Macerata, Ascoli e Fermo sono le province per le quali la vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini, ha scritto al Ministro Bellanova per chiedere l'attivazione di misure compensative a seguito del maltempo che nei giorni scorsi si è abbattuto nei territori delle tre province.

“Le intense precipitazioni e grandinate, accompagnate da forti raffiche di vento – dichiara la vicepresidente  – hanno comportato un’impressionante quantità di danni alle imprese agricole per la distruzione delle produzioni cerealicole, orticole, vitivinicole e olivicole oltre ad un notevole danneggiamento di beni privati e pubblici e a rilevanti disagi alla popolazione“.

I comuni, che si sono fin da subito attivati per far fronte all’emergenza, hanno rilevato la notevole importanza dei danni subiti dagli imprenditori agricoli sia per la perdita delle produzioni che per i danni alle strutture e infrastrutture connesse all’attività agricola e, seppure con una prima valutazione parziale e speditiva, hanno manifestato grosse preoccupazioni per la tenuta dell’economia locale.

“Questa ulteriore avversità - continua Anna Casini - si va infatti ad aggiungere alle enormi difficoltà per i danni che sono stati registrati e che perdureranno ancora a lungo per la pandemia COVID-2019 in un’area che purtroppo accusava già molte difficoltà di ripresa dopo la crisi sismica che l’ha colpita a partire dal 2016.

Questa parte produttiva regionale rischia quindi di affrontare un periodo di esasperazione delle condizioni delle imprese agricole a cui la possibilità di un intervento compensativo per la perdita delle produzioni potrebbe dare un sollievo economico e la possibilità di evitare l’abbandono del territorio".

GS

Cominciano i primi danni dovuti alle forti raffiche di vento che dalla notte scorsa si stanno abbattendo in provincia. I vigili del fuoco sono al lavoro per alberi, tegole e pali della luce pericolanti, soprattutto nella zona interna. Gli interventi si concentrano, infatti, a Tolentino, San Severino, Caldarola e Serrapetrona

A Caldarola, in particolare, si è deciso di chiudere via Roma, la via centrale che porta in piazza Vittorio Emanuele II e che dopo il sisma è percorribile a doppio senso alternato con i semafori. Una decisione arrivata dopo che nella via parallela, infatti, via Lungara del Rio, sono caduti dei pannelli e dei teli che servivano per la messa in sicurezza di alcuni tetti dei palazzi danneggiati dal sisma. Pannelli che sono caduti su due auto parcheggiate. Sono intervenuti i vigili del fuoco, ma a causa del vento molto forte non hanno potuto usare i mezzi per mettere in sicurezza il tetto e, secondo quanto riferito dal primo cittadino, torneranno domani per la sistemazione della struttura. 837B4D9A 0C44 425F A755 D8D716FD47FA

Lungo viale Umberto I invece sono stati abbattuti in via precauzionale alcuni tigli che, già ammalorati, sarebbero potuti diventare un pericolo con il vento forte.

WhatsApp Image 2020 02 11 at 12.28.09

WhatsApp Image 2020 02 11 at 12.28.32

Ieri a Pian di Pieca un camion si è ribaltato a causa del vento e sul posto sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 che hanno trasportato il conducente al pronto soccorso dell'ospedale di Camerino con delle contusioni, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

D4594FCB 9103 45D6 A5E1 CE9AF350C5EE
Pian di Pieca

E93D9D9E 910D 4A70 8AA5 1E5934E73A1F

A Cessapalombo il vento ha scoperchiato il tetto di un capannone e ha abbattuto un albero sulla strada davanti al cimitero, nei pressi del campo sportivo. Alcuni fili dell'alta tensione, inoltre, cadendo tra gli alberi, hanno incendiato un pezzo di terra. Sul posto i vigili del fuoco per spegnere le fiamme.

WhatsApp Image 2020 02 11 at 10.12.59 2
deposito degli attrezzi scoperchiato a Cessapalombo 

WhatsApp Image 2020 02 11 at 10.12.59

WhatsApp Image 2020 02 11 at 10.12.59 1
albero caduto a Cessapalombo 

WhatsApp Image 2020 02 11 at 14.05.06

WhatsApp Image 2020 02 11 at 14.08.17

A Sarnano, danni anche al parco del Serafino dove le raffiche di vento hanno abbattuto due alberi.

WhatsApp Image 2020 02 11 at 09.00.16
2 alberi caduti al parco giochi di Sarnano

GS

(Servizio aggiornato ore 10.00)

Si contano già i danni del maltempo che ieri pomeriggio si è abbattuto su tutta la provincia e che proseguirà anche in giornata.
I vigili del fuoco  sono intervenuti dal primo pomeriggio di ieri  per numerosi interventi di frane, allagamenti, alberi caduti, soccorso ad automobilisti, dovuti al maltempo.

IMG 20191002 1553460000
Il loro intervento nei Comuni di Potenza Picena, Montelupone, Morrovalle e Corridonia. Fortunatamente non si registrano feriti.  Numerose le squadre dei vigili del fuoco che sono state impegnate per fronteggiare le richieste di intervento.
Chiusa la strada provinciale 40 dell’Asola nel Comune di Montelupone. 
La Provincia di Macerata ha mobilitato immediatamente il personale e i mezzi, ma dalla collina continuava, ieri pomeriggio, il colamento che rendeva non sicura la strada, nel tratto interessato di circa 200-300 metri.  
Per questo motivo la strada è stata chiusa e le operazioni di messa in sicurezza riprenderanno da questa mattina.


GS

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo