Notizie di politica nelle Marche
Nomine ufficiali anche per la squadra di governo del Comune di Serravalle del Chienti. Primo consiglio comunale fissato per il giovedì della prossima settimana quando, accanto al neo eletto sindaco Emiliano Nardi, siederanno il vice sindaco Gabriele Santamarianova e l'assessore Pietro Ricci. In via di definizione invece le deleghe che verranno assegnate in un momento successivo; unica anticipazione  del primo cittadino, è che referente per le Compartecipate sarà l'avv. Giovanni Fedeli.
" La nostra squadra è già al lavoro- afferma il sindaco Emilano Nardi- 
Nel segno della continuità e con il nostro impegno, siamo prontissimi ad esprimere gratitudine agli elettori per la fiducia accordata: l'obiettivo è quello di garantire un futuro migliore al paese e ai cittadini. Ognuno con il proprio compito e la propria responsabilità, si muoverà  in un gioco di squadra compatto e unitario nell'interesse del bene della comunità. Siamo convinti e fiduciosi che, ragionando tutti insieme, si riusciranno ad ottenere dei buoni risultati"
C.C.
Pubblicato in Politica
È al lavoro il nuovo sindaco di Belforte del Chienti, Alessio Vita, per formare la nuova giunta che guiderà, insieme a lui, il paese per i prossimi cinque anni.

“Stiamo lavorando - commenta il primo cittadino - per assegnare le deleghe e ripartire gli incarichi tra tutti i consiglieri perché solo lavorando in gruppo possiamo svolgere al meglio questo lungo e impegnativo compito che, siamo convinti, ci permetterà di raggiungere il nostro “Obiettivo Comune”. Entro la metà di giugno convocheremo il primo consiglio comunale”.

Poi un commento, passata l’emozione della vittoria, sui punti di forza che, secondo lui, lo hanno portato a questo risultato: “Nonostante gli avversari la pensino diversamente - dice - credo che i cittadini abbiano apprezzato la nostra campagna elettorale basata sul nostro programma, che è sempre stato al centro dei nostri comizi. Non abbiamo mai parlato degli altri e soprattutto non ne abbiamo parlato in maniera discriminatoria. La nostra attenzione è sempre stata concentrata sul nostro gruppo e sul nostro programma. Penso che i belfortesi lo abbiano apprezzato.

Stiamo proseguendo per la nostra strada evitando di dare adito a sterili e infondate polemiche che, purtroppo, aleggiano sui giornali”.

Ed è proprio ai belfortesi che il primo cittadino rivolge il suo ringraziamento: “Vogliamo ringraziare i cittadini e non vediamo l’ora di cominciare a spuntare, uno per uno, i punti del nostro programma. Presto costituiremo i tavoli di lavoro che, in un primo momento, si occuperanno di integrare il programma estivo e mettere in campo delle azioni per far rientrare a casa i belfortesi terremotati”.




GS
Pubblicato in Politica
Pronta la squadra del governo di continuità del Comune di Fiastra. Il sindaco Sauro Scaficchia ha ufficializzato la Giunta che lo accompagnerà nel mandato 2019-2024.
Claudio Castelletti è vicesindaco e assessore con deleghe al Bilancio, Programmazione economica e finanziaria, Servizi demografici e Personale. Stefano Baldi è assessore con deleghe alla Municipalità, Viabilità, Attività produttive e agricoltura.
Al momento, il primo cittadino non ha ritenuto di ufficializzare altre deleghe, riferendo che si riserverà di conferirle, una volta incontrati i consiglieri e avendone discusso con loro.
“ Tra queste - afferma il sindaco Sauro Scaficchia- ve ne sono da assegnare alcune di primaria importanza , quali Turismo, Sport e Servizi sociali ed è bene che siano ben distribuite di modo che tutta la squadra possa andare avanti tranquillamente. Lunedì prossimo- continua Sauro Scaficchia- fisseremo la data del primo consiglio comunale di un’amministrazione che si rimette al lavoro in continuità. Sono oramai 15 anni che amministriamo Fiastra e, visti i risultati che ci sono stati riconosciuti dai cittadini col loro voto, riteniamo di aver operato bene. La nostra squadra è pertanto  pronta ad andare avanti con determinazione, anche e soprattutto forte di questa riconosciuta riconferma della popolazione di Fiastra. L’augurio- conclude il primo cittadino- è che i prossimi cinque anni siano di sviluppo e di ripresa, in special modo per quanto riguarda la ricostruzione. Questi saranno anni decisivi per la rinascita di Fiastra e di tutto il territorio dell’entroterra montano. L’augurio che faccio a tutti i miei colleghi, è di ritrovarci in una visione unitaria e ampia di territorio, superando ogni campanilismo. Da soli è impensabile recuperare risorse e ritengo che l’obiettivo dovrà essere l'andare avanti tutti insieme per progetti comuni, senza guardare al proprio singolo orticello”.
C.C.
Pubblicato in Politica
“ Una squadra fantastica, con cui sono sicuro si potrà fare un ottimo lavoro”.
Lo ha detto Pietro Tapanelli, neo eletto Sindaco di Sefro, nel firmare il decreto di nomina della Giunta che condividerà con lui 
il mandato 2019-2024.
Vice sindaco è Rodolfo Rossi, assessore è Stefania Penna. Pronto per loro anche il duplice pacchetto di importanti deleghe. Sarà lo stesso vicesindaco Rodolfo Rossi a curare il Bilancio e tutta la programmazione dell’ente comunale mentre l’assessore Stefania Penna avrà le deleghe per l’istruzione, la cultura e le attività produttive.
In capo al primo cittadino rimangono tutte le materie non espressamente delegate ai componenti la Giunta e, nello specifico, i rapporti con l’Arcidiocesi di Camerino- San Severino Marche.
Nel decreto di nomina, Pietro Tapanelli ha anche affidato ai consiglieri il ruolo di referenti del sindaco. In particolare, al “ super consigliere” Corrado Carminelli deleghe su Urbanistica e ambiente, Lavori pubblici e manutenzioni, Ricostruzione post sisma e Patrimonio. Referente per Società partecipate, Informatizzazione e ICT sarà il consigliere Alessandro Midei; deleghe per Sport e rapporti con le associazioni affidate a Francesco Natalizi, per Internazionalizzazione e Politiche comunitarie a Lovepreet Kaur; Personale, Viabilità e Sicurezza urbana a Marco Crispiciani;, Servizi Sociali e Turismo a Marta Pierozzi e infine, per Rapporti con le frazioni e Trasporto Pubblico Locale, referente del sindaco sarà Venanzia Rapaccioli.
C.C.



Pubblicato in Politica
Si svolgerà il prossimo 8 giugno il primo Consiglio comunale della nuova amministrazione di Visso e del sindaco Gian Luigi Spiganti Maurizi . Dopo l’insediamento di lunedì sera, il neo eletto primo cittadino si è messo subito al lavoro sui principali problemi della città ed ha messo a punto la squadra di governo che lo affiancherà per i prossimi cinque anni.
Vice sindaco è stata nominata Patrizia Serfaustini. Assessore comunale sarà Alessia Rastelli. Nella carica di consiglieri, la giunta si avvarrà di Albani Agostino, Carioli Giancarlo, Sensi Filippo, Liberti Alice, Aureli Tonino e Loretoni Mirco.
Lo ha comunicato lo stesso sindaco Spiganti Maurizi, specificando che, al fine di rendere il lavoro più agevole, non saranno distribuite deleghe specifiche. Reduce da un'esperienza maturata in più amministrazioni comunali a Visso, il neo eletto primo cittadino ha già ricoperto gli incarichi di consigliere, assessore, vice sindaco. " Mi sono sempre occupato delle manutenzioni della cittadina- spiega- cercando sempre di dare il meglio come persona e come impegno. L'ho sempre fatto volentieri per il mio paese al quale sono legatissimo e per  il bene dei cittadini. Ce la metterò tutta anche questa volta e con tutto il mio gruppo - continua Spiganti Maurizi- Una squadra unita che, con grande determinazione, affronterà la ricostruzione e tutte le situazioni che riguarderano sia la comunità sia  il rendere la nostra cittadina vivibile in tutti i suoi aspetti. Lo dobbiamo a tutti coloro che sono ritornati a vivere a Visso nelle casette, lo dobbiamo per la rinascita del nostro bellissimo comune.  Ringrazio i cittadini che hanno creduto in noi  e tutti i  compagni di cordata che saranno con me in questo percorso".
C.C.
Pubblicato in Politica
A soli tre giorni dall’insediamento, il neo eletto sindaco di Fiuminata Vincenzo Felicioli è pronto con la sua nuova squadra di governo. Accanto alla nomina del vice sindaco e di un assessore obbligatori per legge, come già preannunciato in campagna elettorale, la formula è che, tutti i consiglieri della lista “ Insieme per Fiuminata” avranno delega con autosufficienza di gestione e parteciperanno alla Giunta.
Vice sindaco e assessore al bilancio è Ilenia Grandoni; l'assessore nominato è Paolo Stella, che riceve anche la delega ai lavori pubblici; a Michele Berrettini l'Urbanistica; a Gioia Modesto cultura, scuola e istruzione e rapporti con le associazioni; la delega al turismo è stata attribuita a Marco Grandoni ; a Romolo Mancini le deleghe ai rapporti con il personale e alle attività produttive; deleghe per le manutenzioni, forestazione e agricoltura a Gino Cecoli ; sport e spettacolo più la gestione di una parte delle frazioni a Giacomo Piancatelli; ambiente e gestione di frazioni a Alessandro Mannelli e a Bruna Lazzari i servizi sociali. L’insediamento del consiglio comunale avverrà con tutta probabilità il prossimo 13 giugno.
“Ci siamo già messi da subito al lavoro- dichiara il sindaco Vincenzo Felicioli- Ora dobbiamo risolvere un’ altra urgenza che è quella di trovare un segretario comunale; l'amministrazione uscente poteva infatti avvalersi solo della consulenza di un segretario comunale chiamato a gettone ma, noi siamo dell'avviso che anche se on potrà essere garantita sei giorni a settimana, Fiuminata abbia bisogno di una presenza più assidua. Vedremo dunque nelle pieghe del bilancio quello che sarà possibile garantire, anche valutando l’assestamento delle vicine Amministrazioni comunali che sono andate al voto, tenendo i contatti con i comuni di Sefro e Pioraco più a noi vicini e con i quali dovremmo collaborare nella gestione dei servizi e non solo. Ritengo ormai finito e superato il momento del campanilismo e che piccoli comuni come i nostri debbano unirsi e cominciare a ragionare insieme in un’ ottica di territorio extra-comunale. Intendo ancora sentitamente ringraziare tutti fiuminatesi per l’eccezionale risposta che hanno voluto dare al nostro progetto. Un così forte consenso davvero non ce lo aspettavamo e questo risultato - conclude il nuovo sindaco - oltre a farci felici per l’evidenza di una fiducia nei nostri confronti, ci responsabilizza sul terreno delle aspettative dei cittadini. Con l'aiuto di tutti e del Signore, ci auguriamo di non deluderli; intanto dobbiamo assolutamente ringraziarli per averci consegnato questa positiva sorpresa”.
C.C.
Pubblicato in Politica
Non passano inosservate, al primo cittadino Giuseppe Pezzanesi, le polemiche della minoranza sui cartelloni che annunciano la costruzione degli appartamenti e in merito ai ritardi nella loro consegna.
“Alla luce delle proteste per i cartelloni delle nuove strutture scolastiche ed abitative fatte da una disinformata, disinformante e inconcludente Consigliera comunale Martina Cicconetti – scrive il sindaco in una nota - con i nuovi soci di comunicati stampa del PD, ribadiamo ancora una volta che è perfettamente disonesto ed inutile agitare lo spettro delle Sae sui container dal momento che solo 36/37 famiglie che sono in quel contesto, hanno diritto all'appartamento che costruiremo in sostituzione delle Sae.
Tutti gli ospiti dei container hanno optato per rimanere nei container stessi piuttosto che in Cas. Per i restanti 170 appartamenti da costruire, andranno ad altrettanti aventi diritto tra i restanti 3.800 ulteriori cittadini in Cas e che sono attualmente quasi totalmente ospitati in appartamenti a Tolentino e nei Comuni limitrofi.

Piuttosto – aggiunge - sia la Cicconetti ed il suo gruppo ora, sia il PD prima, entrambi forza di Governo nel Sisma, ci spieghino e lo spieghino anche ai cittadini ed alle imprese, cosa hanno prodotto loro in termini di provvedimenti amministrativi per sburocratizzare ed accelerare la ricostruzione, specialmente per quanto concerne la cosiddetta “ricostruzione leggera” che avrebbe fatto rientrare nelle proprie case tantissime delle 4.000 persone che stanno percependo il Cas, facendo risparmiare, tra l'altro, un mare di soldi alla collettività”.


L’argomento sarà approfondito nella prossima edizione de L’Appennino Camerte.


GS















Pubblicato in Politica
Vicina alla formazione e ufficializzazione, la nuova giunta comunale di Castelsantangelo sul Nera, alla cui guida è stato riconfermato il primo cittadino uscente Mauro Falcucci. Programmata per domani la riunione tra tutti gli eletti e non eletti della lista “Impegno civico” che ha ottenuto il 66,86 per cento delle preferenze.
Falcucci con fascia
“ La riunione avverrà tra tutti quelli che fanno parte della squadra formata da tanti giovani - dichiara Mauro Falcucci- ; per quel che ci riguarda, non è una questione di chi è stato eletto o meno,  poiché l’ accordo è che tutti dobbiamo lavorare. Per il resto continuiamo –prosegue Falcucci -; è una conferma della linea che abbiamo intrapreso sulla quale c’è stata una condivisione. Avere altre due liste concorrenti ci ha stimolato e alla fine è stato un successo della democrazia. Aldilà dell’aspetto partitico e politico credo che il segnale sia sul lavoro svolto e questo è quello che gratifica chi inizia. Stimolo dunque e, rinnovata energia, nel cercare di passare qualche esperienza, nel cercare di far fare meno errori e nel contempo nel cercare di non commetterne altri, perché qui, compreso il sottoscritto, nessuno può esimersi dal dire di non averne fatti . Credo che lo spirito sia quello della sinergia di un territorio e spero che, anche come Unione Montana, dalla quale insieme agli altri due comuni che vi hanno aderito non abbiamo ancora avuto risposta, vi sia un nuovo e positivo stimolo, non tanto per ricoprire incarichi o cariche, bensì per dare il segnale di un territorio che vuole e pretende rispetto. Fino ad oggi – sottolinea il sindaco di Castelsantangelo- , nostro malgrado e nonostante non vi lasceremo soli, il segnale è venuto meno e, abbiamo purtroppo la sensazione che lo stallo perdurerà. Ci preoccupa ma non ci deve far mollare: è un nostro sacrosanto diritto che dovremmo perseguire in tutte le sedi, con forza e determinazione e aldilà di qualsiasi governo che governi. Il governo che ci aiuta- conclude Falcucci - è il nostro governo
”.
C.C.



Pubblicato in Politica
Ad appena due giorni dall’ufficializzazione del Giuseppetti bis il riconfermato sindaco di Caldarola è già pronto per presentare la sua nuova squadra di governo.

Vice sindaco è stato nominato Giovanni Ciarlantini. A lui saranno affidate le deleghe al Personale, Viabilità, Beni e Servizi, Sport, Turismo e Associazioni, Polizia Municipale e Sicurezza.

L’altro assessore nominato è Giorgio Di Tomassi con deleghe ai Lavori Pubblici, Urbanistica, Ambiente, Demanio, Cultura, Ricostruzione e Istruzione.

Il sindaco Luca Maria Giuseppetti ha tenuto per sé le deleghe al Bilancio, Sanità, Servizi Sociali, Famiglia e Protezione Civile.

In seguito verranno comunicati anche gli incarichi che il Sindaco assegnerà ai Consiglieri eletti, mentre nel corso del primo Consiglio comunale, che con ogni probabilità verrà convocato entro la prima metà di giugno, saranno comunicati gli incarichi ai referenti individuati tra i Consiglieri non eletti e persone esterne.

Il sindaco Giuseppetti ha dichiarato: “Lavoreremo per garantire la continuità arricchendo il nostro operato con forze, idee e competenze nuove. Ci aspettano anni importanti per la comunità. Metteremo in campo tutta la nostra determinazione”.
Pubblicato in Politica
“La prima uscita sulla stampa di Massimo Baldini è al limite del ridicolo”.

Esordisce così Alessandro Delpriori, ex sindaco di Matelica e oggi capogruppo di “Per Matelica”, al suo primo commento da consigliere di minoranza. Punta il dito contro chi lo ha succeduto, Massimo Baldini: “Appena insediato, non sa far altro che attaccare noi per questioni che nemmeno conosce. Le normative sul sisma vanno studiate e capite fino in fondo, le dichiarazioni in cui lui dice che vuole velocizzare la ricostruzione privata è paradossale, non sa nemmeno che i privati non passano affatto attraverso le pubbliche amministrazioni. Per quanto riguarda la ricostruzione pubblica - aggiunge - dice che non ci sono progetti, anche questo è falso, continue bugie per nascondere la loro palese incapacità di entrare dentro le questioni”. Palazzo Ottoni, dice Delpriori, è in fase di rilievo dei lavori da fare e Matelica sarebbe il primo comune del cratere che è arrivato a questa condizione. Questo perché, sempre secondo l’ex sindaco, l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione avrebbe voluto testare il sistema delle opere pubbliche su Matelica.

“Tutto questo insulta non tanto noi che siamo coscienti del grande lavoro svolto, ma soprattutto gli uffici comunali che si sono adoperati come nessun altro per ricostruire Matelica in fretta. Dicevano che usavamo il terremoto come alibi per non fare - incalza - ora ho capito che Baldini non si è nemmeno accorto del sisma e che non hanno alcuna coscienza della normativa e delle procedure. Prevedo tempi molto bui”.

Delpriori attacca anche sulle affermazioni fatte in merito al bilancio: “Da uno che quando era assessore ha lasciato un buco di 14 milioni per finanziare lavori fondamentali come la strada delle Valche e il mattatoio, ancora inutilizzato, non prendo lezioni. Si metta a lavorare seriamente piuttosto”.  

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 7

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo