Camerino: strade dissestate in centro, Pasqui chiede chiarimenti

Giovedì, 12 Maggio 2016 18:56 | Letto 1976 volte   Clicca per ascolare il testo Camerino: strade dissestate in centro, Pasqui chiede chiarimenti Dopo un periodo di silenzio, con la vita politica cittadina caratterizzata da da un rincorrersi di voci, da alcune situazioni strane, da molte polemiche e diverse diffidenze, torna a parlare il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui in unintervista esclusiva rilasciata al settimanale LAppennino camerte in edicola questo venerdì. Di seguito ne pubblichiamo uno stralcio. Situazione delle strade nel centro storico. Alcuni “dissesti” sembrano riproporsi ciclicamente. Cosa succede? Per quanto riguarda la manutenzione delle strade ci stiamo adoperando per riuscire a compiere ciò che possiamo fare compatibilmente con quello che è il bilancio comunale. Riguardo alle accuse credo che non si possa parlare solo per attaccare in maniera sterile e senza indicazioni pratiche. Cosa Vogliono lasciare intendere i nostri consiglieri? Che avrebbero tolto le tasse oppure che avrebbero asfaltato tutte le strade? Dall’attuale minoranza non giunge nessun tipo di aiuto per la città, ma soltanto un quotidiano parlare contro il sindaco e contro la sua amministrazione. Non mi risulta che abbiano cercato mai un dialogo, non mi risulta che siano venuti da me o da qualche componente la maggioranza per chiedere spiegazione o dare consigli, noi li accettiamo volentieri i consigli ! Il nostro è un comune che ha grandi difficoltà economiche che non derivano da oggi e probabilmente neppure da ieri, ma da un percorso amministrativo che purtroppo negli anni ha portato ad avere una difficoltà importante. Una volta, dunque, puntellato il bilancio interverremo, per quanto possibile, anche sulle strade. Per quanto riguarda i lavori del centro storico ho scritto al responsabile dell’ufficio tecnico, per chiedere delucidazioni in merito e un confronto formale per capire se ci sono responsabilità ed il motivo per cui queste pietre continuano a “saltare”. Perché tutto questo accanimento contro la Giunta Pasqui? Non lo so. Mi si accusa anche di rispondere poco a certe provocazioni, ma cosa vuoi andare a rispondere a chi arriva ad affermare che il comodato d’uso del Tribunale all’Università di Camerino, così come il palazzo della Musica, sono stati errori? Ritengo che chi sta adottando tale strategia non lo fa per cattiveria o perché vuole attaccare la persona di Gianluca Pasqui, ma semplicemente per assoluta incapacità politico-amministrativa. A me hanno insegnato che chi sbraccia e sbraita quasi sempre non ha altro modo per mettersi in mostra. Mi basta fare una passeggiata per la città per avere conferma di cosa pensa la gente e di chi, invece, non ha idea di come vengono recepite certe metodologie. Comunque, riferendomi alla parabola del figliol prodigo, che a me piace molto, vorrei quanto prima uccidere il vitello grasso. Mi piacerebbe vedere risorse umane, e mi riferisco ai consiglieri di opposizione, che diventino positive e propositive per il bene della città. Ultimamente ho sentito troppe affermazioni che non fanno bene alla nostra Camerino.

Dopo un periodo di silenzio, con la vita politica cittadina caratterizzata da da un rincorrersi di voci, da alcune situazioni strane, da molte polemiche e diverse diffidenze, torna a parlare il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui in un'intervista esclusiva rilasciata al settimanale L'Appennino camerte in edicola questo venerdì.

Di seguito ne pubblichiamo uno stralcio.

Situazione delle strade nel centro storico. Alcuni “dissesti” sembrano riproporsi ciclicamente. Cosa succede?

Per quanto riguarda la manutenzione delle strade ci stiamo adoperando per riuscire a compiere ciò che possiamo fare compatibilmente con quello che è il bilancio comunale.

Riguardo alle accuse credo che non si possa parlare solo per attaccare in maniera sterile e senza indicazioni pratiche.

Cosa Vogliono lasciare intendere i nostri consiglieri? Che avrebbero tolto le tasse oppure che avrebbero asfaltato tutte le strade?

Dall’attuale minoranza non giunge nessun tipo di aiuto per la città, ma soltanto un quotidiano parlare contro il sindaco e contro la sua amministrazione.

Non mi risulta che abbiano cercato mai un dialogo, non mi risulta che siano venuti da me o da qualche componente la maggioranza per chiedere spiegazione o dare consigli, noi li accettiamo volentieri i consigli !

Il nostro è un comune che ha grandi difficoltà economiche che non derivano da oggi e probabilmente neppure da ieri, ma da un percorso amministrativo che purtroppo negli anni ha portato ad avere una difficoltà importante. Una volta, dunque, puntellato il bilancio interverremo, per quanto possibile, anche sulle strade. Per quanto riguarda i lavori del centro storico ho scritto al responsabile dell’ufficio tecnico, per chiedere delucidazioni in merito e un confronto formale per capire se ci sono responsabilità ed il motivo per cui queste pietre continuano a “saltare”.

Perché tutto questo accanimento contro la Giunta Pasqui?

Non lo so. Mi si accusa anche di rispondere poco a certe provocazioni, ma cosa vuoi andare a rispondere a chi arriva ad affermare che il comodato d’uso del Tribunale all’Università di Camerino, così come il palazzo della Musica, sono stati errori? Ritengo che chi sta adottando tale strategia non lo fa per cattiveria o perché vuole attaccare la persona di Gianluca Pasqui, ma semplicemente per assoluta incapacità politico-amministrativa. A me hanno insegnato che chi sbraccia e sbraita quasi sempre non ha altro modo per mettersi in mostra. Mi basta fare una passeggiata per la città per avere conferma di cosa pensa la gente e di chi, invece, non ha idea di come vengono recepite certe metodologie.

Comunque, riferendomi alla parabola del figliol prodigo, che a me piace molto, vorrei quanto prima uccidere il vitello grasso. Mi piacerebbe vedere risorse umane, e mi riferisco ai consiglieri di opposizione, che diventino positive e propositive per il bene della città. Ultimamente ho sentito troppe affermazioni che non fanno bene alla nostra Camerino.

Letto 1976 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo