CORSASPADA 1022X200
Giovane, estroverso campione. Le Marche si affidano a Gianmarco Tamberi, Oro olimpico a Tokyo 2020 di salto in alto, per promuovere il territorio attraverso i canali social. È stato scelto dalla Regione per una nuova, mirata, campagna promozionale da sviluppare su alcuni temi specifici e sui canali social. Obiettivo è quello di allargare l’attrattività e la riconoscibilità del territorio marchigiano e delle sue peculiarità. 

“La volontà di coinvolgere Tamberi – ha affermato il presidente Francesco Acquaroli – era nata sul palco della Giornata delle Marche. Gianmarco: un atleta marchigiano, cresciuto nelle Marche e che nelle Marche continua a vivere e ad allenarsi, per raggiungere nuovi traguardi sportivi. I suoi successi ci rendono orgogliosi, soprattutto per come sono stati conquistati, con il sacrificio e la determinazione, la forza di credere fino in fondo in un obiettivo così importante. Le Marche sono una terra di campioni che qui trovano gli stimoli e le motivazioni per crescere e migliorarsi. E non solo a livello sportivo. Le Marche sono una fucina di eccellenze che insieme dobbiamo riscoprire e rilanciare, per affermarci sui mercati nazionali e internazionali come una grande unica destinazione “tutta da scoprire”. Ringrazio Gianmarco per aver voluto far parte della ambiziosa sfida per il futuro della nostra regione. Sono certo che saprà raccontare le Marche a modo suo, con la sua vivacità e la sua inconfondibile impronta. Questa scelta non va in contrasto con altre, ma è stata dettata dalla volontà di focalizzarci su alcuni settori specifici e sui social, dove Gianmarco Tamberi si è rivelato un campione altrettanto affermato come in pedana. Dopo il lancio del nuovo brand della promozione “Scopri le Marche: terra di emozioni”, siamo al lavoro per la prossima imminente stagione turistica, già contraddistinta da segnali di ripresa delle presenze che speriamo possa raggiungere numeri importanti per tutto quel comparto che negli ultimi due anni ha visto precluse molte delle proprie attività”.

L’anno d’oro per l’Italia affonda le sue radici, per gran parte, nelle Marche. Dalla vittoria degli azzurri agli Europei guidati dal tecnico jesino Roberto Mancini, alla medaglia olimpica di Gianmarco Tamberi, passando per l’addio alle piste di Valentino Rossi, per gli atleti paralimpici, fino al console italiano in Afghanistan Tommaso Claudi.

Quale migliore occasione, per celebrarli, se non la Giornata delle Marche.

Loro, che sono il simbolo della rinascita di una comunità che vuole rialzarsi a ogni costo, hanno dimostrato come la tenacia dei marchigiani possa superare qualsiasi difficoltà.

Ed è per questo che l’edizione 2021 della Giornata delle Marche si è svolta a Castelraimondo, nel cuore del cratere.

Ad accogliere i premiati sul palco, la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Valentina Vezzali, dopo il saluto del sindaco di Castelraimondo Patrizio Leonelli e del presidente del consiglio regionale Dino Latini.

IMG 1676

“Un’iniziativa di grande valenza simbolica e identitaria .- ha esordito la Casellati - , che testimonia come la dimensione regionale sia ormai diventata una componente fondamentale del Sistema Paese. La Giornata delle Marche è davvero un unicum nel suo genere, per la visione che essa racchiude e il messaggio istituzionale che intende alimentare”. L’occasione anche per parlare del sisma.

“Certo, la fase complessa della ricostruzione non può dirsi terminata, ma, anche grazie all'attività di impulso e coordinamento del Commissario Straordinario, sono stati compiuti passi importanti e decisivi. Ora, la vera scommessa è valorizzare al massimo l'opportunità che ci viene offerta dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Un percorso che richiede una strategia di riforme strutturali, destinate ad alimentare crescita e sviluppo, come i progetti che avete recentemente approvato: dalla rigenerazione urbana di borghi, paesi e città al potenziamento di infrastrutture stradali di rilievo nazionale, sino alla riqualificazione di stazioni ferroviarie. Progetti da attuare secondo una tabella di marcia rigorosa, con uno sguardo attento al rispetto delle scadenze. I volti delle Marche – ha concluso - li porterò tutti con me con affetto e orgoglio, certa che questa ricchezza identitaria sia la carta vincente per scrivere insieme un futuro di grandi speranze per la nostra Italia”.

Valentina Vezzali ha invece sottolineato come lo sport possa essere da traino per le regioni e per la nazione.

“Le Marche sono una terra ospitale e dalla grande storia con 500mila tesserati e 4000 società attive. Noi marchigiani siamo gente caparbia e tenace e lo abbiamo dimostrato quando la natura ci ha piegato con il sisma, ma non abbattuto, e questa tenacia ci permette di tenere risultati importanti anche nello sport. Possiamo essere orgogliosi dei risultati raggiunti, alcuni dei quali passeranno alla storia. La giornata che la Regione ha voluto dedicare allo sport ci offre l’opportunità di celebrare lo sport locale. Oggi, attraverso il Pnrr, abbiamo opportunità di intervenire sugli impianti sportivi perchè senza strutture non possiamo praticare sport. Dobbiamo riqualificare impianti, costruirne nuovi, poter intervenire su impianti sportivi. Sport e scuola devono camminare di pari passo. Lo sport deve avere la stessa importanza delle altre materie”.

L’intervista al presidente della Regione, Francesco Acquaroli, è stata fatta dalla giornalista della Rai d origini marchigiane, Lisa Marzoli.

Diversi i temi affrontati: dal vaccino ai borghi, passando per il turismo, le aree interne e i giovani.

Per invitare i cittadini a vaccinarsi Acquaroli ha ricordato come la Giornata delle Marche dello scorso anno sia stata fatta in remoto, “mentre oggi possiamo essere qui proprio perché i vaccini funzionano”. Sul turismo ha ribadito l’importanza di “creare un circuito per mettere insieme tutte le bellezze di questa terra, non avendo le Marche un unico fattore attrattivo”.

Poi l’importanza di far restare i giovani nella loro terra e l’impegno a “tornare ad essere una Regione altamente produttiva, uscendo dalla fase di transizione”.

IMG 1701

Cruciale il momento delle premiazioni. Il Picchio d’oro a Roberto Mancini,  il premio del Presidente della Regione Marche a Gianmarco Tamberi, e il premio alla carriera a Valentino Rossi, per il quale ha ritirato la mamma Stefania Palma.

“I marchigiani non cambiano con il successo” la spiegazione di Mancini a chi gli fa notare che quando torna a Jesi vive la quotidianità normalmente.

Poi il giovane Tamberi come esempio di chi cade e risorge.

“Dopo l’infortunio del 2016 – ha detto -  da buon marchigiano ci ho creduto fino in fondo e alle Olimpiadi di Tokyo è successo il miracolo. per me sono state un pensiero fisso. Molte persone hanno rivisto in me un momento di difficoltà e la speranza di  raggiungere il sogno. Meglio sperare piuttosto che arrendersi”.

IMG 1705

La mamma del “dottore” di Tavullia, invece, ha ammesso di sentirsi parte dello sviluppo del suo territorio, anche per il lavoro che svolge come impiegata comunale. E ha ricordato gli aneddoti della difficoltà di spiegare dove si trovava il suo paese prima del successo di Valentino Rossi.

Infine, con il presidente del Coni Fabio Luna, altri premi a Davide Mazzanti, Milena Baldassarri, Michele Sabbioni, Ilaria Cacciamani, Tommaso Marini, Martina Centofanti ed Assunta Legnante.

GS

IMG 1709

IMG 1717

photo5881896345835517644 
Casellati - Mancini

photo5881896345835517637
Il sindaco Leonelli

photo5881896345835517634
la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati 


Manca poco all'edizione 2021 della Giornata delle Marche. La festa che, da 17 anni, celebra il senso di appartenenza a un territorio, la condivisione di valori tramandati da generazioni e custoditi anche fuori dai confini regionali, approda quest'anno a Castelraimondo venerdì prossimo.

Al Lanciano Forum saranno premiati i “Marchigiani vincenti: esempio di sacrificio, coraggio e passione”. Questo, infatti, il titolo dell'edizione che premierà gli sportivi di questa terra che si sono distinti in un anno d'oro per l'Italia.

Il "Picchio d'oro" andrà al tecnico della Nazionale di calcio, Roberto Mancini, che ha vinto gli Europei. A Gianmarco Tamberi, medaglia d'oro alle Olimpiadi di Tokyo, andràil premio del Presidente della Regione Marche, e a Valentino Rossi, il premio alla carriera.
Accanto a loro anche altri riconoscimenti ai marchigiani che si sono distinti in ambito sportivo.

“Abbiamo scelto di celebrare i marchigiani vincenti – spiega il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli – e i valori di cui essi si sono fatti portatori, che rispecchiano pienamente le caratteristiche della comunità marchigiana che con sacrificio e coraggio e un forte senso di attaccamento, dopo aver affrontato un lungo periodo di difficoltà, dovuto prima al sisma e poi alla pandemia, sta rispondendo con impegno e determinazione, contribuendo anche al rilancio del nostro territorio. Abbiamo deciso di organizzare quest’anno la Giornata delle Marche nella zona del cratere sismico, un segnale per noi importante in un territorio che rappresenta l’esempio più forte della necessità di rilancio e di ripartenza. Ogni cittadino marchigiano – continua il presidente Acquaroli – può fare la differenza ed essere esempio di coraggio e determinazione nel proprio campo, sia esso imprenditoriale, professionale, pubblico, economico, sociale, culturale, sportivo. Vogliamo celebrare, attraverso alcuni esempi illustri, la tempra e le qualità che ciascun marchigiano sa interpretare al meglio affinché la propria azione sia ‘vincente’ in ogni settore sia essa messa in pratica”.

Alla manifestazione è prevista anche la partecipazione della presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati e del sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali.

GS

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo