Tragedia a Macerata. Una donna di 67 anni è stata investita in viale Indipendenza, morendo sul colpo. È successo nella prima mattinata di oggi, intorno alle 8. La donna, un’ucraina che da poco aveva traslocato a Macerata per lavorare come badante in quella zona della città, è stata colpita da una Volkswagen Polo mentre attraversava la strada per gettare l’immondizia. Immediata la chiamata ai soccorsi, il cui intervento non è stato purtroppo necessario.

Stando alle prime ricostruzioni, la donna stava attraversando la strada su un attraversamento pedonale dotato di semaforo. Indaga infatti anche la polizia scientifica, insieme ai vigili urbani di Macerata, per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e stabilire se la donna avesse premuto il pulsante per l’attraversamento.

l.c.
Ancora un incidente sul lavoro, un’altra vita spezzata. Un ragazzo di ventisei anni, un nigeriano residente a Macerata, è morto intorno alle 9 di questa mattina a Tolentino mentre lavorava in una ditta di infissi del luogo. Stando alle prime ricostruzioni il carico di un muletto è scivolato, schiacciandolo. Immediata la chiamata ai soccorsi che, nonostante i tentativi, non sono riusciti a salvargli la vita. Sono intervenuti sul posto i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia di Tolentino.

Si tratta dell’ennesimo episodio in provincia: proprio tre mesi fa, il 22 giugno, Grimaldo Palomino Loayza, peruviano di 54 anni, ha perso la vita cadendo da 15 metri in una ditta per la produzione di concimi a San Severino Marche. Quest’estate un giovane di Urbisaglia, operaio di una fonderia, aveva riportato gravissime ferite ad un braccio a causa di un altro incidente sul lavoro.

l.c.
Grave incidente in mattinata tra Sant’Egidio e Sambucheto. Poco dopo le 10, per cause in corso di accertamento, una Fiat Multipla blu notte si è scontrata frontalmente con un autoarticolato. Illeso l’autista del camion, mentre sono serie le conseguenze per il conducente dell’auto. Pur non essendo in pericolo di vita, i traumi riportati nello scontro hanno reso infatti necessario l’intervento di Icaro. L’eliambulanza ha provveduto al trasporto dell’autista, un 59enne originario della zona, all’ospedale regionale di Torrette in codice rosso.

Sul posto i sanitari del 118, i vigili del fuoco di Macerata e le forze dell’ordine per i rilievi.
Colto da un malore mentre cerca di far ripartire la sua auto a spinta. Ha perso la vita così, intorno alle 10 e mezza di stamattina, un anziano di Pieve Torina di circa ottanta anni. Stando alle prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, l’auto della vittima dell’incidente si è fermata vicino all’area Sae di Pieve Torina. L’anziano è sceso, tentando di rimettere in moto a spinta. In quei momenti si è sentito male, cadendo a terra. L’auto a quel punto lo ha schiacciato. L’ottantenne, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, è morto sul colpo. È stato il malore a essergli fatale.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Camerino, i Vigili del fuoco di Macerata e i sanitari del 118. Allertata anche l’eliambulanza, che è successivamente rientrata alla base dopo che i medici hanno accertato che per l’anziano non ci fosse più nulla da fare.
Un morto e un ferito grave. Questo il bilancio dell’incidente avvenuto stanotte sulla statale 502 a Cingoli. Un camioncino con a bordo cinque operai residenti in Lombardia è finito nella scarpata, ribaltandosi. Il conducente – di 25 anni – è deceduto sul colpo, uno dei passeggeri è stato trasferito all’ospedale Torrette di Ancona, seppur non versi in pericolo di vita.

Non sono chiare le motivazioni dell’incidente: stando alle ricostruzioni, intorno alle 21.30 di ieri sera il camioncino ha sbandato mentre percorreva una curva all’altezza della Fileni, finendo quindi nella scarpata dopo essersi ribaltato diverse volte. Immediatamente allertati da altri automobilisti e da uno dei passeggeri del mezzo, i Vigili del fuoco di Macerata sono intervenuti per estrarre due degli operai rimasti incastrati nella cabina, uno dei quali, il conducente, aveva già perso la vita. Sul posto anche i pompieri di Ancona con una gru, i sanitari del 118 e i carabinieri della stazione di Cingoli.

l.c.
Paura questa mattina lungo la strada statale 361 Septempedana. Erano circa le 8 quando un'auto che viaggiava in direzione San Severino, poco dopo Selvalagli, si è ribaltata. Non si conoscono ancora le cause che hanno portato l'autista a perdere il controllo del mezzo, fortunatamente non sono state coinvolte altre persone.
L'automobilista ce l'ha fatta ad uscire da solo dall'auto prima dell'arrivo dei soccorsi: sul posto i sanitari del 118.

(Servizio in aggiornamento)
Incidente questa mattina lungo la superstrada Valdichienti, in direzione monti.
Un furgone che viaggiava all'altezza dell'uscita per Muccia si è scontrato contro un altro mezzo che era presente sulla carreggiata per segnalare un cantiere.
Mentre all'interno del mezzo in sosta non c'era nessuno e quindi non ci sono state conseguenze per gli operai, ad avere la peggio è stato il conducente del furgone.
Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che, viste le condizioni dell'uomo, hanno deciso per l'intervento dell'eliambulanza.
L'automobiloista è stato trasportato in codice rosso all'ospedale regionale di Torrette ad Ancona.

GS
Tre bambini sono stati trasportati all’ospedale Salesi di Ancona dopo un incidente stradale avvenuto stamane a Civitanova. Per cause al vaglio della Polizia Municipale rivierasca, due auto, con a bordo due adulti e i tre giovanissimi, si sono scontrate frontalmente nei pressi di un incrocio a Fontespina.

A fare le spese dell’impatto sono stati proprio i tre minori a bordo di una delle due macchine, mentre sono state lievi le conseguenze per i due conducenti. Immediato l’intervento dei Vigili del fuoco e dei sanitari del 118: stando alle ricostruzioni di questi ultimi, due dei bambini sono stati trasportati al Salesi in codice giallo, il terzo in codice rosso.

l.c.
Grave incidente lungo la strada Carrareccia. Per cause in corso d'accertamento da parte della Polizia Locale che sta ricostruendo l’esatta dinamica del sinistro, una Cinquecento e una Punto si sono scontrate frontalmente sulla statale 485 che collega Sforzacosta e Piediripa.

Violento l’impatto tra i veicoli, a seguito del quale due degli occupanti le auto, un pensionato e una donna di mezza età sono rimasti gravemente feriti. Si è reso necessario infatti l’intervento dell’eliambulanza per il trasporto a Torrette. È quello che, valutata la gravità delle ferite riportate da entrambi i coinvolti nell’incidente, hanno deciso i sanitari del 118 immediatamente arrivati sul posto a prestare i primi soccorsi, coadiuvati nelle operazioni dai Vigili del fuoco. Pompieri il cui intervento ha interessato anche la messa in sicurezza dei mezzi e il ripristino dell’area. Il tratto della statale è rimasto chiuso per il tempo necessario a tutte le operazioni.

c.c.
Incidente mortale sulla strada statale 16 “Adriatica”in prossimità di Porto Recanati.
Per cause da accertare si sono scontrate quattro auto e una moto. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118. I pompieri si sono occupati di estrarre i feriti dalle lamiere che, successivamente, sono stati trasportati all'ospedale di Torrette ad Ancona.
Al vaglio delle forze dell'ordine intervenute per i rilievi la dinamica del sinistro costato la vita al conducente della moto. A causa dell'incidente il traffico è stato termporaneamente bloccato in entrambe le direzioni e debitamente deviato con indicazioni sul posto. Personale Anas è intervenuto per ripristinare la transitabilità non appena possibile.



(Servizio in aggiornamento) 

Image 2

Image 1
Pagina 1 di 11

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo