Grande festa ad Unicam. Inaugurato il nuovo studentato

Lunedì, 06 Agosto 2018 20:31 | Letto 1953 volte   Clicca per ascolare il testo Grande festa ad Unicam. Inaugurato il nuovo studentato Inaugurato il nuovo studentato dell’università di Camerino. Dono della provincia autonoma di Trento e Bolzano e del Land del Tirolo, la serie di strutture, sorge nell’aria immediatamente adiacente all’esistente Campus. Al taglio del nastro era presente il Sottosegretario del Miur Salvatore Giuliano che ha inteso sottolineare nel suo intervento la grande lezione del fare squadra sottintesa nella donazione. “ Oggi è davvero la realizzazione di un sogno - ha detto il rettore Claudio Pettinari- Grazie per aver scelto noi; cercheremo di dimostrare al mondo che la vostra donazione è servita, non solo all’università di Camerino ma al nostro territorio, che è servita allItalia per continuare a formare, a preparare i nostri giovani e la classe dirigente del Paese. Ora che siamo veramente fratelli, perché mi sento veramente un vostro fratello, vi dico che noi metteremo a disposizione le nostre competenze e saremo felici di poter collaborare con voi, con le vostre università, con le vostre istituzioni e sarà nostra cura mettervi sempre a conoscenza di ciò che abbiamo fatto, che stiamo facendo che faremo”. Alla cerimonia sono intervenuti il Capo della protezione civile Borrelli, il Commissario per la ricostruzione De Micheli, il governatore del Trentino Ugo Rossi, il presidente della Regione Marche Ceriscioli, il sindaco di Camerino Pasqui, l’arcivescovo Brugnaro, autorità civili e militari, ex rettori, imprenditori, sindaci del territorio e cittadini.”  Semplicemente abbiamo risposto di sì ad una richiesta di aiuto- ha detto il presidente Rossi- Sapevo che dietro il mio sì, c’era il si di tutti i trentini e del popolo tirolese, abituati a fare da sé, a  fare in prima persona e a gestire nell’autogoverno con la volontà di poter decidere del proprio territorio e di essere protagonisti del proprio futuro. Questo senso di autogoverno e di autonomia- ha aggiunto- voglio anche trasmetterlo a questo territorio pur con differenze istituzionali e di ordinamenti. Penso che il valore dei territori sia assolutamente decisivo per il nostro paese e lo è quando questi territori non si chiudono al loro interno, non pensano di risolvere i problemi facendo esclusivamente ciò che riguarda le proprie popolazioni ma si ragiona in una logica di squadra e di insieme. Questo è il messaggio che mi permetto di lasciarvi e sono convinto che i cittadini trentini saranno certamente orgogliosi di questa inaugurazione perché le risorse che abbiamo dedicato a questa iniziativa di solidarietà, sono dentro una logica politica che è fatta di solidarietà anche in altre direzioni e che mettiamo in campo con risorse che sono prodotte sul nostro territorio”. Lopera è stata realizzata grazie alla somma di 4,5milioni di euro messa a disposizione sia dal Trentino che dallAlto Adige e di 330.000 euro da parte del Land Tirolo. Negli appartamenti, ogni stanza è dotata di bagno e, in ogni edifcio è stata prevista una stanza per disabili.  “ Il dono che è stato fatto qui- ha detto la commissaria De Micheli- è un dono che ha la caratteristica dei doni che queste comunità hanno ricevuto sul terremoto; tanti ne abbiamo potuto inaugurare e vedere, altri ancora sono in corso di costruzione. E’ un dono di qualità e che guarda al futuro . Un dono che nasce da esigenze vere e il fatto che sia un dono di qualità dà il senso della condivisione ed è anche la ragione per la quale forse è così qualitativamente straordinario; di questa qualità potranno beneficiare gli studenti che ringrazio per aver resistito , come ringrazio il magnifico rettore e la squadra dei suoi collaboratori per la determinazione che ci mettono tutti i giorni a fare ogni giorno un passo avanti”. Oggi finalmente possiamo parlare di festa- ha affermato il sindaco Pasqui- Questa struttura è infatti ricostruzione definitiva e, si tratta della prima vera struttura che ci consente di guardare al futuro con i nostri figli che sono gli studenti e tutti coloro che potranno beneficiare di questi significativi spazi  Agli interventi, è seguita l’inaugurazione e la visita delle bellissime strutture, benedette dall’arcivescovo Brugnaro. Nella foto sotto lex rettore Mario Giannella   

Inaugurato il nuovo studentato dell’università di Camerino. Dono della provincia autonoma di Trento e Bolzano e del Land del Tirolo, la serie di strutture, sorge nell’aria immediatamente adiacente all’esistente Campus. Al taglio del nastro era presente il Sottosegretario del Miur Salvatore Giuliano che ha inteso sottolineare nel suo intervento la grande lezione del fare squadra sottintesa nella donazione. “ Oggi è davvero la realizzazione di un sogno - ha detto il rettore Claudio Pettinari- Grazie per aver scelto noi; cercheremo di dimostrare al mondo che la vostra donazione è servita, non solo all’università di Camerino ma al nostro territorio, che è servita all'Italia per continuare a formare, a preparare i nostri giovani e la classe dirigente del Paese. Ora che siamo veramente fratelli, perché mi sento veramente un vostro fratello, vi dico che noi metteremo a disposizione le nostre competenze e saremo felici di poter collaborare con voi, con le vostre università, con le vostre istituzioni e sarà nostra cura mettervi sempre a conoscenza di ciò che abbiamo fatto, che stiamo facendo che faremo”.

IMG 20180806 150531419

IMG 20180806 151005327

Alla cerimonia sono intervenuti il Capo della protezione civile Borrelli, il Commissario per la ricostruzione De Micheli, il governatore del Trentino Ugo Rossi, il presidente della Regione Marche Ceriscioli, il sindaco di Camerino Pasqui, l’arcivescovo Brugnaro, autorità civili e militari, ex rettori, imprenditori, sindaci del territorio e cittadini.”

IMG 20180806 160157761

 "Semplicemente abbiamo risposto di sì ad una richiesta di aiuto- ha detto il presidente Rossi- Sapevo che dietro il mio sì, c’era il si di tutti i trentini e del popolo tirolese, abituati a fare da sé, a  fare in prima persona e a gestire nell’autogoverno con la volontà di poter decidere del proprio territorio e di essere protagonisti del proprio futuro. Questo senso di autogoverno e di autonomia- ha aggiunto- voglio anche trasmetterlo a questo territorio pur con differenze istituzionali e di ordinamenti. Penso che il valore dei territori sia assolutamente decisivo per il nostro paese e lo è quando questi territori non si chiudono al loro interno, non pensano di risolvere i problemi facendo esclusivamente ciò che riguarda le proprie popolazioni ma si ragiona in una logica di squadra e di insieme. Questo è il messaggio che mi permetto di lasciarvi e sono convinto che i cittadini trentini saranno certamente orgogliosi di questa inaugurazione perché le risorse che abbiamo dedicato a questa iniziativa di solidarietà, sono dentro una logica politica che è fatta di solidarietà anche in altre direzioni e che mettiamo in campo con risorse che sono prodotte sul nostro territorio”. L'opera è stata realizzata grazie alla somma di 4,5milioni di euro messa a disposizione sia dal Trentino che dall'Alto Adige e di 330.000 euro da parte del Land Tirolo. Negli appartamenti, ogni stanza è dotata di bagno e, in ogni edifcio è stata prevista una stanza per disabili. 

IMG 20180806 153620406

“ Il dono che è stato fatto qui- ha detto la commissaria De Micheli- è un dono che ha la caratteristica dei doni che queste comunità hanno ricevuto sul terremoto; tanti ne abbiamo potuto inaugurare e vedere, altri ancora sono in corso di costruzione. E’ un dono di qualità e che guarda al futuro . Un dono che nasce da esigenze vere e il fatto che sia un dono di qualità dà il senso della condivisione ed è anche la ragione per la quale forse è così qualitativamente straordinario; di questa qualità potranno beneficiare gli studenti che ringrazio per aver resistito , come ringrazio il magnifico rettore e la squadra dei suoi collaboratori per la determinazione che ci mettono tutti i giorni a fare ogni giorno un passo avanti”.

IMG 20180806 154519414

" Oggi finalmente possiamo parlare di festa- ha affermato il sindaco Pasqui- Questa struttura è infatti ricostruzione definitiva e, si tratta della prima vera struttura che ci consente di guardare al futuro con i nostri figli che sono gli studenti e tutti coloro che potranno beneficiare di questi significativi spazi" 

Agli interventi, è seguita l’inaugurazione e la visita delle bellissime strutture, benedette dall’arcivescovo Brugnaro.

IMG 20180806 160723693

IMG 20180806 160942635

IMG 20180806 161318488

IMG 20180806 WA0003

IMG 20180806 WA0017

IMG 20180806 WA0019

IMG 20180806 WA0007

IMG 20180806 144429382

Nella foto sotto l'ex rettore Mario Giannella IMG 20180806 WA0005

IMG 20180806 WA0002

 

Letto 1953 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo