PIEDINO Appenn a casa 2021
Motori già caldi in vista della cronoscalata dei Monti Sibillini, la Sarnano – Sassotetto, 31à edizione del Trofeo Scarfiotti per le auto moderne e 14à per le auto storiche, prova valida per il campionato italiano.

Sono oltre 200 i piloti iscritti all’evento che è stato presentato nella sede della provincia di Macerata.

“Dopo l’edizione a porte chiuse dello scorso anno, arriveranno tanti ospiti, piloti, appassionati, tanto pubblico, ed il territorio ne trarrà indubbio giovamento – così il presidente della provincia Sandro Parcaroli - Grazie all’Automobile Club Macerata ed al comune di Sarnano, dopo il sisma, il Covid, ed in questo delicato momento della ricostruzione, aspettiamo l’evento come importante e significativo momento di visibilità turistica ed economica”.

“La cronoscalata fa parte della nostra realtà cittadina, la spettacolarità del paddock in centro, le bellezze naturali, con la montagna e i percorsi con le cascate offrono tante possibilità turistiche che offriamo a chi ci viene a trovare – ha dichiarato il sindaco di Sarnano Luca Piergentili - Lo sport è un settore nel quale lavoriamo con grande impegno, con la ginnastica ritmica, il nordic walking, i ritiri calcistici, ora stiamo lavorando per migliorare gli impianti di risalita e naturalmente la cronoscalata è molto importante nel nostro programma di promozione turistica. Nel 2021 a porte chiuse abbiamo avuto un afflusso di circa 6000 persone, mentre per quest’anno ne prevediamo circa 10-12.000”.

giorgio michele tessore


Presente anche il presidente del Coni Marche Fabio Luna: “Porto il saluto di Coni Marche agli organizzatori che si adoperano per manifestazioni importanti come questa. Dopo il sisma e la pandemia, organizzare eventi di prestigio è diventato ancora più impegnativo e per questo noi siamo sempre al fianco dello staff organizzatore. Gli oltre 200 piloti iscritti parlano dell’importanza della gara, che è sempre un’occasione per promuovere le realtà locali”.

storiche 4
Comune di Sarnano protagonista alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo, di Milano.

Nel corso delle tre giornate lo staff sarnanese ha lavorato per promuovere la variegata offerta turistica del territorio, dagli ambiti già consolidati come lo sport, le attività outdoor, il benessere, le terme e la montagna, a settori ancora in via di sviluppo, in particolare quello del wedding, instaurando un proficuo dialogo con altri enti, operatori turistici, consorzi e associazioni di settore. In rappresentanza dell’amministrazione comunale erano presenti il sindaco Luca Piergentili e l’Assessore alla Cultura Stefano Censori che hanno partecipato a numerosi incontri promossi dalla Regione Marche e sono stati protagonisti della presentazione di diversi progetti.

bit sarnano 8


«Sarnano, insieme ai comuni di Bolognola, Castelsantangelo, Fiastra, Montefortino, Montegallo, Montemonaco e Ussita, ha siglato un accordo con l’obiettivo di definire un prodotto turistico di qualità e sostenibile dal punto di vista naturalistico ed economico. Questo protocollo sarà alla base della costituzione del primo Distretto Turistico dei Sibillini» spiega il sindaco Luca Piergentili. «Altro punto di fondamentale importanza è il cicloturismo. Alla BIT sono stati presentati i nuovi sviluppi del progetto Noi Marche Bike Life, a cui Sarnano ha aderito fina dalla sua creazione, ma sono state introdotte anche delle novità. Una di queste è la corsa ciclistica Adriatica- Ionica Raceorganizzata da Moreno Argentin che partirà da Castelraimondo per arrivare ad Ascoli Piceno e l’8 giugno passerà per Sarnano dove avrà sede il gran premio della montagna. Dato il successo della stagione invernale, non poteva mancare neanche lo sci. Ne abbiamo parlato con iresponsabili di Scimagazine, la rivista specializzata più letta in Italia, la bibbia del mondo dello sci che tratta la materia a 360 gradi, dallo sport al turismo. Quello che più ha colpito i nostri interlocutori è la peculiarità paesaggistica delle nostre piste, dove è possibile sciare guardando il mare ».

Tra gli incontri di rilievo ci sono stati anche quelli dedicati allo sport agonistico. «In fiera si è parlato dell’accordo tra il Comune di Sarnano e la Federazione Italiana Scherma» continua Piergentili. «Abbiamo già ospitato tre ritiri degli Azzurri e delle Azzurre del fioretto che proseguiranno ad allenarsi periodicamente a Sarnano fino alle Olimpiadi di Parigi 2024. Significativo anche l’incontro con le atlete delle Farfalle, la nazionale di ginnastica ritmica. Presto, infatti, il palasport di Sarnano ospiterà due gare di livello nazionale: dal 20 al 22 maggio la finale nazionale di squadra Allieve Gold 1-2-3, dal 12 al 13 novembre la finale nazionale del campionato individuale Allieve Gold 1-2-3. Inoltre, durante la conferenza stampa si è parlato dei cinquanta eventi sportivi più importanti delle Marche tra cui anche il Trofeo Scarfiotti che si svolgerà a Sarnano dal 29 aprile al 1° maggio».

Centrale anche il turismo culturale con la promozione dei musei, del centro storico, che fa parte dei Borghi Più Belli d’Italia, e degli eventi. «Da anni Sarnano investe dal punto di vista economico e umano per creare un’offerta di eventi culturali di qualità» spiega l’assessore alla cultura Stefano Censori. «Alla BIT è stata presentata anche la seconda edizione diMarchestorie, il festival che, attraverso lo storytelling e lo spettacolo dal vivo, valorizza i borghi delle Marche, e a cui Sarnano ha preso parte fin dagli inizi. Inoltre, abbiamo intrapreso una collaborazione tra il Comune di Sarnano e il Comune di Fermo per promuovere le nostre iniziative di accoglienza turistica che si concretizzerà nei prossimi giorni con la firma di un protocollo di intesa».
romozione del territorio nel più importante evento nazionale per la promozione del turismo in Italia e la commercializzazione dell’offerta turistica italiana sul mercato nazionale e internazionale.

Per il secondo anno consecutivo il comune di Sarnano partecipa alla Bit di Milano con un proprio desk all’interno dello stand della Regione Marche.

«Essere qui ci darà la possibilità di far conoscere Sarnano ai più importanti tour operator specializzati in diversi ambiti», il commento del sindaco Luca Piergentili.

Nella giornata di apertura è stato sottoscritto anche un protocollo d’intesa tra i rappresentanti dei comuni di Sarnano, Fiastra, Bolognola, Monte Fortino, Montemonaco, Ussita, CastelSant’Angelo sul Nera e Monte Gallo che hanno deciso di unire le forze per creare una strategia di sviluppo e progettazione unitaria per la costituzione del primo Distretto Turistico dei Monti Sibillini.

«Questi comuni rappresentano località imperdibili per chi visita le Marche centrali, specialmente oggi che le persone hanno sempre più abbandonato l’idea delle vacanze stanziali per prediligere un turismo itinerante – dichiara ancora Piergentili - In quest’ottica è fondamentale stringere accordi di promozione territoriale. Siamo tutti consapevoli della necessità di fare rete per valorizzare le peculiarità del territorio, ma spesso mancano proprio le occasioni di confronto. E’ fondamentale quindi conoscere a fondo le rispettive esperienze e trovare punti di incontro per avviare proficue sinergiei».

scaficchia bit

Alla Firma erano presenti l’assessore Regionale Guido Castelli, delegato alla ricostruzione e Lara Magoni, assessore al Turismo, marketing territoriale e moda della Regione Lombardia.

Oltre al desk dedicato Sarnano è rappresentato anche nelle postazioni del Consorzio Noi Marche e dei Borghi più Belli d’Italia nelle Marche.

Tre giornate per promuovere il territorio con un’attenzione particolare allo sport, alle attività outdoor, al benessere e alla montagna.

Trend positivo per quanto riguarda il flusso di turisti a Sarnano. L’indagine compiuta dal comune attraverso il servizio People Analytics Trend di Tim, che incrocia i dati forniti direttamente dalle strutture ricettive, ha registrato nel 2021 5.623 arrivi e 30.463 presenze contro i 2.465 arrivi e 28.918 presenze nel 2020.

“Un trend veramente importante se consideriamo che la stagione è iniziata a giugno, dopo i mesi delle chiusure causa Covid – commenta il sindaco Luca Piergentili – Numeri, dunque, che si riferiscono a 7 mesi nei quali abbiamo avuto un incremento rispetto all’anno precedente. Importante anche il dato delle persone che hanno visitato Sarnano da giugno ad ottobre e che sono state 192.262. Questi dati fanno sorridere sia noi che soprattutto gli operatori economici”.
Sabato 5 e domenica 6 febbraio si terrà a Sarnano l’XI Meeting invernale con esercitazione di Protezione Civile della Regione Marche che permetterà ai volontari di seguire corsi per la ricerca dei dispersi, per l'approccio al disperso da parte di personale non sanitario e per le comunicazioni in emergenza.
L’evento, organizzato dalla Protezione Civile Marche, insieme al Comune di Sarnano, all’ANPAS Marche, al Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e al club maceratese dell’Associazione Radiantistica, sarà un’importante occasione d’incontro per tutti i volontari regionali che potranno acquisire nuove competenze e confrontarsi sulle necessità relative al proprio operato.

«Il Comune di Sarnano è lieto di ospitare questo meeting di formazione, fondamentale per aumentare l’efficienza dei soccorsi sulle nostre montagne sempre più frequentate» ha commentato il Sindaco di Sarnano Luca Piergentili. «Si tratta di un evento che vedrà la partecipazione di moltissimi volontari e numerosi accompagnatori per i quali abbiamo organizzato diverse attività collaterali in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro-Sarnano, l’Associazione Culturale L’Ospite, e con l’Associazione Sarnano in Bici. Gli iscritti all’iniziativa potranno partecipare a passeggiate guidate nel centro storico, visitare la Pinacoteca Civica, prendere parte a tour guidati in e-bike o percorrere la Via delle Cascate Perdute in diurna o in notturna. Inoltre, su prenotazione, è possibile usufruire dei servizi benessere offerti dalle Terme di Sarnano. Nella serata di sabato, presso il comprensorio sciistico di Sassotetto è prevista anche una ciaspolata o una fiaccolata, se le condizioni meteo lo permetteranno».
La partecipazione ai corsi è riservata ai volontari della Protezione Civile che hanno già inviato la propria adesione.

Quasi una levata di scudi quella dei sindaci di Bolognola, Castelsantangelo Sul Nera, Fiastra, Sarnano ed Ussita dopo le dichiarazioni rilasciate dall’ex assessore regionale Anna Casini secondo la quale le risorse per gli impianti di risalita dei comuni del maceratese sono piovute dall’alto e non il frutto di una programmazione condivisa con il territorio.

“Si tratta invece di progetti nati dal basso che sono di straordinaria importanza per i territori le cui popolazioni meriterebbero rispetto da chi, fino a ieri al governo regionale, non ha saputo indicare una strada per la ripartenza – rispondono all’unisono i primi cittadini interessati - È infatti il ritardo delle risposte alle urgenti necessità di vita delle nostre comunità il tema su cui l’ex assessore dovrebbe meditare. La politica, purtroppo, ha la memoria corta e si tende a scaricare su altri responsabilità che appartengono in primis a chi ha avuto la possibilità di fare e non ha fatto”.

I sindaci Gentili, Falcucci, Scaficchia, Piergentili e Bernardini chiamano in causa anche la responsabile ANCI Marche Valeria Mancinelli “autoproclamatasi portavoce dei sindaci del cratere e che non ha speso a tutt’oggi nessuna parola in difesa delle nostre comunità – continua la nota congiunta - Strumentalizzare il sisma per fini partitici rappresenta un atto di sciacallaggio al quale non si può rimanere indifferenti né silenti. Pertanto, rivendichiamo proprio la progettualità dal basso per il ripristino e il miglioramento di quel che c’era dal punto di vista sciistico per garantire un’offerta turistica al passo con i tempi e che possa portare benessere e sviluppo non solo d’inverno ma tutto l’anno. Il fatto è che se non vivi in montagna non ne capisci i problemi, non sei capace di individuare soluzioni e rischi, purtroppo, di “scivolare”, come nel caso della Casini”.
Dopo l’accordo formalizzato lo scorso ottobre, dal 29 novembre al 5 dicembre il Comune di Sarnano ospita la nazionale di fioretto maschile e femminile, riunita presso il Palasport in un ritiro di allenamento collegiale in preparazione dei prossimi impegni internazionali.

«È un onore ospitare gli azzurri e le azzurre del fioretto» commenta il Sindaco Luca Piergentili «L’accordo con la Federazione Italiana Scherma si inserisce in una più ampia strategia per rilanciare il turismo sportivo e, in generale, l’appetibilità di Sarnano come luogo di ritiro per le squadre nazionali di diverse discipline. In questo caso, la squadra soggiornerà presso il Residence delle Terme di Sarnano dove le atlete, gli atleti e lo staff tecnico potranno usufruire anche di servizi per la salute e il benessere».

Il Presidente delle Terme Marco Nacciarriti: “Aver portato insieme all’Amministrazione Comunale la Scherma Italiana a Sarnano è un vanto non solo per il nostro territorio ma per tutta la Regione. Regione Marche alla quale va un particolare ringraziamento per la collaborazione prestata, un grazie al nostro governatore presidente Acquaroli e al nostro Assessore al bilancio Castelli. E’ un percorso quello iniziato che vede le Terme protagoniste nel mettere la propria struttura a disposizione proprio a quel turismo sportivo sempre più presente a Sarnano. Non solo calcio, ma scherma, ciclismo e atletica. Si colloca in un discorso molto più ampio di salute benessere che possiamo erogare come vero servizio tangibile ai nostri ospiti con la struttura termale, fisioterapica e centro benessere".

Le azzurre convocate sono tredici: Martina Batini, Elisabetta Bianchin, Erica Cipressa, Arianna Errigo, Martina Favaretto, Camilla Mancini, Beatrice Monaco, Francesca Palumbo, Marta Ricci, Serena Rossini, Martina Sinigalia, Elena Tangherlini e Alice Volpi.

Il gruppo maschile, invece, è composto da Giorgio Avola, Guillaume Bianchi, Andrea Cassarà, Alessio Di Tommaso, Davide Filippi, Alessio Foconi, Daniele Garozzo, Francesco Ingargiola, Edoardo Luperi, Filippo Macchi, Tommaso Marini, Lorenzo Nista e Damiano Rosatelli.

Lo staff tecnico è formato dal responsabile d’armaStefano Cerioni, dai maestri Fabio Galli, Eugenio Migliore, Alessandro Puccini, Filippo Romagnoli e Giovanna Trillini. In ritiro a Sarnano con gli azzurri e le azzurre del fioretto anche i preparatori fisici Annalisa Coltorti e Tommaso Marsiglietti, il medico Valerio D’Errico, i fisioterapisti Massimo Donati e Sara Primavera e il tecnico delle armi Riccardo Masini.
Da questo mese di ottobre le Terme di Sarnano ampliano la propria offerta di servizi diagnostici con un servizio di radiografia, sia in struttura che a domicilio, al fine di facilitare l’accesso a tutti quegli utenti che hanno difficoltà a spostarsi dalla propria abitazione.

« Il nuovo servizio di RX si aggiunge alle diverse prestazioni sanitarie già offerte dal nostro stabilimento termale - spiega il Presidente della Sarnano Terzo Millennio Marco Nacciarriti - Con la possibilità di eseguire l’esame radiologico a domicilio veniamo ulteriormente incontro alle esigenze delle persone più fragili che, a causa di specifiche patologie o di condizioni invalidanti, già normalmente non possono accedere in autonomia alle strutture ospedaliere e che in questo momento soffrono ancor di più i necessari impedimenti legati alla pandemia da COVID-19».

Il servizio di radiografia a domicilio viene eseguito da un Tecnico di Radiologia direttamente nell’abitazione del paziente ed è limitato ad alcune prestazioni diagnostiche che si prestano a un’esecuzione non ospedalizzata e decentrata. Gli esami prenotabili sono: Rx anca, Rx avambraccio, Rx bacino, Rx braccio, Rx clavicola, Rx femore, Rx gamba, Rx ginocchio, Rx gomito, Rx mano, Rx piede, Rx polso, Rx spalla, Rx tibio-tarsica caviglia, Rx torace. 

Soddisfazione anche da parte dell’Amministrazione Comunale. «Fin dalla loro fondazione, quasi novant’anni fa, le Terme di Sarnano si sono poste come missione quella di essere vicini alle persone offrendo un servizio sanitario di qualità - commenta il Sindaco di Sarnano Luca Piergentili – oltre ai reparti di terapia termale e fisioterapia, nel tempo si sono aggiunti numerosi ambulatori specialistici e diverse prestazioni diagnostiche, compresa la possibilità di effettuare tamponi antigenici rapidi e test sierologici. Il progetto è quello di istituire un vero e proprio centro medico all’avanguardia, che sia un punto di riferimento non solo per Sarnano, ma per tutto il territorio».

rx terme
Contributi a fondo perduto per l’implemento dell’impiantistica sportiva locale per Sarnano, San Severino Marche, oltre che per Civitanova Marche, Montecosaro, Montefano, Montelupone e Monte San Giusto. Questo prevede la graduatoria nazionale “Sport e Periferie 2020”, con il Dipartimento dello Sport che destina complessivamente alla nostra regione 11 milioni 9mila 688 euro di cui beneficeranno 18 comuni del territorio regionale, tra cui appunto i 7 suddetti nella provincia di Macerata per complessivi 4milioni 284mila 568 euro.

Per il comune di Sarnano il progetto finanziato riguarda il rimodernamento della piscina comunale, come conferma il sindaco Luca Piergentili. “Una grande soddisfazione veder accolto il nostro progetto, che ammonta ad oltre 700mila euro – le sue parole – Soldi che utilizzeremo per rimettere a nuovo la nostra piscina comunale, che ormai ha superato i 40 anni di attività e che, a nostro avviso, è un elemento importante per l’intero territorio”.

Pari cifra (700mila euro) per il comune di San Severino Marche per l’ampliamento e la riqualificazione energetica della bocciofila di viale della Resistenza. Collocato nel rione Settempeda, l’impianto potrà così essere rimesso a norma e sottoposto a un intervento di manutenzione straordinaria che darà la possibilità di realizzare, al suo interno, anche un campo da padel, una palestrina polifunzionale e i locali dei servizi annessi a tale attività.

Nel finanziamento del Dipartimento rientra anche una società sportiva, l’unica delle Marche. Si tratta dell’U.S. Palombese, società di calcio di Cessapalombo, che partecipa al campionato regionale di Seconda Categoria, e che dunque potrà avvalersi di tale contributo statale per il proprio impianto di gioco, che verrà dotato di un manto sintetico.


f.u.
"Un rapporto di collaborazione e rispetto, finalizzato alla crescita della nostra comunità".
Così il sindaco di Sarnano, Luca Piergentili, saluta la preside del'istituto comprensivo "Leopardi", Maura Ghezzi, nel giorno del suo pensionamento.

"L'attività della dirigente - scrivono il sindaco e l'amministrazione sarnanese - , portata avanti con passione e dedizione, ha consentito ai nostri studenti di raggiungere importanti risultati sia nella didattica che nei tanti progetti e nelle attività extrascolastiche.

Il rapporto tra amministrazione e dirigenza è stato sempre improntato al rispetto ed alla collaborazione finalizzato alla crescita della nostra comunità e si è rafforzato a seguito degli eventi del sisma 2016 che, dopo un primo momento di oggettiva difficoltà, hanno portato in tempi eccezionali alla ricostruzione dei tre edifici scolastici che oggi rappresentano una eccellenza assoluta nei territori del cratere, anche grazie all'impegno e alla generosità della protezione civile del Friuli Venezia Giulia, delle fondazioni ABF ed OTB e l'ANIA".

Secondo il primo cittadino, anche nell'ultima emergenza dovuta al Covid, la preside "è stata determinante per affrontare tutte le problematiche e trovare le soluzioni appropriate anche nei momenti più difficili".

GS
Pagina 1 di 7

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo