Stampa questa pagina

Castelraimondo. Centri estivi per bambini, si riparte

Venerdì, 26 Giugno 2020 11:59 | Letto 512 volte   Clicca per ascolare il testo Castelraimondo. Centri estivi per bambini, si riparte Riprendono a  Castelraimondo le attività didattiche e ludico-ricreative del centro estivo comunale, rivolte ai bambini da 0 a 14 anni Nel rispetto delle linee guida regionali e nazionali in materia e delle prescrizioni normative dettate per il contenimento del contagio da Covid 19, dal prossimo lunedì 29 giugno e fino al 31 luglio riapartono laboratori e giochi rivolti ai bambini dai 3 ai 14 anni, gestiti dalla copperativa Il Faro  negli spazi esterni e all’interno della scuola primaria De Amicis, sia le attivtà  dedicate alla fascia d’età che va da 0 a 3 anni previste negli spazi dell’asilo nido comunale. “Moltissime le adesioni che abbiamo ricevute anche quest’anno- spiega la vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Esperia Gregori-. Ognuno di noi ha voglia e necessità di ritornare alla “normalità”,,riprendere in mano la propria vita e ripartire in qualche modo. Il segnale in questo senso viene dalle numerose richieste che sono pervenute. Come amministrazione comunale abbiamo dunque deciso di riattivare questo servizio, utile per i genitori e indispensabile per i bambini che, soprattutto dopo un lungo periodo di distanza dai loro coetanei, hanno bisogno di rivedersi e ritrovare serenità. Per i bambini da 3 a 14 anni attività di gioco e laboratori si svolgeranno prevalentemente all’esterno della scuola primaria De Amicis, opportunamente allestita anche in alcuni spazi all’interno, per un utilizzo in caso di maltempo. Nei locali del nostro asilo nido comunale la riapertura estiva consentirà piccole attività e gioco anche alla fascia d’età da 0 a 3 anni gestite dalla cooperativa Ascop ; anche per i più piccini infatti c’è stata la richiesta da parte dei genitori di usufruire di un servizio che ha riscosso sempre successo  e che con l’amministrazione comunale si è deciso di proseguire. Certo non è stato facile perché quest’ anno sono state molte le normative e linee guida e i protocolli da rispettare ma più forte di tutto è stato dare un segnale di positività. Si è approntata dunque una riorganizzazione rispettosa  delle misure emanate sia su base regionale che ministeriale. I bambini - prosegue  Esperia gregori- sono divisi per piccoli gruppi in base alletà: da 3 a 5 anni c’è un educatore ogni cinque bambini; da 6 anni a 10 anni, sempre suddivisi per piccoli gruppi c’è un educatore ogni 7 bambini; per la fascia d’età 11-14 anni abbiamo invece  un educatore ogni ogni 10 bambini. Inoltre- continua la vicesindaco- l’ambito sociale dell’Unione Montana non potendo oganizzarsi per questestate la colonia estiva per  tutti quanti i comuni facenti parte del comprensorio, ha deciso di intervenire  con il servizio rivolto ai ragazzi diversamente abili  che come per gli anni passati  avranno la possibilità di integrarsi e di partecipare alle attività dei nostri centri estivi. Teniamo a precvisare che los tesso ente che gestirà il centro estivo ha dovuto presentarci un progetto che ha lobbligo di rispettare normative e misure necessarie atte a contenere il contagio che dunque sono garantite.  I ragazzi saranno pertanto suddivisi per piccoli gruppi che non  potranno mescolarsi tra diu loro; leducatore dovrà essere sempre lo stesso per lo stesso gruppo e quindi diciamo che seppure con delle restrizioni, il risultato è di ottenere  comunque lo svolgimento di attività e in sicurezza. C.C.
Riprendono a  Castelraimondo le attività didattiche e ludico-ricreative del centro estivo comunale, rivolte ai bambini da 0 a 14 anni
Nel rispetto delle linee guida regionali e nazionali in materia e delle prescrizioni normative dettate per il contenimento del contagio da Covid 19, dal prossimo lunedì 29 giugno e fino al 31 luglio riapartono laboratori e giochi rivolti ai bambini dai 3 ai 14 anni, gestiti dalla copperativa Il Faro  negli spazi esterni e all’interno della scuola primaria De Amicis, sia le attivtà  dedicate alla fascia d’età che va da 0 a 3 anni previste negli spazi dell’asilo nido comunale.
“Moltissime le adesioni che abbiamo ricevute anche quest’anno- spiega la vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Esperia Gregori-. Ognuno di noi ha voglia e necessità di ritornare alla “normalità”,,riprendere in mano la propria vita e ripartire in qualche modo. Il segnale in questo senso viene dalle numerose richieste che sono pervenute. Come amministrazione comunale abbiamo dunque deciso di riattivare questo servizio, utile per i genitori e indispensabile per i bambini che, soprattutto dopo un lungo periodo di distanza dai loro coetanei, hanno bisogno di rivedersi e ritrovare serenità. Per i bambini da 3 a 14 anni attività di gioco e laboratori si svolgeranno prevalentemente all’esterno della scuola primaria De Amicis, opportunamente allestita anche in alcuni spazi all’interno, per un utilizzo in caso di maltempo. Nei locali del nostro asilo nido comunale la riapertura estiva consentirà piccole attività e gioco anche alla fascia d’età da 0 a 3 anni gestite dalla cooperativa Ascop ; anche per i più piccini infatti c’è stata la richiesta da parte dei genitori di usufruire di un servizio che ha riscosso sempre successo  e che con l’amministrazione comunale si è deciso di proseguire. Certo non è stato facile perché quest’ anno sono state molte le normative e linee guida e i protocolli da rispettare ma più forte di tutto è stato dare un segnale di positività. Si è approntata dunque una riorganizzazione rispettosa  delle misure emanate sia su base regionale che ministeriale. I bambini - prosegue  Esperia gregori- sono divisi per piccoli gruppi in base all'età: da 3 a 5 anni c’è un educatore ogni cinque bambini; da 6 anni a 10 anni, sempre suddivisi per piccoli gruppi c’è un educatore ogni 7 bambini; per la fascia d’età 11-14 anni abbiamo invece  un educatore ogni ogni 10 bambini. Inoltre- continua la vicesindaco- l’ambito sociale dell’Unione Montana non potendo oganizzarsi per quest'estate la colonia estiva per  tutti quanti i comuni facenti parte del comprensorio, ha deciso di intervenire  con il servizio rivolto ai ragazzi diversamente abili  che come per gli anni passati  avranno la possibilità di integrarsi e di partecipare alle attività dei nostri centri estivi. Teniamo a precvisare che los tesso ente che gestirà il centro estivo ha dovuto presentarci un progetto che ha l'obbligo di rispettare normative e misure necessarie atte a contenere il contagio che dunque sono garantite.  I ragazzi saranno pertanto suddivisi per piccoli gruppi che non  potranno mescolarsi tra diu loro; l'educatore dovrà essere sempre lo stesso per lo stesso gruppo e quindi diciamo che seppure con delle restrizioni, il risultato è di ottenere  comunque lo svolgimento di attività e in sicurezza". 
C.C.

Letto 512 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo