Da Camerino a Fabriano per la Madonna Benois, celebre opera di Leonardo da Vinci.
E’ l’iniziativa promossa dalla Pro Loco (Associazione turistica Pro Camerino) e dall’assessorato alla cultura del Comune di Camerino che, in collaborazione con la locale sezione Archeoclub, hanno organizzato per sabato 29 giugno una visita alla Pinacoteca Molajoli di Fabriano, per godere dello spettacolo della celebre opera del genio toscano, eccezionalmente esposta nella città della carta fino al 30 giugno, prima di far ritorno a San Pietroburgo. Occasione più unica che rara dal momento che, per la prima volta dopo 35 anni, la Madonna Benois è stata spostata dal museo dell’Hermitage, nell’occasione del Meeting internazionale Unesco di Fabriano.
“Vista l’opportunità di poter godere di un’opera così importante per un brevissimo periodo -ha spiegato l’ assessore alla cultura Giovanna Sartori
- ci siamo subito mossi insieme alla Pro Loco, proprio per creare la possibilità per i concittadini camerti di fare visita a questo capolavoro esposto a pochi chilometri dalla nostra città"


Nell’ambito delle celebrazioni dell’80° anniversario della nascita del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, la città di Camerino si prepara ad ospitare una delle manifestazioni di maggiore prestigio.
Grazie al patrocinio di Unicam, l’auditorium Benedetto XIII e gli spazi circostanti, faranno da scenografia all’evento che si svilupperà nelle due giornate del 1 e 2 ottobre prossimi.
Allo scopo di definirne i dettagli, la delegazione dei Vigili del Fuoco, guidata dal  Comandante provinciale di Macerata ing. Antonio Giangiobbe,  è stata ricevuta stamani dal consigliere  Riccardo Pennesi e dall’ing. Marco Orioli dell’Ufficio tecnico, in rappresentanza dell'amministrazione comunale, presente anche Maria Giulia Ortolani.  
Sin da subito, il Comandante Giangiobbe ha tenuto a sottolineare la scelta non casuale della città di Camerino, il cui territorio è tra quelli più colpiti dal sisma del 2016. Lo spirito è dunque quello di un segnale forte di vicinanza e attenzione, come del resto già avvenuto in passato per analoghe manifestazioni tenutesi ad Avellino,a L’Aquila e Modena. Di grande impatto si preannuncia la serata conclusiva del 2 ottobre, il cui clou è rappresentato dalla spettacolare esibizione della Banda del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, composta da 45 elementi. Alcune delle attività avranno già inizio il 1 ottobre con la possibilità di visitare l’ esposizione unica di mezzi d’epoca e la mostra di modellini, attrezzature ed elmi storici. Invitati alla manifestazione camerte, saranno i circa 150 sindaci del cratere delle quattro regioni  e le rispettive alte cariche istituzionali. L’invito a partecipare è  esteso soprattutto ai cittadini e ai ragazzi delle scuole; di sicura suggestione e interesse sarà in particolare la mostra di modellini unici realizzati a mano dal pompiere della Val Chiavenna Claudio Persenico che ha già girato per tutta Italia e all’estero, riscuotendo ovunque grande successo.
L’esposizione che racchiude in teche delle vere e proprie opere d’arte miniaturizzate, si estende per circa 45 metri e comprende anche il settore degli elmetti storici calzati dai Vigili del fuoco. Completano il quadro delle iniziative , appuntamenti e seminari dedicati alle scolaresche del territorio, con l’allestimento di stand e laboratori didattici che permetteranno di conoscere tutte le attività svolte nell’emergenza del sisma, come tutte le specificità del Corpo e sviluppate dai vari gruppi dei Saf, Gos, Npcr, Servizio Sommozzatori.
La due giorni richiamerà a Camerino un consistente numero di autorità nazionali e delle quattro regionidel Centro Italia le quali chiuderanno le celebrazioni con un ricco buffet a loro riservato.
Non si esclude la presenza del sottosegretario all'interno con delega per le materie di competenza del dipartimento dei Vigili del fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile Stefano Candiani
Considerevole  anche il novero di Vigili del Fuoco che prenderà parte alla conviviale a loro destinata, per la quale si prevede l'allestimento di cucine da campo, attrezzature varie e tendoni, nello spazio dei parcheggi dell’Ersu in località Colle Paradiso. Ampia visibilità verrà assicurata agli sponsor che, con i loro prodotti, vorranno partecipare ad una manifestazione che ha tutti i caratteri per essere definita maestosa.
IMG 20190620 112759
“ Siamo davvero onorati di essere stati scelti per ospitare un evento così rilevante- afferma il consigliere Riccardo Pennesi- . In collaborazione con l’Università di Camerino e l’Erdis, il comune, metterà a disposizione tutte le proprie forze per ottenere il miglior risultato possibile. E’ con vero orgoglio che saremo pronti ad accogliere le autorità regionali e nazionali, che interverranno in città per i  festeggiamenti degli 80 anni di vita della grande famiglia dei Vigili del Fuoco che, con professionalità e grande dedizione, garantiscono ogni giorno soccorso e aiuto in tutto il Paese. A loro dobbiamo la nostra riconoscenza perché, tanto ci hanno dato, tanto continuano e continueranno ad offrirci. E' un vero onore per noi festeggiare con loro e riuscire a creare un’atmosfera che sia di loro gradimento”.
C.C. 

Una giornata storica e tanto attesa quella di ieri a Camerino, per la visita di Papa Francesco all’Arcidiocesi di Camerino-San Severino, vissuta con grande emozione da tutta la comunità. Il sindaco Sandro Sborgia ripercorre la giornata, rivolgendo un personale ringraziamento prima di tutto all’arcivescovo Francesco Massara per aver reso possibile la visita del Santo Padre, ma non solo: “Volevo ringraziare tutti per quanto è stato fatto e per quanto si continua a fare: dai cittadini, ai volontari, agli uffici, le Forze dell'Ordine, davvero tutti, nessuno escluso.  Sono state giornate di grande impegno, anche dal punto di vista organizzativo e hanno richiesto un grande lavoro straordinario per il quale non smetterò mai di ringraziare dal profondo del cuore tutti coloro che hanno dato il proprio contributo per questo appuntamento. È stato un grande onore – commenta il primo cittadino - poter rappresentare la nostra amata città così tanto martoriata e ferita. Si è trattato di una giornata molto intensa e bellissima. La visita del Santo Padre è stato un momento magnifico. Ho detto che ci siamo scambiati uno sguardo d’intesa nel senso che le parole a volte non rendono bene ciò che si ha nel cuore e quando ci siamo incontrati non ci sono state tante spiegazioni perché la nostra situazione è talmente evidente che non credo nemmeno si possano trovare le forme esatte per descrivere in breve quello che è lo stato delle cose. Allora ci siamo guardati e scambiati uno sguardo molto significativo. Penso che il Papa abbia percepito tutto. Molte cose si dicono più con uno sguardo. Questa giornata ha riportato non solo la città di Camerino, ma tutta la zona colpita dal sisma del 2016, all’attenzione di quanti hanno responsabilità di governo, perché i territori sono ancora feriti. Le ferite sono evidenti a tutti e le persone sono tre anni che vivono questa condizione quindi è necessario mettere in moto la macchina della ricostruzione, che questi territori ritornino a vivere ed è necessario ridare la speranza alle persone che vi abitano perché è passato troppo tempo e non possiamo più permetterci di farne passare altro. Il nostro nemico peggiore è il tempo perché con il suo passare si fa spazio la rassegnazione, le persone trovano altri luoghi. Coloro che sono stati costretti ad abbandonare le proprie abitazioni più passa il tempo, più perderanno la speranza di poter ritornare nelle proprie case e cercheranno possibilità diverse in altri luoghi. Tutto questo- conclude il sindaco-  non possiamo permettercelo e non lo vogliamo, perché ognuno di noi ama queste terre e vorrebbe tornare nella propria casa. Camerino ha bisogno che i servizi continuino ad esistere, che mantengano gli stessi livelli adeguati. Così come l’Università, che per Camerino è più che fondamentale: Camerino è l’Università e l’Università è Camerino, c’è un legame imprescindibile tra loro. Dobbiamo fare in fretta, però, affinchè non sia messo a rischio tutto ciò”.
" Provo emozione e tanta gioia. Adesso la macchina comunale è in moto ". Così il sindaco Sandro Sborgia, al termine della prima seduta consiliare della nuova amministrazione, tenutasi questa sera nella sala consiliare della sede comunale provvisoria del Contram a Camerino . Entro dieci giorni dalla proclamazione degli eletti spetta al sindaco convocare e presiedere il primo consiglio comunale e, così è stato.
Primo punto all'ordine del giorno, la verifica della eleggibilità dei componenti la giunta, adempimento primario che deve precedere ogni altro atto, seguito dalla formula pronunciata dal sindaco Sborgia nel prestare giuramento di osservare lealmente la Costituzione italiana e di adempiere fedelmente a tutti i doveri dello Stato, nell'interesse dei cittadini.
IMG 20190613 WA0009
Il consiglio riunito è composto da 13 persone in tutto, da un lato il sindaco e gli 8 consiglieri della maggioranza del gruppo "Ripartiamo"e dall'altro, i 4 consiglieri del gruppo di minoranza "Radici al futuro" ovvero  Gianluca Pasqui, Roberto Lucarelli, Antonella Nalli e Stefano Falcioni. Il primo cittadino è quindi passato a comunicare la composizione della giunta della quale fanno parte la vice sindaco e assessore Lucia Jajani che ha le deleghe al bilancio, programmazione economica e finanziaria, tributi, attività produttive e sport; altri assessori sono Marco Fanelli  delegato a urbanistica, lavori pubblici, ambiente, politiche per la gestione del verde pubblico e arredo urbano; Stefano Sfascia delegato a Università, sanità, servizi sociali e protezione civile; Giovanna Sartori, cultura, istruzione, turismo e istituzioni giudiziarie. Del gruppo consiliare fanno parte, Luca Marassi, referente referente del sindaco in materia di: organizzazione interna, rapporti con l’Università e ricostruzione post sisma; Riccardo Pennesi,che si occuperà di politiche e associazionismo giovanile, comunicazione e rapporti con gli organi di informazione, ricerca di bandi comunitari, scuola e sport; Marco Marsili referente per le attività produttive e politiche per il lavoro, manifestazioni e spettacoli, servizi cimiteriali. 

Come noto sarà lo stesso sindaco Sborgia ad occuparsi  in maniera diretta della ricostruzione e dello sviluppo economico, affiancato nella ricostruzione da Anna Ortenzi che avrà in materia il ruolo di referente del sindaco, avendo scelto di rinunciare all'assessorato (nonostante abbia riportato il numero maggiore di voti della lista), proprio per dedicarsi completamente ad una fase così importante per la città. 
Nel corso della stessa seduta, sono stati nominati anche i capigruppo consiliari, nelle persone di Luca Marassi per la maggioranza e Gianluca Pasqui per la minoranza. Al termine l'elezione della commissione elettorale comunale; strette di mano e segnali di collaborazione tra minoranza e maggioranza, hanno chiuso il primo consiglio comunale molto partecipato dai cittadini.  Già nei giorni seguiti all'elezione, il sindaco si è ritrovato immerso in una serie di incontri e impegni istituzionali. " Sembra che in pochi giorni, dalla imminente visita del Papa alle altre situazioni riguardanti il comune, una marea di impegni si siano davvero concentrati- ha affermato Sborgia- Tanto lavoro e prima presa di coscienza del fatto che le cose da fare sono moltissime e complesse, tuttavia, credo che con l'aiuto dei ragazzi che fanno parte del gruppo, ce la faremo".
Dai banchi dell'opposizione, il capogruppo di "Radici al futuro" Gianluca Pasqui, consapevole che gli anni a venire non saranno semplici e necessiteranno di competenze importanti, si è detto "preoccupato nel vedere fuori dalla giunta l'ex segretario comunale Anna Ortenzi, la più votata dal popolo camerinese, la più esperta e preparata  della maggioranza, anche per il ruolo che negli anni si è trovata a ricoprire. Seppure potrà affiancare il sindaco come consigliere delegato, è vero che in questo ruolo non potrà votare, nè avere  tutti i poteri e l'operatività che le competerebbero se fosse in giunta. Oltre che sorprendermi, questo fatto preoccupa me, il mio gruppo e credo un po' anche la città".

C.C. IMG 20190613 WA0010


A Camerino, venerdì 14 giugno  a partire dalle ore 19.00, serata di festa di insediamento della nuova amministrazione,  dopo l’elezione del sindaco Sandro Sborgia. Voluta dalla nuova giunta comunale, la festa che si terrà presso i locali del Contram in via Le Mosse, sarà il condividere insieme un importante momento della vita cittadina.
La comunità tutta, è invitata a partecipare al momento conviviale, rallegrato dalla musica.

"
Iniziare insieme un nuovo percorso-afferma il consigliere Riccardo Pennesi- significa progettare,informare i cittadini, prendere insieme delle decisioni,  raccogliere le necessità e le volontà di tutti coloro che abitano sul nostro territorio, affinchè  l'amministrazione comunale possa essere messa in grado di capire le esigenzedella popolazione,cercare di risolvere questioni irrisolte e migliorare tutto quello che è possibile migliorare".  

C.C.

Iniziata da due giorni la demolizione di un palazzo di via Venanzio Varano, nel quartiere di Vallicelle a Camerino. Nell’area antistante al condominio, conclusa la bonifica dalla presenza di amianto, lo smantellamento avviene in sicurezza per le maestranze impegnate nei lavori.
Tra calcinacci e ammassi di macerie, quadri di vita familiare e ricordi si ricompongono negli occhi e nei cuori di chi vi ha abitato per anni, mentre la pala meccanica smonta pezzo dopo pezzo il palazzo.
IMG 20190610 152638

La relativa ordinanza era stata firmata il 7 gennaio 2019 dall’allora sindaco Gianluca Pasqui e poi notificata ai 34 proprietari degli appartamenti. Fortemente danneggiato dalle scosse, a seguito del sopralluogo del Gts si era constatato che la gravità dei danni riportati dall’immobile, non avrebbe permesso un intervento di messa in sicurezza provvisionale.
L’abbattimento dell’edificio consentirà a tre famiglie di fare rientro in una palazzina vicina che non ha riportato alcun danno ma, dichiarata inagibile per il pericolo indotto dall’immobile.
C.C.

Una corona in ricordo di Ugo Betti, nel 66esimo anniversario dalla sua scomparsa.
Un semplice gesto, ma sentito, quello del sindaco Sandro Sborgia che questa mattina, con una composta cerimonia, ha ricordato il poeta e drammaturgo deponendo una corona sulla sua tomba al cimitero di Camerino.
Ugo Betti, definito il più intenso e profondo drammaturgo italiano della prima metà del Novecento dopo Pirandello, nacque a Camerino il 4 febbraio 1892. Nella vita fu un magistrato capace di guardare oltre il carattere formale del diritto. Morì in una clinica romana a 61 anni, a causa di una brutta malattia; a lui si deve la composizione di opere che sono state tradotte e pubblicate in quasi tutte le lingue del mondo.
Proprio Camerino, in omaggio alla sua memoria, ha istituito il Premio Ugo Betti con lo scopo di mantenere viva la figura del poeta e al contempo valorizzare gli autori italiani contemporanei.
Nominata la nuova Giunta dal neo sindaco di Camerino Sandro Sborgia che ha reso noti gli assessori che la comporranno.
Due donne e due uomini affiancheranno il primo cittadino della città ducale che ha sottolineato il valore della squadra, evidenziando anche l'importanza dei consiglieri e di coloro che non sono stati eletti.
Il vice sindaco sarà Lucia Jajani che avrà anche la delega a bilancio, programmazione economica finanziaria, tributi, attività produttive e sport; a Marco Fanelli la delega a urbanistica, lavori pubblici, ambiente, politiche per la gestione dei rifiuti urbani e politiche per la gestione del verde pubblico e arredo urbano; a Stefano Sfascia la delega all’Università, sanità, servizi sociali e protezione civile; Giovanna Sartori avrà la delega a cultura, istruzione, turismo ed istituzioni giudiziarie.
Il sindaco Sandro Sborgia si occuperà in maniera diretta della ricostruzione post sisma e di sviluppo economico. Ad affiancarlo nella ricostruzione il consigliere Anna Ortenzi, che sarà referente del sindaco in materia. La stessa (che è risultata la più votata della lista “Ripartiamo” con 538 preferenze) ha scelto di non ricoprire alcun assessorato per dedicarsi completamente ed esclusivamente alla ricostruzione della città, per la quale si è resa operativa fin da subito dopo l’elezione.


Il gruppo consiliare sarà formato da Luca Marassi che sarà capogruppo di maggioranza e referente del sindaco in materia di: organizzazione interna, rapporti con l’Università (in collaborazione con l’assessore Sfascia) e ricostruzione post sisma (in collaborazione con il sindaco e con il consigliere Anna Ortenzi); Riccardo Pennesi, si occuperà di politiche giovanili e associazionismo giovanili, comunicazione e rapporti con gli organi di informazione, ricerca di bandi comunitari, scuola (in coordinamento con l’assessore Giovanna Sartori) e sport (in coordinamento con l’assessore Lucia Jajani); Marco Marsili referente per le attività produttive e politiche per il lavoro (in coordinamento con l’assessore Lucia Jajani), manifestazioni e spettacoli (in coordinamento con l’assessore Giovanna Sartori), servizi cimiteriali (in coordinamento con l’assessore Marco Fanelli).
"E' un passaggio fondamentale della vita amministrativa – ha detto il sindaco Sandro Sborgia - Ho voluto assegnare delle deleghe agli assessori dando, però, dei compiti specifici anche ai consiglieri proprio per avviare un percorso di crescita graduale in cui avranno sempre più spazio nel corso del mandato”. Convocato per giovedì 13 giugno alle ore 21 il primo Consiglio comunale della nuova amministrazione.


A Camerino, nuova affollata edizione degli "Aperitivi universitari" al Campus di Unicam. Il viaggio tra i sapori e la gastronomia internazionale arricchito dalla musica, ha riunito in un'unica location tanti studenti di diverse nazionalità. L'ideazione dell'evento si deve all'Associazione culturale Musicamdo, in collaborazione con l'Università, Corso di Laurea in scienze Gastronomiche, Comune di Camerino e il supporto di Contram

IMG 20190606 193245
Clima estivo e aria frizzante dal tramonto fino a notte fonda, per un bellissimo momento di confronto e dialogo tra culture diverse, reso ancora più emozionante e coinvolgente dalla presenza della P- Funking Band e dall'elettroswing dei torinesi "The Sweet Life Society".

FB IMG 1559856142759
" Ci fa piacere che l'appuntamento  sia sempre più partecipato e di forte richiamo per Camerino e per la sua università - ha dichiarato Daniele Massimi,presidente di Musicamdo - Siamo giunti al quinto anno di una manifestazione che, partita dal centro storico, per forza di cose abbiamo dovuto un po' rivedere nella formula. Il successo si ripete qui al Campus, grazie alla collaborazione tra studenti di tutti i paesi del Mondo, riuniti  per farci degustare i loro piatti. Grande sinergia con tutti gli enti coinvolti a cominciare da università e comune e un particolare  ringraziamento  va alle cuoche dell'Erdis che hanno supportato gli studenti in cucina. Il risultato è dunque una gran bella unione di forze. Da sottolineare i due elementi fondamentali che abbiamo inteso valorizzare- continua Massimi-; da un lato l'internazionalità e i tanti popoli diversi che si riuniscono per fare festa insieme con le preparazioni gastronomiche di tanti paesi del mondo e, dall'altro, l'elemento ecologico: tutti i materiali utilizzati, dalle posate ai piatti e bicchieri, sono infatti interamente biocompostabili".

IMG 20190606 195358 1
A rivolgere il saluto ai presenti a nome della nuova amministrazione comunale, è stato il consigliere Riccardo Pennesi, intervenuto alla manifestazione insieme alla compagna di squadra Maria Giulia Ortolani:  " Fa piacere respirare questa bellissima atmosfera di aggregazione tra i giovani universitari provenienti dalle più disparate nazioni e -ha sottolineato Pennesi- tra gli stessi giovani dell'intera città e di tutto il territorio. La sentita partecipazione e la positività di questi eventi, sono un elemento di forza che va sicuramente supportato e ampliato anche per iniziativa dell'amministrazione comunale. Da queste occasioni di confronto- ha aggiunto-  anche un momento di dialogo importante con tutte le componenti della comunità, per capire quali sono le necessità e i bisogni affinchè possa attuarsi una rinascita a tutti i livelli. Tra i primari obiettivi della nuova amministrazione, quello di velocizzare al massimo tutte le pratiche che serviranno per la ricostruzione, in modo da far rivivere il centro storico e riportarci il prima possibile iniziative di grande impatto come queste".   
C.C.
FB IMG 1559856135793

IMG 20190606 195741

IMG 20190606 193201


Un prodotto e un’azienda di eccellenza del territorio, protagonisti della Sagra della Pasta di Camerino #perlacomunità,  promossa dal Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, della Scuola secondaria di primo grado “ Boccati” di Camerino.
Successo e accoglienza entusiastica per la prima edizione dell'evento che, per tutto il pomeriggio e fino a sera, ha animato gli spazi del campetto polivalente adiacente la sede scolastica di via Medici. Partecipata da tanti ragazzi e dalle loro famiglie, la manifestazione ha riscosso il pieno apprezzamento anche da parte dell’azienda Pasta di Camerino, rappresentata per l’occasione dai titolari Lorenzo Maccari e Mara Mogliani. Due le tipologie di primi piatti con ingrediente base “la Pasta di Camerino” che hanno visto le cuoche della mensa scolastica, abili protagoniste nella preparazione di altrettanti invitanti condimenti. Un appuntamento festoso che ragazze e ragazzi, hanno saputo brillantemente arricchire con tornei, giochi e tanta musica. Promosso con il coordinamento di Actionaid nell’ambito del progettoResiliamoci” condotto da Coos Marche, l’evento ha destato la soddisfazione dello stesso Francesco Palena, presidente del giovanissimo Consiglio comunale, insediatosi poco più di un anno fa.
Alla gioiosa manifestazione sono intervenuti anche i consiglieri Riccardo Pennesi e Marco Marsili, della nuova amministrazione comunale di Camerino.
FB IMG 1559578008519

“ Grati per questo invito che abbiamo accolto con grande piacere. Abbiamo voluto essere presenti – afferma Riccardo Pennesi - per esprimere il nostro plauso per questo tipo di iniziative, secondo noi esemplari perchè fanno conoscere il bello di cui questo territorio è capace. Da qui ai cinque anni di mandato, è proprio nel nostro spirito promuovere, soprattutto nei giovani, la ricchezza delle realtà imprenditoriali delle nostre zone e favorirne l'emulazione. Come amministrazione,- prosegue il consigliere-  intendiamo invogliare e incentivare i nostri ragazzi ad emulare chi ha saputo mettersi in gioco, costruendo e irrobustendo sempre più la sua passione e il suo impegno. L’obiettivo che ci poniamo- aggiunge Pennesi- è proprio quello di offrire delle opportunità e una speranza ai giovani, invitandoli a mettere a frutto le loro idee in questa terra, seguendo l’esempio della famiglia Maccari e delle altre realtà imprenditoriali già presenti in zona. L' intenzione è dunque quella di supportare tutte le nuove imprese di giovani e quanti di loro vorranno investire il proprio futuro a Camerino e nei territori circostanti. E’ uno dei motivi per cui il primo cittadino Sandro Sborgia insieme a tutta la squadra di governo, è determinato a migliorare la collaborazione con i comuni limitrofi. Un’azione mirata a garantire rinascita a tutto l’entroterra dell’Unione Montana e una prospettiva ampia di sviluppo, anche sotto il profilo turistico. Turismo-che - conclude il consigliere- non potrà che giovarsi anche delle imprese eno-gastronomiche, della forza e della professionalità di un lavoro svolto con cura e passione”.
C.C.FB IMG 1559726299602





Pagina 1 di 4

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo