Notizie di politica nelle Marche

Stando alla segnalazione di una cittadina, pare che questa notte le forze dell’ordine abbiano passato al setaccio l’area container di Tolentino. Non è ancora noto il bilancio dell’operazione ma da quanto è dato sapere il controllo ha interessato auto e persone, dalle 20 circa fino a mezzanotte. Sempre secondo la segnalazione, pare che siano state portate via 5 macchine che non avevano la copertura assicurativa.

(Servizio in aggiornamento. In foto, l’immagine scattata dalla tolentinate)

Pubblicato in Cronaca

Continuano i controlli della Polizia di Stato nell’ambito dell’operazione “Scuole Sicure”, nei luoghi di interesse investigativo.

Nella giornata di ieri, la squadra mobile diretta da Maria Raffaella Abbate ha controllato nei pressi di un edificio scolastico - al termine di un servizio di appostamento e pedimento - un cittadino nigeriano 25enne.

A seguito di una perquisizione eseguita sul posto, il giovane è stato trovato in possesso di una dose preconfezionata di marijuana che, presumibilmente l’uomo doveva cedere a un acquirente.

Dalle indagini svolte in questi ultimi mesi e’ difatti emerso che gli spacciatori, al fine di non incorrere nel reato di spaccio, trasportano una dose alla volta per la vendita e sostengono in caso di perquisizione che la droga e’ per uso personale.

Si tratta di un nuovo tentativo da parte degli spacciatori di penetrare nel sistema di prevenzione predisposto nei pressi delle scuole dal Questore Pignatato, che ha disposto l’effettuazione di servizi in borghese nei siti ritenuti a rischio.

Dall’analisi narcotest la droga e’ risultata essere marijuana ed e’ stata percio’ sequestrata. Il cittadino nigeriano e’ stato denunciato all’autorita’ competente.

Pubblicato in Cronaca

A Camerino, festa e condivisione hanno caratterizzato il colorato weekend di solidarietà, culminato nei tornei dell’amicizia, col coinvolgimento di una folta delegazione di atleti, allenatori e dirigenti di società sportive.

Un'autentica rete solidale quella che si è potuta nutrire giorno per giorno, grazie alla Società Sportiva Fides Si-SMA, che ha accolto il progetto promosso dall’Ordine Francescano Secolare nazionale in collaborazione con l’asd Camerino Calcio e Cus Camerino, col patrocinio del Comune e il fondamentale sostegno dell’odf locale. Una due giorni di sport, condivisione e festa, concretizzatasi nell’unico forte abbraccio che ha stretto ben 152 ragazzi e le società sportive del territorio. Nell’aderire con entusiasmo all'iniziativa dell’Ordine Francescano Secolare, col progetto “Abitare le distanze”, l’associazione sportiva CSI milanese, già due anni fa aveva stretto rapporti con Camerino e con l'ordine francescano locale. A loro si sono subito uniti gli “Amici di Pablo STUOIE 1982” di Lugo di Romagna che, moltiplicando i contatti coordinati da Milano, hanno amplificato la rete di trattative col territorio ferito, chiudendole a cerchio in un disegno di concreta solidarietà, in cui ognuno ha fatto la sua parte

i ragazzi alla Rocca

Risultato, un tangibile segno di vicinanza e sostegno al disagio delle popolazioni colpite dal sisma e un momento educativo di forte condivisione, incoraggiato dal ruolo aggregante dello sport. Tornei dell’amicizia di calcio, pallavolo e atletica, disputatisi per buona parte della giornata di sabato presso gli impianti sportivi della città, sono proseguiti per tutta la mattinata di domenica. Ragazzi ospiti e accompagnatori, non senza emozione, hanno avuto modo di respirare anche il silenzio e la desolazione del centro storico ferito di Camerino.

La messa presieduta dall’arcivescovo Francesco Massara nel Palazzetto dello Sport , ha concluso il gioioso gemellaggio che, tra i saluti finali e gli abbracci, ha trovato un altro forte motivo per continuare il suo cammino.

Una festa di unione tra comunità che, attraverso la condivisione- ha commentato Mons. Massara- ha saputo esprimere la gioia e la fratellanza che va al di là di ogni muro"

C.C.

arcivescovo al palazzetto sport

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 31 Marzo 2019 12:18

Cade mentre pota. Muore sul colpo

Tragedia stamane a Fiuminata. Intorno alle 11 un uomo di circa 80 anni stava portando una pianta quando, per cause in corso di accertamento è caduto da un’alteazza di circa tre metri. Il suo nome è Romualdo Caironi, residente a Roma ma originario di Fiuminata dove si trovava per riposarsi. Cadendo ha battuto violentemente la testa e a nulla sono valsi i soccorsi giunti sul posto. Il 118 non ha potuto far altro che constatarne il decesso. 

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 30 Marzo 2019 16:59

Cingoli, Pacetti per la Lega

Nuova, buona e a misura di cittadino. Così la Lega descrive la propria politica per Cingoli. Tanti i rumors infondati che così la compagine mette al bando: Francesco Pacetti è il candidato sindaco. Professionista quasi cinquantenne, “è lontano dalla vecchia politica degli accordi di corridoio - cosi lo descrive in una nota Paolo Arrigoni -  fortemente motivato e con un curriculum di competenze dirigenziali in ambito lavorativo tale da incarnare la prospettiva di un’amministrazione competente e di qualità. La sua candidatura è l’esempio di come la rivoluzione del buonsenso sia legata al desiderio di buona politica che manifestano anche i cingolani. E la buona politica sa mettere da parte l’autoreferenzialità per il bene della collettività andando oltre i personalismi e le rendite di posizione”. La ricetta per Cingoli è una politica partecipata e a confermarlo è l’onorevole Tullio Patassini: “Abbiamo fatto un lavoro straordinario senza perdere mai di vista la volontà civica. Combatteremo con rinnovato entusiasmo e voglia di fare una battaglia elettorale in cui metteremo al centro temi strategici per la città e che affronteremo nell’unico modo possibile: con il supporto fattivo e responsabile di tutti”.

CE95BA0F 2176 4198 B6FD 98FDA69B1EFB

Pubblicato in Cronaca

Il Lanciano Forum di Castelraimondo si prepara ad ospitare la data zero del nuovo Tour di Anna Tatangelo. Reduce dall’ultimo Festival di San Remo , la giovane cantante ha scelto Castelraimondo per affinare il lancio del suo “La fortuna sia con me tour” che girerà l’Italia per tutta l’estate. Un look sobrio, jeans e scarpe da tennis quello con cui si è presentata al via delle ultime prove. L’occasione per scambiare qualche battuta con lei, presenti a darle il benvenuto  il sindaco Renzo Marinelli e l’assessore alla cultura Elisabetta Torregiani. Data zero per il tour della cantante di Sora ma anche per il “Lanciano Forum”, come sottolineato da Marinelli.” E’ la prima volta che ospitiamo un grande evento all’interno della struttura di Piani di Lanciano, realizzata per promuovere il territorio. Vogliamo anche con questo, guardare avanti con ottimismo e fiducia. Eventi come il concerto di questa sera, crediamo possano servire a riportare persone, a far conoscere i nostri luoghi dove gli artisti potranno senz'altro trovare la tranquillità ideale per partire con una carica maggiore”.

Anna T e sindaco assessore

 

Da parte sua, Anna Tatangelo ,nata e cresciuta a Sora, piccolo centro in provincia di Viterbo, ha detto subito di essersi sentita a casa e circondata dall’affetto e dal calore di una bella accoglienza. “ Mi avete davvero super coccolata e davvero ve ne sono grata perché queste giornate, al di là delle prove, sono servite a tutti noi per rilassarci tanto e fare il pieno di belle sensazioni , il che è fondamentale, perché comunque la tournee porta con sé adrenalina, emozione e tensioni”.

Anna Tatangelo 1

Durante il suo soggiorno a Castelraimondo, da trionfatrice a MasterChef nel 2018, Anna Tatangelo ha dichiarato di aver assaggiato un po’ di tutto, prediligendo i piatti tipici del posto. Un titolo augurale per il suo settimo progetto musicale “La Fortuna sei con me” che dà il nome a tutto il tour, attraverso il quale la cantante si augura di divertirsi:   “Credo che sia il miglior sentimento con il quale si possa affrontare tutto- dice Anna- Ho la fortuna di fare ciò che amo fare: cantare e vivere il palco, in un interscambio di sorrisi, di gioia con chi mi ascolta: Lavori per tanto tempo ad un progetto per delle canzoni che alla fine diventano canzoni degli altri. Vivo il tour come un momento di interscambio, in cui capire che quello che ho realizzato in una piccola saletta, in realtà diventa parte portante e colonna sonora della vita di qualcuno. MI auguro veramente di raccogliere queste emozioni e di divertirmi insieme alle persone che verranno ad ascoltarmi”. Parlando del suo concerto che prenderà il via dal Lanciano Forum, la cantante lo descrive come un percorso : si partirà dalla canzone che, arrivata a 15 anni, le ha cambiato la vita per approdare ai brani dell’ultimo lavoro , ma sarà l’occasione di ascoltare delle versioni completamente rivisitate e inedite delle canzoni che in questi lunghi anni l’hanno accompagnata , da “Essere una donna” a “Un nuovo bacio” alla versione Trap di “Ragazza di periferia”. Non resta che immergersi con lei in questa nuova emozione e, per chiudere con le parole di Anna Tatangelo: “Sarà una bella sorpresa per tutti!

C.C.

Anna Tatangelo 2

Pubblicato in Cultura e Spettacolo

Dopo che il sindaco di Sarnano ha acceso la miccia circa la mancata presenza dei consiglieri di minoranza nell’ultimo consiglio comunale nel quale era in discussione, tra l’altro, il bilancio consuntivo 2018 e le aliquote delle imposte comunali, non tarda ad arrivare la replica del consigliere Giacomo Piergentili. “Il sindaco racconta quello che più gli fa comodo. La verità è un’altra”, tuona Piergentili nel comunicato di seguito pubblicato.

 

Tutto sommato sono contento che il sindaco si sia ufficialmente accorto che esiste anche la compagine di opposizione e della sua importanza, anche se avviene soltanto al penultimo consiglio comunale!

L’appunto fattomi di essere volutamente latitante al consiglio comunale, viene respinto al mittente perché spesso i consiglieri di opposizione, su argomenti di interesse generale hanno dato la loro collaborazione. Ancora una volta il sindaco si dimostra un buon parolaio per esaltare, a chi lo legge, una sciatta e approssimativa conduzione amministrativa che dura da anni. Anche con questa rampogna ai consiglieri di minoranza, del tutto arbitraria, dimostra sempre di più quel che è: amministratore poco accorto, ma sindaco parolaio dell’apparire e dell’effimero.

Il suo scopo è sempre lo stesso: quello di autocelebrarsi! Per avanzi di bilancio con cui realizzare i lavori di manutenzione del paese. Lo scopo? Far dimenticare ai cittadini i risultati disastrosi di una amministrazione che ha fallito sotto tutti i punti di vista.

Parliamo dell’avanzo di bilancio sia del 2017 che di quello approvato per il 2018.

Entrambi in linea di massima derivano dalle seguenti voci:

-       Rate mutui sospesi per ca. 400.000,00 €;

-       Aumento Fondo solidarietà dello Stato per i comuni del cratere per ca. 80.000,00 €;

-       Minori costi del personale ed altri risultati contabili per ca. 90.000,000 € (finti ragioneria ente).

Tutte le voci che compongono l’avanzo erano conosciute con provvedimenti noti ad inizio dell’anno 2017 e quindi prevedibilmente utilizzabili.

Un buon amministratore avrebbe programmato l’utilizzo di tali risorse sin da subito, ed attuato interventi di manutenzione straordinaria in modo da evitare sperperi dovuti ai ripristini della viabilità con innumerevoli interventi provvisori. Un tappare continuo di buche e crateri!!

Il grosso viene fatto o promesso a ridosso del voto (vecchio e becero modo di fare). Diversi interventi di questi giorni sono realizzati con l’avanzo del 2017.

Il tutto condito con un mirato attacco alle opposizioni, che sono arrivate in ritardo all’assemblea consiliare, accusate di scarsa attività istituzionale.

Se il sindaco è cosi attento all’attività istituzionale dell’ opposizione, perché non ha mai convocato una commissione? Quella da lui istituita per il conferimento delle cittadinanza onoraria non l’ha mai riunita! Perché se il sindaco auspicava un vero confronto sul bilancio non ha convocato la conferenza dei Capigruppo come si usa fare nei Comuni amministrati saggiamente e democraticamente?

Come si dice, si predica bene e si razzola male!

Ora tenta di giustificare la velocissima approvazione di ben 10 punti all’ordine del giorno, di cui 6 relativi al bilancio (approvazione consuntivo e tariffe ed aliquote) con la perfetta conoscenza e del pieno accordo della maggioranza sulle proposte, deprecando l’assenza dei consiglieri di minoranza. Anzi, nel suo post afferma: “discuterle davanti ai banchi vuoti dell’opposizione è stato imbarazzante …” preoccupandosi, bontà sua, per la fiducia concessaci dai Cittadini. Si preoccupi per le delusioni date ai suoi elettori negli anni del suo mandato. Ho chiesto copia della registrazione della seduta consiliare; mi è stato risposto che non è stata fatta. Come mai se è previsto dall’apposito regolamento?

Forse i lavori della seduta sono stati svolti il più velocemente possibile?

Un invito ai concittadini Sarnanesi. Non vi lasciate distrarre dalla affabulazioni del Sindaco uscente che vi sono propinate allo scopo di seminare in voi l’oblio e la rassegnazione. Esercitate la memoria…Evitate “ la polvere negli occhi” che vi stanno propinando in questo scorcio di legislatura concentrando nell’ultimo periodo opere di sistemazione della viabilità, ripulendo il paese lasciato trascurato per anni, annunciando programmi futuri faraonici. Giudicate i fatti. Il tessuto socio-economico di Sarnano è distrutto.

Il Sindaco si esalta nel comunicare l’avanzo di amministrazione 2018 giudicandolo come un saggio accantonamento utile per impieghi futuri. Ma quale saggio accantonamento! Un’amministrazione che si rispetti deve ben utilizzare le risorse durante l’esercizio corrente, per garantire uno standard adeguato di servizi ai cittadini e iniziative per lo sviluppo.

Ma poi di che avanzo utilizzabile parla il Sindaco? La controllata Sarnano Terzo Millennio ha chiuso l’esercizio 2017 con una perdita di ben 419.536,13 euro ed il Comune, che ne possiede l’87,29%, deve creare un apposito accantonamento per 366.212,97 €, come indicato dal Revisore dei conti nell’apposita relazione! E non è ancora stato chiuso il bilancio della Società al 31/12/2018…Dobbiamo aspettarci un risultato non molto difforme dal precedente esercizio? Quando i nodi verranno al pettine saranno lacrime amare. Al 31/12/2018 l’indebitamento complessivo del Comune è di quasi 5.000.000,00 di euro e sarebbe opportuna un’attenta verifica delle poste a residui attivi e passivi.

P.S.: Il sottoscritto è arrivato in ritardo al consiglio in quanto presente ad un incontro presso un’associazione di volontariato, insieme ad altri sarnanesi.

Uno spunto di riflessione per i cittadini sarnanesi: nell’arco di 20 giorni - un mese si è proceduto alla manutenzione di quasi tutta la viabilità, ripulendo cunette ed allargando le strade. Se ciò fosse stato fatto con cadenza almeno semestrale le strade comunali sarebbero oggi in ottimo stato.

Se oggi è stato possibile farlo, perché non lo si è fatto in questi anni?

I sarnanesi sono persone intelligenti e sicuramente trarranno le giuste conclusioni!

                                                                                              Giacomo Piergentili

                                                                                           Consigliere Comunale

Pubblicato in Politica

Rissa fra extracomunitari. Interviene la polizia. È successo questa notte intorno alle 3 in via Pantaleoni, a Macerata. Alcune persone avevano chiamato la polizia a causa di una rissa tra due stranieri. Una volta giunta sul posto la Volante, gli agenti hanno identificato un 26enne senegalese residente in città, che ha raccontato di aver litigato per futili motivi con un altro ragazzo, anche lui extracomunitario che lo aveva colpito ad una mano con una bottiglia e poi era scappato. Il senegalese è stato portato all’ospedale di Macerata da cui è stato dimesso poco dopo con una prognosi di alcuni giorni. la Polizia invece indaga per rintracciare il ragazzo che lo ha picchiato.

 

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 30 Marzo 2019 08:53

Sfollato minaccia di uccidersi

Era a pranzo in un agriturismo di Morrovalle ma ha alzato troppo il gomito ed è finito in ospedale. Si tratta di uno sfollato a causa del terremoto del 2016 che ieri a pranzo ha bevuto una bottiglia di grappa. L’alcol gli ha dato alla testa e ha iniziato a dire di volersi suicidare. La moglie, che era con lui, ha chiamato i soccorsi. Sul posto sono subito arrivati la Croce Verde e i Carabinieri che hanno riportato l’uomo alla calma e poi lo hanno accompagnato in ospedale per i controlli.

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 30 Marzo 2019 08:42

Droga in gita. Beccati dai Carabinieri

È successo ieri durante un apposito controllo dei Carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Macerata insieme a quelli della stazione di Corridonia e con il supporto dell’elinucleo di Pescara e i cinofili di Pesaro. I militari si sono concentrati nelle zone limitrofe alle scuole e hanno controllato anche tre autobus in partenza per la gita.

I ragazzi hanno messo a terra gli zaini per permettere ai cani di annusarli e individuare l’eventaule stupefacente e su uno dei bus è stato effettivamente rinvenuto qualcosa. Nascosto sulla cappelliera c’era mezzo grammo di marjiuana e uno spinello ma non è stato stabilito a chi appartenesse. 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 30

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo