Stampa questa pagina

Castelsantangelo, grazie al Friuli anche Nocria ha un luogo dove riunirsi

Giovedì, 24 Settembre 2020 12:11 | Letto 866 volte   Clicca per ascolare il testo Castelsantangelo, grazie al Friuli anche Nocria ha un luogo dove riunirsi “LA CJASE DAL CARMÔR” è realtà.  La nuova struttura polivalente è stata inaugurata questa mattina a Castelsantangelo Sul Nera, nell’area SAE di Nocria, frutto della vicinanza popolo Friulano (per questo motivo il nome della struttura riporta quel dialetto ndr), che nel lontano 1976 subì un analogo catastrofico sisma e che è concretamente vicino alla comunità di Castelsantangelo.La realizzazione è stata, infatti, possibile grazie alla sensibilità ed il coordinamento dei Volontari della Protezione Civile del Distretto del Cormor, la disponibilità della Pro Loco di Pozzuolo del Friuli e con il significativo contributo economico della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e le donazioni delle Associazioni culturali, sportive, sociali e privati dei comuni di Basiliano, Campoformido, Lestizza, Martignacco, Mortegliano, Pasian di Prato e Pozzuolo del Friuli.All’inaugurazione hanno partecipato, oltre al Vice Presidente della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia e Assessore delegato alla Protezione Riccardo Riccardi, il Direttore della Protezione Civile Amedeo Aristei e i sindaci: Marco Del Negro di Basiliano, Edi Pertoldi di Lestizza, Gianluca Casali di Martignacco, Roberto Zuliani di Mortegliano, Denis Lodolo di Pozzuolo del Friuli e il Vice Presidente della Pro Loco di Pozzuolo del Friuli Gianfranco Beltram che hanno dato concretezza a questo sogno. Un percorso di solidarietà partito dal friulano Geremia Gomboso, legato alle Marche per una amicizia con un treiese: Con lesperienza che abbiamo avuto in Friuli - ha detto - abbiamo capito che dovevamo aspettare per mandare gli aiuti perchè subito sono tutti generosi, ma le necessità si sentono più tardi. Ho chiesto di conoscere il nome di un comune di cui nessuno parlava e mi hanno fatto conoscere Castelsantangelo sul nera. Quello che abbiamo fatto è un dovere, perchè il nostro slogan è Il Friuli ringrazia e non dimentica, da Friulano avevo un dovere morale nei vostri confronti, era il minimo poter restituire quello che abbiamo avuto. Commosso il sindaco Mauro Falcucci al termine di un progetto di solidarietà che ha visto il culmine con linaugurazione dellultima delle tre strutture polivalenti nelle tre zone sae del paese: Oggi è una giornata di commozione - dice - , è lultima sala che inauguriamo. Ci siamo resi conto che mancava un luogo per incontrarsi, non cera più la piazza, non cera più la comunità. Questa struttura è quella donata dai 7 Comuni della Valle del Cormor e si unisce alle altre due nelle rispettive frazioni. Ci hanno donato tutto: dalla tv alle sedie colorate per ravvivare lo sguardo di chi soffre. Mi auguro che da stasera si possa già vedere la prima partita di calcio in questa sala.La cerimonia di inaugurazione ha visto la partecipazione di tutti i cittadini delle SAE della frazione che al termine della stessa hanno voluto offrire un ricco buffet per esprimere i sentimenti di profonda gratitudine e per instaurare un rapporto di amicizia con tutte le Comunità del Distretto del Cormor rappresentando ai rispettivi Sindaci l’auspicio di successivi incontri con le loro popolazioni.Mario Staffolani
“LA CJASE DAL CARMÔR” è realtà.  
La nuova struttura polivalente è stata inaugurata questa mattina a Castelsantangelo Sul Nera, nell’area SAE di Nocria, frutto della vicinanza popolo Friulano (per questo motivo il nome della struttura riporta quel dialetto ndr), che nel lontano 1976 subì un analogo catastrofico sisma e che è concretamente vicino alla comunità di Castelsantangelo.

La realizzazione è stata, infatti, possibile grazie alla sensibilità ed il coordinamento dei Volontari della Protezione Civile del Distretto del Cormor, la disponibilità della Pro Loco di Pozzuolo del Friuli e con il significativo contributo economico della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e le donazioni delle Associazioni culturali, sportive, sociali e privati dei comuni di Basiliano, Campoformido, Lestizza, Martignacco, Mortegliano, Pasian di Prato e Pozzuolo del Friuli.

20200924 110112

All’inaugurazione hanno partecipato, oltre al Vice Presidente della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia e Assessore delegato alla Protezione Riccardo Riccardi, il Direttore della Protezione Civile Amedeo Aristei e i sindaci: Marco Del Negro di Basiliano, Edi Pertoldi di Lestizza, Gianluca Casali di Martignacco, Roberto Zuliani di Mortegliano, Denis Lodolo di Pozzuolo del Friuli e il Vice Presidente della Pro Loco di Pozzuolo del Friuli Gianfranco Beltram che hanno dato concretezza a questo sogno. 

Un percorso di solidarietà partito dal friulano Geremia Gomboso, legato alle Marche per una amicizia con un treiese: "Con l'esperienza che abbiamo avuto in Friuli - ha detto - abbiamo capito che dovevamo aspettare per mandare gli aiuti perchè subito sono tutti generosi, ma le necessità si sentono più tardi. Ho chiesto di conoscere il nome di un comune di cui nessuno parlava e mi hanno fatto conoscere Castelsantangelo sul nera. Quello che abbiamo fatto è un dovere, perchè il nostro slogan è 'Il Friuli ringrazia e non dimentica', da Friulano avevo un dovere morale nei vostri confronti, era il minimo poter restituire quello che abbiamo avuto". 

20200924 113952

Commosso il sindaco Mauro Falcucci al termine di un progetto di solidarietà che ha visto il culmine con l'inaugurazione dell'ultima delle tre strutture polivalenti nelle tre zone sae del paese: "Oggi è una giornata di commozione - dice - , è l'ultima sala che inauguriamo. Ci siamo resi conto che mancava un luogo per incontrarsi, non c'era più la piazza, non c'era più la comunità. Questa struttura è quella donata dai 7 Comuni della Valle del Cormor e si unisce alle altre due nelle rispettive frazioni. Ci hanno donato tutto: dalla tv alle sedie colorate per ravvivare lo sguardo di chi soffre. Mi auguro che da stasera si possa già vedere la prima partita di calcio in questa sala".

20200924 112446

La cerimonia di inaugurazione ha visto la partecipazione di tutti i cittadini delle SAE della frazione che al termine della stessa hanno voluto offrire un ricco buffet per esprimere i sentimenti di profonda gratitudine e per instaurare un rapporto di amicizia con tutte le Comunità del Distretto del Cormor rappresentando ai rispettivi Sindaci l’auspicio di successivi incontri con le loro popolazioni.


Mario Staffolani

20200924 110735

Letto 866 volte

Articoli correlati (da tag)

Clicca per ascolare il testo