Anselmi elezionI M. s. martino

 

"Basta piangersi addosso, pensiamo al futuro". De Angelis chiude la campagna elettorale

21 Mag 2019
230 volte

“Basta piangersi addosso, è ora di parlare del futuro”- con queste parole, il candidato sindaco Davide De Angelis ha terminato l'incontro di domenica 19 con la popolazione caldarolese, invitando tutti all'ultima data prevista nel pomeriggio di venerdì 24 a partire dalle ore 18.30 - “Abbiamo scelto di chiudere la campagna elettorale nella piazzetta del centro commerciale, dove sono delocalizzate molte attività, come segno visibile del nostro interesse per le realtà del territorio. Invito tutti a partecipare perché è un'ottima occasione, magari più informale, per parlare del programma e rispondere alle vostre domande.”

Il candidato sindaco per la lista, che non a caso si chiama, “il futuro per Caldarola” racconta il percorso del suo gruppo: “il nostro è un lungo viaggio iniziato con una campagna d'ascolto intrapresa per capire le esigenze della popolazione. Oggi siamo molto soddisfatti: anche di domenica pomeriggio, nonostante il tempo inclemente, c'è stata una grande partecipazione. Ci ha fatto particolarmente piacere vedere che ad ascoltarci ci fossero tante persone fra cui molte famiglie giovani con i loro figli.”

Una campagna caratterizzata dai problemi del dopo terremoto come dichiara De Angelis: “vogliamo lavorare per migliorare Caldarola e la vita dei suoi abitanti. Mi rivolgo ai giovani, alle famiglie e a tutti quelli che hanno a cuore il futuro di Caldarola. Siamo una squadra di persone serie, competenti e determinate. Dobbiamo mettere un punto sul passato e da qui tracciare una linea che guardi esclusivamente alle cose da fare per ricostruire non solo gli edifici, ma anche il senso di comunità che è andato un po' perso. Domenica si può e si deve scegliere, anche perché

su temi fondamentali come la perimetrazione, la bretella e la ricostruzione del centro storico; noi abbiamo un approccio differente, che porterà a soluzioni alternative che non sacrificheranno le legittime aspettative dei cittadini di rivivere il centro storico con tempistiche accettabili. Dobbiamo reagire prima che Caldarola si spopoli completamente.”

Sulla discussione che si è innescata a seguito delle esternazioni della lista del sindaco uscente, Davide De Angelis risponde dicendo: “Si parla solo dei risultati di gestione guardando aridamente ai soldi rimasti in cassa, ma sarebbe più interessante parlare di come sono stati spesi tutti questi soldi ricevuti. Noi, tenendo sempre sotto controllo la spesa, cercheremo di investire per migliorare la vita dei caldarolesi. Il compito di un comune non è semplicemente quello di fare utili ma di saper trasformare gli utili in servizi per i cittadini. Come dice il testo unico degli enti locali <il comune è l'ente locale che rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo>. Noi ci candidiamo per fare questo ed è su questo che vi invitiamo a giudicarci”.

Malore sul campo da tennis. Deceduto un maceratese

21 Mag 2019
272 volte

Stava giocando a tennis, a Casette Verdini, frazione di Pollenza. Si tratta di un vigile urbano di Treia, 63enne residente a Macerata. Stava sfidando a colpi di racchetta un familiare quando si è sentito male ed è deceduto. A nulla sono valsi gli sforzi dei sanitari del 118 di rianimarlo. Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Macerata.

Vela, La Superba di Marina Militare fa tappa a San Severino .

21 Mag 2019
43 volte

Di ritorno da Patrasso, dove ha conquistato il titolo di Campione d’Europa nella categoria J24, e diretto alla prima tappa del Campionato Italiano a Cervia, l’equipaggio della Marina Militare, che ha la propria base al Centro Agonistico Vela d’Altura di Napoli, ha fatto tappa a San Severino alla sede della ditta settempedana Olicor srl

Già sponsor tecnico della Federazione Italiana Vela con il marchio U-Sail, la Olicor fornisce al team della nostra Marina Militare abbigliamento e calzature tecniche da regata e in occasione della visita in sede dell’equipaggio campione d’Europa ha consegnato uno zaino che sarà presente sul mercato il prossimo anno. A presenziareall’evento, oltre ai membri dell’azienda al completo con Oliviero e Corrado Carducci, rispettivamente Ceo e presidente della Olicor, anche il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei.

“È una costruttiva collaborazione quella che si è instaurata con questo prestigioso equipaggio - afferma Oliviero Carducci -. Con loro testiamo e sviluppiamo prodotti e in questa occasione abbiamo consegnato un innovativo zaino che sarà sul mercato il prossimo anno. È stato veramente emozionante veder arrivare uno scafo tanto titolato nella nostra sede che non è sfuggita alla furia del terremoto ma per rimettere in sesto la quale, fin dai giorni immediatamente successivi alle scosse, ci siamo rimboccati le maniche: rinascerà più bella e sicura di prima. Ringraziamo di cuore il sindaco Piermattei che ha voluto onorarci della sua presenza. Per noi è davvero motivo di orgoglio.

E soddisfazione è stata espressa dallo stesso primo cittadino settempedano che ha salutato i campioni della nostra Marina Militare dando loro il benvenuto in città.

Il team La Superba vanta due ori europei (2012 e 2019) e un bronzo europeo (2013) ed è anche cinque volte Campione italiano (2011, 2012, 2015, 2017 e 2018). L’equipaggio è composto dal timoniere Igniazio Bonanno, dal tailer Simone Scontrino, dal centrale Vincenzo Vano, alle drizze Francesco Pigaro, il prodiere Alfredo Branciforte e il jolly Francesco Linares.

Inaugurata l'area verde attrezzata di Fonte San Venanzio a Camerino

21 Mag 2019
192 volte

Pomeriggio segnato da un'altra inaugurazione a Camerino. Dopo il primo  ingresso  avvenuto in mattinata, per le sedi dell’Università della terza età e del Circolo Tiburzio Vergelli, alla presenza del sindaco e dell' ingegnere Marco Orioli, responsabile dell'ufficio lavori pubblici del comune, l'inaugurazione ha riguardato il quartiere di Fonte San Venanzio.  Nell'area vicina al villaggio Sae, l'amministrazione comunale ha messo a disposizione della comunità la zona a verde attrezzata  polifunzionale il cui utilizzo sarà possibile anche in notturna.

IMG 20190521 171745

Veloce la realizzazione, partita con la prima ‘bennata’ sul terreno lo scorso 12 febbraio per arrivare in poco più di tre mesi ad un nuovo passo verso la riconquista della normalità per tanti giovani e sportivi . Arricchita dall’impianto polifunzionale, l’area consentirà di ritrovarsi per praticare sport. Un traguardo importante per la valorizzazione di tutta la zona residenziale circostante. “ Con questo passaggio significativo -ha detto il sindaco Pasqui- andiamo a valorizzare e riqualificare tutto il quartiere di Fonte San Venanzio i cui abitanti attendevano da anni questo momento. Un’area i cui interventi, iniziati qualche anno fa e poi sospesi a causa del sisma , avrebbero dovuto comportare qualche migliaio di euro ma che, alla fine arriva a sfiorare  i 300 mila euro di investimento" L'intervento fa parte delle opere della lottizzazione della zona; gli impegni assunti dai lottizzanti per gli oneri di urbanizzazione previsti infatti ammontano ad oltre 190 mila euro.e l'ulteriore contributo del bilancio dell'amministrazione per 92 mila euro, hanno permesso di raggiungere il risultato.

IMG 20190521 171635

"Ridiamo dignità sociale a uno dei quartieri più belli della nostra comunità.- ha aggiunto Pasqui-  Poco lontano, si è assicurata la disponibilità degli spazi per erigere  la scuola paritaria Maria Ausiliatrice, realizzata  grazie a dei benefattori che hanno voluto sostenere l’Arcidiocesi e la parrocchia di San Venanzio, per cui, tutta questa zona si è arricchita di molto. Ancora un passo significativo -ha concluso -  nell’ ottica della riqualificazione dei quartieri della città, che l’amministrazione della quale sono sindaco, ha inteso portare  avanti. Tutti i quartieri sono stati riqualificati quindi, insieme ai colleghi di amministrazione, mi appresto a chiudere il mio mandato in quello che reputo essere il miglior modo per salutare, anche rincuorato dal leggere  soddisfazione negli occhi della gente”. Giovedì prossimo, l'inaugurazione dell'area riqualificata del parco di Montagnano dove è stata realizzata anche una struttura che fungerà da centro di aggregazione e socialità. Costo complessivo dei lavori, circa 240 mila euro, tutti a carico del bilancio comunale.   

C.C.

Caldarola: 90.000 € per il sociale

21 Mag 2019
135 volte

SMS solidali a Caldarola. 90 mila euro investiti in progetti destinati al sociale così come il decreto nazionale stabiliva. A tanto infatti ammonta l’importo del progetto di riqualificazione del campo polivalente fortemente richiesto dai ragazzi di Caldarola, assidui frequentatori della struttura sportiva. Una parte dell’importo, visto e approvato dal governo con l’ordinanza n.48 del Commissario Straordinario per la Ricostruzione, è servita per smantellare e rifare completamente il manto erboso del campo, i fondi restanti permetteranno di rifare gli spogliatoi, e nuovi bagni per i frequentatori dell’annesso parco giochi per bambini “Nicolò Ceselli”. Una bella soddisfazione l’aver ottenuto la piena approvazione per un progetto destinato, ancora una volta, alle nuove generazioni del paese di Caldarola. Stanno invece proseguendo a stralci, i lavori di recupero e riqualificazione dell’area archeologica di Pievefavera. Dopo vari incontri con la Soprintendenza sono partiti i lavori di ripristino di un’area di importantissimo valore storico ma poco valorizzata da troppi anni. I lavori, iniziati ormai da diverso tempo, hanno visto la realizzazione di diversi step e ormai sono quasi giunti ad ultimazione. Proprio a dimostrazione dell’interesse da parte dell’Amministrazione comunale del bene storico e culturale che il territorio racchiude.

 IMG 20190521 WA0016

IMG 20190521 WA0005

 

Auto si ribalta a Tolentino. Arriva l’eliambulanza

21 Mag 2019
351 volte

Auto si ribalta nei pressi della Poltrona Frau. Arriva l’eliambulanza per l’autista. È successo intorno alle 13 a Tolentino, nei pressi dell’azienda Poltrona Frau. A ribaltarsi una Fiat Uno vecchia condotta da un uomo che ha perso il controllo del mezzo. Sul posto 118 e polizia locale insieme ai vigili del fuoco che lo hanno estratto dalle lamiere. Nonostante il trasporto a Torrette di Ancona, pare non sia in pericolo di vita.

 

Camerino. Inaugurate le sedi di Uteam e Circolo T.Vergelli in via Medici

21 Mag 2019
618 volte

Taglio del nastro questa mattina per le sedi dell'Università della Terza Età Uteam e per il Circolo anziani Tiburzio Vergelli di Camerino. Alla gioiosa cerimonia, salutata con soddisfazione dalla coordinatrice dei corsi Uteam Donatella Pazzelli e dalla presidente del Circolo Vergelli Valentina Vissani, sono intervenuti il sindaco Gianluca Pasqui e l'assesore ai servizi sociali Antonella Nalli. Le due realtà che vantano un bel numero di soci, molti dei quali presenti all'inaugurazione, ritrovano uno spazio per le loro attività culturali e di svago.

IMG 20190521 104653Prima del taglio del nastro, la benedizione di don Mario Scuppa, le cui parole hanno valorizzato l'importanza di ritrovare luoghi materiali che rappresentano il segno di una comunità viva che si esprime attraverso l'amicizia e la fratellanza e le tante iniziative che valgono a rinsaldare legami. Nel portare i saluti di tutta l'amministrazione, il primo cittadino ha sottolineato le difficoltà degli ultimi anni, i più difficili dal dopoguerra. " Alle persone che hanno contribuito a fare grande questa comunità, mancava un luogo dove potersi incontrare e, le loro sollecitazioni non potevano rimanere inascoltate. Non è stato facile perchè Camerino ha una miriade di associazioni, la maggior parte delle quali aveva una sede nel centro storico".

IMG 20190521 105739Pasqui ha poi sottolineato che, senza tralasciare tutte le altre realtà associative, il motivo per cui si è guardato con maggiore attenzione alll'Uteam e al Circolo Vergelli, è nel fatto che il comune di Camerino ne è socio fondatore. Le rispettive sedi, con ingresso indipendente e all'interno comunicanti, sono ospitate nell'edificio degli ex spoglatoi dell'attiguo campetto e nelle immediate vicinanze della Scuola Salvo D'acquisto. A disposizione del campetto da basket e calcetto, restano comunque degli spazi adibiti a spogliatoi. " Qui dentro -ha detto il sindaco- c'è il bene e la risorsa preziosa di questa comunità. Siamo riusciti a ridarvi una sede dignitosa e nel caso del Circolo Vergelli, siamo addirittura riusciti ad inserirvi un biliardo".  Ringraziamenti sono stati rivolti, al geometra Pettinari che tecnicamente ha portato avanti il percorso e, alle donne che sono alla guida delle due realtà che, con i loro consigli , hanno contribuito alla migliore suddivisione degli spazi." Al termine del mandato amministrativo - ha concluso Pasqui- credo che siamo riusciti a restituire un bene significativo per la ricostruzione della comunità". A livello del campetto, gli spazi prevedono una grande sala che, corredata di cucina, e servizi, è utilizzabile da entrambe le associazioni per momenti ricreativi e per feste da ballo. Al piano superiore, si trovano le rispettive stanze, l'una arredata con tavoli e sedie e biliardo, l'altra con piani di lavoro più ampi per lo svolgimento di attività laboratoriali. Un brindisi augurale e un partecipato buffet, hanno concluso in dolcezza  tutta la cerimonia.

C.C.

IMG 20190521 111250

IMG 20190521 103830

IMG 20190521 103657

76enne di San Ginesio si toglie la vita

21 Mag 2019
1727 volte

Tragedia nel piccolo paese dell’entroterra maceratese. Un anziano di 76 anni ha deciso di togliersi la vita sparandosi stamattina a Passo San Ginesio. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118 intorno alle 7  che però non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. L’uomo, F.F., si è tolto la vita in casa sua con un fucile che possedeva regolarmente. La causa pare sia dovuta ad un forte stato depressivo causato dall’aver scoperto una grave malattia. 

La salma è nella camera mortuaria di Macerata per l’ispezione cadaverica.

 

 

 

Viaggi al femminile: dove vanno le donne quando partono da sole o con le amiche, a ogni età

21 Mag 2019
71 volte

Una valigia, tanta curiosità, voglia di dedicare del tempo a se stesse e nessuna compagnia maschile. Sono sempre di più le donne che decidono di vivere la dimensione del viaggio in una declinazione tutta femminile: partire insieme alle amiche, alla propria mamma o figlia, oppure in solitaria (le solo traveller italiane, secondo gli ultimi dati Istat, sono 1,4 milioni). Una tendenza che sta portando sempre più operatori turistici a sviluppare offerte dedicate e in linea con i desideri della clientela femminile. «Oggi per noi è sempre più frequente creare viaggi su misura per donne che viaggiano da sole o in compagnia di altre donne, e questo a qualsiasi età – conferma Eleonora Sasso del reparto marketing di CartOrange, la più grande azienda italiana di consulenti di viaggio –. C’entrano fattori sociali come il superamento di vecchi retaggi culturali, l’aumento del potere d’acquisto delle donne, l’allungarsi della vita attiva, il cambiamento delle situazioni familiari. Ma c’entra anche la tendenza a considerare sempre di più il viaggio come un’esperienza, un regalo da fare a se stesse, da godere da sole oppure assieme a compagne con gusti ed esigenze simili». Per questo oggi gli operatori fanno molto di più che consigliare destinazioni “friendly” per le donne, garantire assistenza e prenotare servizi aggiuntivi per una maggior garanzia di sicurezza. «Bisogna entrare subito nel vivo delle aspettative delle clienti – spiega Sasso – che sono molto informate e consapevoli. Spesso hanno poco tempo a disposizione per il “fai da te” e quindi ricercano l’aiuto dei consulenti di viaggio, in grado di arricchire la proposta con esperienze particolari: corsi di cucina locale, percorsi benessere e i consigli per uno shopping autentico e ricercato sono i plus più apprezzati». Le proposte cambiano a seconda della tipologia di viaggio che si desidera: i consulenti CartOrange hanno raccolto alcuni consigli. 

Da sole, per ritrovarsi – Un viaggio in solitaria è un modo per trovare se stesse, rimettersi in gioco, aprirsi al mondo. Le proposte non hanno virtualmente limiti, ma un occhio in più va riservato alla sicurezza: «Fornitori affidabili, possibilità di avere assistenza h24 e cura nella scelta delle destinazioni sono gli elementi che garantiscono la serenità – spiega Eleonora Sasso –. Canada e Giappone, paesi di per sé molto sicuri, sono ideali soprattutto se è la prima volta che si viaggia da sole, mentre fra le più esperte i più richiesti sono India e paesi del Sudest Asiatico: Thailandia, Malesia e Indonesia su tutti». Ma non necessariamente viaggiare da sole vuol dire cercare una vacanza avventurosa: a volte si ha solo bisogno di relax su una spiaggia incontaminata, senza però ritrovarsi in un posto “da coppie”. Qui la competenza del consulente è fondamentale, spiega sempre Sasso: «Anche le Maldive, tradizionalmente considerate una meta da luna di miele, possono essere perfette per una single in cerca di relax e bellezza. Esistono strutture che offrono l’atmosfera giusta, ma bisogna ricercarle con attenzione». 

Cartorange Istanbul

Istanbul

Benessere e divertimento con le amiche – Alle donne che viaggiano in compagnia di altre donne i consulenti CartOrange consigliano una serie di mete dove unire benessere, divertimento e shopping. «In Europa c’è l’imbarazzo della scelta – suggerisce Sasso –: le capitali, il Tirolo austriaco con percorsi yoga e benessere, oltre alle isole greche e alle Baleari per unire sole e divertimento. In particolare Ibiza, con la sua città vecchia e le sue spiagge, si presta a una vacanza di pochi giorni offrendo sole, mare, locali di tendenza e occasioni di shopping originale e alla moda». Più a lungo raggio la meta consigliata è Dubai: «È sicura e ha molte attrattive che uniscono antico e moderno: dallo shopping griffato ai tatuaggi all’henné tradizionali, fino alle lussuose spa. È consigliabile anche per i locali notturni, da cui si può rientrare in hotel in sicurezza prendendo i taxi dal tetto rosa, dedicati alla clientela femminile e guidati da sole donne».

Cartorange solo asia

Asia

Un weekend mamma e figlia – Unire i gusti di clienti con età molto diverse è una sfida, ma quando ci si riesce si ottiene una vacanza indimenticabile. Ancora una volta le capitali europee sono perfette per un weekend, su tutte Londra, magari con visita agli studi cinematografici di Harry Potter. «Ma per chi vuole qualcosa di un po’ più esotico – prosegue Eleonora Sasso – sono assolutamente da considerare Istanbul e Marrakech, con la loro atmosfera unica, i profumi e sapori speziati, i bazar e l’artigianato locale». Anche se la meta shopping per eccellenza, se si ha a disposizione qualche giorno in più, è sicuramente New YorkLe proposte per le viaggiatrici senior – E le donne over 60 dove vanno? «Dappertutto» è la risposta di Eleonora Sasso. Si tratta di una nicchia molto interessante: le viaggiatrici senior sono donne attive, curiose, finalmente libere dagli impegni di lavoro e famiglia, che vogliono scoprire il mondo e hanno il tempo e le risorse per farlo. «Concepiscono il viaggio come un regalo per sé – spiega ancora Sasso –. I nostri consulenti seguono per esempio gruppi di amiche che ogni anno fanno un viaggio insieme, mentre chi è da sola preferisce i tour organizzati, che danno anche l’occasione di fare amicizie. In ogni caso, al primo posto c’è il comfort». Non stupisce che la tipologia più gettonata sia la crociera, per visitare tanti posti senza stancarsi troppo.

Per chi vuole qualcosa di più insolito CartOrange consiglia l’Hurtigruten: «Si tratta del battello postale che percorre i fiordi norvegesi – spiega Eleonora Sasso –. Una nave di dimensioni ridotte, che tocca piccoli villaggi incontaminati, e che raccoglie una clientela internazionale mediamente over 60: perfetta quindi per sentirsi sempre in ottima compagnia».

Malore in auto. Era stato al pronto soccorso la sera prima. Disposta l’autopsia

21 Mag 2019
996 volte

Non si sentiva bene e alla moglie aveva detto che sarebbe andato al pronto soccorso di San Severino. Ed è proprio quello che ha fatto domenica sera intorno alle 21. Aveva la pressione molto alta ma è stato rimandato a casa. Il mattino seguente, alle 4:30, mentre andava a lavoro lo ha colpito un malore che gli è stato fatale. Era per strada, sulla sua Passat, sulla provinciale 127. Stava andando a lavoro, faceva il camionista. Ora sul corpo di Alfons Kaja, 33enne di origini albanesi è residente a San Severino, il sostituto procuratore Claudio Rastelli ha disposto l’auropsia fissata per le 9 di domani. Dall’ispezione cadaverica infatti, fatta da Roberto Scendoni, non è stato possibile risalire alle cause del decesso anche se l’ipotesi più plausibile è che si sia trattato di un arresto cardiaco. 

Sull’accaduto è stato anche aperto un fascicolo per capire se ci sia una responsabilità da parte dell’ospedale e la famiglia ha nominato come avvocato difensore Filippo Ciconte, di Fermo.

Kaja viene descritto dagli amici come una “bravissima persona, perbene e molto educato. Adorava sua figlia, spesso andava a spasso con lei per mano. Era uno che lavorava sempre tanto. Mancherà a tutti”.

Alfons Kaja sarebbe anche diventato presto papà di un secondo figlio.

Vita a Paoloni: "Lasciamo ad altri la caccia alle streghe"

20 Mag 2019
1309 volte
Non si è fatta attendere la risposta del candidato Alessio Vita, all'avversario Roberto Paoloni. Dopo la nota del sindaco uscente, nonchè candidato di Belforte Insieme, in cui si faceva riferimento non solo al giovane avversario ma anche ad un attuale consigliere di minoranza, Vita spiega le sue ragioni. "Non capisco per quale motivo il sindaco Paoloni non perda occasione per attaccare il nostro lavoro ed i nostri candidati. Nel post a cui si riferisce ho semplicemente fatto ciò che ogni cittadino può fare: consultare i bilanci comunali. Sebbene nel sito istituzionale non siano presenti quelli degli ultimi anni, il sito openbilanci.it, appoggiandosi al Ministero dell’Interno, permette di avere accesso diretto ai dati. Ho cercato, tramite un grafico, di spiegare ai miei concittadini quante e di che natura sono state le entrate del nostro Comune. Ritengo di aver fatto una semplice opera di trasparenza ed esemplificazione amministrativa, che reputo essere un diritto per i cittadini ed un dovere per ogni amministratore.

Non ho minimamente accennato a come questi soldi sono stati spesi durante il suo mandato ma, lo ripeto, ho solo reso più chiaro il dato economico e non comprendo quindi il motivo di questo attacco scomposto. Ci si potrebbe dilungare sugli atti predisponenti le entrate enunciate dallo stesso sindaco ma questo non mi riguarda in quanto le delibere, con le relative date, sono visibili da tutti sul sito del comune e sono firmate da amministrazioni precedenti. Non ho intenzione di dare ulteriore adito a questa sterile polemica  priva di contenuti ma preferisco concentrarmi, come ho sempre fatto, sul nostro programma e sul dialogo con i cittadini.  La caccia alle streghe - conclude -, noi di Belforte - Obiettivo Comune, la lasciamo ad altri".

GS
 

Elena Piergentili invitata alla Camera dei Deputati

20 Mag 2019
207 volte

Dopo il Quirinale anche l’aula di Montecitorio quale ospite d’onore, insieme ai suoi colleghi “Alfieri della Repubblica”.

Ha vissuto un’altra indimenticabile esperienza nei Palazzi delle Istituzioni la sarnanese Elena Piergentili, insignita lo scorso 23 febbraio dell’attestato di “Alfiere della Repubblica” dal presidente Sergio Mattarella. Elena è, infatti, stata invitata ad assistere dai banchi dell’emiciclo che ospita le sedute della Camera dei Deputati allo spettacolo “Processo a Pinocchio”, testo firmato da Emilia Narciso, avvocato di Aversa per anni alla guida del comitato provinciale Unicef e realizzato da alunni della scuola media “Don Bosco” di Trentola Ducenta, località in provincia di Caserta. In un’aula gremita di giovani studenti, alla presenza del presidente della Camera Roberto Fico, della vice presidente Mara Carfagna, del presidente Unicef Italia Francesco Samengo, i 29 “Alfieri della Repubblica”, tra cui Elena Piergentili, hanno assistito alla rappresentazione, trasmessa in diretta anche da Rai 3, in una sorta di viaggio dei ragazzi all’interno della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.  

F.U.

WhatsApp Image 2019 05 20 at 15.07.47

 

Elena Piergentili con le sorelle Lucia e Anna, il Papà Luca, il presidente dell'Osservatorio dei diritti sui minori e garante per l'infanzia e l'adolescenza della regione Calabria Antonio Marziale e l'ufficiale di staff Ufficio Marketing - Stato Maggiore dell'Esercito Sabrina Parisi 

 

2019 05 20 at 17.11.25

Mara Carfagna vicepresidente della Camera con gli alfieri

WhatsApp Image 2019 05 20 at 15.07.46

 

 

 

Visita del Papa a Camerino: tutte le informazioni

20 Mag 2019
3931 volte

Si avvicina a grandi passi la data di domenica 16 giugno e cresce, in maniera esponenziale, l’attesa per la visita di papa Francesco a Camerino. Una popolazione ferita dal terremoto e stremata per la lunga attesa di una ricostruzione che stenta a decollare attende carica di speranza Francesco, vedendo in lui la figura del buon pastore che viene a portare sollievo alla comunità della diocesi camerte – settempedana. Da tempo al lavoro la macchina organizzativa predisposta dall’arcivescovo Francesco Massara, di concerto con le competenti autorità, ha definito i dettagli per raggiungere Camerino e i luoghi della città ducale che il papa visiterà. L’elicottero con a bordo il Santo Padre atterrerà alle 8.45 agli impianti sportivi de Le Calvie, quindi il papa proseguirà verso l’area Sae “Le Cortine” dove incontrerà alcune famiglie che alloggiano presso le strutture abitative emergenziali. Successivamente il pontefice raggiungerà piazza Cavour dove, dopo aver sostato in preghiera all’interno della Cattedrale, toccando con mano le ferite inferte dal sisma, incontrerà i sindaci dei comuni della diocesi per poi presiedere, alle 10.30, nella piazza, cuore della zona rossa, la celebrazione eucaristica e la recita dell’Angelus, recandosi poi al Centro Comunità di San Paolo dove pranzerà insieme ai sacerdoti. La visita si concluderà con l’incontro, particolarmente significativo, con i bambini della Prima Comunione, che, indossando la veste bianca, saluteranno il pontefice insieme a familiari e catechisti presso il Centro Universitario Sportivo de Le Calvie, da dove l’elicottero papale decollerà alla volta del Vaticano.

Di seguito il Comunicato Stampa ufficiale:

COMUNICATO STAMPA

Papa Francesco visita l’Arcidiocesi di Camerino – San Severino Marche (MC)

Domenica, 16 giugno 2019

ACCESSI GRATUITI

I fedeli che intendono partecipare alla celebrazione presieduta da Papa Francesco in piazza Cavour NON devono richiedere PASS. L’accesso alla piazza è libero e gratuito. È necessario presentarsi presso il check-point predisposto in Via Madonna delle Carceri, zona Sottocorte Village, dalle ore 6,00 alle ore 8,30. La zona adiacente a piazza Cavour sarà dotata di metal detector.

I disabili accreditati attraverso il gruppo diocesano dell’U.N.I.T.A.L.S.I. dovranno raggiungere la piazza entro le ore 8,30.

PARCHEGGI

- Per le Autorità: nei pressi dell’ex parcheggio meccanizzato (Via Emilio Betti);

- Per i Sacerdoti, i disabili accreditati e i Dipendenti della Curia: Curia arcivescovile (Via Macario Muzio). I disabili saranno trasferiti in piazza Cavour, con appositi mezzi, tramite il servizio messo a disposizione dalla Croce Rossa Italiana.

- Per i pullman: parcheggio del Rettorato UNICAM (Via A. D’Accorso).

- Per le auto: zona Torre del Parco; zona Ospedale Civile di Camerino; zona Vallicelle.

Tutti i parcheggi saranno gratuiti. Inoltre, sarà attivo un servizio gratuito di navette della CON.TRAM che, dalle varie aree di parcheggio, trasferiranno i fedeli presso il check-point in Via Madonna delle Carceri, zona Sottocorte Village.

VIE DI ACCESSO A PIAZZA CAVOUR

- Per i fedeli: Via Madonna delle Carceri, zona Sottocorte Village;

- Per i Sacerdoti, le Autorità, i disabili e gli altri accreditati: Via Emilio Betti.

Presentandosi ai parcheggi dalle ore 6,00 alle ore 8,30, sarà possibile usufruire del servizio navetta gratuito che la CON.TRAM mette a disposizione e che effettuerà il trasferimento presso il check-point.

DIVIETI

È assolutamente fatto divieto di portare con sé oggetti metallici e bottiglie di vetro. È possibile utilizzare SOLO bottiglie di plastica.

PASS

Sono stati predisposti PASS soltanto per le seguenti categorie di persone:

Disabili, Sacerdoti, Religiose, Autorità, Addetti alla Stampa, Membri del Coro, Dipendenti della Curia, Addetti al servizio liturgico (offertorio e lettori), Volontari (servizio alle S.A.E., nel Centro di Comunità S. Paolo, nel Centro Universitario Sportivo e in Piazza Cavour).

Saranno disponibili dei PASS per i pullman così da garantire un accesso facilitato ai parcheggi.

RITIRO DEI PASS

Le persone accreditate potranno richiedere i PASS presso la Segreteria generale della Curia presentando copia di un documento d’identità in corso di validità (NON la patente). I PASS per i pullman potranno essere richiesti in Segreteria.

I PASS potranno essere ritirati presso la Curia arcivescovile (Camerino, Via Macario Muzio, 8) da martedì 4 a lunedì 10 giugno (sabato e domenica esclusi), dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

SAE IN LOC. CORTINE

Papa Francesco, subito dopo l’atterraggio e prima della celebrazione eucaristica in piazza Cavour, incontrerà le famiglie alloggiate presso le SAE in Loc. Cortine. Analogamente a quanto disposto per l’accesso in piazza Cavour, NON sono stati predisposi PASS per i fedeli che si troveranno in quel luogo.

BAMBINI DI PRIMA COMUNIONE

I Bambini che quest’anno hanno ricevuto o riceveranno la Prima Comunione, insieme ai loro Genitori e ai catechisti, potranno salutare il Santo Padre, prima della sua partenza, presso il Centro Universitario Sportivo. Dovranno portare con sé il pranzo al sacco (sono ammesse solo bottiglie in plastica).

I Vicari Foranei provvederanno ad organizzare i pullman che, muniti dell’apposito PASS, potranno raggiungere il parcheggio presso la Piscina Comunale in Loc. Le Calvie dalle ore 9,30 alle ore 10,30. I Bambini porteranno con sé la veste bianca e, in attesa di accogliere il Santo Padre, saranno intrattenuti dai giovani dell’Azione Cattolica.

PER RAGGIUNGERE CAMERINO

- Per chi proviene da SUD: Serravalle di Chienti (SP 17), la Sfercia (SP Varanese), Muccia (SP 256).

- Per chi proviene da NORD: Castelraimondo (SP 256).

MAXI-SCHERMI

Chi non troverà posto in piazza Cavour, potrà seguire l’incontro con il Santo Padre e la S. Messa attraverso i quattro MAXI-SCHERMI allestiti lungo il percorso compiuto dal Papa:

- Palazzetto Comunale (Loc. Le Calvie): solo per gli accreditati

- Parcheggio dell’Università (Via Madonna delle Carceri)

- Zona Sottocorte Village (Via Madonna delle Carceri)

- Piazzale presso la Geostruttura (Via Madonna delle Carceri)

E-mail e recapito telefonico dedicati alle richieste di informazioni ed aggiornamenti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -Tel. 0737.630 400 int. 205

Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito diocesano http://www.arcidiocesicamerino.it/ a cui si rimanda per tutti gli aggiornamenti.

L’Arcidiocesi di Camerino – San Severino Marche comunica che l’accesso a p.zza Cavour è libero e gratuito! NESSUNO (né laico, né sacerdote, né religioso/a) È AUTORIZZATO A RICHIEDERE DENARO IN VISTA DEGLI EVENTI RIGUARDANTI LA VISITA DEL PONTEFICE ALLA NOSTRA DIOCESI. Nel caso si riscontrino episodi di questo tipo, si richiede di segnalarli prontamente alle forze dell’ordine.

Camerino, 20 maggio 2019

____________________________

Responsabile Ufficio Stampa Arcidiocesi di Camerino – San Severino Marche:

Mario Staffolani: 335.536 7709;

Ufficio Stampa: 0737.630 400 int. 210; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo