Notizie di spettacolo nelle Marche
Anche il prof. Guido Favia, prorettore alla Ricerca dell’Università di Camerino e docente della scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria, ha preso parte al gruppo di esperti che sono intervenuti nei giorni scorsi a Roma all’incontro “Advancing the global health agenda of G7. The challenge of malaria eradication” promosso dall’Istituto Affari internazionali (IAI) in collaborazione con il Friends of the Global Fund Europe.

Il prof. Favia, parassitologo di fama internazionale, è intervenuto in qualità di Direttore del Centro Interuniversitario di Ricerche sulla Malaria - Italian Malaria Network, centro di ricerca finalizzato al potenziamento e al coordinamento degli studi che riguardano i principali aspetti della malattia, che vede la collaborazione tra ricercatori di diversi Atenei italiani e dell’Istituto Superiore di Sanità. L’Italian Malaria Network rappresenta in Italia il punto di riferimento per la ricerca sulla malaria.

Nel corso dell’incontro si è discusso del ruolo del G7 sotto la presidenza italiana nella promozione della salute globale, con riguardo, in particolare, alle sfide emergenti per l’eradicazione della malaria.
Si è trattato, quindi, di un’importante occasione di confronto e dibattito tra i principali esperti e stakeholder nazionali ed internazionali sulle opportunità offerte dalle nuove tecnologie, sul ruolo dei vari attori nell’architettura della salute globale e sulle nuove iniziative da intraprendere per mobilitare le necessarie risorse finanziarie.

“Sono stato molto onorato – ha sottolineato il prof. Guido Favia – di aver avuto l’opportunità di partecipare a questo incontro e di aver potuto portare il mio contributo, essendo da molti anni impegnato in attività di ricerca scientifica relative al controllo delle più pericolose malattie infettive che affliggono in particolare i paesi del terzo mondo, tra cui appunto la malaria. L’eradicazione della malaria è uno degli obiettivi che l’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite mira a raggiungere entro il 2030 ed è pertanto necessario che la ricerca su questo settore sia sempre più efficace, anche facendo sinergia, per ottenere i risultati sperati”.

Pubblicato in Cronaca
Dopo lo sblocco di 110 opere a inizio marzo, prosegue l’avanzamento della ricostruzione pubblica nelle Marche con un ulteriore trasferimento di 9 milioni di euro per altre 30 opere.

A firmare il decreto, che assegna le risorse all’Ufficio speciale ricostruzione, il commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016 Guido Castelli.

“Proseguiamo nel lavoro impostato dall’inizio del mio mandato per far sì che la ricostruzione, in particolare la pubblica, non rimanesse incagliata nelle difficoltà legate all’aumento dei prezzi e all’introduzione del nuovo Codice degli Appalti - sottolinea il Commissario Castelli -. Abbiamo scelto di supportare fattivamente i territori e i Soggetti attuatori, lavorando fianco a fianco con il Presidente della Regione, con l’Usr Marche e con i Comuni. Il risultato è l’avvio dell’80% delle procedure del Piano delle opere pubbliche, che continuano ad andare avanti”. 

In provincia di Macerata, a Colmurano, i lavori di ristrutturazione dell’immobile “Ex Tronelli” (700 mila euro), i lavori alle mura (1,2 mln), la manutenzione della strada comunale Trambiano (500 mila euro), i lavori di restauro e risanamento conservativo delle fonti Allungo e Angerillo (400 mila euro). A Monte San Martino il completamento del C.I.S. (200 mila euro), la riparazione dei danni della strada comunale Peretti (100 mila euro), una serie di interventi in piazza XX Settembre, nel campo da bocce di via Ricci e in via Piana (120 mila euro) e il rifacimento dei selciati nel centro storico (1,8 mln). A Ussita la ricostruzione del cimitero di San Placido (2 mln), la realizzazione delle opere di urbanizzazione di Tempori, Castelfantellino e Palazzo (160 mila euro) e l’urbanizzazione di Calcara e Fluminata (160 mila euro). A Sarnano la riparazione dei danni e miglioramento sismico nel cimitero comunale di Giampereto (450 mila euro) e riparazione danni e migioramento sismico del Palazzo dei Priori in piazza alta (2,3 mln). A Treia i lavori di restauro e ripristino del civico cimitero (5,1 milioni di euro) e l’intervento su Villa La Quiete (6,1 milioni di euro). A Camporotondo di Fiastrone la demolizione e ricostruzione dell’edificio ex Meschini (circa 1 mln), la ricostruzione dell’edificio polifunzionale danneggiato dal sisma in via Portarella (450 mila euro), e il restauro e consolidamento delle mura urbiche (2,1 mln). A Petriolo la riparazione danni con miglioramento sismico del centro storico (650 mila euro) e interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana a Caldarola (40 mila euro). 

In provincia di Ascoli Piceno, il trasferimento riguarda l’avanzamento per il civico cimitero a Spinetoli (750 mila euro) e per il blocco loculi del cimitero di Pianaccerro, frazione di Ascoli Piceno (50 mila euro). In provincia di Fermo il ripristino e rigenerazione urbana fonti storiche ad Amandola (circa 96 mila euro), rifacimento Piazzale Bramante e via d'accesso a Montelparo (350 mila euro) e ripristino pavimentazione stradale e sottoservizi sempre a Montelparo (1,3 mln).
In provincia di Ancona, ad Arcevia, il cimitero di Palazzo (500 mila euro), di San Pietro (100 mila euro), di Nidastore (900 mila euro), di Santo Stefano (600 mila euro) e a Filottrano l’intervento di restauro con consolidamento della chiesa e del cimitero comunale (240 mila euro). 
Pubblicato in Cronaca

Presentato nella sede del Parco il progetto  "Good Morning Sibillini, edizione 2024"  
In continuità con quello che si è già svolto nel 2018, il progetto propone una ventina di escursioni, a piedi e in bike, alla scoperta di alcuni dei luoghi più belli del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, con la possibilità di usufruire di degustazioni di prelibatezze locali.

“La chiave di questa proposta” sottolinea Andrea Spaterna, presidente del Parco, ente che ha promosso l’iniziativa, “è quella di far conoscere il territorio, la sua bellezza paesaggistica e naturale, la sua storia e le sue potenzialità economiche che riguardano, in primis, le attività agropastorali e quelle turistiche. A queste si legano, ovviamente, le eccellenze che può offrire il Parco dal punto di vista gastronomico. Un mix di esperienze straordinarie, realizzato con guide esperte, che saranno fruibili dal pubblico gratuitamente, da maggio fino a ottobre”. Un contesto ancora fragile ma in grado, grazie a progetti come questo, di restituire l’immagine di un territorio che, dopo il sisma del 2016, sta rialzando la testa: “il turismo che promuoviamo è un turismo d’attenzione e cura per ciò che si visita, per ciò che si sperimenta” prosegue Spaterna. “Oggi più che mai i Sibillini sono un parco da vivere, da scoprire e riscoprire in tutti i suoi aspetti e noi offriamo questa possibilità, con il coinvolgimento delle nostre guide, dei nostri centri di educazione ambientale, delle aziende che qui operano. Tutti i comuni del parco saranno coinvolti e avremo anche ospiti che ci racconteranno realtà specifiche, come quella delle orchidee selvatiche presenti nel Parco o l’esperienza della transumanza dei pastori dell’Appennino nei secoli passati. Tanta bellezza, tanta storia, tanto gusto, insomma un mondo di conoscenze che farà bene sia allo spirito che al corpo e che” conclude Spaterna “siamo orgogliosi di poter proporre all’attenzione di un pubblico consapevole, rispettoso dell’ambiente, alla ricerca di proposte di turismo lento e responsabile”.


L’illustrazione dei primi sette appuntamenti è stata affidata a Maria Laura Talamè, direttrice del Parco, che ha presentato nel dettaglio ogni singolo evento. “Il primo, quello di Amandola, si terrà domenica 12 maggio e sarà dedicato allo straordinario mondo delle orchidee. In quella occasione” ha ricordato la Talamè “sarà presentato in anteprima il Quaderno Scientifico del Parco Nazionale dei Monti Sibillini dedicato proprio alle orchidee”.

Le attività si svolgeranno da maggio a ottobre, sono gratuite e aperte a tutti ma sono a numero chiuso ed è necessaria la prenotazione al numero: 353.4670529

Per maggiori informazioni: www.sibillini.net e pagina Facebook del Parco.








GoodMorning Sibillini






Pubblicato in Cronaca
.
Un ragazzo è finito nei guai per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Aveva con sè una dose di stupefacente e una cospicua somma di denaro. La successiva perquisizione in casa ha rilevato la presenza di materiale per il confezionamento delle dosi, bilancini e 3.000 euro in contanti.

L'Operazione è stata condotta  dalla Guardia di Finanza nell’ambito dei servizi di prevenzione e contrasto ai traffici illeciti, con particolare riguardo a quelli connessi all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti

In particolare, è in Corso Cairoli a Macerata che i militari, in collaborazione con l’unità cinofila antidroga della Compagnia di Civitanova Marche, hanno attenzionato diversi ragazzi. Uno di loro è stato insistentemente segnalato dal cane antidroga e, al successivo controllo dei militari, è emerso che aveva con sé una dose di hashish racchiusa in un involucro di plastica trasparente e una cospicua somma di denaro contante.

In relazione alle evidenze investigative acquisite, le operazioni di polizia giudiziaria sono proseguite presso l’abitazione del giovane, risultato inoccupato. In casa  i finanzieri hanno rinvenuto materiale idoneo per il confezionamento di dosi di sostanza stupefacente, due bilancini di precisione, uno strumento in acciaio utilizzato per la suddivisione dello stupefacente in dosi, sacchetti e rotoli di cellophane, oltre a contanti per circa 3.000 euro, in banconote di piccolo taglio.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e il ragazzo controllato, ferma restando la presunzione di innocenza fino a compiuto accertamento delle responsabilità, è stato segnalato alla locale Autorità Giudiziaria per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti 


Pubblicato in Cronaca
Oltre mezzo milione di articoli per fumatori soggetti a imposta di consumo irregolarmente importati in Italia da San Marino. Li hanno sequestrati i militari della Guardia di finanza di Macerata nell’ambito dell’attività di controllo del territorio. Il responsabile è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata per il reato di contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

L’operazione si è sviluppata lungo la costa, al casello autostradale di Civitanova Marche. Qui i militari hanno fermato per un controllo un’autovettura carica di merce. La successiva ispezione del veicolo ha portato alla scoperta di oltre cinquecentomila prodotti per il consumo di tabacco, come cartine e filtri, tutti soggetti a imposta di consumo. La persona firmata non era in possesso di alcun documento che potesse giustificare l’acquisto e che attestasse il versamento delle imposte. Oltre a ciò mancava anche la licenza di autorizzazione all’acquisto di beni in esenzione di imposta. Le successive indagini dei militari hanno confermato come questi articoli fossero stati acquistati a San Marino, destinati poi a essere ceduti a diverse tabaccherie del territorio, tuttora in corso di identificazione. Questo tipo di contrabbando è legalmente equiparabile alla vendita illecita di tabacchi lavorati: chiunque venga fermato con un quantità di tabacchi lavorati esteri di contrabbando è punito con una multa di cinque euro per chilo di prodotto e con un periodo di reclusione che va dai due ai cinque anni. Nella fattispecie, l’uomo fermato è stato trovato in possesso di circa 27 chilogrammi di prodotti considerati dalla legge come equivalenti al tabacco di contrabbando. 

La merce rinvenuta e l’autovettura sono state poste sotto sequestro. La persona fermata, stante la presunzione di innocenza, è stata denunciata appunto per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.




Pubblicato in Cronaca
Un provvedimento di confisca di beni e assetti societari per un valore di circa 3 milioni di euro è stato disposto, ai sensi della normativa antimafia, dal tribunale di Ancona, su proposta della divisione anticrimine di Macerata, nei confronti di un affernato imprenditore edile e immobiliare di origini calabresi, da circa 20 anni operante nelle Marche.

L’imprenditore, già coinvolto in precedenti vicende processuali per reati tributari, finanziari, fallimentari, contro il patrimonio e la pubblica amministrazione e in materia di rifiuti, risulta, altresì, imputato dinanzi al Tribunale di Palermo per riciclaggio aggravato dalle finalità mafiose, essendo stati accertati consolidati legami con Cosa Nostra nel periodo 2014-2015.

L’uomo, utilizzando lo schermo delle compagini societarie a lui indirettamente riconducibili, avrebbe agevolato, nell’ambito di uno stabile rapporto di collaborazione fiduciaria, un esponente di vertice del clan Graziano del mandamento mafioso di Resuttana (PA), nella realizzazione di operazioni di natura immobiliare e finanziaria finalizzate all’investimento delle risorse economiche illecite dell’organizzazione mafiosa in provincia di Roma e in Romania.

Le investigazioni svolte dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Macerata, hanno consentito di accertare come il soggetto, a fronte di una situazione reddituale di natura contenuta, abbia costituito, in territorio marchigiano, anche attraverso l’interposizione fittizia di familiari e prestanome, un importante e articolato sistema societario operante nel settore immobiliare.

Le società, tutte strettamente collegate tra loro, sono state utilizzate per operare trasferimenti di beni e di ricchezza, per giustificare spese e conseguente abbattimenti di utili, per parcellizzare e al contempo riciclare denaro, celando la disponibilità di somme provento di reati.

Con il provvedimento, il Tribunale di Ancona, ha disposto la confisca della totalità delle quote e dell’intero compendio aziendale di 6 società operanti nel settore immobiliare ed edilizio, 15 fabbricati e 26 terreni, 3 veicoli e numerosi rapporti finanziari, per un valore complessivamente stimato di circa 3 milioni di euro.



Pubblicato in Cronaca
Festeggiati a Seppio i 100 anni di Onelia Fraticelli. Nata a Camerino, originaria della frazione di Mergnano San Savino, attorniata da familiari e parenti, la signora Onelia ha salutato gioiosamente il secolo di vita. 
Con lei anche il sindaco di Pioraco Matteo Cicconi che, a nome di tutta l'amministrazione comunale, ha voluto portare il suo augurio speciale:
«Un traguardo importante che porta con se un bagaglio di vita vissuta con orgoglio. Pagine e pagine ricche di valori, umanità e semplicità che arricchiscono i cuori di chi saprà ascoltare». 
Onelia 100
Con il suo dolce sorriso, con la sua presenza e grande prontezza di spirito -  evidenzia Cicconi -, la festeggiata ha ammaliato i presenti raccontando un aneddoto di quando è nata. Erano le 11,30 del giorno di Pasqua; suo padre sul campanile suonava le campane per annunciare il Santissimo, quando il fratello di lei Guglielmo, più grande di 9 anni, si precipitò sotto agitando un fazzoletto bianco avvisandolo di scendere subito per l’imminente nascita di sua figlia». 
Nel ringraziare tutti i presenti per la bellissima festa, Onelia ha anche ricordato che prima di andare a vivere a Seppio, ha abitato nel centro storico di Pioraco in via Ruggero Mancini, attuale via Miliani.
Insieme al marito, ha poi scelto di costruire casa a Seppio proprio lì. È proprio da quella posizione che tutti i giorni avrebbe potuto avere davanti agli occhi la sua Camerino che ha sempre nel cuore».

Nelle foto, Onelia  con il Sindaco Matteo Cicconi e la Presidente del consiglio comunale Valeria Pavoni, e, con le figlie

onelia 3




Onelia 2
Pubblicato in Cronaca
Lo scorso giovedì 18 aprile. si è svolta con successo la prima riunione del Comitato Scientifico di COSMARI SRL, recentemente istituito dal Consiglio di Amministrazione della società.

Alla riunione hanno partecipato quasi tutti i componenti, costituiti da figure di grande rilievo a livello internazionale, che hanno iniziato a fornire il loro contributo, ciascuno secondo le proprie discipline. La riunione è stata aperta dal Presidente Dr. Ing. Massimo Rogante, che ha illustrato le finalità del Comitato e il suo alto valore scientifico e strategico, sottolineando l’opportunità d’individuare tematiche oggetto di possibili progetti, anche nell’ambito di quelli finanziabili dall’Unione Europea, da sviluppare insieme in modo multidisciplinare.

Nel corso della riunione, dopo gli interventi introduttivi della Governance di COSMARI, è stato presentato il nuovo sito web società e sono stati discussi i possibili argomenti inerenti le attività di ricerca da realizzare. Dopo la successiva visita agli impianti, sono state effettuate delle presentazioni scientifiche da parte di alcuni componenti.

Nella lista delle pubblicazioni è stata inserita quella recentissima riguardante l’impianto di biodigestione anaerobica per il trattamento della frazione organica, articolo realizzato dalla Governance di COSMARI in collaborazione con progettisti dell’impianto e con l’Università Politecnica delle Marche.
cosmari riunione comitato scientifico 1

Fanno parte del comitato scientifico, il prof. Flavio Corradini, il prof. Fabrizio Fiori, il prof. Michele Germani, l’ing. Giuseppe Giampaoli, il prof. Livio Giuliani, la prof.ssa Antonietta La Terza, il dr. ing. Angelo Antonio Papa, il prof. Erio Pasqualini, l’ing. Brigitte Pellei, il dr. ing. Massimo Rogante, il prof. Franco Rustichelli, il dr. ing. Massimo Sepielli e il prof. Gerardo Tricarico.

La pagina web del Comitato è https://cosmariambiente.it/pubblicazioni/ in cui, oltre alla presentazione dei componenti, sono illustrate le tematiche riguardanti l’attività di ricerca della società e la lista delle pubblicazioni scientifiche e tecniche.
Pubblicato in Cronaca
I militari della Stazione Carabinieri di Penna San Giovanni,  hanno rintracciato un trentacinquenne di origine albanese, destinatario di un ordine di carcerazione spiccato nel 2022 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Varese; grazie all’attività informativa nel territorio e ai riscontri anagrafici, i militari hanno acquisito contezza della presenza nel territorio dell’uomo, verosimilmente rientrato in Italia da poco; condannato per reati in materia di stupefacenti, l'uomo dovrà espiare 3 anni di reclusione; i carabinieri lo hanno tradotto al carcere di Fermo.



I Carabinieri di Loro Piceno hanno notificato l’avviso orale a un uomo denunciato per furto di pezzi di autovettura nel mese di dicembre. A fronte dei precedenti per reati contro il patrimonio e di una condanna penale per appropriazione indebita, i militari hanno chiesto la misura di prevenzione, prontamente concessa dal Questore di Macerata; in caso di reiterazione di condotte antigiuridiche l’uomo potrebbe essere sottoposto a misure più gravi.



È stato invece sottoposto al Dacur, l’uomo arrestato per resistenza e lesioni dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile nel mese di febbraio; il provvedimento comporta il divieto di accesso in numerosi locali e bar di Tolentino per il periodo di un anno.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno raccolto gli elementi necessari ad irrogare la misura di prevenzione del cosiddetto DASPO Urbano, concesso dal Questore questa settimana.

Il provvedimento scaturisce dal comportamento gravemente antisociale e pericoloso per la sicurezza urbana, tenuto dall’aggressore, positivo nell’occasione all’alcool e ai cannabinoidi.

Pubblicato in Cronaca


Presentata, nella sala consiliare del Comune di Camerino, la 43° edizione della Corsa alla Spada e Palio. Un’edizione declinata al femminile, con incontri dedicati alle donne di casa Varano e un nuovo bellissimo abito che va ad arricchire il patrimonio vestiario della rievocazione storica.

La presidente Donatella Pazzelli in apertura ha dato il benvenuto agli ospiti ringraziando le istituzioni e le forze dell’ordine, le associazioni e i gruppi di volontariato, gli sponsor, dalle grandi aziende alle ditte edili fino a tutte quelle piccole realtà commerciali e artigianali del territorio che hanno contribuito sempre e una intera città fatta di volontari e tante belle persone che credono e collaborano per la riuscita di quella che è la manifestazione più coinvolgente dell’anno.

“Sicuramente anche la 43esima edizione della Corsa alla Spada e Palio sarà un’edizione che ricorderemo negli anni - dichiara il sindaco di Camerino, Roberto Lucarelli - Un grazie alla presidente Donatella Pazzelli per l’impegno e la passione che quotidianamente mette per questa storica manifestazione. Ringrazio anche tutte le volontarie e i volontari che nei prossimi giorni si adopereranno per l’ottima riuscita dell’evento. Quest’anno l’edizione si terrà ancora, dopo il grande ritorno di 12 mesi fa che ancora resta nelle nostre emozioni, nelle vie del Centro storico, cuore pulsante sia della manifestazione sia della Città. L’invito, quindi, è quello di partecipare a tutte le iniziative previste dal programma che coinvolgeranno Camerino in tutto il periodo della Corsa alla Spada e Palio”.
Conferenza stampa Corsa alla Spada 1

“Anche in questa edizione si ritorna nel cuore di Camerino - spiega Donatella Pazzelli - in quello che è il tracciato vero della Corsa alla Spada e che lo scorso anno ha procurato un’emozione fortissima in coloro che hanno vissuto, in abiti del passato ocome semplici spettatori, un evento eccezionale per bellezza, esempio di resilienza e partecipazione corale di una popolazione che, forte delle proprie tradizioni, riesce a superare enormi difficoltà e a vivere appieno la sua festa più bella”. 

“Saluto questa splendida Città, per cui provo sentimenti forti - dice il vicepresidente Consiglio Regionale Gianluca Pasqui - saluto il sindaco Lucarelli, l’Università e il magnifico rettore Leoni, don Marco Gentilucci, e la presidente Donatella Pazzelli che sta guidando uno degli eventi più importanti della nostra Regione come la Corsa alla Spada e Palio, con risultati ottimi. Grazie anche ai Capo Terzieri per il loro fondamentale impegno. Porto i saluti del Presidente della Regione Acquaroli e dell’intero Consiglio regionale, crediamo molto in questa manifestazione, che significa tanto per queste zone. La Corsa alla Spada raccoglie i desideri e il cuore di questa Città, non c’è famiglia che non faccia qualcosa per questo evento che stringe e unisce la comunità”.


“Per me - sottolinea il rettore di Unicam Graziano Leoni-  è un’emozione forte partecipare per il secondo anno consecutivo a questo evento che mi ha colpito per il grande coinvolgimento di tutta la Città. La Corsa alla Spada è una festa di questa comunità in cui l’Università è perfettamente integrata”.

Hanno portato il loro saluto anche Don Marco Gentilucci, parroco della Basilica di San Venanzio, e i Capi Terziero nonché vicepresidenti Paolo Paternesi (Sossanta), Stefano Re (Muralto), Marco Gagliardi (Di Mezzo).


Nei panni dei Signori di Camerino della 43° edizione della Corsa alla Spada e Palio Andrea Spaterna e la sua consorte Ilaria Moretti. La scelta del Presidente dell'ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini e docente Unicam, va a rafforzare la valenza della Corsa alla Spada su un vasto territorio. La signora Ilaria Moretti è Docente scuola primaria Montessori e Formatrice Opera Nazionale Montessori.

“Ringrazio tutti in particolare la presidente Donatella Pazzelli che mi ha voluto concedere questo grande onore assegnandomi questo prestigioso ruolo, che spero di onorare mettendocela tutta - dichiara il professor Andrea Spaterna - La Corsa alla Spada contribuisce a fortificare lo spirito di appartenenza e resilienza che contraddistingue questa comunità”.

La signora Ilaria vestirà il nuovo e splendido abito ispirato al dipinto di Giovanni Boccati “Madonna dell’orchestra” (1448 circa) e realizzato completamente a mano da Patrizia Menghi con la collaborazione di Fiorella Paino e impreziosito dei gioielli di Adriano Crocenzi.
Conferenza stampa Corsa alla Spada 10
 

L’abito è finito nella copertina del libretto, una sorta di piccola guida storico/culturale, realizzato graficamente da Stefano Mosciatti, stampato da Artelito e consegnato in anteprima al termine della presentazione.

Illustrato quindi il calendario che prende il via il 15 maggio con la Cena dei mille e si conclude il 26 maggio con il Corteo storico, la Staffetta rosa e la Corsa alla Spada e che raccoglie tante iniziative anche delle associazioni e delle scuole di Camerino e spettacoli vari (acrobatici, musicali, teatrali) che si svolgeranno nel centro storico, nella Rocca borgesca, nelle taverne presso l’area ex City Park e nel Sottocorte Village ma anche in luoghi suggestivi come il Convento dei frati cappuccini di Renacavata, il Monastero Santa Chiara e Rocca d’Ajello.


La spada di questa edizione è donata dalla Pasta Fresca da Luciana di Muccia e viene realizzata dalla bottega dei fabbri Reversi di Muccia.

in occasione della rievocazione storica camerte il Dipartimento Dipendenze Patologiche AST Macerata sarà presente con un’Unità Mobile Territoriale per effettuare un test alcolemico con l’etilotest a chi vorrà, in maniera gratuita e anonima. Un’iniziativa per ricordare l’importanza di un consumo moderato di alcol per garantire la salute e sicurezza di tutti i partecipanti.


IL PROGRAMMA


FINO AL 31 MAGGIO 2024
Sottocorte Village
Nei cassoni delle dame: tessuti, abiti e gioielli a casa Varani
a cura di: Fiorella Paino, Patrizia Menghi, Adriano Crocenzi, Delfina Benedetti, Danilo Torresi e Gabriele Rosati

MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2024
18:00 Centro storico
Camerino viva inaugurazione mostra fotografica visitabile tutti i giorni
Circolo Fotografico Progetto Immagine
20:00 Via Madonna delle Carceri
Cena dei Mille
Sossanta - Di Mezzo – Muralto

GIOVEDÌ 16 MAGGIO 2024
17:30 Sala consiliare
A casa di Tora Trinci Varano presentazione del libro di Laura Giuli
Archeoclub Marca di Camerino
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
22:00 Sottocorte Village
Divina Kommedia spettacolo acrobatico
Kronos Acrobatic Theater

VENERDÌ 17 MAGGIO 2024
18:00 Sala consiliare
Presentazione degli atleti e delle atlete della 43° edizione
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
21:00 Basilica San Venanzio
Offerta dei ceri e accensione del falò
Ospiti: La cavalcata di Fermo

SABATO 18 MAGGIO 2024
11:30 Basilica San Venanzio
Solenne Concelebrazione
Parrocchia di San Venanzio
dalle 15:00
Rocca Varano
Dove tutto ebbe inizio rievocazione
Archeoclub Marca di Camerino / Trovastorie della Marca
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
21:30 Basilica San Venanzio
Concerto per il Santo Patrono
Banda Orchestra "Città di Camerino"

DOMENICA 19 MAGGIO 2024
dalle 8:00 Viale Giacomo Leopardi
Fiera di San Venanzio
Comune di Camerino
10:00 Piazza Umberto I
Palio di Sant'Ansovino qualifiche
ASD Arcieri De Varano
dalle 15:00
Rocca del Borgia
Passatempi e divertimenti giocoleria
Giocolestra Attrakko di Bologna
dalle 15:00 Piazza Mazzini
Compagnia commerciale medievale mercatino e laboratori
Artigiani e Hobbisti
16:00 Piazza Umberto I
Palio di Sant'Ansovino finalissima
"Ospiti: Gruppo Sbadieratori e Tamburini della Contrada Pila di Fermo
ASD Arcieri De Varano"
18:00 Rocca del Borgia
Aperitivo dell'Arciere
Associazione Sentino 2.0 APS
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
22:00 Rocca del Borgia
Mortimer Mc Grave concerto

LUNEDÌ 20 MAGGIO 2024
18:30 Monastero di Santa Chiara
"Kamerkoor De BeKooring" Anversa (Belgio) M° direttore Els Germonpré concerto
Associazione Cappella Musicale del Duomo
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
22:00 Via Madonna delle Carceri
Libra spettacolo di giocoleria infuocata con Fire Aida

MARTEDI 21 MAGGIO 2024
16:00 Sala consiliare
Costanza da Varano e l'origine della letteratura femminile nelle Marche incontro con Maria Pierandrei
UTEAM sede di Camerino
18:30 Sala consiliare
Omaggio musicale alle donne di casa Varano
Istituto musicale "Nelio Biondi"
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
21:30 Piazza Umberto I
Errabundi Musici per le vie del centro passeggiata musicale
Associazione Vox Poetica Ensemble

MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2024
15:00 Basilica San Venanzio
Ballata per San Venanzio spettacolo
Scuole dell'Infanzia di Camerino
17:00 Sottocorte Village
Il mercato delle erbe e danze popolari
Scuole primarie di Camerino con Soavi Allegrezze dei Da Varano
18:00 Sottocorte Village
Manigoldo e il Diavolo spettacolo di burattini
Acrobati del Borgo
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
22:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Acrobati del Borgo in taverna
Acrobati del Borgo

GIOVEDÌ 23 MAGGIO 2024
18:30 Convento di Renacavata
La Montagna sacra. Sulle tracce di San Francesco spettacolo teatrale
di e con Giorgio Felicetti
e con Giovanni Aiardo Esposito, Valentina Bonafoni, Moira Ciccioli, Giampaolo Valentini
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
21:30 Piazza Umberto I
Giro Giro Tondo nel Medio Evo un mondo fatato e incantato che rivive attraverso le maschere di cartapesta
Gruppo Storico Fiuminata
23:00 Sottocorte Village
Il Palietto la corsa più irriverente
Movimento giovanile Panta Rei

VENERDÌ 24 MAGGIO 2024
10:30 Aula ex Rettorato via D'Accorso
Ricerca, storia e territorio. "L'altra" Camerino: dinamismo e innovazione nella rivoluzione tecnologica del basso Medioevo convegno
Unicam
15:30 Aula ex Rettorato via D'Accorso
Costruttori di Castelli. Torri e castelli del territorio, sentinelle del tempo e della storia: conoscenza e valorizzazione. Da un passato di difesa verso un futuro sicuro convegno
Archeoclub Marca di Camerino / Unicam
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
22:00 Sottocorte Village
Le nuvole in concerto
Associazione Musicamdo

SABATO 25 MAGGIO 2024
15:00 Sottocorte Village
Giovani in corsa i più piccoli corrono per la spada
dalle 16:00 Rocca del Borgia
Accampamento
ASD Aspidum Sagittas
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo - Muralto
22:00 Sottocorte Village
Fuoco coreografie di teatro danza, di pirotecnica, di trampoli e macchine sceniche
Compagnia dei Folli

DOMENICA 26 MAGGIO 2024
10:00 Rocca d'Ajello
Visita guidata (prenotazioni 0737 632534)
Proloco Camerino
15:00 Centro storico
Corsa alla Spada e Palio corteo storico, staffetta rosa e corsa alla spada
Ospiti: Sbadieratori e musici Città di Foligno - Compagnia del Grifoncello di Perugia - I Difensori della Rocca di Imola - Palio di San Giovanni Battista di Fabriano - Acieri del Borro di Figline Valdarno
20:00 Via Madonna delle Carceri / Piazza Umberto I
Cena in taverna
Sossanta - Di Mezzo – Muralto



…PRIMA E DOPO…

DOMENICA 12 MAGGIO 2024
Camerino
Terre dei Varano OffRoad
ASD Avis Frecce Azzurre

DOMENICA 2 GIUGNO 2024
15:00 Rocca Borgesca
Il Ducato in un bicchiere
Associazione Il Ducato in un bicchiere
Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo