina.

La nuova e ulteriore sede favorirà l'accesso allo screening “Marche sicure” per gli abitanti dell'area più interna e montana del Distretto, riducendo i disagi dello spostamento, fermo restando la possibilità di prenotare il tampone anche presso la sede del Lanciano Forum.

f.u.





Pubblicato in Cronaca
I carabinieri della stazione forestale di Cingoli, nel corso di operazioni di controllo in una discarica abusiva sottoposta lo scorso mese di giugno a sequestro penale nella frazione Villa Strada, hanno scoperto che i sigilli erano stati forzati e rimossi. Inoltre all’interno dell’area oggetto del sequestro era parcheggiata un’Alfa Romeo intestata al custode giudiziale del bene, che è anche indagato.

Giunto sul posto l’uomo ha iniziato ad insultare i militari, cercando anche di aggredire il maresciallo comandante della stazione e prendendo di mira con calci e pugni anche la vettura dei carabinieri. Così l’uomo è stato denunciato per i reati di violazione dei sigilli della area adibita a discarica oggetto di sequestro, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, danneggiamento al mezzo di servizio e lesioni personali.

Il sottufficiale aggredito ha ottenuto dai sanitari una prognosi di 21 giorni.

f.u.
Pubblicato in Cronaca
Sarebbe banale dire, come accade per molte ricorrenze, che i 100 anni de L’Appennino Camerte non sono un punto di arrivo, ma di partenza.
Molto più coerente unire la soddisfazione per il traguardo all’energia per il futuro. 
Per questo centenario la redazione non poteva restare con le mani in mano, così ha riflettuto a lungo su come poter restituire ai lettori la stima e la fiducia che hanno reso questo giornale così longevo.
Nell’ultimo numero del 2020, con questo inserto di 8 pagine, è stato dato avvio alle iniziative che caratterizzeranno il 2021.

Numerosi contributi speciali saranno pubblicati in ogni numero de L’Appennino Camerte di questo nuovo anno. Ogni settimana, a partire dall'uscita di oggi, sarà inatti l’occasione per analizzare a fondo lo storico periodico ed ogni inserto potrà essere custodito e rilegato al termine del centenario.

L’inserto sarà composto da particolari storici approfonditi dal professor Luca Barbini e dalle memorie che lettori, collaboratori e giornalisti che in questo giornale hanno mosso i primi passi, vorranno inviarci per essere pubblicate.

Un dono che, principalmente, siete Voi a fare a noi: in questo secolo di vita sono stati i lettori la colonna portante de L’Appennino camerte e siamo convinti che continueranno ad esserlo.
Ognuno potrà portare la propria testimonianza ed il valore personale del settimanale nelle edizioni che verranno, scrivendo alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ancora una volta, insieme, vogliamo scrivere con voi la storia di un cammino.

GS

La prima pagina del primo numero della raccolta “100 anni di ricordi” in uscita oggi sull'Appennino Camerte. 

prima pagg




Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 8

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo