Luca Domenicucci e la sua idea di animare i cantieri del sisma

Martedì, 23 Febbraio 2021 14:21 | Letto 1347 volte   Clicca per ascolare il testo Luca Domenicucci e la sua idea di animare i cantieri del sisma “Ti piace Tolentino? Perché non ti piace? Perché ti piace?”. Inizia così, con un questionario online proposto durante i mesi di lockdown, il progetto di Luca Domenicucci, ventiduenne tolentinate che per la tesi di laurea in progettazione grafica, ha voluto realizzare un racconto in cui emergesse anche il punto di vista dei cittadini. Alla fine sono arrivate 400 risposte, luca ha scelto 20 frasi e, tramite la tecnica dello stencil, le ha affisse con la vernice arancio e verde in due punti strategici della città, piazza Cavour e porta Marina. “Ho cercato di riportare tra le vie del nostro paese le parole dei cittadini e i loro pensieri. Viviamo in un periodo dove lincontro, la socializzazione, il dibattito, soprattutto nella nostra città, sta si sta perdendo sempre di più, quindi ho cercato di trovare un nuovo modo per riportare per le vie del paese, le parole e i pensieri dei cittadini, cercando di dare nuova vita alle zone di cantiere. Ho scelto di individuare nei cantieri delle “bacheche di affissioni spontanee” dove i cittadini si ritrovano mettendo in scena quelli che sono i conflitti dei pensieri comuni, o anche solamente per esternare semplici pensieri sulla città.” Luca nella sua tesi “62029”, il prefisso della città di Tolentino, mi dice che ha scoperto l’utilità della grafica attiva, che non punta alla mera vendita di merci ma a costruire un percorso con il cittadino, raccontando i problemi della cittadinanza, mostrandoli per farli emergere. “E’ emerso che ai cittadini piace la città in cui abitano, malgrado dei difetti però piace.” Tolentino è interessata dalla ricostruzione post sisma e potenzialmente saranno molti i cantieri da animare. “Il progetto avrà un seguito anche se non ancora ben definito. Ogni volta che passo da queste parti, leggo le frasi affisse, ma non so se gli altri lo fanno, però già che siamo qui a parlarne ora, dopo sei mesi dalla laurea, vuol dire che qualcuno li ha visti, li ha letti e apprezzati, quindi di questo ne sono grato e per me è aver raggiunto uno degli obiettivi che avevo quando ho deciso di fare questa cosa”. Chiedo a Luca se ha la consapevolezza di aver realizzato qualcosa di stimolante per i suoi concittadini o per chi visita la città. “La consapevolezza magari non ce lho però mi rende felice avendo solamente 22 anni, che magari persone più grandi di me comunque abbiano avuto uno stimolo dal mio lavoro, è una piccola gratificazione.” Barbara Olmai Approfondimenti nel prossimo numero di Appennino Camerte in uscita giovedì prossimo
“Ti piace Tolentino? Perché non ti piace? Perché ti piace?”. Inizia così, con un questionario online proposto durante i mesi di lockdown, il progetto di Luca Domenicucci, ventiduenne tolentinate che per la tesi di laurea in progettazione grafica, ha voluto realizzare un racconto in cui emergesse anche il punto di vista dei cittadini.

Alla fine sono arrivate 400 risposte, luca ha scelto 20 frasi e, tramite la tecnica dello stencil, le ha affisse con la vernice arancio e verde in due punti strategici della città, piazza Cavour e porta Marina. “Ho cercato di riportare tra le vie del nostro paese le parole dei cittadini e i loro pensieri. Viviamo in un periodo dove l'incontro, la socializzazione, il dibattito, soprattutto nella nostra città, sta si sta perdendo sempre di più, quindi ho cercato di trovare un nuovo modo per riportare per le vie del paese, le parole e i pensieri dei cittadini, cercando di dare nuova vita alle zone di cantiere. Ho scelto di individuare nei cantieri delle “bacheche di affissioni spontanee” dove i cittadini si ritrovano mettendo in scena quelli che sono i conflitti dei pensieri comuni, o anche solamente per esternare semplici pensieri sulla città.”

Luca nella sua tesi “62029”, il prefisso della città di Tolentino, mi dice che ha scoperto l’utilità della grafica attiva, che non punta alla mera vendita di merci ma a costruire un percorso con il cittadino, raccontando i problemi della cittadinanza, mostrandoli per farli emergere. “E’ emerso che ai cittadini piace la città in cui abitano, malgrado dei difetti però piace.” Tolentino è interessata dalla ricostruzione post sisma e potenzialmente saranno molti i cantieri da animare. “Il progetto avrà un seguito anche se non ancora ben definito. Ogni volta che passo da queste parti, leggo le frasi affisse, ma non so se gli altri lo fanno, però già che siamo qui a parlarne ora, dopo sei mesi dalla laurea, vuol dire che qualcuno li ha visti, li ha letti e apprezzati, quindi di questo ne sono grato e per me è aver raggiunto uno degli obiettivi che avevo quando ho deciso di fare questa cosa”.

Chiedo a Luca se ha la consapevolezza di aver realizzato qualcosa di stimolante per i suoi concittadini o per chi visita la città. “La consapevolezza magari non ce l'ho però mi rende felice avendo solamente 22 anni, che magari persone più grandi di me comunque abbiano avuto uno stimolo dal mio lavoro, è una piccola gratificazione.”

Barbara Olmai

Approfondimenti nel prossimo numero di Appennino Camerte in uscita giovedì prossimo



Letto 1347 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo