Ragazza ubriaca si diverte a suonare i campanelli delle abitazioni e aggredisce i carabinieri. Arrestata

07 Ago 2019
1447 volte
E' successo nella notte, protagonista una 19enne ucraina che è stata arrestata ed è in attesa del processo per direttissima previsto stamane. 
Si trovava a Porto Recanati, stanotte, quando in preda ai fumi dell'alcol ha iniziato a suonare i campanelli di una via della città svegliando i residenti e disturbando la quiete pubblica. 
La donna, regolare in territorio italiano e temporaneamente ospite di un hotel della località marittima, alla vista dei Carabinieri che erano già intervenuti poco prima per allontanarla dalla zona nel momento in cui ha rifiutato le cure del 118, ha iniziato ad aggredirli con testate e calci. Un militare, cercando di fermarla, si è beccato un calcio vicino all'inguine e poi è stata definitivamente bloccata e arrestata. Per la 19enne ora si attende il processo per direttissima.  Su di lei gravano le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.



Fuori strada fatale: morto il centauro treiese di 53 anni.

07 Ago 2019
558 volte

Un pauroso incidente stradale si è verificato nella tarda serata di in contrada San Lorenzo di Treia. Un centauro treiese di 53anni che percorreva la strada che da Treia conduce, appunto, a San Lorenzo per cause in corso di accertamento ha perso il controllo della moto sulla quale viaggiava finendo fuori strada. A dare l'allarme alcuni amici che lo attendevano per cena e che, non vedendolo arrivare, hanno allertato la polizia. Sul posto, oltre agli agenti, anche personale del 118 che ha provveduto al trasporto all'ospedale di Macerata.
Le sue condizioni sono subito apparse molto gravi, infatti l'uomo è deceduto dopo qualche ora, a seguito delle gravi lesioni riportate. Il treiese Ermanno Damiani, aveva già perso i genitori e non era sposato, lascia due fratelli e moltissimi amici. L'uomo era conosciuto da tutti, lavorava in una ditta di Sambucheto, era appassionato di moto e con la sua moto aveva girato gran parte dell'Europa. Purtroppo la curva fatale, a 500 metri dal risorante, dove gli amici lo stavano attendendo, gli è stata fatale.
I funerali si terranno venerdì 9 agosto alle ore 16 presso la struttura del S.S. Crocifisso.

la foto dello schianto:

WhatsApp Image 2019 08 07 at 10.10.25 1

Torresi, dal CONI la Palma di Bronzo al Merito Tecnico

07 Ago 2019
116 volte
Gli è stata conferita dal presidente del Coni Giovanni Malagò la Palma di Bronzo al Metito Tecnico. Questo l’ultimo importante riconoscimento per Giovanni Torresi, di Pioraco e volto noto della politica locale nonché maestro di tennis della Federazione italiana Tennis.
La Palma di Bronzo arriva “per l’anno 2018 in riconoscimento dei risultati ottenuti in qualità di tecnico sportivo. Con questa onorificenza l’organizzazione sportiva nazionale - si legge nella lettera di Malagò - oltre che attestare le tue capacità e i risultati conseguiti, desidera anche esprimerti profonda riconoscenza per l’impegno dedicato allo sport in tanti anni”.
L’onoreficenza sarà consegnata a Torresi nel corso di una cerimonia predisposta dal Comitato Territoriale del Coni.

Caldarola, via ai controlli sul Cas. “Verificheremo i casi uno per uno”

07 Ago 2019
754 volte
Così ha deciso il Comune di Caldarola, a quasi tre anni dal terremoto che nel 2016 ha distrutto l’entroterra maceratese e altre tre regioni. Tutti i Comuni hanno il dovere di verificare se chi percepisce il Cas, contributo per l’autonomia sistemazione, ne abbia effettivamente diritto. Come ben si sa, si tratta di un aiuto per le famiglie o singoli cittadini che abbiamo perso la propria abitazione. Di solito i controlli si fanno a campione ma il comune di Caldarola ha deciso di procedere diversamente: “Le disposizioni del Capo Dipartimento della Protezione civile - scrive l’ente - consentono di effettuare controlli anche a campione, tuttavia l’Amministrazione Comunale di Caldarola, per assicurare la massima trasparenza ed imparzialità, ha deciso di procedere alla verifica generale di tutte le erogazioni del Cas nel proprio Comune. Ovviamente - precisa - non si tratta di una caccia alle streghe, tutt’altro, ma è la necessità di verificare la situazione attuale all’indomani dei cantieri avviati e ultimati e della  rivisitazione della geografia abitativa di Caldarola, per attestare la sussistenza e la permanenza dei requisiti che hanno determinato l'erogazione del contributo”.

Chi possiede tutti i requisiti previsti non ha nulla da temere, mentre a chi dubita di essere nel giusto o di non aver percorso correttamente tutte le tappe o ancora, per coloro i quali le condizioni siano mutate nel tempo, l’invito del Comune a collaborare con gli addetti comunali “per giungere ad una verifica completa e veritiera della propria posizione. Tutto ciò - conclude - per garantire equità, parità di trattamento ed il rispetto della legge e dei diritti di ogni singolo cittadino”.

G.G.

Finisce con la moto fuori strada, grave un centauro di 51 anni

06 Ago 2019
434 volte
Un pauroso incidente stradale si è verificato nella tarda serata in contrada San Lorenzo di Treia. Un centauro treiese di 51 anni che percorreva la strada che da Treia conduce, appunto, a San Lorenzo per cause in corso di accertamento ha perso il controllo della moto sulla quale viaggiava finendo fuori strada. Fortunatamente l'uomo è riuscito a schivare un albero, altrimenti l'incidente avrebbe sicuramente avuto conseguenze peggiori.
20190806 232634
A dare l'allarme alcuni amici che lo attendevano per cena e che, non vedendolo arrivare, hanno allertato la polizia. Sul posto, oltre agli agenti, anche personale del 118 che ha richiesto l'intervento dell'eliambulanza per il trasporto del 51enne all'ospedale regionale di Torrette dove l'uomo si trova ricoverato fortunatamente non in pericolo di vita.

Pistole e cartucce rubate da San Severino e rinvenute in aperta campagna. Usate per compiere furti e rapine

06 Ago 2019
1195 volte
Erano state rubate lo scorso dicembre da un appartamento a San Severino. I carabinieri del Reparto Operativo di Macerata, comandati dal tenente colonnello Walter Fava, insieme ai militari delle stazioni di San Severino e Fiuminata le hanno ritrovate in aperta campagna a Falerone, in provincia di Fermo. L'attività investigativa è nata a seguito di furti in abitazione avvenuti nell’alto maceratese, condotta dal Sostituto Procuratore della Repubblica Enrico Riccioni. I militari hanno effettuato un’ispezione in aperta campagna, a Falerone, su disposizione del Procuratore della Repubblica di Macerata Giovanni Giorgio, rinvenendo, ben sotterrate, due pistole Glock calibro 40 e 45, una Beretta calibro 22, una revolver calibro 38 special e 162 cartucce per le varie pistole.

L’intera refurtiva è oggetto del furto in abitazione commesso a San Severino il 17 dicembre scorso, dove oltre a denaro contante era stato asportato un intero armadio blindato con all’interno numerose armi da sparo e munizionamento.

L’importanza del rinvenimento è dovuta anche al fatto che tutto l'arsenale, in perfetto stato d’uso sono state sottratte a spregiudicate bande criminali specializzate in furti e rapine, a mano armata, in abitazioni e ville isolate.

Tutto è stato sottoposto a sequestro e verranno svolti mirati accertamenti tecnico-balistici per risalire agli autori del furto e accertare se siano state utilizzate in altri eventi criminosi. 

Le indagini proseguiranno con l’obiettivo di sgominare la banda criminale responsabile dei furti e dell’occultamento delle armi.

Novità a Camerino: consiglio comunale anche online

06 Ago 2019
621 volte
Ai fini di garantire trasparenza e per essere più vicina ai cittadini, la giunta comunale guidata dal sindaco Sandro Sborgia ha deciso di pubblicare sul sito del Comune di Camerino ogni seduta integrale del consiglio comunale. I cittadini impossibilitati ad essere presenti di persona alle riunioni consiliari, avranno pertanto la possibilità di essere partecipi delle attività e delle decisioni prese nell'interesse della collettività, conoscendo in maniera democratica motivazioni e argomentazioni espresse da maggioranza e opposizione.  Già disponibile il video dell'ultima seduta del 30 luglio scorso.

C.C.

Camerino, pensionato derubato con la tecnica dell'abbraccio

06 Ago 2019
834 volte
Un altro caso di furto con la tecnica dell'abbraccio. Questa volta è avvenuto a Camerino ieri all'ora di pranzo. Il malcapitato è un uomo di 66 anni del posto che è stato avvicinato addirittura nel cortile di fronte casa sua da una giovane donna che non aveva mai visto. Questa, col pretesto di salutarlo, lo ha abbracciato ed è riuscita a sfilargli la collana che aveva al collo. Il valore del furto è di 1.500 euro. L'accaduto è stato denunciato alla stazione dei Carabinieri.

M.S.

Pieve Torina, tentato furto a scuola

06 Ago 2019
950 volte
Tentato furto alla nuova scuola di Pieve Torina. Se n’è accorto ieri un dipendente comunale ed è stata sporta denuncia ai carabinieri della locale stazione. L’incursione dei malviventi dovrebbe essere avvenuta fra il pomeriggio del 2 agosto e la mattinata di ieri, all‘istituto comprensivo “Mons.Paoletti”, uno dei nuovi edifici costruiti a seguito del terremoto. I ladri pare abbiano tentato di introdursi all’interno forzando la porta ma non sono riusciti nell’intento e sono fuggiti. Il danno si aggira intorno ai mille euro. 


Contrasto allo spaccio anche sugli autobus

05 Ago 2019
493 volte
Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Macerata, nell’ambito delle attività svolte a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno effettuato servizi di controllo su autobus di linea che giungono a Macerata da svariate zone delle Marche.  I militari si sono concentrati principalmente sullo scalo ferroviario ed il Terminal di Piazza Pizzarello, nei confronti di soggetti già oggetto di attenzione da parte degli investigatori, quali possibili “vettori” di stupefacenti. L’attività, che ha visto il controllo di circa 20 persone e il coinvolgimento di 10 militari, è conseguenza di un costante monitoraggio del territorio, obiettivo primario dell’Arma di Macerata per la tranquillità della Comunità.
Non sono state sequestrate sostanze, uno dei soggetti è stato accompagnato in caserma per approfondire i controlli.
I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni su tutto il territorio di competenza.

                                                                    

Una fascia per Vittoria Massei.

05 Ago 2019
1618 volte
È riuscita ad aggiudicarsi una fascia all’ambitissimo concorso di Miss Italia la 18enne Vittoria Massei, di San Severino. L’unica partecipante settempedana alla tappa di Cupramontana e fra le pochissime della provincia di Macerata, ha ottenuto la fascia di sesta classificata, una piccola soddisfazione per essere alla sua prima esperienza e soprattutto questo le consentirà di partecipare anche alle selezioni regionali.

Vittoria, figlia di Marco Massei, avvocato e vice presidente del comitato per la difesa del Bartolomeo Eustachio, ha preso la maturità classica quest’anno dopo aver frequentato il liceo classico F. Filelfo di Tolentino e da settembre frequenterà la facoltà di giurisprudenza alla Luiss Guido Carli di Roma. Oltre a dedicarsi allo studio con profitto, la giovane ha la passione per il pianoforte che studia dall’età di 7 anni, del canto e del make up.

Parla molto bene l’inglese e ha anche ottenuto una certificazione per poter fare gli studi in America anche se ha scelto di rimanere in italia.

Pieve Torina, sabato arriva Amici Show

05 Ago 2019
247 volte
Un format già sperimentato e che ha avuto successo quello che verrà presentato sabato sera, dalle 21:30, al Parco Rodari di Pieve Torina. La serata porta la firma di fabbrica eventi.com, con la regia di Chiara Nadenich e la presenza sul palco dei presentatori Marco Moscatelli e Taryn Piccinini.

A loro il compito di introdurre al pubblico tutti gli ospiti della serata caratterizzata da una grande poliedricità: dal canto, con le voci di alcuni protagonisti di Amici di Maria De Filippi (Francesco Capodacqua, Valeria Romitelli e Antonello Carozza), al ballo con le Talia Group, un gruppo locale di ballerine, dalla comicità di Piermassimo Macchini all’esuberanza di Andrea Agresti, volto del programma televisivo Le Iene.

Quello di Pieve Torina è senz’altro un calendario estivo molto intenso con uno scopo ben preciso: “Abbiamo interpretato l’estate all’insegna della poliedricità – afferma il sindaco Alessandro Gentilucci -. La programmazione è partita con la musica anni 60 narrando con le canzoni che hanno fatto la storia il miracolo economico in assonanza col terremoto. Poi abbiamo avuto una giornata di sport con la gara ciclistica Pieve Torina - Recanati, perché lo sport rappresenta sacrificio e forza di volontà”. Non è mancato un momento di mondanità con la sfilata dei piccoli che si è svolta nei giorni scorsi e l’elezione di Miss Grand Prix e Mister Italia. “Non possiamo cullarci sugli allori – sottolinea Gentilucci - ma dobbiamo rilanciare sempre. Il nostro fine politico è la volontà di ridare immagine ad un territorio in un momento in cui sembra che tutte le problematiche siano risolte. È un gesto del territorio per denunciare le criticità di una ricostruzione che non ce”.

A presentare gli ospiti che si daranno il cambio sul palcoscenico è stata la regista della serata Chiara Nadenich: “Sarà uno spettacolo di varietà con tre momenti musicali insieme a Fracesco Capodacqua, cantante molto bravo anche a coinvolgere il pubblico, Valeria Romitelli e Antonello Carozza, specializzato nel rock e molto grintoso. Sarà una serata che piacerà ai giovani e ai meno giovani. Questi momenti – aggiunge – saranno intervallati da stacchetti delle Talia Group, dalla comicità di Piermassimo Macchini che è sempre piacevole e mai volgare e da Andrea Agresti, anche lui cantante oltre che volto de Le Iene. Interagisce molto bene col pubblico e quindi sarà divertente, in amicizia, adatta a questa comunità che ha bisogno di rinascere. Complimenti all’amministrazione che non si ferma - conclude - gli spettacoli sono molto importanti per questi territori”.

Il gruppo "Belforte Insieme" fa chiarezza sull'indennità del Sindaco

05 Ago 2019
912 volte
Visto il ruolo dell’opposizione si è costretti ad intervenire su alcuni argomenti a seguito delle recenti dichiarazioni del Sindaco di Belforte del Chienti Alessio Vita su alcuni organi di stampa, che dimostrerebbero come abbia appreso con velocità la parte meno nobile della politica, ovvero quella di voler travisare la verità e di rigirarsi le questioni a proprio favore.  
La realtà dei fatti va pertanto puntualizzata. Gettoni di presenza dei consiglieri: la proposta presentata dalla maggioranza Vita in sede di consiglio, quello svoltosi il 25/07/2019, prevedeva ai sensi della delibera n. 27 del 15/07/2019, un importante aumento dell’indennità di presenza per ciascun consigliere per ogni seduta. Si proponeva di aumentare il gettone di presenza in consiglio da € 9,60 a € 16,00.
Poco prima dell’inizio del consiglio comunale è stata presentata, accompagnata dalle scuse degli uffici e del segretario comunale, una proposta differente poiché il conteggio era risultato errato e si sarebbe così confermato il gettone di € 9,60.
Contestualmente, durante la discussione relativa ai gettoni il capogruppo di opposizione Paoloni, a nome di tutti i consiglieri della lista Belforte Insieme, ha espresso la decisione di rinunciare a percepire l’indennità di presenza in consiglio e di devolvere la stessa interamente ad opere di beneficenza. 
La maggioranza, disposta sino ad un attimo prima dell’emendamento chiarificatore degli uffici ad aumentarsi di quasi il doppio l’indennità, si è vista costretta ad adeguarsi alla proposta della minoranza, accogliendo l’emendamento di rinuncia delle singole indennità e la conseguente devoluzione delle stesse ad opere caritatevoli da definire. Ciò è stato ratificato da votazione all’unanimità: dalla minoranza (che ha presentato la proposta) e dalla maggioranza (che si è adeguata).  Durante la discussione relativa alle indennità, il gruppo di minoranza Belforte Insieme ha ritenuto di informare il consiglio in merito ad una decisione presa dalla giunta con delibera n.72 del 27/06/2019, con la quale si è sancita una variazione in aumento delle indennità dei componenti della nuova giunta.

Si è voluta rimarcare la decisione con la quale la giunta ha aumentato l’indennità del Sindaco del 32%, passando cioè dagli 880 euro percepiti da Paoloni, e da Catalini nel suo ultimo periodo di mandato, ai 1.159 euro netti mensili percepiti attualmente dal nuovo Sindaco.
In questo modo la nuova Giunta Vita non ha voluto neppure mantenere quella riduzione volontaria che era stata decisa nell’ultimo periodo di mandato dal Sindaco Catalini e mantenuta dal Sindaco Paoloni nel corso di tutti i cinque anni di mandato, con la quale era stato possibile istituire un tesoretto di circa 2.000 euro annui che tutta la Giunta Paoloni aveva destinato alla realizzazione di eventi culturali e promozionali per il paese.
In sede di consiglio, il Sindaco Vita si è impegnato verbalmente a ridurre la sua indennità come fece il suo predecessore. Ovviamente stiamo aspettando che formalizzi il proposito con un atto concreto: la speranza è che mantenga il buon intento, nonostante abbia già incassato la maggiorazione deliberata attraverso la mensilità relativa a Luglio.
In questo contesto è da precisare anche un altro avvenimento, che grande risonanza sta avendo sui media: la rinuncia all’indennità, e contestuale aumento già deliberato, da parte del Vicesindaco Feliciotti nella sua veste di componente della giunta (circa euro 240,00): spieghi lui, se vuole, il reale motivo del magnanimo gesto, non spettando all’opposizione dissertazioni su questioni personali potenzialmente imbarazzanti.
Bilancio consuntivo: si segnala che il bilancio consuntivo è stato approvato all’unanimità, avendo ricevuto parere positivo del responsabile della ragioneria comunale e del revisore dei conti.
Anche in questo caso è doveroso, conseguentemente alle dichiarazioni del Sindaco Vita, ribadire la realtà dei fatti: per l’ennesima volta, e nella speranza che definitivamente si riesca a far comprendere in maniera limpida e decisiva, l’amministrazione guidata da Paoloni ha lasciato i conti più che in ordine, con una cassa attiva e un avanzo di amministrazione ragguardevole.
In alcune recenti dichiarazioni si vuole imputare alla precedente amministrazione il mancato incasso di alcune entrate, in particolare a seguito dell’assenza del vigile comunale negli ultimi due mesi.
Come previsto da contratto nazionale di lavoro, il vigile ha potuto fare richiesta di mobilità, esprimendo il desiderio di entrare a far parte di un corpo di polizia locale più articolato in modo da poter migliorare la propria posizione lavorativa, e quindi il suo grado.
Esiste naturalmente la possibilità che tale ruolo possa essere nuovamente ricoperto da qualcun altro, non avendo perso la posizione in pianta organica.
Ciò che qui rileva è, tuttavia, non la mancanza della figura del vigile, ma il concetto, erroneo, che il bilancio del Comune si regga sui proventi derivanti dall’autovelox: la gestione dei conti prescinde dalle entrate delle multe che sono da considerarsi straordinarie e vincolate a determinati capitoli di spesa (strade, sicurezza, segnaletica stradale, ecc.), non utilizzabili per la normale spesa corrente dell’ente.
Caro Sindaco Vita, i soldi da gestire sono questi. Si deve essere semplicemente in grado di amministrare il comune con tali entrate e uscite, cercando il più possibile di mantenere e migliorare i servizi.
Passata l’euforia delle promesse elettorali, ci si rimbocca le maniche e fattivamente si affrontano le questioni, dando prova di maturità e giudizio. Cercare scuse ed imputare ad altri le ragioni per cui certe promesse elettorali non potranno essere esaudite è la solita vecchia politica.

Tanto si doveva per obbligo di chiarezza.
Gruppo Consiliare ‘Belforte Insieme’

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo