Mariano Calamita ha avanzato la sua candidatura a Presidente della Provincia di Macerata per il fronte progressista. Lo ha fatto sapere proprio il primo cittadino del Comune di Appignano con una nota stampa in cui si dice pronto a rappresentare un “campo largo che tenga unite le forze moderate, civiche e di centrosinistra. Sono circa venticinque – fa sapere Calamita – i sindaci che sosterranno la mia candidatura. È una proposta che nasce dal rifiuto, da parte del centrodestra, di avanzare una proposta unitaria nell’interesse del nostro territorio”.

“Una decisione che denota scarsa lungimiranza”. Così Calamita ha parlato delle posizioni del centrodestra riguardo al candidato unico. “Il centrodestra rischia di produrre una frattura ulteriore nel nostro territorio, dopo la crisi economica, il sisma e la pandemia – ha proseguito il sindaco di Appignano –. Sarebbe stato appropriato un comportamento simile a quanto visto per quanto riguarda il Cosmari o l’Ato. Avremmo avuto bisogno di unità, mentre andiamo incontro a una divisione. Si poteva evitare lavorando insieme alle idee e alle proposte, ponendo attenzione ai programmi e alle tante cose da fare per la nostra Provincia. Nel nostro campo vogliamo partire dal programma da realizzare – conclude Calamita –, mettendo da parte i personalismi e confrontandoci sulle scelte da fare”.

l.c.
Il comune di Appignano si è aggiudicato nei giorni scorsi due bandi regionali, relativi l’uno alla mobilità sostenibile, l’altro alla salubrità e alla messa in sicurezza delle aule scolastiche comunali, per un finanziamento totale di quasi 90mila euro.

Per quanto riguarda la sostenibilità, il comune amministrato da Mariano Calamita riceverà un finanziamento di oltre 18mila euro dalla Regione Marche, a cui aggiungerà dalle proprie risorse altri 6000 euro, per l’acquisto di un mezzo elettrico con cassone ribaltabile. Il bando era stato pensato per permettere l’acquisto di mezzi tecnici a utilizzo diretto dell’ente pubblico a basso impatto ambientale, codificati dagli standard EURO 6.

Il sindaco Calamita ha spiegato: “Come amministrazione siamo sempre pronti a cogliere le opportunità che nascono dai bandi regionali e nazionali. In questo quadro si inserisce sicuramente il bando per l’acquisto di mezzi a basso impatto, ma anche quello che riguarda il miglioramento della salubrità degli ambienti scolastici: riceveremo dalla Regione Marche quasi 70mila euro di fondi per installare impianti di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) nelle aule e ambienti legati alla didattica nelle scuole del nostro comune”.

Gli impianti VMC permettono il ricambio dell’aria negli ambienti chiusi e si inseriscono anche in un contesto di efficientamento energetico. Il progetto che si è aggiudicato il bando era riservato ai comuni con meno d 5000 abitanti e la somma finanziata dalla Regione, 68mila euro, permetterà l’installazione in 17 delle 25 aule presenti nel territorio comunale.

l.c.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo