Serravalle di Chienti, il sindaco: "È stato un periodo difficile, ora speriamo di vedere i turisti"

Mercoledì, 03 Giugno 2020 20:50 | Letto 423 volte   Clicca per ascolare il testo Serravalle di Chienti, il sindaco: "È stato un periodo difficile, ora speriamo di vedere i turisti" Oggi il primo giorno di spostamenti tra regioni e Serravalle di Chienti è pronta a fare un bilancio dei giorni difficili affrontati fino ad ora.Per la comunità di Serravalle di Chienti - scrive il Comune in una nota - è stato un periodo di grande perplessità e preoccupazione perché, dove da una parte c’è stata la fortuna di contare un solo caso di positività su tutto il territorio comunale, dall’altra c’è stata una vera e propria interruzione di molte abitudini quotidiane che erano legate alla vicina Colfiorito, frazione del Comune di Foligno. Per alcuni, tra cui giovani e anziani, è stata dura non potersi più recare a prendere un caffè al bar con gli amici, non poter più fare attività fisica facendo il giro dell’altopiano o un semplice momento di relax alla palude di Colfiorito; per non parlare delle famiglie che erano solite recarsi a Foligno per acquistare abbigliamento e altri beni che, ad oggi, non sono disponibili nelle attività del nostro Comune. Un’altra questione che non è stata presa in considerazione è quella dei legami familiari: a Serravalle ho esempi di famiglie che hanno parenti che abitano a Colfiorito e, seppur distanti pochi chilometri, non potevano incontrarsi a causa delle restrizioni attuate dal Governo. Solo pochi giorni fa, dopo che sono arrivate le direttive per la libera circolazione tra comuni confinanti di due Regioni diverse,Serravalle di Chienti e Foligno hanno sottoscritto un accordo per gli spostamenti tra i due comuni per le visite ai congiunti. Da oggi - prosegue il sindaco Emiliano Nardi - speriamo di tornare a vedere tutti quei turisti che in questo periodo iniziavano a visitare le nostre zone e contribuivano all’economia locale del paese acquistando prodotti e usufruendo di servizi. Il Comune di Serravalle di Chienti, definito “FREE COVID19”, sta puntando tutto su un suo rilancio turistico e si sta preparando ad accogliere quanti più visitatori possibili in totale sicurezza ma ricca di luoghi da scoprire”.GS
Oggi il primo giorno di spostamenti tra regioni e Serravalle di Chienti è pronta a fare un bilancio dei giorni difficili affrontati fino ad ora.

"Per la comunità di Serravalle di Chienti - scrive il Comune in una nota - è stato un periodo di grande perplessità e preoccupazione perché, dove da una parte c’è stata la fortuna di contare un solo caso di positività su tutto il territorio comunale, dall’altra c’è stata una vera e propria interruzione di molte abitudini quotidiane che erano legate alla vicina Colfiorito, frazione del Comune di Foligno.
Per alcuni, tra cui giovani e anziani, è stata dura non potersi più recare a prendere un caffè al bar con gli amici, non poter più fare attività fisica facendo il giro dell’altopiano o un semplice momento di relax alla palude di Colfiorito; per non parlare delle famiglie che erano solite recarsi a Foligno per acquistare abbigliamento e altri beni che, ad oggi, non sono disponibili nelle attività del nostro Comune. Un’altra questione che non è stata presa in considerazione è quella dei legami familiari: a Serravalle ho esempi di famiglie che hanno parenti che abitano a Colfiorito e, seppur distanti pochi chilometri, non potevano incontrarsi a causa delle restrizioni attuate dal Governo".

Solo pochi giorni fa, dopo che sono arrivate le direttive per la libera circolazione tra comuni confinanti di due Regioni diverse,Serravalle di Chienti e Foligno hanno sottoscritto un accordo per gli spostamenti tra i due comuni per le visite ai congiunti. 

"Da oggi - prosegue il sindaco Emiliano Nardi - speriamo di tornare a vedere tutti quei turisti che in questo periodo iniziavano a visitare le nostre zone e contribuivano all’economia locale del paese acquistando prodotti e usufruendo di servizi. Il Comune di Serravalle di Chienti, definito “FREE COVID19”, sta puntando tutto su un suo rilancio turistico e si sta preparando ad accogliere quanti più visitatori possibili in totale sicurezza ma ricca di luoghi da scoprire”.

GS

Letto 423 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo