Stampa questa pagina

Pezzanesi risponde alla Menghi: "Nessuno mi insegni il mestiere"

Venerdì, 25 Settembre 2020 16:26 | Letto 1124 volte   Clicca per ascolare il testo Pezzanesi risponde alla Menghi: "Nessuno mi insegni il mestiere" Lallarme sulla situazione del Punto di Primo Intervento di Tolentino, struttura strategica per la sanità dellintero entroterra, è stato lanciato dallesponente della Lega Anna Menghi, secondo la quale la struttura rimane operativa soltanto grazie al lavoro straordinario del personale sanitario che, qualora cessasse, metterebbe a rischio la funzionalità e, di conseguenza, lesistenza stessa della struttura.Non tarda ad arrivare al riguardo la risposta del sindaco Giuseppe Pezzanesi. Sulla nostra struttura ospedaliera ho chiesto spiegazioni alla dottoressa Nadia Storti, direttore dellAsur Marche, che non ha negato le difficoltà relative alla carenza di personale. Un problema che, purtroppo, non si risolve in breve tempo, anche se la dottoressa Storti ha confermato di aver saldato tutte le competenze relative agli straordinari del personale ad eccezione dellultimo mese. Così qualcuno non ha perso tempo per guadagnarsi spazio sui giornali.Rivendica, tuttavia, il proprio ruolo di massima autorità anche in materia di sanità il primo cittadino tolentinate. Dove erano tutti questi politici, insieme ai consiglieri regionali dellepoca, quando lospedale di Tolentino veniva di fatto smembrato e chiuso nei suoi servizi essenziali? - interroga e si interroga il primo cittadino - Quando si fanno interventi che riguardano un territorio, sia pure da taluni sollecitato - arriva anche la stoccata ad Anna Menghi - dovrebbe conoscersi anche la storia di quel territorio e, soprattutto, confrontarsi con il sindaco per avere chiarimenti su cosa sta succedendo. E una vicenda che teniamo sotto controllo e che vogliamo nel più breve tempo possibile risolvere. Nessuno mi venga ad insegnare il mestiere.f.u.
L'allarme sulla situazione del Punto di Primo Intervento di Tolentino, struttura strategica per la sanità dell'intero entroterra, è stato lanciato dall'esponente della Lega Anna Menghi, secondo la quale la struttura "rimane operativa soltanto grazie al lavoro straordinario del personale sanitario che, qualora cessasse, metterebbe a rischio la funzionalità e, di conseguenza, l'esistenza stessa della struttura".

Non tarda ad arrivare al riguardo la risposta del sindaco Giuseppe Pezzanesi. "Sulla nostra struttura ospedaliera ho chiesto spiegazioni alla dottoressa Nadia Storti, direttore dell'Asur Marche, che non ha negato le difficoltà relative alla carenza di personale. Un problema che, purtroppo, non si risolve in breve tempo, anche se la dottoressa Storti ha confermato di aver saldato tutte le competenze relative agli straordinari del personale ad eccezione dell'ultimo mese. Così qualcuno non ha perso tempo per guadagnarsi spazio sui giornali".

Rivendica, tuttavia, il proprio ruolo di massima autorità anche in materia di sanità il primo cittadino tolentinate. 

"Dove erano tutti questi politici, insieme ai consiglieri regionali dell'epoca, quando l'ospedale di Tolentino veniva di fatto smembrato e chiuso nei suoi servizi essenziali? - interroga e si interroga il primo cittadino - Quando si fanno interventi che riguardano un territorio, sia pure da taluni sollecitato - arriva anche la stoccata ad Anna Menghi - dovrebbe conoscersi anche la storia di quel territorio e, soprattutto, confrontarsi con il sindaco per avere chiarimenti su cosa sta succedendo. E' una vicenda che teniamo sotto controllo e che vogliamo nel più breve tempo possibile risolvere. Nessuno mi venga ad insegnare il mestiere".

f.u.


Letto 1124 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo