Sarnano: il consiglio approva l'acquisto e la riqualificazione del complesso "ex Enel"

Giovedì, 30 Dicembre 2021 15:38 | Letto 1448 volte   Clicca per ascolare il testo Sarnano: il consiglio approva l'acquisto e la riqualificazione del complesso "ex Enel" Il consiglio comunale di Sarnano ha deliberato lacquisto con fondi di bilancio del complesso immobiliare sito in Viale della Rimembranza, noto come “ex-Enel”. Le strutture, realizzate alla fine degli anni 20 del secolo scorso per ospitare una centrale elettrica, sono state sede degli uffici Enel fino a qualche anno fa per poi essere dismesse e cedute ad un fondo immobiliare.“Si tratta di una acquisizione al patrimonio comunale estremamente importante e strategica per i futuri sviluppi di Sarnano, trattandosi di edifici posti nellarea di ingresso del paese (zona “Pincio”) ed adiacenti alle ex scuole elementari di Largo Ricciardi – commenta il sindaco Luca Piergentili - Contestualmente a tale acquisizione il consiglio ha approvato una variazione al piano delle opere pubbliche ed una variazione al bilancio di previsione, prevedendo un intervento sul complesso “ex-Enel” di 1.100.000 euro. Tale progetto prevede la riqualificazione dellingresso nord del “Pincio”, il ripristino della scalinata storica, del parco e della palazzina servizi “ex-Enel”, che dovrà ospitare temporaneamente gli uffici comunali durante i lavori di miglioramento sismico del Municipio, per poi divenire centro culturale e di socializzazione a supporto dell’immobile ex scuola elementare, da riqualificare anch’essa per diventare la nuova biblioteca comunale, con due sale auditorium, spazi per associazioni e didattici a disposizione delle Università del territorio e centro aggregativo per bambini”.L’assise comunale, inoltre, ha approvato una ulteriore variazione al piano delle opere pubbliche e conseguente variazione al bilancio di previsione, prevedendo un intervento per 330.000 euro, destinato al miglioramento dellaccessibilità del centro storico. “Con tale progetto lamministrazione comunale intende completare tutti i tratti residui delle vie del centro storico ove ancora non è presente la caratteristica pavimentazione in sampietrini, oltre a ripristinare lantico percorso conosciuto come “la montagnola”, che dalla zona della Picassera saliva nella parte alta del centro storico, impraticabile ormai da decenni – conclude il primo cittadino - Tali interventi consentiranno così di completare il quadro di riqualificazione del centro storico a cui l’amministrazione sta lavorando da anni nellottica di rendere sempre più fruibile, da cittadini e turisti, quello che nel suo complesso è un autentico monumento architettonico medioevale.
Il consiglio comunale di Sarnano ha deliberato l'acquisto con fondi di bilancio del complesso immobiliare sito in Viale della Rimembranza, noto come “ex-Enel”. Le strutture, realizzate alla fine degli anni '20 del secolo scorso per ospitare una centrale elettrica, sono state sede degli uffici Enel fino a qualche anno fa per poi essere dismesse e cedute ad un fondo immobiliare.

“Si tratta di una acquisizione al patrimonio comunale estremamente importante e strategica per i futuri sviluppi di Sarnano, trattandosi di edifici posti nell'area di ingresso del paese (zona “Pincio”) ed adiacenti alle ex scuole elementari di Largo Ricciardi – commenta il sindaco Luca Piergentili - Contestualmente a tale acquisizione il consiglio ha approvato una variazione al piano delle opere pubbliche ed una variazione al bilancio di previsione, prevedendo un intervento sul complesso “ex-Enel” di 1.100.000 euro. Tale progetto prevede la riqualificazione dell'ingresso nord del “Pincio”, il ripristino della scalinata storica, del parco e della palazzina servizi “ex-Enel”, che dovrà ospitare temporaneamente gli uffici comunali durante i lavori di miglioramento sismico del Municipio, per poi divenire centro culturale e di socializzazione a supporto dell’immobile ex scuola elementare, da riqualificare anch’essa per diventare la nuova biblioteca comunale, con due sale auditorium, spazi per associazioni e didattici a disposizione delle Università del territorio e centro aggregativo per bambini”.

L’assise comunale, inoltre, ha approvato una ulteriore variazione al piano delle opere pubbliche e conseguente variazione al bilancio di previsione, prevedendo un intervento per 330.000 euro, destinato al miglioramento dell'accessibilità del centro storico.

“Con tale progetto l'amministrazione comunale intende completare tutti i tratti residui delle vie del centro storico ove ancora non è presente la caratteristica pavimentazione in sampietrini, oltre a ripristinare l'antico percorso conosciuto come “la montagnola”, che dalla zona della Picassera saliva nella parte alta del centro storico, impraticabile ormai da decenni – conclude il primo cittadino - Tali interventi consentiranno così di completare il quadro di riqualificazione del centro storico a cui l’amministrazione sta lavorando da anni nell'ottica di rendere sempre più fruibile, da cittadini e turisti, quello che nel suo complesso è un autentico monumento architettonico medioevale.

Letto 1448 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo