banner Politeama 21 22 1022x200

Un pieno di musica per festeggiare l'inizio dell'estate

Venerdì, 22 Giugno 2018 00:31 | Letto 1131 volte   Clicca per ascolare il testo Un pieno di musica per festeggiare l'inizio dell'estate Tutti i colori del suono hanno vibrato nella giornata camerte del solstizio destate, per onorare lappuntamento europeo dedicato al linguaggio universale della musica. Dal verde dei giardini dellOrto Botanico e di Montagnano, alle nuove piazze del Vallicenter e del City Park, fino agli spazi allaperto del Campus universitario, lInno alla gioia ha potuto librarsi nelle più diverse forme, trasformandosi in una piacevole occasione per vivere diversamente alcuni dei luoghi della città e coniugando significati che vanno ben oltre la musica. Con il coordinamento dellUniversità di Camerino e la collaborazione del Comune unita a quella di tante associazioni cittadine, il pubblico di ogni età ha potuto immergersi nel ricco programma che è stato messo insieme per onorare al meglio la Festa della musica. E cosiì che, dal tramonto fino allora tarda della notte più lunga dellanno, ha preso vita un percorso itinerante di note che, in un  programma coinvolgente,  ha visto protagonisti il chitarrista Cesare Sampaolesi, la Cappella musicale del Duomo- Coro universitario seguito dal Coro delle voci bianche, gli studenti universitari da solisti e in varie formazioni, il Coro dei Licei , lassociazione Adesso Musica e listituto musicale Nelio Biondi, la Banda Città di Camerino e i Filarmonici camerti. Un pieno di musica per festeggiare linizio dellestate e accendere di suoni tutta la città. Molto apprezzate e seguite tutte le esibizioni, finite con lintrecciarsii contestualemente  con i laboratori e le performance degli artisti residenti e degli ospiti speciali del Festival 10 Heartz progettato da Arci Macerata e Arci Ancona. Dai primi battiti suggeriti dalla camminata di ascolto con le installazioni sonore del workshop di soundscape di Stefano Sasso, la serata è in tal caso  proseguita con le anteprime delle suggestive composizioni realizzate da Alessio Ballerini, Godblesscomputers e Rokeya che hanno elaborato in suono, impressioni ed emozioni vissute durante i giorni trascorsi in residenza nelle zone colpite dal sisma, visitandone le zone rosse e ascoltando i racconti della popolazione. Sotto la luna destate, altre vibrazioni e belle sensazioni, le hanno suggerite le performance di Yakamoto Kotzuga e Mana ( Vaghe Stelle), che hanno introdotto il coinvolgente finale del Dj set di Nello. Spirito gioioso per una manifestazione corale che è perfettamente riuscita a trasmettere il messaggio di cultura, partecipazione, armonia, universalità che solo la musica riesce a dare. C.C.    

Tutti i colori del suono hanno vibrato nella giornata camerte del solstizio d'estate, per onorare l'appuntamento europeo dedicato al linguaggio universale della musica. Dal verde dei giardini dell'Orto Botanico e di Montagnano, alle nuove piazze del Vallicenter e del City Park, fino agli spazi all'aperto del Campus universitario, l'Inno alla gioia ha potuto librarsi nelle più diverse forme, trasformandosi in una piacevole occasione per vivere diversamente alcuni dei luoghi della città e coniugando significati che vanno ben oltre la musica. Con il coordinamento dell'Università di Camerino e la collaborazione del Comune unita a quella di tante associazioni cittadine, il pubblico di ogni età ha potuto immergersi nel ricco programma che è stato messo insieme per onorare al meglio la "Festa della musica".

IMG 20180622 025030

IMG 20180621 192118786

IMG 20180621 184703030

E' cosiì che, dal tramonto fino all'ora tarda della notte più lunga dell'anno, ha preso vita un percorso itinerante di note che, in un  programma coinvolgente,  ha visto protagonisti il chitarrista Cesare Sampaolesi, la Cappella musicale del Duomo- Coro universitario seguito dal Coro delle voci bianche, gli studenti universitari da solisti e in varie formazioni, il Coro dei Licei , l'associazione Adesso Musica e l'istituto musicale Nelio Biondi, la Banda Città di Camerino e i Filarmonici camerti. Un pieno di musica per festeggiare l'inizio dell'estate e accendere di suoni tutta la città. Molto apprezzate e seguite tutte le esibizioni, finite con l'intrecciarsii contestualemente  con i laboratori e le performance degli artisti residenti e degli ospiti speciali del Festival 10 Heartz progettato da Arci Macerata e Arci Ancona. Dai primi battiti suggeriti dalla camminata di ascolto con le installazioni sonore del workshop di soundscape di Stefano Sasso, la serata è in tal caso  proseguita con le anteprime delle suggestive composizioni realizzate da Alessio Ballerini, Godblesscomputers e Rokeya che hanno elaborato in suono, impressioni ed emozioni vissute durante i giorni trascorsi in residenza nelle zone colpite dal sisma, visitandone le 'zone rosse' e ascoltando i racconti della popolazione. Sotto la luna d'estate, altre vibrazioni e belle sensazioni, le hanno suggerite le performance di Yakamoto Kotzuga e Mana ( Vaghe Stelle), che hanno introdotto il coinvolgente finale del Dj set di Nello.

Spirito gioioso per una manifestazione corale che è perfettamente riuscita a trasmettere il messaggio di cultura, partecipazione, armonia, universalità che solo la musica riesce a dare.

C.C.

FB IMG 1529650280389

IMG 20180621 194144474 1

IMG 20180621 225901624

IMG 20180621 224922758

IMG 20180621 220906

 IMG 20180621 222827

 FB IMG 1529650021428

Letto 1131 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo