Unicam agli "Stati generali della Geologia" di Ferrara

18 Set 2019
40 volte
Anche l’Università di Camerino presente agli “Stati Generali della Geologia”, tavolo tecnico che si è tenuto oggi a Ferrara nell’ambito del RemTech Expo, unico evento internazionale permanente specializzato su bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, cambiamenti climatici e chimica circolare.

Si tratta della prima edizione dell’evento scientifico che, promosso dal Consiglio Nazionale dei Geologi, ha visto confrontarsi autorevoli relatori intorno a sei “tavoli tecnici” che hanno affrontato molteplici tematiche. Nelle diverse sessioni si è parlato di: Geologia, Università e Professioni; Geo-risorse e Geo-rischi; Geologia ed Enti Pubblici; Geologia e Sviluppo; Geologia e Imprese; Geologi Professionisti nel Mondo.
geologia

Significativa la presenza dei docenti della Sezione di Geologia Unicam, intervenuti in qualità di relatori in diversi tavoli tecnici. Dedicata a “Geologia, Università e Ricerca” la relazione del prof. Emanuele Tondi mentre i professori Massimiliano Fazzini e Carlo Bisci hanno co-organizzato e relazionato la sessione tematica riferita ai cambiamenti climatici.

“Un evento estremamente importante a livello nazionale – ha sottolineato il prof. Emanuele Tondi, Responsabile della Sezione di Geologia di Unicam – Ampio il confronto su tematiche che riguardano sia il mondo della formazione sia quello delle professioni. Siamo molto soddisfatti di aver potuto portare il nostro contributo, per mettere in evidenza le nostre attività didattiche e formative e l’impegno dei ricercatori e dei geologi dell’Università di Camerino negli ambiti delle geo-risorse, del rischio sismico e del dissesto idrogeologico, tematiche di interesse prioritario per il nostro Paese e non solo”.

cc da comunicato



Camerino, assemblea pubblica sulla ricostruzione. Tema centrale gli aggregati

18 Set 2019
124 volte
L'ammnistrazione comunale di Camerino incontra la cittadinanza per parlare di ricostruzione. Un'assemblea pubblica è in programma per mercoledì prossimo 25 settembre con inzio alle ore 18.00 presso l'Aula Magna del nuovo Polo d'Informatica in via Madonna delle Carceri. 
Voluto dal sindaco Sandro Sborgia per confrontarsi direttamente con la cittadinanza, l'incontro rappresenterà anche un'utile occasione per esporre alla popolazione la situazione della città, a tre anni di distanza dal sisma.
Tema centrale dell'assemblea sarà quello degli aggregati e consorzi con la presentazione della modulistica per la manifestazione d’interesse e per la formazione di “aggregati edilizi” tra più proprietà immobiliari, in modo da sottoporle ad intervento unitario nella fase di ricostruzione. 
cc

Quattro Hotel arriva San Ginesio, Wabi Sabi uno dei protagonisti

18 Set 2019
145 volte
Lo chef Bruno Barbieri ha scelto San Ginesio per la nuova edizione di “Quattro Hotel”, il programma di Sky Uno in cui quattro proprietari di hotel di una stessa area geografica si competono in una appassionante sfida per mostrare e far primeggiare l’eccellenza dei loro servizi.

Ogni albergatore invita gli altri tre nella propria struttura ed insieme a Bruno Barbieri i concorrenti assegneranno i loro voti.
La scelta dello chef nel borgo ginesino è ricaduta sul Wabi Sabi, antica locanda in stile giapponese chiamata 
Bio-Ryokan: l’esclusività di un luogo dove poter ritrovare la pace e il benessere psicofisico, seguendo l'antica filosofia Giapponese Wabi Sabi, che esprime un ideale estetico poetico e semplice, legato alla via e alla cerimonia del tè verde, alla meditazione e dove chi entra sarà sempre accolto dalla gentilezza e disponibilità dei proprietari Riki e Serenella.

Il sindaco Giuliano Ciabocco, questa mattina, accompagnato dall’assessore Alessandrini ha avuto occasione di conoscere lo chef e di raccogliere in anteprima le sue impressioni.
Barbieri si è mostrato entusiasta della struttura in cui è stato accolto ed è rimasto colpito dalla possente cinta muraria e in generale dalla bellezza del paese che, nonostante le ferite inferte dal sisma, riesce ancora a trasmettere al visitatore la magia di un antico borgo dal passato glorioso e millenario.








PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA

Mostra al Politeama, venerdì l'incontro con la storia del vetro

18 Set 2019
50 volte
Proseguono gli eventi collaterali alla mostra "Trasparenze d'autore" allestita al Politeama di Tolentino grazie all'impegno dell'associazione Casale delle Noci.
Dopo la visita guidata riservata ai commercianti del centro storico, ora l'appuntamento è per venerdì prossimo alle 18, con l'intervento di Rinaldo Albanesi, manager di aziende internazionali di moda e design. 

70460854 2112814842348034 3887286573607157760 n
La visita dei commericianti



Albanesi, autore di libri sul vetro e la gioielleria, relazionerà sulla storia del vetro e la sua evoluzione, dalla storia più antica all'uso che ne viene fatto oggi.

69950523 2109478562681662 1150586399607488512 n
Rinaldo Albanesi

“Dal vetro al cristallo. 4000 anni di storia dai Fenici alle passerelle di moda”, è questo il titolo dell'appuntamento che va a consolidare la missione culturale che il Casale delle Noci sta portando avanti da tempo, nella consapevolezza che la cultura, nelle sue diverse accezioni, possa e debba essere strumento di crescita e confronto costante in un mondo in continua evoluzione.


GS

Elettrificazione delle linea Civitanova-Albacina. Conclusi i primi lavori.

18 Set 2019
77 volte
Portati a termine i primi lavori propedeutici  all’elettrificazione della linea ferroviaria che collega Civitanova ad Albacina.  Oggi sono stati presentati a bordo di un treno Swing dedicato, dall’assessore regionale Angelo Sciapichetti, dal direttore di Trenitalia Fausto Del Rosso, dal direttore commerciale di Rete Ferrovie Italiane Roberto Laghezza e dal sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi e il direttore di Unimc Mauro Giustozzi. Con l’occasione è stato fatto un quadro generale di sintesi delle attività della trasporto pubblico locale con un particolare focus di Trenitalia Marche e di RFI con il bilancio dei lavori propedeutici all’elettrificazione della linea. 
”Questa è la dimostrazione che non è vero che alle parole non seguono mai i fatti - ha esordito Sciapichetti -.  Qui ci troviamo di fronte alla più grande opera pubblica, dopo la Quadrilatero per l’importo, che la provincia di Macerata abbia conosciuto negli ultimi cinquant’anni. Abbiamo in programma di elettrificare un tratto che fino a qualche anno fa doveva essere invece chiuso.  L’importo della prima fase dei lavori è pari a 40 milioni, mentre per il completamento, previsto per il 2024, sono necessari altri 70 milioni di euro già inseriti nel programma pluriennale di investimenti di RFI. Ci guadagneremmo tutti in maggior sicurezza, rispetto per l’ambiente, e comodità dei cittadini”.
Gli interventi  hanno richiesto la sospensione della circolazione e l’istituzione dei servizi sostitutivi su gomma per garantire la mobilità dei viaggiatori. Ovviamente non sono mancati i disagi, come ha ricordato Del Rosso, ma ne è valsa la pena: “Inevitabilmente i servizi sostitutivi hanno creato dei disagi, subiscono dei rallentamenti, ma per poter migliorare non potevamo non fare questo sacrificio. Dal 25 agosto siamo ripartiti di gran lena e con un nuovo slancio”.
a scendere nei particolari delle opere sono stati Nicola D’Alessandro e Roberto Laghezza di RFI. È stata ampliata la sagoma di otto gallerie, soppressi i passaggi a livello privati,  realizzati dei sottopassi e adeguati i marciapiedi nelle stazioni di Morrovalle e Corridonia, realizzati i fabbricati tecnologici nelle stazioni di Monte cosa Rho, Morrovalle, Corridonia, Macerata, Tolentino, San Severino, Castelraimondo e Matelica. Infine sono state portate avanti le attività per la costruzione della nuova fermata Macerata università. 
g.g.

Hotel House, due pakistani nei guai

18 Set 2019
33 volte
Continua senza sosta l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte Guardia di Finanza di Porto Recanati. Sequestrati circa 60 grammi di eroina in possesso a due cittadini extracomunitari al termine di una operazione all'Hotel House.
Nei giorni scorsi, in due distinti servizi di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, i militari hanno controllato, nelle aree comuni dell'Hotel House, due pakistani, entrambi di 32 anni, con precedenti specifici per spaccio, trovati in possesso di 60 grammi circa di eroina. La sostanza è stato sequestrata, mentre i due  sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Macerata.

image1 1

Inoltre, per uno dei due  è stata rigettata la domanda di protezione internazionale ed è stato ritirato il passaporto rilasciato dall'Autorità della Repubblica Islamica del Pakistan. 

Sequestrato anche denaro contante, ritenuto provento dell’attività di spaccio. 

GS

Tolentino gira il mondo con gli aperitivi

18 Set 2019
134 volte
Una iniziativa per favorire le attività della città e permettere ai giovani di trovare divertimento vicino casa, senza essere costretti a spostarsi.
Sono questi i princiapli obiettivi messi in campo dalla manifestazione che prenderà il via domani e che animerà i bar di Tolentino fino a domenica prossima.
E' giunto ormai alla sesta edizione l'evento "Il giro del mondo in 19 aperitivi", organizzato dall'InformaGiovani e dalla Cooperativa Pars in collaborazione con il Comune.
"Ringrazio le attività che ogni anno partecipano a questa iniziativa - dice l'assessore Francesco Pio Colosi - . Ogni anno cerchiamo sempre di migliorare, cercando di andare incontro alle esigenze delle attività. Come amministrazione siamo ben contenti di sostenere un evento come questo rivolto a tutti ma con una attenzione particolare ai giovani. In questo modo le attività di Tolentino hanno modo di mettersi in mostra e per il consumatore c'è la curiosità di conoscere i prodotti tipici di 19 nazioni diverse che quest'anno non si ripeteranno".
Spazio poi anche alla competizione: "Sarà premiato con una targa di riconoscimento il miglior allestimento. Al termine dell'evento ogni attività pubblicherà la foto del proprio aperitivo su Facebook e quella che riceverà più like sarà premiata".

GS

Tondi: "La sede di INGV a Unicam apre grandi opportunità"

18 Set 2019
210 volte
“Siamo molto contenti dell'opportunità che si apre per la Geologia e tutte le Scienze dell’Università di Camerino e che è stata fortemente voluta dal rettore Claudio Pettinari e dal presidente di INGV Carlo Doglioni”.
Così il prof. Emanuele Tondi si esprime sull’istituzione di una sede dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia all'Università di Camerino.  A dirigere la sede che sarà situata presso la Sezione di Geologia della Scuola di Scienze e Tecnologie di Unicam, sarà proprio il docente di Unicam.
  “ La sede- spiega il prof. Emanuele Tondi - prevede anche il dislocamento di persone INGV l'utilizzo di laboratori messi a disposizione dalle due istituzioni quindi si rafforza la collaborazione nella ricerca scientifica ma anche per quanto riguarda l'offerta didattica per i nostri studenti e quindi siamo molto contenti e cercheremo di sviluppare al meglio questa grande opportunità. Avere questa base in loco ci permetterà di sviluppare ricerche anche finalizzate al monitoraggio del territorio con una ricaduta diretta proprio sulle nostre aree, il che è sicuramente molto positivo”.
Oltre alla direzione della sede, al prof. Emanuele Tondi è affidata l’attuazione dei programmi di ricerca e di supporto didattico approvati e finanziati dai due Enti che, attraverso questo importante passo istituzionale, cementano un rapporto già attivo da tempo, arricchendolo di nuovi interessanti spunti di collaborazione.
Grande soddisfazione del Rettore di Unicam prof. Claudio Pettinari e del Presidente INGV prof. Carlo Doglioni: “Per l’INGV- dichiara Doglioni- la collaborazione con gli enti di ricerca che condividono gli stessi interessi scientifici è fondamentale per un progresso costante delle ricerche che, sempre di più, necessitano della interazione di più discipline”.
I contributi reciproci che legano da anni la Scuola di Scienze e Tecnologie di Unicam e l’INGV, si esprimono in particolare nel settore della Geologia dei Terremoti e della Vulcanologia con la partecipazione congiunta a progetti di ricerca e pubblicazioni scientifiche a diffusione internazionale. Unicam e INGV, inoltre, hanno già in essere una convenzione per il finanziamento di borse di dottorato di ricerca in “Science and Technology: physical and chemical processess in Earth systems”, con personale INGV che fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato della International School of Advanced Study di Unicam. I due Enti sono anche partner del Consorzio di Ricerca “REDI – Reducing Risks of Natural Disasters”, con Unicam capofila e al quale fanno parte anche Gran Sasso Science Institute e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.
TERZONI LR
Si congratula con INGV e con l’Università di Camerino l’on. Patrizia Terzoni, vicepresidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera
Un passo istituzionale che, a detta della Terzoni, è  “l’avvio di un'importante collaborazione di ampio respiro, tale da portare nel territorio una sede dell'INGV con personale e attrezzature per migliorare le conoscenze sull'Appennino e in genere sulle aree a rischio della nostra regione. La parola giusta- continua l'on.Terzoni-  è cooperazione: da soli non si va lontano, se si fanno esperienze comuni si cresce più facilmente e, soprattutto, si evitano errori che spesso si rivelano tragici. La ricerca scientifica di base e quella applicata, collegate alla formazione ed educazione propria dell'Università, costituiscono uno dei perni su cui far sviluppare le aree interne. Faccio i migliori auguri al Prof. Emanuele Tondi che guiderà il nuovo centro e a tutto lo staff per quello che potranno dare al paese" .
cc

Calendario venatorio, stamattina l'udienza

18 Set 2019
301 volte
L'Enalcaccia Marche si è costituita in giudizio al TAR, nell'ambito del ricorso che vede tutte le associazioni ambientaliste ed animaliste schierate nell'intento di bloccare l'esercizio venatorio per la stagione appena iniziata.

La delegazione regionale dell'associazione venatoria, con l'avvocato Giorgio Salustri, del Foro di Macerata, appassionato cacciatore ed anche Presidente della sezione Provinciale di Macerata, ha depositato un atto di intervento, ponendosi quindi a difesa del calendario venatorio ed a sostegno della sua validità.

foto per articoli

"All'udienza, in camera di consiglio, che si terrà questa mattina - spiega Salustri - , ci si auspica che il collegio, non venga influenzato dall'ondata animalista che imperversa nel nostro Paese, sappia valutare saggiamente le difese delle controparti ed emetta un provvedimento, innanzitutto di buon senso. La situazione attuale è anche figlia di una situazione di empasse coincisa con la forzata chiusura delle Provincie e conseguente riorganizzazione degli uffici. In questa situazione, per così dire precaria, complice anche la situazione politica nazionale, che vede al Governo una compagine dichiaratamente animalista e contro la caccia, si sono inserite tutte le associazioni ambientaliste ed animaliste, le quali, anziché, sedersi intorno ad un tavolo con le associazioni venatorie e gli enti di gestione per concertare calendari venatori condivisi, preferiscono spendere i propri soldi proponendo ricorsi su ricorsi, avverso i calendari venatori di tutte le regioni".
Poi la richiesta alla Regione: "E' sicuramente certo che esiste una legge nazionale che consente la caccia in un determinato periodo e così sarà sino a che non verrà abrogata, ma è inammissibile che l'esercizio venatorio possa venir sospeso, o addirittura arrestato, nella sua calendarizzazione, da un Tribunale amministrativo solo ed esclusivamente in conseguenza delle sue modalità di approvazione.  La Regione - conclude - dovrà trovare il modo di rivedere le modalità di approvazione dei calendari venatori. L'unica soluzione, per dare certezza, potrebbe essere quella di approvarlo con legge, anziché con una semplice delibera di giunta, aggredibile da chiunque".

GS

A fuoco una cucina

18 Set 2019
316 volte
Il mobilio di una cucina prende fuoco. Paura ieri sera in via Pascarella, a Civitanova, per un incendio divampato intorno alle 21. A prendere fuoco, la cucina di un appartamento. Per fortuna il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha fatto in modo che le fiamme venissero circoscritte a quella stanza. Le cause sono ancora in corso di ricostruzione ma si ipotizza si sia trattato di un corto circuito di un elettrodomestico. I pompieri hanno poi messo in sicurezza l’appartamento. Non si registrano persone coinvolte, e al momento non è possibile accedere all’interno dell’abitazione. 
G.G.

Tamponamento a catena, coinvolti due bimbi e una donna

17 Set 2019
298 volte
Paura oggi intorno alle 13:30. Nel corso di un tamponamento a catena avvenuto in contrada Pieve, a Macerata le cui cause sono in via di definizione, sono rimasti feriti due bambini e una donna che sono stati affidati dai vigili del fuoco alle cure del 118. Poi i pompieri hanno messo in sicurezza l’area. 
G.G.

Furgone frigorifero si ribalta

17 Set 2019
845 volte
Finisce fuori strada e si ribalta. Soccorso l’autista di un furgone frigo che stamattina alle 12:30 circa, si è ribaltato in contrada Divina Pastoria di Tolentino. Le cause drll’incidente sono in fase di ricostruzione. I vigili del fuoco hanno soccorso l'autista affidandolo al personale del 118, successivamente hanno messo in sicurezza lo scenario dell'incidente 
g.g.

La Ducati ibrida di Orazi conquista la Brianza

17 Set 2019
317 volte
Un terzo posto assoluto che vale comunque l’accesso alla finalissima di Lignano Sabbiadoro e tanti riconoscimenti da parte di pubblico, curiosi, organizzatori e addetti ai lavori. Questo in sintesi il bilancio della tre giorni  brianzola per il settempedano Massimo Orazi, che ha presentato al Brianza Bike Festival di Como la sua nuova e aggiornata versione della Ducati 900 IE SS Idrida, al concorso Custom, valido come prova tricolore. Il modello proposto da Orazi, che punta soprattutto sulla parte tecnica e sviluppo del motore Ibrido (in parte a benzina e in parte elettrico) è stato comunque inserito nella classifica generale proprio per la sua particolarità, anche se fra le modo in esposizione  era la customizzazione il tema prevalente, ovvero l’estetica della carena, le variazioni cromatiche sulla livrea. Il premio glie è stato consegnato pertanto nella categoria unica e assoluta della Street Fighter e questo gli consente di andare a partecipare alla fase finale in programma a Lignano Sabbiadoro nel maggio prossimo. Ci sono comunque atre tappe di avvicinamento a Lignano ed altri eventi importanti come la passerella di Verano e la prova mondiale.

Soddisfatto di come è andata a Como?

“E’ stata una bella manifestazione  e sono tati tre giorni intensi e molto interessanti – racconta Orazi – con il pubblico e non solo che ha apprezzato la mia moto. Aver ricevuto poi anche il consegno di addetti ai lavori, stampa specializzata e organizzatori mi ha fatto molto piacere. Sono contento anche le premio, che conferma l’originalità e la particolarità della mia Ducati. La giuria in questo caso però guarda più all’aspetto estetico che a quello tecnico, dove invece io ho concentrato il mio lavoro e le risorse. Ci sono comunque i presupposti per migliorarli entrambi”.

Eventi come il Brianza Biker Festival servono per dare visibilità e mettere in mostre nuove proposte, per tanto l’obiettivo di Massimo Orazi è stato centrato in pieno?

“Direi proprio di sì, anzi è andata anche oltre le mie aspettative. Ho registrato subito un grande interesse, da parte di Tv e organi di stampa specializzati, ma ho avuto riscontri fin da subito anche qui da noi, con partner maceratesi interessati a sviluppare il mio progetto di motore ibrido. Un bel passo in avanti, anche se i miei programmi e progetti sono molto ambiziosi”

ORAZI premiazione



Ducati a Como 1

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo