PIEDINO Appenn a casa 2021

"I problemi della sanità vengono sollevati solo per strumentalizzazioni politiche"

Venerdì, 03 Dicembre 2021 16:18 | Letto 282 volte   Clicca per ascolare il testo "I problemi della sanità vengono sollevati solo per strumentalizzazioni politiche" “E un vero peccato che i problemi della sanità vengano sollevati soprattutto in campagna elettorale utilizzandoli per fini di strumentalizzazione politica”. Così in una nota congiunta i coordinatori di Fratelli d’Italia, Gianni Barboni, Lega, Giovanni Gabrielli, Forza Italia, Henry Orici, e Udc, Ilenia Sabbatini, intervengono sulla questione relativa alla Guardia medica di Tolentino. “La continuità assistenziale nel territorio è messa in crisi in tutta Italia dalla mancanza di medici – prosegue la nota dei 4 coordinatori - Ciò è dovuto al fatto che per far fronte alla carenza di medici a livello nazionale sono state ampliate le borse di studio per le specializzazioni. Molti giovani laureati in medicina, anche operanti nel nostro territorio, hanno quindi scelto di cogliere questa opportunità. Nell’immediato però il servizio di continuità assistenziale, storicamente scelto dai giovani medici come palestra in attesa di entrare nelle scuole di specialità o di assumere l’incarico di medico di medicina generale, si è trovato sguarnito”. Un problema, dunque, che ha cause remote e che non riguarda solo la città di Tolentino. Da qui l’invito a non strumentalizzare la questione per fini politico-elettorali. “Apprezziamo la sensibilità delle associazioni che hanno diramato nei giorni scorsi un comunicato in cui, però, la vicenda della Guardia medica risulta marginale rispetto a un vero e proprio attacco politico allamministrazione comunale. Appare, infatti, difficile comprendere come la richiesta del minimo sindacale della Guardia medica passi attraverso affermazioni come Tolentino tagliato fuori dalla ricostruzione sismica o il centro storico diventato un deserto grazie solo a promesse finora non mantenute o la costruzione del campus scolastico. Cerchiamo di essere seri. Le battaglie per i cittadini vanno combattute unitariamente, senza distinzioni e senza colore politico. Specialmente quelle sulla salute. A noi il minimo sindacale non basta. Noi puntiamo a far tornare a Tolentino una sanità di qualità, a fare del nuovo ospedale un vero punto di riferimento dellentroterra, a garantire che in esso possano essere attivate eccellenze sanitarie”. Infine, un appello ai medici di base che operano a Tolentino viene lanciato dai coordinatori dei 4 partiti “affinchè mettano a disposizione le loro professionalità come misura straordinaria per garantire il servizio sullintero territorio. Si tratterebbe di dare la disponibilità per meno di una notte ogni due settimane, regolarmente retribuita, e consentire così di mantenere il servizio in attesa di una soluzione definitiva al problema. I nostri sanitari hanno già dimostrato un grande altruismo e lamore verso i loro pazienti nella fase più difficile dellemergenza Covid. Ma non cè soltanto il Covid da fronteggiare. Ecco perchè chiediamo loro un ulteriore sforzo nel mettersi a disposizione della comunità in un momento particolarmente delicato in cui cè estremamente bisogno del loro aiuto”.
“E' un vero peccato che i problemi della sanità vengano sollevati soprattutto in campagna elettorale utilizzandoli per fini di strumentalizzazione politica”. Così in una nota congiunta i coordinatori di Fratelli d’Italia, Gianni Barboni, Lega, Giovanni Gabrielli, Forza Italia, Henry Orici, e Udc, Ilenia Sabbatini, intervengono sulla questione relativa alla Guardia medica di Tolentino.

“La continuità assistenziale nel territorio è messa in crisi in tutta Italia dalla mancanza di medici – prosegue la nota dei 4 coordinatori - Ciò è dovuto al fatto che per far fronte alla carenza di medici a livello nazionale sono state ampliate le borse di studio per le specializzazioni. Molti giovani laureati in medicina, anche operanti nel nostro territorio, hanno quindi scelto di cogliere questa opportunità. Nell’immediato però il servizio di continuità assistenziale, storicamente scelto dai giovani medici come palestra in attesa di entrare nelle scuole di specialità o di assumere l’incarico di medico di medicina generale, si è trovato sguarnito”.

Un problema, dunque, che ha cause remote e che non riguarda solo la città di Tolentino. Da qui l’invito a non strumentalizzare la questione per fini politico-elettorali.

“Apprezziamo la sensibilità delle associazioni che hanno diramato nei giorni scorsi un comunicato in cui, però, la vicenda della Guardia medica risulta marginale rispetto a un vero e proprio attacco politico all'amministrazione comunale. Appare, infatti, difficile comprendere come la richiesta del "minimo sindacale" della Guardia medica passi attraverso affermazioni come "Tolentino tagliato fuori dalla ricostruzione sismica" o "il centro storico diventato un deserto grazie solo a promesse finora non mantenute" o la costruzione del campus scolastico. Cerchiamo di essere seri. Le battaglie per i cittadini vanno combattute unitariamente, senza distinzioni e senza colore politico. Specialmente quelle sulla salute. A noi il "minimo sindacale" non basta. Noi puntiamo a far tornare a Tolentino una sanità di qualità, a fare del nuovo ospedale un vero punto di riferimento dell'entroterra, a garantire che in esso possano essere attivate eccellenze sanitarie”.

Infine, un appello ai medici di base che operano a Tolentino viene lanciato dai coordinatori dei 4 partiti “affinchè mettano a disposizione le loro professionalità come misura straordinaria per garantire il servizio sull'intero territorio. Si tratterebbe di dare la disponibilità per meno di una notte ogni due settimane, regolarmente retribuita, e consentire così di mantenere il servizio in attesa di una soluzione definitiva al problema. I nostri sanitari hanno già dimostrato un grande altruismo e l'amore verso i loro pazienti nella fase più difficile dell'emergenza Covid. Ma non c'è soltanto il Covid da fronteggiare. Ecco perchè chiediamo loro un ulteriore sforzo nel mettersi a disposizione della comunità in un momento particolarmente delicato in cui c'è estremamente bisogno del loro aiuto”.

Letto 282 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo