Pepe contro Trojani: " Non sono incompatibile ". E' un attacco personale

Giovedì, 17 Agosto 2017 18:42 | Letto 2273 volte   Clicca per ascolare il testo Pepe contro Trojani: " Non sono incompatibile ". E' un attacco personale Non accenna a diminuire la forte calura che ha colpito tutta lItalia. Anche a Camerino si sono registrate temperature vicine ai 40 gradi e per la città ducale è senza dubbio unestate da record. Anche in comune, la temperatura non accenna a diminuire, anzi, il consigliere Fabio Trojani – Capogruppo di Comunità e Territorio, rompe il silenzio e con una nota chiarisce alcune presunte indiscrezioni e accertamenti che la maggioranza ha fatto nei suoi confronti proprio alla vigilia di Ferragosto. Di seguito pubblichiamo integralmete la nota:  Lunedì 14 agosto mi è stata trasmessa a mezzo PEC dal Segretario comunale di Camerino una richiesta di notizie e di chiarimenti relativamente ad una mia presunta incompatibilità tra la carica di consigliere comunale e il ruolo di consulente legale, contenuta in una nota a firma del consigliere e capogruppo di maggioranza Alberto Pepe. Non ci sono dubbi, la nostra città è in mano a persone che pensano di poter amministrare in modo opaco il Comune come se fosse cosa propria, senza rendere conto a nessuno, attaccando chiunque chieda chiarezza e trasparenza. Non è la prima volta che il Sindaco ed alcuni suoi compari cercano di estromettere i consiglieri di minoranza, la cui azione di verifica e di informazione sulloperato della maggioranza, evidentemente non piace affatto. Chissà perchè ? Quando non si ha niente da nascondere non si dovrebbe temere la trasparenza. Mandare la richiesta di informazioni alla vigilia del ponte di ferragosto può avere lunico scopo di sperare che passi inosservata. Gioco stupido ed infantile che la dice lunga su che cosa si concentra la maggioranza in un periodo dove cè da pensare alla sopravvivenza della città. Frugate pure nel mio lavoro, Sindaco e compari, non troverete niente di losco e di opaco, non troverete incompatibilità, non troverete niente per cui verrebbero aperti fascicoli o addirittura indagini. Fino al 2016 ho svolto la professione di avvocato e di consulente legale sulle tematiche della protezione dei dati personali, della digitalizzazione, dell’anticorruzione e della trasparenza amministrativa a favore di aziende e pubbliche amministrazioni sull’intero territorio nazionale, per quasi ventanni. Ebbene si consigliere Pepe, ci sono anche la consulenza alla Task srl dal 2007 ed alla Contram Spa, che ho portato avanti addirittura dal 2004 fino al 2016, quando sono diventato Segretario comunale. Tutto dichiarato e documentato, nel mio curriculum e nei siti istituzionali, dai quali il consigliere Pepe ha potuto reperire la relativa documentazione.  Lennesimo tentativo di intimidazione mi appare chiaro, perché la segnalazione della mia presunta incompatibilità è stata presentata all’indomani della richiesta pubblica, presentata dal nostro gruppo consiliare e rivolta al Sindaco Pasqui, avente ad oggetto chiarimenti sulla posizione dell’assessore e vice sindaco Lucarelli, tirato in ballo in un articolo pubblicato (in data 01 agosto 2017) sulla testata online Cronache Maceratesi a firma dell’avv. Giuseppe Bommarito. Sui fatti riferiti non abbiamo ancora ricevuto alcun riscontro o chiarimento da parte del Sindaco Pasqui e del vice Sindaco Lucarelli, né a mezzo stampa, né in sede istituzionale. Strano, per uno (come il sindaco) che convoca conferenze stampa anche per annunciare cose irrilevanti ovvero per chiedere le nostre dimissioni, per aver presentato interrogazioni ritenute scomode. Nellarticolo sopra riportato si parla di presunto riciclaggio da parte di imprenditori operanti sul nostro territorio e vengono chiamate in causa società gestite anche da familiari stretti del vice-sindaco Lucarelli. Colgo loccasione per sollecitare nuovamente il Sindaco, la giunta e tutta la maggioranza ad informare i cittadini che chiaramente sono enormemente preoccupati solo al sentire evocare la direzione distrettuale antimafia. Ci attendiamo una secca smentita da parte del Sindaco, che però tarda sempre più ad arrivare. Attendiamo fiduciosi, ma non lasceremo passare inosservato il silenzio e soprattutto non ci lasceremo intimidire. Quanto alla mia posizione, risponderò nelle sedi opportune, ma è giusto che i cittadini intanto sappiano e facciano le proprie opportune valutazioni. Fabio Trojani – Capogruppo Comunità e Territorio

Non accenna a diminuire la forte calura che ha colpito tutta l'Italia. Anche a Camerino si sono registrate temperature vicine ai 40 gradi e per la città ducale è senza dubbio un'estate da record.

Anche in comune, la temperatura non accenna a diminuire, anzi, il consigliere Fabio Trojani – Capogruppo di Comunità e Territorio, rompe il silenzio e con una nota chiarisce alcune presunte indiscrezioni e accertamenti che la maggioranza ha fatto nei suoi confronti proprio alla vigilia di Ferragosto.

Di seguito pubblichiamo integralmete la nota:

" Lunedì 14 agosto mi è stata trasmessa a mezzo PEC dal Segretario comunale di Camerino una richiesta di notizie e di chiarimenti relativamente ad una mia presunta incompatibilità tra la carica di consigliere comunale e il ruolo di consulente legale, contenuta in una nota a firma del consigliere e capogruppo di maggioranza Alberto Pepe.

Non ci sono dubbi, la nostra città è in mano a persone che pensano di poter amministrare in modo opaco il Comune come se fosse cosa propria, senza rendere conto a nessuno, attaccando chiunque chieda chiarezza e trasparenza. Non è la prima volta che il Sindaco ed alcuni suoi compari cercano di estromettere i consiglieri di minoranza, la cui azione di verifica e di informazione sull'operato della maggioranza, evidentemente non piace affatto. Chissà perchè ? Quando non si ha niente da nascondere non si dovrebbe temere la trasparenza.

Mandare la richiesta di informazioni alla vigilia del ponte di ferragosto può avere l'unico scopo di sperare che passi inosservata.

Gioco stupido ed infantile che la dice lunga su che cosa si concentra la maggioranza in un periodo dove c'è da pensare alla sopravvivenza della città.

Frugate pure nel mio lavoro, Sindaco e compari, non troverete niente di losco e di opaco, non troverete incompatibilità, non troverete niente per cui verrebbero aperti fascicoli o addirittura indagini.

Fino al 2016 ho svolto la professione di avvocato e di consulente legale sulle tematiche della protezione dei dati personali, della digitalizzazione, dell’anticorruzione e della trasparenza amministrativa a favore di aziende e pubbliche amministrazioni sull’intero territorio nazionale, per quasi vent'anni.

Ebbene si consigliere Pepe, ci sono anche la consulenza alla Task srl dal 2007 ed alla Contram Spa, che ho portato avanti addirittura dal 2004 fino al 2016, quando sono diventato Segretario comunale. Tutto dichiarato e documentato, nel mio curriculum e nei siti istituzionali, dai quali il consigliere Pepe ha potuto reperire la relativa documentazione. 

L'ennesimo tentativo di intimidazione mi appare chiaro, perché la segnalazione della mia presunta incompatibilità è stata presentata all’indomani della richiesta pubblica, presentata dal nostro gruppo consiliare e rivolta al Sindaco Pasqui, avente ad oggetto chiarimenti sulla posizione dell’assessore e vice sindaco Lucarelli, tirato in ballo in un articolo pubblicato (in data 01 agosto 2017) sulla testata online Cronache Maceratesi a firma dell’avv. Giuseppe Bommarito.

Sui fatti riferiti non abbiamo ancora ricevuto alcun riscontro o chiarimento da parte del Sindaco Pasqui e del vice Sindaco Lucarelli, né a mezzo stampa, né in sede istituzionale. Strano, per uno (come il sindaco) che convoca conferenze stampa anche per annunciare cose irrilevanti ovvero per chiedere le nostre dimissioni, per aver presentato interrogazioni ritenute scomode.

Nell'articolo sopra riportato si parla di presunto riciclaggio da parte di imprenditori operanti sul nostro territorio e vengono chiamate in causa società gestite anche da familiari stretti del vice-sindaco Lucarelli.

Colgo l'occasione per sollecitare nuovamente il Sindaco, la giunta e tutta la maggioranza ad informare i cittadini che chiaramente sono enormemente preoccupati solo al sentire evocare la direzione distrettuale antimafia. Ci attendiamo una secca smentita da parte del Sindaco, che però tarda sempre più ad arrivare.

Attendiamo fiduciosi, ma non lasceremo passare inosservato il silenzio e soprattutto non ci lasceremo intimidire.

Quanto alla mia posizione, risponderò nelle sedi opportune, ma è giusto che i cittadini intanto sappiano e facciano le proprie opportune valutazioni.

Fabio Trojani – Capogruppo Comunità e Territorio

Letto 2273 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo