Rinviata la legge sulle slot machine. Carancini: "La regione predica bene, ma razzola male"

Mercoledì, 01 Dicembre 2021 14:54 | Letto 431 volte   Clicca per ascolare il testo Rinviata la legge sulle slot machine. Carancini: "La regione predica bene, ma razzola male" “Le buone intenzioni e i proclami di principio crollano di fronte alle lobbies degli interessi economici. La regione predica bene, ma razzola male”. Non usa mezzi termini il consigliere del Partito democratico Romano Carancini nel criticare la scelta del governo regionale che ha rinviato la legge contro la ludopatia, rinviando di fatto la norma che fisserebbe una specie di distanziometro per impedire che le slot machine siano situate nelle vicinanze di luoghi sensibili come scuole e bancomat. “Purtroppo la politica perde credibilità quando tiene comportamenti come quelli assunti dal governo regionale – incalza Carancini – Contestualizzando nel 2017 viene promulgata dalla regione marche una legge di indirizzo che sostanzialmente regola la possibilità di individuare i luoghi dove posizionare le slot machine, stabilendo un termine di 4 anni per permettere ai gestori di adeguarsi alla normativa. Questo termine è scaduto e la regione piuttosto che andare avanti su quel percorso decide di prorogare ancora. Al contrario la nostra posizione è quella di combattere per tutelare la salute mentale di coloro che sono schiavi della ludopatia attraverso ogni strumento possibile. Purtroppo molti esponenti politici del governo regionale lanciano proclami, ma le loro buone intenzioni cedono alla lobby dell’interesse. Questo è un modo sbagliato di interpretare la politica”. f.u.
“Le buone intenzioni e i proclami di principio crollano di fronte alle lobbies degli interessi economici. La regione predica bene, ma razzola male”.

Non usa mezzi termini il consigliere del Partito democratico Romano Carancini nel criticare la scelta del governo regionale che ha rinviato la legge contro la ludopatia, rinviando di fatto la norma che fisserebbe una specie di distanziometro per impedire che le slot machine siano situate nelle vicinanze di luoghi sensibili come scuole e bancomat.

“Purtroppo la politica perde credibilità quando tiene comportamenti come quelli assunti dal governo regionale – incalza Carancini – Contestualizzando nel 2017 viene promulgata dalla regione marche una legge di indirizzo che sostanzialmente regola la possibilità di individuare i luoghi dove posizionare le slot machine, stabilendo un termine di 4 anni per permettere ai gestori di adeguarsi alla normativa. Questo termine è scaduto e la regione piuttosto che andare avanti su quel percorso decide di prorogare ancora. Al contrario la nostra posizione è quella di combattere per tutelare la salute mentale di coloro che sono schiavi della ludopatia attraverso ogni strumento possibile. Purtroppo molti esponenti politici del governo regionale lanciano proclami, ma le loro buone intenzioni cedono alla lobby dell’interesse. Questo è un modo sbagliato di interpretare la politica”.

f.u.

Letto 431 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo