Rapina aggravata nei confronti di un commerciante di auto, due settempedani finiscono ai domiciliari

Mercoledì, 15 Maggio 2024 15:04 | Letto 461 volte   Clicca per ascolare il testo Rapina aggravata nei confronti di un commerciante di auto, due settempedani finiscono ai domiciliari I carabinieri di San Severino Marche hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un uomo e di una donna, entrambi residenti in città, disposta dalla Procura della Repubblica di Macerata. I due sono accusati di rapina aggravata ai danni di un commerciante di auto residente fuori provincia. L’uomo era stato attirato nella cittadina con l’inganno dalla donna, che, fingendosi intenzionata a vendergli la sua autovettura, aveva fissato un appuntamento all’interno del parcheggio. Quando però il commerciante era arrivato sul posto era stato avvicinato e picchiato da due persone, che gli avevano strappato di dosso il giubbetto, con all’interno il portafoglio con il denaro necessario all’acquisto del veicolo, che fittiziamente gli era stato proposto. A seguito della denuncia dell’uomo i carabinieri, attraverso l’ausilio delle telecamere di sorveglianza e dei tabulati telefonici, sono risaliti all’identità dei due soggetti nei confronti dei quali sono stati disposti gli arresti domiciliari.
I carabinieri di San Severino Marche hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un uomo e di una donna, entrambi residenti in città, disposta dalla Procura della Repubblica di Macerata.

I due sono accusati di rapina aggravata ai danni di un commerciante di auto residente fuori provincia.

L’uomo era stato attirato nella cittadina con l’inganno dalla donna, che, fingendosi intenzionata a vendergli la sua autovettura, aveva fissato un appuntamento all’interno del parcheggio. Quando però il commerciante era arrivato sul posto era stato avvicinato e picchiato da due persone, che gli avevano strappato di dosso il giubbetto, con all’interno il portafoglio con il denaro necessario all’acquisto del veicolo, che fittiziamente gli era stato proposto.

A seguito della denuncia dell’uomo i carabinieri, attraverso l’ausilio delle telecamere di sorveglianza e dei tabulati telefonici, sono risaliti all’identità dei due soggetti nei confronti dei quali sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Letto 461 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo