Notizie di cronaca nelle Marche

Malore improvviso per l'avvocato Bruno Pettinari questa mattina in tribunale a Macerata. Il legale camerte impegnato poco prima in un'udienza, si era recato al bar del tribunale per prendere un caffè, quando ha accusato un malore, accasciandosi a terra. Provvidenziale la presenza nel locale di un carabiniere dell'Ispettorato del lavoro che, aiutato da una avvocatessa, lo ha subito soccorso, praticandogli il massaggio cardiaco. Tempestivo il riuscito intervento di rianimazione del personale medico del 118 col defibrillatore. Una volta stabilizzato, l'avvocato camerte è stato subito trasportato all''ospedale di Macerata, dove si trova ricoverato nel reparto intensivo cardiologico.

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 14 Gennaio 2019 18:48

CONTRAM, MAXI SCONTI IN VISTA

Per i giorni 29, 30 e 31 Gennaio Contram attiva la super promozione sulla linea di Roma “I giorni del maxi sconto”.

In queste giornate sarà applicato uno sconto di 5 euro per ogni acquisto (anche sui biglietti andata/ritorno) su tutta la linea di Roma. I metodi di prenotazione sono sempre gli stessi: basta collegarsi al sito marcheroma.contram.it e seguire le istruzioni. E' facilissimo e si può pagare con carta di credito o paypal. Si può acquistare con lo sconto anche presso le rivendite autorizzate. I biglietti sono disponibili anche a bordo ma a prezzo pieno. A bordo è previsto il massimo comfort: bottiglietta d'acqua, Wi-Fi e prese di corrente per i dispositivi elettronici.

Dal lunedì al sabato la linea parte da Macerata alle 6.45, da Tolentino alle 7.05 e da Camerino alle 7.20 con arrivo a Roma alle 10.50. La ripartenza da Roma è prevista alle 12.15.

La linea giornaliera, attiva anche la domenica, parte da Macerata alle 14.15 da Tolentino alle 14.40 e da Camerino alle 15.05 con arrivo a Roma alle 18.25. La ripartenza da Roma è prevista alle 19.40.

In attesa di salire a bordo, è possibile sapere dove è il bus in tempo reale su marcheroma.contram.it, cliccando nel sezione “il mio bus” basta inserire il numero del biglietto e il sistema localizza il mezzo.

Ulteriori informazioni: partenze e orari, elenco delle rivendite sono disponibili nel sito marcheroma.contram.it.

Pubblicato in Cronaca

Un progetto da 4milioni di euro per il centro don Orione di San Severino. Dopo un "tavolo storico", così lo ha definito il parroco don Luca Ferro, riunitosi sabato mattina, l'arcidiocesi di Camerino-San Severino ha raggiunto un accordo con la congregazione degli orionini, per la ricostruzione dell'importante centro reso inagibile dal terremoto del 2016. "Sarà il biglietto da visita per la città".

Il progetto è in fase embrionale e a occuparsene saranno i tecnici degli orionini insieme all'architetto Giampiero Calcaterra. Alla riunione, sabato mattina, erano presenti l’arcivescovo Francesco Massara, il cardinale Edoardo Menichelli, il parroco don Luca Ferro e il vicario don Aldo Romagnoli, l’architetto Giampiero Calcaterra, l’assessore Tarcisio Antognozzi e il responsabile dell’ufficio sisma comunale Marco Barcaioni, insieme ad alcuni tecnici e rappresentanti della congregazione proprietaria dell'edificio.

“Si tratta di una progettazione lungimirante per il futuro - afferma Ferro con soddisfazione - dopo l’accordo raggiunto fra diocesi e congregazione. Si è instaurato un clima di fraternità con il quale si aiuterà la situazione pastorale preservando al tempo stesso le volontà della congregazione”.

Al dramma del terremoto che ha reso inagibile il complesso del don Orione, si era ovviato in via emergenziale con una tensostruttura per accogliere le celebrazioni eucaristiche, ma la nevicata che ha preceduto le festività natalizie l'aveva distrutta la tenda-casa parrocchiale. 

Il progetto di demolizione e ricostruzione del don Orione rappresenta quindi una speranza per l’intera comunità. Don Luca è convinto della partecipazione e solidarietà di tante persone a questa causa: “L’edificio sarà rivisto in chiave contemporanea e sarà il nuovo biglietto da visita di San Severino. Una parte sarà dedicata alle attività pastorali e alle esigenze della parrocchia, e un'altra sarà riservata alle volontà della congregazione che desidera una struttura destinata all'accoglienza per persone in situazione di difficoltà”.

g.g.

 

 

Pubblicato in Cronaca

Va fuori strada con l’auto e poi se ne perdono le tracce. È accaduto stanotte, ad un 38enne di Tolentino. Intorno alle 4 di questa notte ha chiamato suo padre per avvertirlo che era andato fuori strada con la macchina dopo averne perso il controllo. Poi il suo telefono è diventato irraggiungibile e di lui non si è saputo più nulla. Così è stato dato l’allarme e i Carabinieri e i Vigili del Fuoco hanno avviato le ricerche fra San Severino e Tolentino. 

Il ragazzo è stato poi trovato intorno alle 10 che vagava in località Uvaiolo, a San Severino, lungo la strada che conduce a Serrapetrona. Al momento del ritrovamento è stato trovato che camminava per i campi, non aveva una scarpa, ed era confuso e infreddolito.

Il 38enne è stato portato per precauzione in ospedale, al pronto soccorso per gli accertamenti ma è in buone condizioni.

g.g.

Pubblicato in Cronaca

Nel corso della serata di sabato 12 gennaio i Carabinieri della Compagnia di Tolentino hanno tratto in arresto per evasione un 25 enne moldavo (I. C. nome/cognome), allontanatosi dalla propria abitazione in violazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto nel corso dello stesso pomeriggio.

Il giovane, conosciuto alle forze dell’ordine per i precedenti penali e di polizia, era già da qualche settimana sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. a Tolentino, a seguito della ricettazione di un’autovettura nell’anconetanoavvenuta ad inizio dicembre 2018.

Nel corso degli ultimi giorni la situazione è però precipitata, con il giovane che non si è più presentato presso la Stazione Carabinieri secondo gli obblighi prescritti, e pertanto a suo carico è stato richiesto l’aggravamento della misura cautelare. La richiesta, accolta dal GIP del Tribunale di Ancona, ha fatto scattare a suo carico un’ordinanza per l’applicazione degli arresti domiciliari, misura ritenuta più idonea in relazione ai fatti ed alla personalità del ragazzo, emessa ed eseguita nel corso del primo pomeriggio del 12 gennaio.

Evidentemente il giovane la pensava diversamente, e probabilmente immaginando di non ricevere controlli il giorno stesso della sottoposizione agli arresti domiciliari, gli sono bastate poche ore per decidere di allontanarsi arbitrariamente dall’abitazione della madre presso cui la misura doveva essere eseguita. Constatata l’assenza, prontamente sono scattate le ricerche da parte dei Carabinieri delle Stazioni di Tolentino, Caldarola, e del NORM della Compagnia, che poco dopo, alle 22:00 circa, hanno intercettato il ragazzo a piedi in una via periferica di Tolentino, in cerca probabilmente di un passaggio per allontanarsi ulteriormente.

D’intesa con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata il ragazzo è stato arrestato e portato presso la casa circondariale di Ancona, in attesa di rito direttissimo che ci sarà nella giornata di lunedì 14 gennaio.

Pubblicato in Cronaca

“Giocando sulla neve per Frontignano” è l’iniziativa del Comune in collaborazione con la Contram che ha permesso la riapertura degli impianti sciistici. Un segnale di rilancio per la frazione.

Si tratta della risalita in bus navetta delle piste che sostituirà la seggiovia resa inagibile dal sisma delle Saliere.

“All’inizio quasi non ci credevano che c’era questo servizio - dice Remo Sabbatinj, autista del mezzo nella prima giornata, quella di ieri -. Poi tutti si sono convinti e sono rimasti molto soddisfatti sostenendo che fosse quasi meglio la risalita in bus piuttosto che la discesa con gli sci”.

Soddisfazione da parte dell’amministrazione, nello specifico nella persona dell’assessore Sante Basili : “Con questo sole e questa neve abbiamo la meraviglia delle Marche. Contram ci sta aiutando e lo farà anche in futuro. A tutti gli appassionati della neve vogliamo mandare un messaggio, ovvero che abbiamo una grande voglia di ripartire e ce la stiamo mettendo tutta”.

Un messaggio innanzitutto verso la popolazione, sostiene l’ideatore dell’iniziativa Stefano Marchegiani, ma anche un modo per “non far calare l’attenzione su questa località che è una delle più importanti del centro Italia”. 

Stefano Belardinelli, presidente della Contram definisce questa soluzione del trasporto in bus una sorta di provocazione “che vogliamo lanciare a chi ci governa ma anche un modo per ridare la montagna agli appassionati. Questi posti hanno caratteristiche ambientali eccezionali e ci saremmo aspettati un po’ più di attenzione. Noi - continua - ci siamo sentiti di stare completamente dalla parte di chi ci ha chiesto una mano. Giornata e neve meravigliose ieri e credo che anche questo inverno ci abbia voluto dare un grande segnale. Speriamo di poter continuare ma ci attendiamo risposte serie dalle autorità competenti”.

G.G.

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 12 Gennaio 2019 14:45

Ex scuola Stigliano: affidati i lavori

Il Comune di San Severino ha affidato all’impresa Sardellini Costruzioni Srl di Macerata i lavoridi sistemazione dell’ex scuola di Stigliano, immobile di proprietà pubblica danneggiato dalle scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Le opere rientrano fra gli interventi di riparazione del patrimonio edilizio pubblico suscettibile di destinazione abitativa e prevedono un importo complessivo di quasi 280mila euro, comprensivo degli oneri per la sicurezzae di quanto necessario per la riparazione e il ripristino dell’agibilità oltre che per l’efficientamento energetico.

La struttura è ubicata in località Stigliano, al civico numero 18. La Sardellini costruzioni si è aggiudicata le opere per una spesa complessiva di circa 230mila euro più Iva con un’offerta risultata migliore fra quelle presentate fra dodici imprese invitate a prendere parte alla procedura negoziata

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 12 Gennaio 2019 14:44

San Severino: a casa altre 8 famiglie

Altre otto famiglie settempedane possono fare ritorno a casa dopo le scosse di terremoto dell’ottobre 2016. Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha infatti firmato la revoca dell’inagibilità di alcuni edifici danneggiati dal sisma. Si tratta di otto immobili, e relative pertinenze, ubicati in località Cesolo, in località Taccoli, in località Stigliano e in via Padre Giuseppe Zampa, nel quartiere Settempeda. Per sette di essi i proprietari hanno ottenuto contributi pubblici mentre un proprietario ha provveduto autonomamente ai lavori di recupero e restauro dell’abitazione. Dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Marche erano stati riconosciuti ai proprietari degli immobili contributi per un totale di oltre 100mila euro.

Pubblicato in Cronaca

In attesa dell'inaugurazione della nuova scuola, prevista per il prossimo 2 febbraio, Caldarola si arricchisce di "un nuovo tassello verso il lento ritorno alla normalità", secondo le parole del sindaco Luca Giuseppetti. E' stato inaugurato, con tanto di taglio del nastro e di benedizione del parroco, il nuovo minibus a servizio non soltanto del trasporto scolastico, ma anche delle esigenze dell'intera comunità. Un progetto realizzato dall'amministrazione comunale grazie alla solidarietà di tante associazioni vicine, fin dal giorno del sisma, ai cittadini di Caldarola, in modo particolare ai più giovani. "Mi piace ricordare - conclude il primo cittadino - come grazie al cuore e alla generosità di tanti abbiamo realizzato un ulteriore progetto per i nostri giovani, futuro della nostra comunità".

Servizi approfonditi sull'inaugurazione nel prossimo numero de L'Appennino camerte in edicola giovedì 17 gennaio

 

pulmino

Pubblicato in Cronaca

Sarnano, iImpianti sciistici di Sassotetto e Maddalena  presi d’assalto.

Tutti aperti finalmente gli impianti di risalita, con la risoluzione dei problemi che la scorsa settimana avevano creato qualche disagio. 

I tecnici hanno lavorato fino a tarda notte per permettere ai turisti, in questo fine settimana, di godere al meglio delle piste. 

Questa notte le temperature sono scese fino a -12 con la neve fra i 20 e i 50 centimetri. Si attende dunque un fine settimana da record per le presenze.

Servizio di Gaia Gennaretti  

 Di seguito le foto delle piste di Maddalena e delle presenze ( numerosissime ) di sabato mattina 12 Gennaio 

Pista con sciatori a Maddalena

impianto di risalita a Maddalena

 

Pista sci di Maddalena

Pubblicato in Cronaca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo