Vanda Broglia: “Umiltà dell’uomo e santità del monaco Nicola”

Martedì, 07 Settembre 2021 16:39 | Letto 160 volte   Clicca per ascolare il testo Vanda Broglia: “Umiltà dell’uomo e santità del monaco Nicola” “Se non ci fosse stato frate Nicola, non esisterebbe il paese di SantAngelo in Pontano” Con questa frase forte e significativa, la prima cittadina di Sant’Angelo in Pontano, Vanda Broglia, lo scorso mese di agosto a San Ginesio, in occasione della presentazione del libro di Mario Baldassarri dedicato al processo di canonizzazione di San Nicola da Tolentino, ha voluto testimoniare la forza di questo uomo. “Riscoprire San Nicola significa anche riscoprire le radici vere e profonde del nostro paese – continua la prima cittadina – ogni angolo della città parla del Santo, cè una chiesa a lui dedicata che purtroppo in questo momento è inagibile a causa del sisma. Ci sono tanti luoghi molto belli come le Fontanelle in cui il Santo andava a pregare. Pensi, proprio in questa giornata un monaco agostiniano di Cascia è venuto fino a SantAngelo per andare a scoprire questo luogo di preghiera che è immerso nella più profonda campagna. Riscoprire San Nicola per un santangiolese e riscoprire se stesso e riscoprire le radici vere della sua terra che sono radici importanti, radici che possono vantare anche la nascita di un Santo” Il Comune, in occasione delle festività dedicate al Santo Patrono promuove un importante convegno di studio dedicato ad approfondire varie tematiche inerenti al celebre Taumaturgo che sarà festeggiato, come vuole la tradizione, il 10 settembre, anche grazie alle relazioni di eminenti studiosi ed esperti.(il sindaco di Sant’Angelo in Pontano, Vanda Broglia) L’evento si terrà sabato 11 settembre, alle ore 17, al Centro Comunità di Sant’Angelo in Pontano. “Umiltà dell’uomo e santità del monaco Nicola” è il titolo dell’incontro che vedrà, dopo i saluti del Sindaco Vanda Broglia, gli interventi di Rossano Cicconi che affronterà l’argomento “San Nicola: dal processo di canonizzazione del 1325 al VII Centenario della Morte del 2005”, di Mario Baldassarri che presenterà il libro “San Ginesio e il processo di canonizzazione di San Nicola” e di Padre Marziano Rondina O.S.A., già Priore della Basilica di San Nicola e della Basilica di San Giacomo a Bologna, che parlerà di “San Nicola, una spiritualità che si radica nel divino e fiorisce nell’umano”. “Vogliamo rendere onore alla figura del santo concittadino - sottolinea il Sindaco - ma anche iniziare a riscoprire la figura stessa di San Nicola sia sotto il profilo umano che spirituale. San Nicola è conosciuto ed onorato in tutto il mondo come un grane santo e taumaturgo, tanto emerge anche dagli atti del processo della sua canonizzazione, ma era anche un uomo dalla grandissima umiltà. (il programma)  Si tratterà del primo di una serie di convegni di approfondimento sulla figura di San Nicola, in quanto è intenzione dell’amministrazione di dare un seguito annuale a questo primo evento, con l’intento, fra gli altri, anche di scoprire le ragioni dell’enorme devozione tributata al nostro santo concittadino in Italia e nel mondo. Mario Staffolani
“Se non ci fosse stato frate Nicola, non esisterebbe il paese di Sant'Angelo in Pontano”

Con questa frase forte e significativa, la prima cittadina di Sant’Angelo in Pontano, Vanda Broglia, lo scorso mese di agosto a San Ginesio, in occasione della presentazione del libro di Mario Baldassarri dedicato al processo di canonizzazione di San Nicola da Tolentino, ha voluto testimoniare la forza di questo uomo.

“Riscoprire San Nicola significa anche riscoprire le radici vere e profonde del nostro paese – continua la prima cittadina – ogni angolo della città parla del Santo, c'è una chiesa a lui dedicata che purtroppo in questo momento è inagibile a causa del sisma. Ci sono tanti luoghi molto belli come le Fontanelle in cui il Santo andava a pregare. Pensi, proprio in questa giornata un monaco agostiniano di Cascia è venuto fino a Sant'Angelo per andare a scoprire questo luogo di preghiera che è immerso nella più profonda campagna.

Riscoprire San Nicola per un santangiolese e riscoprire se stesso e riscoprire le radici vere della sua terra che sono radici importanti, radici che possono vantare anche la nascita di un Santo”

Il Comune, in occasione delle festività dedicate al Santo Patrono promuove un importante convegno di studio dedicato ad approfondire varie tematiche inerenti al celebre Taumaturgo che sarà festeggiato, come vuole la tradizione, il 10 settembre, anche grazie alle relazioni di eminenti studiosi ed esperti.

(il sindaco di Sant’Angelo in Pontano, Vanda Broglia)

Vanda Broglia sindaco SantAngelo in Pontano 900 x 600

L’evento si terrà sabato 11 settembre, alle ore 17, al Centro Comunità di Sant’Angelo in Pontano.

“Umiltà dell’uomo e santità del monaco Nicola” è il titolo dell’incontro che vedrà, dopo i saluti del Sindaco Vanda Broglia, gli interventi di Rossano Cicconi che affronterà l’argomento “San Nicola: dal processo di canonizzazione del 1325 al VII Centenario della Morte del 2005”, di Mario Baldassarri che presenterà il libro “San Ginesio e il processo di canonizzazione di San Nicola” e di Padre Marziano Rondina O.S.A., già Priore della Basilica di San Nicola e della Basilica di San Giacomo a Bologna, che parlerà di “San Nicola, una spiritualità che si radica nel divino e fiorisce nell’umano”.

“Vogliamo rendere onore alla figura del santo concittadino - sottolinea il Sindaco - ma anche iniziare a riscoprire la figura stessa di San Nicola sia sotto il profilo umano che spirituale.

San Nicola è conosciuto ed onorato in tutto il mondo come un grane santo e taumaturgo, tanto emerge anche dagli atti del processo della sua canonizzazione, ma era anche un uomo dalla grandissima umiltà.

(il programma) 


manifesto convegno

Si tratterà del primo di una serie di convegni di approfondimento sulla figura di San Nicola, in quanto è intenzione dell’amministrazione di dare un seguito annuale a questo primo evento, con l’intento, fra gli altri, anche di scoprire le ragioni dell’enorme devozione tributata al nostro santo concittadino in Italia e nel mondo.



Mario Staffolani

Letto 160 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo