Autismo, stato dell'arte e prospettive convegno regionale al Feronia

Mercoledì, 08 Maggio 2024 07:40 | Letto 225 volte   Clicca per ascolare il testo Autismo, stato dell'arte e prospettive convegno regionale al Feronia Autismo, stato dell’arte e prospettive future” è il titolo del convegno regionale che verrà ospitato venerdì prossimo (10 maggio), a partire dalle ore 9, al teatro comunale Feronia di San Severino Marche. L’iniziativa, promossa dall’Ambito Territoriale Sociale 17 presso l’Unione Montana Potenza Esino Musone con il patrocino della Città di San Severino Marche e la collaborazione della società cooperativa sociale Il Faro e della cooperativa Cooss, sarà aperta dai saluti istituzionali del primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, e del presidente dell’Ats 17, Matteo Cicconi. La relazione introduttiva spetterà alla dottoressa Vera Stoppioni e riguarderà lo “Stato dell’arte e le prospettive future: clinica, abilitazione e riabilitazione”. A seguire gli interventi della dottoressa Maria Elena Tartari, dirigente Politiche Sociali della Regione Marche, sulla “Situazione regionale: normativa e storia”, del dottor Filippo Masera, dirigente Sanità e integrazione socio sanitaria della Regione Marche sulla “Situazione regionale sanità”, della dottoressa Chiara Tamburini, psicologa e psicoterapeuta del Centro minori autismo di Fano e della dottoressa Anastasia Fiengo del Centro autismo adulti di Ascoli. A chiudere gli interventi sarà il dottor Valerio Valeriani, psicologo e coordinatore degli Ambiti Territoriali Sociali 16-17-18 sul “Progetto autismo della Provincia di Macerata”. Valeriani presenterà anche la summer school e i laboratori per ragazzi “Lulù e il paese del sorriso” a cura dell’Anffass Monti Sibillini e Sigi Macerata. Le conclusioni del convegno saranno affidate al vice presidente della Regione Marche e all’assessore regionale alla Sanità, senatore Filippo Saltamartini. “L’obiettivo principale di questo incontro – spiega il dottor Valerio Valeriani – è quello di andare ad analizzare e capire la situazione riferita all’autismo nella nostra regione. Lo faremo dopo circa 25 anni dal progetto Autismo nelle Marche. In questo quarto di secolo molte cose sono cambiate: c’è stata una legge regionale dedicata a questo tema, ci sono state leggi nazionali, sicuramente è aumentata la consapevolezza rispetto ai disturbi dello spetto autistico, ci sono state linee guida, c’è stato un cambiamento della diagnostica con la creazione di tantissimi interventi sanitari e sociali per minori e adulti. All’autismo, soprattutto per quanto riguarda la diagnosi precoce, si associano tante e troppe situazioni”. Grazie a un progetto ministeriale l’Ambito Territoriale Sociale 17 ha appena avviato, per tutta la provincia di Macerata, una serie di interventi di tipo educativo e di gestione del tempo libero per adulti e minori e un’azione di sostegno per famiglie, che si concretizza in formazione, consulenza e aiuti economici. Presto verrà aperta anche la summer school per 20 ragazzi cui sarà concessa una borsa di studio della durata di venti giorni con trattamento economico per consentire loro di acquisire un lavoro vero e una certa autonomia. Ci saranno, infine, alcune associazioni che presenteranno dei sub progetti.
"Autismo, stato dell’arte e prospettive future” è il titolo del convegno regionale che verrà ospitato venerdì prossimo (10 maggio), a partire dalle ore 9, al teatro comunale Feronia di San Severino Marche.

L’iniziativa, promossa dall’Ambito Territoriale Sociale 17 presso l’Unione Montana Potenza Esino Musone con il patrocino della Città di San Severino Marche e la collaborazione della società cooperativa sociale Il Faro e della cooperativa Cooss, sarà aperta dai saluti istituzionali del primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei, e del presidente dell’Ats 17, Matteo Cicconi.

La relazione introduttiva spetterà alla dottoressa Vera Stoppioni e riguarderà lo “Stato dell’arte e le prospettive future: clinica, abilitazione e riabilitazione”. A seguire gli interventi della dottoressa Maria Elena Tartari, dirigente Politiche Sociali della Regione Marche, sulla “Situazione regionale: normativa e storia”, del dottor Filippo Masera, dirigente Sanità e integrazione socio sanitaria della Regione Marche sulla “Situazione regionale sanità”, della dottoressa Chiara Tamburini, psicologa e psicoterapeuta del Centro minori autismo di Fano e della dottoressa Anastasia Fiengo del Centro autismo adulti di Ascoli.

A chiudere gli interventi sarà il dottor Valerio Valeriani, psicologo e coordinatore degli Ambiti Territoriali Sociali 16-17-18 sul “Progetto autismo della Provincia di Macerata”. Valeriani presenterà anche la summer school e i laboratori per ragazzi “Lulù e il paese del sorriso” a cura dell’Anffass Monti Sibillini e Sigi Macerata.

Le conclusioni del convegno saranno affidate al vice presidente della Regione Marche e all’assessore regionale alla Sanità, senatore Filippo Saltamartini.

“L’obiettivo principale di questo incontro – spiega il dottor Valerio Valeriani – è quello di andare ad analizzare e capire la situazione riferita all’autismo nella nostra regione. Lo faremo dopo circa 25 anni dal progetto Autismo nelle Marche. In questo quarto di secolo molte cose sono cambiate: c’è stata una legge regionale dedicata a questo tema, ci sono state leggi nazionali, sicuramente è aumentata la consapevolezza rispetto ai disturbi dello spetto autistico, ci sono state linee guida, c’è stato un cambiamento della diagnostica con la creazione di tantissimi interventi sanitari e sociali per minori e adulti. All’autismo, soprattutto per quanto riguarda la diagnosi precoce, si associano tante e troppe situazioni”.

Grazie a un progetto ministeriale l’Ambito Territoriale Sociale 17 ha appena avviato, per tutta la provincia di Macerata, una serie di interventi di tipo educativo e di gestione del tempo libero per adulti e minori e un’azione di sostegno per famiglie, che si concretizza in formazione, consulenza e aiuti economici.
Presto verrà aperta anche la summer school per 20 ragazzi cui sarà concessa una borsa di studio della durata di venti giorni con trattamento economico per consentire loro di acquisire un lavoro vero e una certa autonomia. Ci saranno, infine, alcune associazioni che presenteranno dei sub progetti.

Letto 225 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo