CORSASPADA 1022X200

Torna a San Severino il “500 Septempeda Meeting”

Giovedì, 05 Maggio 2016 11:52 | Letto 1359 volte   Clicca per ascolare il testo Torna a San Severino il “500 Septempeda Meeting” Le leggendario Fiat 500 torneranno ad invadere piazza Del Popolo sabato 7 e domenica 8 maggio per il tradizionale “500 Septempeda Meeting”, uno dei più importanti raduni del centro Italia. Ai nastri di partenza per la suggestiva due giorni sono attese più di 250 vetture. L’appuntamento, promosso dal Gruppo Amatori 500 presieduto da Giovanni Cavallini, è patrocinato dal Comune di San Severino Marche. Ricco il programma della kermesse che prevede il ritrovo, nella giornata di sabato 7 maggio a partire dalle 13, presso la sede del club, in viale Bigioli. Seguirà una visita guidata della città di San Severino Marche. Alle 14 partenza per il kartodromo “Il Pipistrello” di Castelraimondo e prova di abilità per l’assegnazione del quattordicesimo trofeo “Gian Mario Piancatelli”. Dopo la gara breve giro turistico e, intorno alle 20, rientro a San Severino per la cena nella sede del sodalizio. La serata sarà animata da piano bar e divertenti momenti che saranno presentati da Marco Moscatelli. A tutti i partecipanti verrà consegnato un ricco pacco dono. Domenica 8 maggio si entra nel vivo con il ritrovo in piazza Del Popolo alle 8 per le iscrizioni. A seguire prova di scorrimento per l’assegnazione del ventesimo trofeo “Alberto Angelucci”. Alle 11 partenza da piazza Del Popolo per un breve giro turistico e poi aperitivo nel piazzale della ditta Piancatelli. Alle 13 pranzo a Villa Collio. Durante il pranzo verrà estratta una lotteria e verranno effettuate le premiazioni delle due gare. Il Gruppo Amatori 500 dedicherà l’edizione 2016 del “500 Septempeda Meeting” alla memoria di Alberto Angelucci, scomparso venti anni fa in un incidente stradale. Grande appassionato di auto sportive si divertiva con la sua mitica Fiat 500 anche se nel suo garage sostarono Ferrari 308, 348, una straordinaria F40 e la storica “Testarossa”. Era alla guida di questo bolide quando, il 19 gennaio 1996, uscì di strada perdendo la vita in un incidente a Passo di Treia. Da allora la moglie Natalia e poi le figlie, Alessandra e Celesta, hanno portato avanti l’attività di famiglia rinnovando il ricordo di un uomo straordinario con il sostegno al raduno di Fiat 500.

Le leggendario Fiat 500 torneranno ad invadere piazza Del Popolo sabato 7 e domenica 8 maggio per il tradizionale “500 Septempeda Meeting”, uno dei più importanti raduni del centro Italia. Ai nastri di partenza per la suggestiva due giorni sono attese più di 250 vetture. L’appuntamento, promosso dal Gruppo Amatori 500 presieduto da Giovanni Cavallini, è patrocinato dal Comune di San Severino Marche.

Ricco il programma della kermesse che prevede il ritrovo, nella giornata di sabato 7 maggio a partire dalle 13, presso la sede del club, in viale Bigioli. Seguirà una visita guidata della città di San Severino Marche. Alle 14 partenza per il kartodromo “Il Pipistrello” di Castelraimondo e prova di abilità per l’assegnazione del quattordicesimo trofeo “Gian Mario Piancatelli”. Dopo la gara breve giro turistico e, intorno alle 20, rientro a San Severino per la cena nella sede del sodalizio. La serata sarà animata da piano bar e divertenti momenti che saranno presentati da Marco Moscatelli. A tutti i partecipanti verrà consegnato un ricco pacco dono.

Domenica 8 maggio si entra nel vivo con il ritrovo in piazza Del Popolo alle 8 per le iscrizioni. A seguire prova di scorrimento per l’assegnazione del ventesimo trofeo “Alberto Angelucci”. Alle 11 partenza da piazza Del Popolo per un breve giro turistico e poi aperitivo nel piazzale della ditta Piancatelli. Alle 13 pranzo a Villa Collio. Durante il pranzo verrà estratta una lotteria e verranno effettuate le premiazioni delle due gare.

Il Gruppo Amatori 500 dedicherà l’edizione 2016 del “500 Septempeda Meeting” alla memoria di Alberto Angelucci, scomparso venti anni fa in un incidente stradale. Grande appassionato di auto sportive si divertiva con la sua mitica Fiat 500 anche se nel suo garage sostarono Ferrari 308, 348, una straordinaria F40 e la storica “Testarossa”. Era alla guida di questo bolide quando, il 19 gennaio 1996, uscì di strada perdendo la vita in un incidente a Passo di Treia. Da allora la moglie Natalia e poi le figlie, Alessandra e Celesta, hanno portato avanti l’attività di famiglia rinnovando il ricordo di un uomo straordinario con il sostegno al raduno di Fiat 500.

Letto 1359 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo