Sequestrati dai finanzieri oltre tremila articoli elettrici insicuri per la salute

Lunedì, 06 Maggio 2024 11:41 | Letto 254 volte   Clicca per ascolare il testo Sequestrati dai finanzieri oltre tremila articoli elettrici insicuri per la salute È di oltre tremila articoli, tra prodotti elettrici ed elettronici, risultati insicuri per la salute dei consumatori il bilancio di unoperazione condotta dai  militari della Tenenza di Porto Recanati  della Guardia di Finanza e che è sfociata nel sequestro della merce e nelladenuncia del titolare del negozio  Nellambito del servizio a contrasto della contraffazione, abusivismo e sicurezza dei prodotti, le attività di polizia economico – finanziaria condotte dai Finanzieri, sono state orientate principalmente alla verifica del corretto assolvimento delle prescrizioni imposte dalla normativa di settore in ordine alle informazioni minime da indicare sulla merce posta in vendita, al fine di assicurare ai consumatori un’oculata e consapevole scelta d’acquisto. Nello specifico, è stato effettuato un controllo nei confronti di un esercizio commerciale operante nel settore della vendita al dettaglio di prodotti non alimentari, all’esito del quale sono stati individuati 3.387 articoli di varia natura, costituiti da prodotti elettrici ed elettronici (tra cui adattatori di prese elettriche e lampadari) nonché materiali destinati ad entrare in contatto con prodotti alimentari, tutti risultati privi delle avvertenze in lingua italiana e delle istruzioni previste dalla specifica normativa sulla sicurezza dei prodotti destinati al consumo, oltre che carenti delle indicazioni riguardanti i materiali utilizzati e delle precauzioni d’uso. Per tali irregolarità la merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo e il titolare dell’esercizio è stato segnalato alla competente CCIAA per l’irrogazione delle sanzioni previste per la vendita di prodotti privi delle minime indicazioni imposte dal “Codice del Consumo”. L’operazione di servizio si inserisce in un più ampio dispositivo di controllo a tutela dell’economia legale: contrastare la diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza significa contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.
È di oltre tremila articoli, tra prodotti elettrici ed elettronici, risultati insicuri per la salute dei consumatori il bilancio di un'operazione condotta dai  militari della Tenenza di Porto Recanati  della Guardia di Finanza e che è sfociata nel sequestro della merce e nelladenuncia del titolare del negozio 

Nell'ambito del servizio a contrasto della contraffazione, abusivismo e sicurezza dei prodotti, le attività di polizia economico – finanziaria condotte dai Finanzieri, sono state orientate principalmente alla verifica del corretto assolvimento delle prescrizioni imposte dalla normativa di settore in ordine alle informazioni minime da indicare sulla merce posta in vendita, al fine di assicurare ai consumatori un’oculata e consapevole scelta d’acquisto.

Nello specifico, è stato effettuato un controllo nei confronti di un esercizio commerciale operante nel settore della vendita al dettaglio di prodotti non alimentari, all’esito del quale sono stati individuati 3.387 articoli di varia natura, costituiti da prodotti elettrici ed elettronici (tra cui adattatori di prese elettriche e lampadari) nonché materiali destinati ad entrare in contatto con prodotti alimentari, tutti risultati privi delle avvertenze in lingua italiana e delle istruzioni previste dalla specifica normativa sulla sicurezza dei prodotti destinati al consumo, oltre che carenti delle indicazioni riguardanti i materiali utilizzati e delle precauzioni d’uso.

Per tali irregolarità la merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo e il titolare dell’esercizio è stato segnalato alla competente CCIAA per l’irrogazione delle sanzioni previste per la vendita di prodotti privi delle minime indicazioni imposte dal “Codice del Consumo”.

L’operazione di servizio si inserisce in un più ampio dispositivo di controllo a tutela dell’economia legale: contrastare la diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza significa contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.

Letto 254 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo